Poliziotti pro-Salvini, la Questura di Ascoli apre un’inchiesta

Due agenti firmano la petizione in favore di Matteo Salvini e la Questura fa sapere di aver aperto un'inchiesta amministrativa per accertare i fatti

Tutto è iniziato con una foto postata dal responsabile della Lega nelle Marche, il senatore Paolo Arrigoni, in cui si vedevano due agenti di polizia fermarsi davanti al gazebo pro-Salvini per firmare la petizione in favore del ministro dell'Interno. In poche ore, lo scatto è diventato virale ed ha scatenato l'ira di molti, tanto che il senatore ha provveduto a eliminarlo dai social: "Poche ore dopo l'ho cancellata per ragioni di privacy e per rispetto a quei due ragazzi, sapendo che c'era il rischio che venisse strumentalizzata da chi non vede l'ora di infangare il lavoro delle nostre Forze dell'Ordine. Cosa che è prontamente avvenuta. Eppure quando i colleghi e le colleghe di quei due agenti vengono insultati o malmenati da spacciatori, clandestini, criminali o dai centri sociali nessuno muove un dito per esprimere indignazione...".

Ora, come riporta Il Corriere, la Questura di Ascoli Piceno ha fatto sapere di aver "aperto un’inchiesta amministrativa per l’accertamento dei fatti".

Commenti

oracolodidelfo

Dom, 03/02/2019 - 21:42

Se esiste Magistratura Democratica perchè due agenti di Polizia non possono firmare pro Salvini? Chi ha diffuso la notizia e la fotografia, non ha violato la privacy (anche se il gazebo era su suolo pubblico)?

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 03/02/2019 - 21:44

E si apre un'inchiesta,seppur solo amministrativa,per una cosa del genere? Ma il diritto di voto esiste ancora o è relegato solo ai komunisti? La Questura di Ascoli non ha niente di meglio da fare che fare le pulci a due suoi dipendenti? Ma stiamo diventando tutti pazzi?

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 03/02/2019 - 22:24

---mbferno---uno sbirro fuori servizio fa quel che vuole--pure andare al parco e dare da mangiare alle anatre---ma quando è in servizio no---te le devo dire io ste cose super elementari?---swag

giove4

Dom, 03/02/2019 - 22:33

com'è che i magistrati possono urlare la loro appartenenza politica, candidarsi e riprendere l'attività di magistrato a fine mandato? Perché gli agenti di polizia non sarebbero portatori degli stessi diritti dei primi?

killkoms

Dom, 03/02/2019 - 22:53

meglio firmare per i no-tav?

Ritratto di cape code

cape code

Dom, 03/02/2019 - 22:57

ElPirl, a parte che si sta parlando di una firma ad un gazebo che non e' aperto 24\24 , mica di andare a fare la spesa per la moglie..ma tu li chiami sbirri anche quando ti fermano per controllare la patente oppure come tutti i comunistelli te la fai sotto e li chiami sbirri solo da dietro il monitor o da incappucciato insieme ai black block??

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 03/02/2019 - 23:22

---cape code---per me le divise sono tutte sbirri ---pure mio padre è uno sbirro --ma il mio vecchio c'ha la greca--quindi non ho paura di nulla---swag

Ritratto di Carlo_Rovelli

Carlo_Rovelli

Dom, 03/02/2019 - 23:25

Oh bella, i magistrati possono essere politicizzati nel loro operato (come quelli del Tribunale dei Ministri di Catania contro Salvini) ma i poliziotti no?? Vedo una grossa contraddizione. Solidarieta' con gli agenti di polizia coinvolti in prima linea al mantenimento dell'ordine pubblico a fronte di un'invasione di clandestini.

steluc

Dom, 03/02/2019 - 23:35

Dovevano firmare alle primarie Pd, promozione all istante

ziobeppe1951

Lun, 04/02/2019 - 00:21

Salhamelec....e quegli “sbirri” di scorta alla sinistricola Finocchiaro,che portavano il carrello della spesa?

Ritratto di 02121940

02121940

Lun, 04/02/2019 - 01:05

Certo, essere dalla parte di Salvini é un grave reato. Cha poi siano dalla sua parte addirittura dei poliziotti non é accettabile. Mi presenterò alla Questura di Ascoli per essere arrestato: sono per e con Salvini. Inammissibile!

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 04/02/2019 - 01:18

Polemica del piffero.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Lun, 04/02/2019 - 02:34

E perché un indagine della procura ? Sicuramente non erano in servizio e potranno pure firmare le petizioni che vogliono o no ?

