Poletti si scusa ma traballa. Ritorna l'ipotesi dimissioni

Mea culpa per la gaffe sui cervelli all'estero. Sui voucher: "Stretta in arrivo". Sfiducia da votare, pronto Nannicini

Poletti si cosparge il capo di cenere, chiede scusa, resiste ma è sempre più solo. Il ministro del Lavoro, finito nell'occhio del ciclone per la gaffe sui giovani italiani che lavorano all'estero, si presenta a palazzo Madama per un'informativa. Chiede nuovamente scusa: «Ho sbagliato, ma la campagna di insulti e minacce sui social media che ha coinvolto anche mia moglie e mio figlio non trova alcuna giustificazione». Ecco cosa aveva detto il ministro: «I giovani che se ne vanno? Ne conosco alcuni ed è un bene perché sicuramente questo Paese non soffrirà a non averli più fra i piedi. Se in 100mila sono scappati dall'Italia, non è che qui sono rimasti 60 milioni di pistola». Una gaffe coi fiocchi che ha imbarazzato anche una larga fetta di maggioranza oltre che i colleghi di governo. La prova plastica è che Poletti, in aula in Senato, parla in perfetta solitudine: nessun ministro accanto a lui e un applauso tiepido alla fine della sua arringa. Il problema è che si racconta che nel nuovo esecutivo Poletti sia un po' un pesce fuor d'acqua. Per ora il Pd lo blinda con le parole del capogruppo Ettore Rosato: «No», risponde secco a chi gli chiede se il ministro sia pronto a un passo indietro. E pure il vicepresidente del Pd Lorenzo Guerini esclude le dimissioni: «Assolutamente no». Tuttavia nel Palazzo si mormora che Poletti potrebbe lasciare a favore di Tommaso Nannicini, già sottosegretario alla presidenza del Consiglio nel governo Renzi, non riconfermato, e ora impegnato alla stesura del programma economico del Pd. La sua figura piacerebbe anche ai sindacati che di fatto si sono sempre interfacciati con lui per le più importanti vertenze sul tavolo.

L'attuale ministro del Lavoro è in imbarazzo non solo per le sue gaffe ma anche per le politiche messe in atto durante il governo Renzi. Tanto che Poletti ammette: «In relazione alle prime evidenze registrate dal monitoraggio sui voucher il governo considera necessaria la revisione di questo strumento per riportarlo all'origine di una copertura dei lavori occasionali per portarli fuori dal lavoro nero». Una specie di mea culpa confermata pure dall'analisi dei dati: «La disoccupazione giovanile rimane a livelli preoccupanti»; salvo poi cercare di individuare un piccolo spiraglio di luce: «nel 2008, prima della crisi, i giovani disoccupati erano 400mila, 707mila nel marzo 2012, a novembre 2016 erano 627mila».

Il ministro incassa il pollice verso dei verdiniani che per bocca di Barani ricordano: «Anche Claudio Scajola lasciò per una frase su Marco Biagi; mentre qui è molto più grave perché ne va del futuro dei nostri figli: mica tutti hanno il privilegio di contare su coop rosse che ottengono finanziamenti». Scontata la bocciatura di Movimento 5 Stelle, Sel e Lega, pronti a votare la mozione di sfiducia individuale già apparecchiata ma non ancora calendarizzata. Non è chiara, invece, la posizione di Forza Italia. Per ora si sono espressi alcuni senatori azzurri come Maurizio Gasparri che chiede una riunione del gruppo per decidere il da farsi: «Sono orientato a votare la sfiducia», dice. E il senatore Nitto Palma spiega: «Le sue scuse sono inaccettabili: Poletti prenda atto della situazione, che le sue dichiarazioni non possono essere scusate e faccia i passi che deve fare, togliendo quest'aula dall'imbarazzo nel momento in cui si dovrà votare, mi auguro di no, la mozione di sfiducia».

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 11/01/2017 - 09:01

Volevo dire ma intendevo dire. Due son le cose, o la bocca non è collegata al cervello o l'italiano è diventata una lingua interpretabile.

tormalinaner

Mer, 11/01/2017 - 09:04

Caro Poletti ti perdone se aiuti i miei due figli laureati e disoccupati con un bel posto di dirigente in una delle tue cooperative, possibilmente con finanziamento statale. Grazie!

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 11/01/2017 - 09:06

Solo in Italia, farabutti simili, possono fare i ministri. E poi criticano la gente perchè non crede più in questi balordi.

