Ponte Morandi, Decreto Genova pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Gemme commissario

Il presidente della Repubblica ha firmato il decreto approvato il 13 settembre dal Consiglio dei Ministri e che prevede varie misure per Genova

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il Decreto Genova. Il testo era arrivato nella mattina di ieri al Quirinale, anche se la forma definitiva per la firma è arrivato sulla scrivania del Presidente della Repubblica soltanto alle 14,30 di oggi. Il decreto è stato firmato dal presidente alle 17 in punto ed è stato pubblicto in Gazzetta Ufficiale questa sera. Entrerà in vigore da domani, 29 settembre 2018. Il decreto legge n. 109, il cosiddetto dl urgenze contiene oltre a "disposizioni urgenti per la città di Genova", anche disposizioni "per la sicurezza della rete nazionale delle infrastrutture e dei trasporti, gli eventi sismici del 2016 e 2017, il lavoro e le altre emergenze".

Il testo è stato approvato il 13 settembre dal Consiglio dei ministri. Tra le misure, spiccano la ricostruzione del ponte Morandi ad opera di “uno o più operatori” su indicazioni del commissario straordinario. E su questo nome, il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha detto che dovrebbe arrivare "entro oggi". Il leader leghista ha detto che "serve un manager, qualcuno onesto, pulito. Il nome lo hanno Conte e Di Maio. Per quello che mi riguarda spero che si chiuda oggi".

A quanto apprende l'Adnkronos da autorevoli fonti di governo, sarà Claudio Andrea Gemme il commissario per la ricostruzione del ponte Morandi di Genova. 70 anni, genovese, Gemme proviene da Fincantieri - azienda che per il vicepremier Luigi Di Maio dovrebbe ricostruire il ponte - ed è un nome, viene spiegato dalle stesse fonti, che ha trovato consenso soprattutto nella Lega, che ha fatto pressing affinché venisse affidato a lui un ruolo al quale il decreto emergenze attribuisce ampi poteri.

Il M5S ha chiesto e ottenuto che Autostrade venisse tenuta fuori dalla ricostruzione, lasciando la "patata bollente" della scelta del commissario per lo più in mano al socio di governo. Gemme è stato toccato in prima persona dalla tragedia del ponte crollato lo scorso 14 agosto: la madre figura nella lista degli sfollati.

Commenti

FlorianGayer

Ven, 28/09/2018 - 20:42

Gemme non "proviene" da Fincantieri. Gemme, se non si dimette da Fincantieri oggi stesso, è di Fincantieri. Possiamo presumere abbia una grande fiducia nella capacità di tale società a ricostruire il ponte di Genova, anche se non hanno mai fatto lavori vagamente simili né sono attrezzati a farli. E' una questione di feeling.

ESILIATO

Ven, 28/09/2018 - 21:56

Mozzarella, ora puoi tornare a mangiarti la cassata.

peter46

Ven, 28/09/2018 - 22:23

Ci dispiace proprio...e proprio tanto...che non sia stato scelto il governatore Toti.Speriamo che non si suicidi,vah!