Happy1937

Lun, 04/02/2019 - 08:33

Perche’ un agente di polizia non e’ un cittadino italiano libero di esprimere il suo parere? Sotto inchiesta dovrebbe essere piuttosto il Questore di Ascoli che sembra coartare i diritti civili di una categoria di cittadini italiani.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Lun, 04/02/2019 - 08:36

cape code, ElPirl quando lo fermano diventa giallo come la faccina del suo nick.

Ritratto di navajo

navajo

Lun, 04/02/2019 - 08:44

Palllonaro itterico gli agenti della pubblica sicurezza possono fare quello che vogliono anche in servizio, sempre che i due, al momento della firma, lo fossero. Qualcuno ha fatto riferimento al loro essere militari, mentre militari non sono in quanto la polizia è stata demilitarizzata alla fine degli anni 70. Finiscila con le tue ridicole corbellerie. Se tu fossi stato contemporaneo di Darwin, lui ti avrebbe posto, nella scala evolutiva, come l'anello mancante tra il protozoo e l'ameba.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 04/02/2019 - 08:55

@elkid, pensa ai tuoi, che quando sono in servizio...........ma taciamo. Sì, sbagliamo, perchè anche noi dovremmo denunciarli, ma noi siamo stupidi, mandiamo bacini.

Mr Blonde

Lun, 04/02/2019 - 08:57

elkid in base a quale regola? se avessero firmato un banchetto ove si incitasse a comportamenti non legali sarebbe diverso, sono privi del diritto di voto e di espressione quando sono in divisa? sicuro si avrebbe la stessa serenità se avessero firmato qualunque altra petizione non invisa a certa parte politica?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 04/02/2019 - 09:00

@cape code 22:57...Lo lasci perdere!Lui gode quando le persone rispondono alle sue "esternazioni"!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Lun, 04/02/2019 - 09:01

@elkid, cercami un articolo di legge che dica che la polizia non può fermarsi per firmare. Vi attaccate su tutto. Dove sta il problema, forse non si sono fermati a firmare in un gazebo del PD? Allora se sono in servizio non potrebbero nemmeno andare al bar a prendersi un caffè, per scaldarsi un po'? Voi siete quelli del "Schiavo lavora" che c'è una famiglia di fannulloni comunisti che sta morendo di fame.

Reziario

Lun, 04/02/2019 - 09:15

@eLKid: sarò d'accordo con te, quando vedrò sparire magistratura democratica e tutta la politica dalle magistrature, le dichiarazioni varie di chi dovrebbe essere indipendente. Le regole se valgono per le FFOO devono valere a maggior ragione per chi le utilizza (PM e magistrati). Altrimenti è un'autocontraddizione.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 04/02/2019 - 09:29

Impossibile che quei due poliziotti non sapessero e sappiano quali siano le regole da rispettare quando si porta una divisa di rappresentante delle Forze dell'Ordine. Quindi bisogna pensare che i poliziotti, delle regole, semplicemente se ne sono fregati e se ne fregano. Questo di 'fregarsene' delle regole di una società o di una istituzione è un andazzo che sta diffondendosi sempre di più anche tra le Forze dell'Ordine. Come dire che oramai tutti o quasi tutti fanno inconsapevole riferimento solo ad una specifica legge che ovviamente non è quella fasulla del Diritto. (1)

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 04/02/2019 - 09:30

(2) Probabilmente quel gesto plateale dei due poliziotti vuole dire una sola cosa: che le Forze dell'Ordine sono in massa con Salvini. Riconoscono in lui il loro vero e probabilmente unico Capo. Ma è anche un velato avvertimento ai soloni rammolliti del politicamente e giuridicamente corretto: "Se Salvini vuole, noi siamo pronti ad una azione unilaterale e potenzialmente sovversiva contro i corrotti della Magistratura rossa". Insomma l'ipotesi di una reazione alla 'Erdogan', che potrebbe concretizzarsi anche in Italia, non sarebbe poi così campata in aria specie se la situazione italiana dovesse avere un'accelerazione degenerativa. Ovviamente quella della Questura è solo l'atto dovuto per salvare le necessarie apparenze.

mutuo

Lun, 04/02/2019 - 09:37

Inutile girarci intorno, i due agenti l'hanno fatta fuori dal vaso, sono stati ingenui. In divisa e durante il servizio non possono schierarsi apertamente in favore di una forza poltica. Sprovveduto si è rivelato chi ha pubblicato la foto sui social. Questa volta el kid l'ha detta giusta.