Ernestinho

Mer, 11/01/2017 - 09:12

E' l'unica cosa che possa fare! Ha offeso i tanti giovani che, con tanti sacrifici, vanno a lavorare all'estero. Le sue scuse sono fatte soltanto per convenienza!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 11/01/2017 - 09:21

"Non è chiara, invece, la posizione di Forza Italia.". Che notizia! Si aspetta, forse, che il "decisionista" di Arcore abbia finito di sfogliare la margherita...

montenotte

Mer, 11/01/2017 - 09:22

I tentennamenti di FI, in questo caso, non fanno che continuare lo sconcerto dei suoi elettori.Se non si è decisi in cose semplici,cosa ci state a fare in parlamento.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mer, 11/01/2017 - 09:46

via tutti e voto. che FI si fonda con NCD dicendo supporto ufficiale di "centrodestra" ai sinceri democratici e giullari vari

ILpiciul

Mer, 11/01/2017 - 09:49

Poletti, vai a casa, non sei degno del posto che hai dopo le offese rivolte ai ragazzi italiani; tanto un posto ben pagato c'è l'hai. Festeggia le dimissioni con un bel fiasco di lambrusco effervescente mi raccomando, così ti svegli e torni alla realtà, forse. Forza Italia: Stendaimo un velo pietoso. Da ex elettore di tale partito, non perdonerò mai ai suoi componenti il fatto di aver tradito la mia fiducia per non aver tagliato in modo incisivo le tasse, tanto per dirne una.

maurizio50

Mer, 11/01/2017 - 09:56

Un altro che ciarla senza pensare minimamente a quello che dice e, sopratutto che dimostra di essere totalmente inadeguato al ruolo che svolge. Un altro che salta fuori, come la Ministra della P.I. , dal carrozzone CGIL. un altro da mandare a casa più presto che in fretta , stante le capacità dimostrate , pari a zero!!!!

Duka

Mer, 11/01/2017 - 09:57

SCUSARSI E' TROPPO COMODO , NON SIAMO ALL'ASILO ANCHE SE IL SOGGETTO LO DOVREBBE FREQUENTARE ANCORA PER UN BEL PO'

fifaus

Mer, 11/01/2017 - 10:55

Insieme a Poletti, che vada a casa anche la Fedeli!! Sono impresentabili

Aegnor

Mer, 11/01/2017 - 11:49

E il bel addormentato sul colle ancora sta a chiedersi il come mai della mancata fiducia nella politica da parte degli Italiani,proprio vero,nessuno è più cieco e sordo di chi non vuole vedere ne sentire.

VittorioMar

Mer, 11/01/2017 - 11:50

...non sarebbe una grande perdita...!!

Fjr

Mer, 11/01/2017 - 11:57

se insieme a lui traballasse anche la Fedeli, non ci offenderemmo.

maxfan74

Mer, 11/01/2017 - 11:59

Chi sbagli paga. Si dimetta, ha sbagliato clamorosamente. I cervelli fuggono dall'Italia ed i politici ci restano, ci sarà pure un motivo.

Trinky

Mer, 11/01/2017 - 12:23

Poletti & Fedeli.......ma non avete ancora dato le dimissioni? Ma Gentiloni che fa, dorme e finge di non accorgersi di niente?

geronimo1

Mer, 11/01/2017 - 12:24

Manno' viva Poletti, tenetelo assolutamente li'....!!!! Fa allegria, ogni volta che compare in TV un ministro cosi' mezza Italia si sbellica dalle risate....!!!!!!! Serve il buon umore nel paese......!!!!!

cabass

Mer, 11/01/2017 - 12:35

Il bello è che ha detto la pura e semplice verità. All'estero mica ci vanno sempre i migliori, ma anche e soprattutto un sacco di gente senz'arte né parte, che non trova di meglio da fare che piagnucolare e dare la colpa al "sistema italiano che è morto", al "qui lavorano solo i raccomandati" e a tanti triti e ritriti luoghi comuni.

i-taglianibravagente

Mer, 11/01/2017 - 12:48

In italia funziona cosi....ci si scusa e tutti amici come prima. Conseguenze non ce n'e' mai, soprattutto se comprendono la parola "dimissioni". Il caso Fedeli, la ministra dell'universita' e dell'istruzione di cui per certo si sa che abbia frequentato le scuole elementari, e' ben peggiore e infatti e' gia' stato affossato da tempo.

