Porte aperte agli immigrati

La Gran Bretagna dice no al piano Ue: bisogna respingerli anche contro la loro volontà

Sull'immigrazione, la montagna Europa si è spaccata e ha partorito un topolino, per di più dai contorni indefiniti. Lasciamo ad altri il compito di enfatizzare l'accordo raggiunto ieri a Bruxelles e definito dalla ministra Ue Federica Mogherini «un passo da gigante». In sintesi l'Europa, se ho capito bene, ha deciso di prendere tempo sul via libera all'uso della forza per fermare gli scafisti e di ripartire per «quote» nazionali l'accoglienza di profughi già sul territorio europeo e di altri 20mila già ospitati in centri di accoglienza all'estero. Noi la pensiamo come il ministro degli Interni inglese, Theresa May, che sul Times di Londra aveva anticipato ieri il suo giudizio negativo e il rifiuto di accogliere un solo immigrato in più: «I migranti - ha detto la signora - dovrebbero essere respinti e basta, un approccio diverso non fa che favorire le traversate e incoraggiare ancora più persone a mettere la loro vita in pericolo».

Quella inglese (Danimarca, Irlanda, Repubblica Ceca e Slovacchia sono sulla stessa linea) mi sembra l'unica politica di buon senso. A esprimerla non è un pericoloso razzista, ma l'autorevole membro di un autorevole governo conservatore di un autorevole Paese culla della democrazia europea e mondiale. Il tutto sul più autorevole quotidiano europeo che ha pubblicato senza battere ciglio. I casi sono due: o il premier Cameron, appena rieletto a larga maggioranza, è diventato di colpo leghista, o dobbiamo ammettere che le posizioni sostenute dal presunto matto Matteo Salvini (e modestamente da noi fin da tempi non sospetti) sono in linea con le tradizioni del conservatorismo liberale e con i principi di libertà e giustizia.

Dobbiamo prendere atto, se mai ce ne sia stato bisogno, che l'adesione acritica dell'Italia a questo trattato dimostra che quello di Renzi è un governo di sinistra fortemente condizionato dall'ala più estrema del Pd. E, ovviamente, è la controprova del fatto che il ministro degli Interni Alfano - ieri esultante - sia di sinistra e il suo partito assolutamente inutile a chi vorrebbe rappresentare.

La sintesi è che ci terremo gli immigrati esattamente come li abbiamo subiti in questi anni. Ma da oggi, con la decisione di Cameron, siamo meno soli nel sostenere la necessità di bloccare gli sbarchi. Certo, ci vorrebbe anche un grande partito italiano, oltre alla Lega, che abbia il coraggio di essere conservatore.

Commenti
Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Gio, 14/05/2015 - 15:17

La lega diventerà un grande partito italiano perché è rimasta l'unica forza politica che è in grado di mettere in pratica ciò che la stragrande maggioranza degli italiani chiede.

Giovanni2.1

Gio, 14/05/2015 - 15:22

Ha proprio detto bene, "ci vorrebbe un grande partito di cd"...ma quale?...

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Gio, 14/05/2015 - 15:25

Caro Sallusti, perché allora continuare a sostenere FI, che a sua volta è divenuto un partitino di poco superiore e dello stesso orientamente di quello di Alfano?

Altoviti

Gio, 14/05/2015 - 15:47

Egregio direttore, penso che sarebbe giusto togliere la cittadinanza ad Alfano e a Renzi "a causa di svolgimento di attività incompatibili con l'obbligo di fedeltà alla Repubblica" come dice la legge, infatti favorire l'immigrazione clandestina è equiparabile al lavoro che fanno gli scaffisti e le mafie che trafficano uomini. Oppure si potrebbe provvedere a fare un referendum contro i decreti che li hanno nominati ai loro posti.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 14/05/2015 - 16:00

un grande partito italiano, oltre alla Lega,...quello del sor Tentenna da Arcore, per caso?

maxvinella

Gio, 14/05/2015 - 16:30

Sallusti, come sta Silvione? Ho letto che ha avuto un problema di salute.

Ritratto di kikina69

kikina69

Gio, 14/05/2015 - 16:47

ma scusi Dott. Sallusti...se Alfano è di sinistra, perchè era il famoso "delfino" di Berlusconi???!?! Spero che stavolta mi pubblicherete

Luxmundi

Gio, 14/05/2015 - 17:18

Fare accordi con un paese africano neutrale, che concederebbe in uso all'ONU (con contributi economici e aiuti) una porzione di territorio come zona franca in cui costruire centri di accoglienza dove tenere per il tempo necessario i profughi veri, bloccandoli e smistandoli con operazioni di controllo di personale ONU prima che arrivino in libia

Pinozzo

Gio, 14/05/2015 - 17:22

grande nosferatu.. 'ci vorrebbe, oltre alla Lega'.. lui ci prova sempre a tirare l'acqua al mulino del padrone, anche quando il pozzo e' secco. se uno crede in queste idee vota lega, perche' mai dovrebbe votare il preg?