SeverinoCicerchia

Lun, 04/02/2019 - 09:48

date una medaglia a questi due

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 04/02/2019 - 09:52

-Alsikar- 09:29....Probabilmente!Lo scontro fra "pezzi dello Stato",parte "attualizzati" con il "sentito popolare maggioritario attualizzato" e parte legati a posizioni acquisite,"pregresse non attualizzate",e pertanto "sganciate" da questo "sentito",è inevitabile!

maxxena

Lun, 04/02/2019 - 10:07

Gent.mo Elkid,Dom, 03/02/2019 - 22:24 senz'altro corretto il fatto di essere in servizio o meno, ma in questo caso è solo una questione di ipocrisia. Ci sono stati molti casi di persone con cariche pubbliche o mansioni che hanno manifestato le loro opinioni durante il pubblico servizio.Le cito per tutti Magistratura democratica che ha sostenuto la campagna "Non siamo pesci" e nessuno ha detto niente, nonostante queste persone si fossero presentate con un ruolo pubblico a sostenere una propria (e legittima) idea politica. Ho l'impressione che la sinistra sia un po' troppo "sensibile" su queste cose che sfiorano il gossip locale. Presto leggeremo di magistrati che indagano sui contadini che producono il formaggio con la buccia nera o sul bronzo che tutti sanno essere una "lega" (utilizzata spesso per la facce).

CidCampeador

Lun, 04/02/2019 - 10:18

il pensiero e le opere delle toghe rosse invece sono intoccabili

Ritratto di wciano

wciano

Lun, 04/02/2019 - 10:28

Poliziotti politicizzati. Da radiare subito, che garanzie di imparzialità danno?

Giorgio Colomba

Lun, 04/02/2019 - 10:46

Pure la Polizia. I sovversivi rossi ammorbano tutti i gangli dello Stato. Oggi chi ha l'ardire di professarsi non di sinistra è perduto.

carpa1

Lun, 04/02/2019 - 10:59

@viciano: sicuramente molte più garanzie dei tuoi amici magistrati rossi, dal momento che quelli comandano senza rischi da dentro i loro tribunali emettendo sentenze spesso inqualificabili, mentre questi sono costretti a subire danni reali e pure morali per condanne ingiuste nel malaugurato caso dovessero far loro del male, anche se più che giustificato.

fenix1655

Lun, 04/02/2019 - 11:00

Tutto inizia dal livello di credibilità della nostra Magistratura e di conseguenza della Giustizia italiana. Speriamo in una riforma che permetta ai cittadini se non di scegliere, almeno di poter cacciare i magistrati che dimostrano di agire a titolo personale o a favore di qualche partito e non "nel nome del popolo italiano" come accade ora. Soprattutto speriamo in una separazione delle carriere ed alla conseguenza che se un magistrato scende in politica poi non possa più ritornare in Magistratura. Tutto quello che non va ora in Italia è solo una conseguenza di questo stato di cose.

buonaparte

Lun, 04/02/2019 - 14:22

da cittadino voglio una immediata inchiesta sulla questura di ascoli , come cittadini anche i poliziotti hanno diritto di partecipare alla vita politica del suo paese. questi poliziotti devono essere perseguiti solo se sul lavoro fanno prevalere le loro idee politiche sulla costituzione italiane nel fare il loro dovere .vanno invece licenziaTI TUTTI I MAGISTRATI CHE AMMINISTRANO LA GIUSTIZIA NON OSSERVANDO LA COSTITUZIONE ,MA LE LORO IDEE POLITICHE E LE INDICAZIONI DI PARTITO,COME QUELLI SICILIANI . DOVE E' IL CSM PRESIEDUTO DAL FIGLIO DI BERNARDO MATTARELLA ?

buonaparte

Lun, 04/02/2019 - 14:29

HANNO FATTO PIU DANNI QUESTI POLIZIOTTI POLLI CHE IN DIVISA FORSE HANNO FIRMATO AI BANCHETTI O I GIUDICI CHE CON LE PALANDRANE DI ERMELLINO E TOGHE VARIE DICONO COSE CONTRO SALVINI ALL'INAGURAZIONE DELL'ANNO GIUDIZIARIO? CREDO LE IL REATO FATTO DALLE TONACHE DELLA GIUSTIZIA SIA IMMENSAMENTE PIU GRAVE E NESSUNO SI E' MOSSO NEL CSM E ALTRI ORGANI STRAPAPAGATI DELLA MAGISTRATURA .VERGOGNA VERGOGNA CSM PRESIEDUTO DAL FIGLIO DI BERNARDO MATTARELLA AMICO DI ORLANDO SINDACO DI PALERMO . CAPISCI A ME

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mar, 05/02/2019 - 19:11

Ecco ci mancava solo questo adesso scommettiamo che un magistrato li manderà in Siberia e al diavolo la libertà di espressione?