leopard73

Mer, 11/01/2017 - 13:24

DIMETTITI VEDI DOVE SEI ARRIVATO CON LA TUA ARROGANZA BUFFONE

Giorgio Colomba

Mer, 11/01/2017 - 13:39

Poletti indifendibile tragga in fretta le inevitabili conclusioni, ma non dimentichiamo la "ministra" 'zero tituli' Fedeli: se il già ras delle coop "addapagà" subito per le questioni di forma connesse ai suoi sproloqui, la rossa (dentro e fuori) non diplomata tolga immediatamente il disturbo per ben più gravi vicende di pura sostanza.

marinaio

Mer, 11/01/2017 - 13:43

Premesso che Poletti lo vorrei vedere in galera, in questo caso sono dalla sua parte. Lui ha detto che a fronte di tanti bravi giovani che vanno all'estero ce ne sono tanti altri bravi che restano in Italia. Qual'è il problema? Chiedere scusa a quelli che vanno all' estero vuol dire offendere gli altri. Come al solito si strumentalizza tutto solo per fare un po' di demagogia.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 11/01/2017 - 14:02

Il polpettone poletti deve tornarsene a zappare la terra, questo è il suo vero mestiere, in coppia con la buffona fedeli. Pidioti, siete patetici!

uccellino44

Mer, 11/01/2017 - 14:08

Fa quasi pena ma quando uno nasce quadrato non può morire rotondo...e viceversa! L'ultima cosa che quest'uomo poteva fare era il ministro del lavoro mansione che, sia Renzi sia lui stesso, hanno scambiato per il capo fabbrica!!

evuggio

Mer, 11/01/2017 - 14:40

Dunque, quello che ha detto (IN VESTE UFFICIALE DA MINISTRO) è LONTANO da quello che pensa!?!?!? MARASMA MENTALE o MARASMA INTELLETTUALE o MARASMA MORALE? Un bell'agglomerato di personcine, pensando ad un'altra MINISTRA che scrive LAUREA ma voleva dire MATURITA', cioè pardon LICENZA MEDIA!!!! GENTILONI, questi di angioplastiche te ne rimediano una al mese SE NON CORRI SUBITO AI RIPARI MOSTRANDO GLI ATTRIBUTI!!!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 11/01/2017 - 15:20

L'uomo sbagliato, al posto sbagliato in un momento sbagliato...vai a casa ...!!

Sonia51

Mer, 11/01/2017 - 15:42

Ma guardate che faccia! Questo qua non si sa se è peggio quando parla o quando sta zitto.

0dino

Mer, 11/01/2017 - 15:48

si deve dimettere per flagranza in manifesta imbecillità

Ernestinho

Mer, 11/01/2017 - 16:08

Insieme a quegli altri che hanno definito i giovani disoccupati "bamboccioni" ed altri epiteti dovrebbe scappare subito dalla politica!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 11/01/2017 - 16:27

Meglio che prepari le valigie. i tuoi amici ti hanno già scaricato. Conviene a loro.

pastello

Mer, 11/01/2017 - 16:36

Un ministro che quando parla non sa quello che dice. Beh non vedo perché dovrebbe dimettersi, il suo quoziente intellettivo è perfettamente in linea con quello dell'attuale squadra di Governo.

Ritratto di enzo33

enzo33

Mer, 11/01/2017 - 16:55

Veda dottor Poletti, la parola parlata è preceduta quasi sempre da una rappresentazione mentale che si svolge internamente come un dialogo con la nostra anima -volontariamente o involontariamente- fino a raggiungere una nostra opinione a cui tutte le altre le risultano subordinate. Mi stia bene.

Epietro

Mer, 11/01/2017 - 19:07

Vedrà il sig. ministro che quando farà dare €.50.000/anno a quei giovani che vanno all'estero, saranno ben contenti di restare in Italia e non prendersi le sue intemerate. In fondo cosa vuole che sia, si tratta di un decimo di quello che riceve annualmente suo figlio.

Ernestinho

Gio, 12/01/2017 - 07:17

X "cabass". E ti pareva che non appariva il solito "bastian contrario" amico dei "politicanti"!

Ernestinho

Gio, 12/01/2017 - 08:59

Forse il poletti e qualche altro allegrone commentatore ignorano che la disoccupazione giovanile in Italia è al 40%!