Zizzigo

Gio, 14/05/2015 - 17:45

A guardarci bene, quello dell'Europa, non è un topolino, ma qualcos'altro, uscito dall'altro pertugio, quello sbagliato.

elpaso21

Gio, 14/05/2015 - 19:08

Ovvio che quella inglese è l'unica politica di buon senso. Se si attuassero i respingimenti in modo serio, in poco tempo non proverebbero neanche più a traversare il mare e il problema sarebbe risolto. Ad ogni modo quello che sta facendo la Mogherini è pur sempre un passo avanti, dato che segna una prima presa di coscienza del problema da parte degli stati europei, e quindi se si attua una condivisione di responsabilità le cose potrebbero cambiare in meglio. A lungo andare potrebbe anche prevalere la tesi che gli sbarchi vanno in ultima analisi impediti. Quindi stiamo a vedere quale sarà l'esito finale.

Edmond Dantes

Gio, 14/05/2015 - 19:34

Basta col cretinismo parrocchiale (copyright by Vittorio Feltri) ed il terzomondismo di matrice cattocomunista che ormai ha occupato anche il soglio di Pietro. Basta col mito del "dialogo" con chi finge di dialogare solo nell'attesa del momento favorevole per poterti sgozzare. Basta con l'accoglienza indiscriminata che piace solo a chi ha in odio la nostra civiltà'. Ben venga un nuovo Riccardo Cuor di Leone a svergognare le smidollate antropologie di tutti i progressisti d' Europa tra le quali si distinguono per totale imbecillità' politicamente corretta quelle di casa nostra.

opinione-critica

Gio, 14/05/2015 - 19:41

Che Alf-Ano è inutile è ovvio, il problema è che è pure dannoso. Che l'Europa per la Mogherini è solo una passerella per mettersi in mostra è noto, i nostri politici non sono all'altezza di Cameron, pensano al loro portafoglio e ha svuotare quello degli italiani. Gli immigrati vivono a sbaffo e noi paghiamo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 14/05/2015 - 20:22

Tutta quella fatica per andare a prenderli sul bagnasciuga libico: fateci un bel tappeto rotante dalla Libia fino a Reggio Calabria e vi leverete rischi e impicci.

mariolino50

Gio, 14/05/2015 - 20:25

SEmbra la scoperta dell'acqua calda, se li respingi è per forza contro la loro volontà, altrimenti se ne starebbero a casina propria. Andrebbero buttati fuori anche la amggior parte di quelli che ci sono, privilegiando chiaramente i muslim, che al solo vedere le donne velate mi viene un forte nervoso, e a mia moglie anche di più. I veri perseguitati politici sono una infima minoranza, in quanto dovrebbero essere politici in vista nei loro paesi, ad esempio come fù Pertini in Francia ai tempi del fascio, o i fratelli Rosselli poi ammazzati lo stesso, gli altri a casa, possibilmente con le buone.

luigiB3

Ven, 15/05/2015 - 00:14

Il titolo e' veramente rassicurante, per Ciao Ki. Eh si, siamo passati da Bella Ciao a Ciao Ki. Bel passo in avanti. Tuttavia, la colpa e' di Roma che si considera la capitale del mondo. Solita mania di grandezza... Indi per cui, arriveranno tutti qua a farsi mantenere (c'e' un passa parola da brivido blue). Oh, si. Qualcuno di loro lavora e i komunisti ("mai" in campagna elettorale, loro) a dirci che sono una risorsa. Gia', per le varia asso umanitarie si, vero. Mi chiedo dove sono i partigiani, quelli che "liberarono" l'italia per cui vinsero la guerra contro Adolfo e Benito. Dovrebbero essere GELOSI della loro patria che sta per essere AFRIKANIZZATA per cui OCCUPATA. Loro, i partigiani, hanno avuto anche dei morti nei combattimenti. Forse. Prima parte

patrenius

Ven, 15/05/2015 - 07:55

Quanto invidio l'Inghilterra! Già avevo ammirato l'elezione compatta di Cameron. E da noi? Quasi mezzo secolo di sessantottismo hanno distrutto l'identità nazionale e hanno creato una classe politica dispersiva, corrotta e in malafede.L'Italia? non esiste più, ormai siamo la provincia di confine dell'impero islamo-africano. Qualcuno salvi i ns figli e le ns donne.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di alejob

alejob

Ven, 15/05/2015 - 12:43

Sallusti, inutile dire e ridire sempre le stesse cose, se noi non cambiamo questo governo, si avvererà quello che ha previsto la veggente Thelma, la barca Italia "AFFONDERA" (Lei disse tempi BUI), a partire dal 2016. Siamo vicini Sallusti, o si fa qualc'osa ora o sarà per il nostro paese un fardello che dobbiamo sopportare a oltranza, dal momento che statiche Mondiali dicono, che i negretti entro il 2050 sorpasseranno il numero dei DUE MILIARDI. Auguri dove andranno a PARARE.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 15/05/2015 - 14:12

Beh, che c'è di strano, i nostri fratelli islamici malesi, l'Islam è la religione fondante di quello Stato, mentre tollera, si dovrebbe vedere come, le altre confessioni, non ha accolto profughi della minoranza islamica birmana che su battelli vagavano da giorni nel Golfo del Siam. Se questi sono i fratelli mussulmani ... come dicono i sinistrorsi FATEVENE UN BUON CATALOGO DI RAGIONI ... per non finire a trastullare le vergini in Paradiso.