Renzi bluffa, Almaviva muore

«Abbiamo salvato 3mila posti di lavoro, il sottosegretario al Lavoro Teresa Bellanova è stata brava». Passata la festa, gabbato lo santo, si dice al Sud. E in effetti dai toni trionfalistici di Matteo Renzi con cui il 31 maggio scorso il premier si bullava di aver risolto la vertenza Almaviva oggi siamo alla dura realtà. Nessuno di quei posti di lavoro è stato salvato, anzi. La norma salva Almaviva (in pratica, chi delocalizza perde gli incentivi) è stata inserita nel ddl Concorrenza ma è rimasta lettera morta e non verrà approvata fino a gennaio 2017. Nel frattempo i lavoratori di una delle sette sorelle dei call center sono appesi a un filo. Ci sono 75 giorni per evitare i licenziamenti di massa, a volte mascherati da trasferimenti coatti (da Palermo a Rende, ad esempio). Renzi ha bluffato, Almaviva muore.

Commenti

ziobeppe1951

Dom, 09/10/2016 - 15:28

Mi ricorda la figura ebete nel film bianco rosso verdone

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 09/10/2016 - 16:22

Ma chi è che non si è ancora accorto di quanto faccia lo sbruffone e non ne indovina manco una. E aspettate a vedere al 2018 (perchè prima non se ne va, se non con una guerra civile) che disatri di conti dovranno sobbarcarsi sul gobbone quelli che arriveranno dopo. Non lo auguro nemmeno a quelli del suo partito, verrebbero lapidati subito, ma la colpa è di colui che li ha lasciati, sapete chi è.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 10/10/2016 - 11:44

Avevate dubbi?