Il premier compra gli statali con i soldi dei pensionati

Il governo vuole l'appoggio dei sindacati in vista del referendum e apre sul rinnovo dei contratti della Pa

Roma Tra i pensionati (o meglio i pensionandi) e gli statali, il governo potrebbe decidere di buttare giù dalla torre i primi, premiando i dipendenti pubblici con il regalo più atteso: lo sblocco dei contratti, quindi degli aumenti, fermi al 2009. L'idea ha preso forma nei giorni a cavallo di Ferragosto. Mentre tutte le analisi e i retroscena si concentravano sulla previdenza, a Palazzo Chigi si pensava a come accontentare i 3,5 milioni di lavoratori dello stato e degli enti pubblici.

La scorsa legge di Stabilità ha già stanziato 300 milioni per il rinnovo. Misura «simbolica» per stessa ammissione del premier Matteo Renzi. Ma anche il segno che è finita l'era degli stipendi pubblici bloccati, iniziata nel 2010 dal governo Berlusconi.

Con i margini della spesa ridotti all'osso se non azzerati dalla crescita del Pil sotto le aspettative e con un ministero dell'Economia pronto a fare le barricate per evitare una «finanziaria» elettorale, nessuno pensava che la sessione di bilancio ripartisse da una delle promesse del governo meno realizzabili e invece ieri il sottosegretario all'Economia Enrico Zanetti, peraltro un rappresentante dell'ala liberale del governo, ha spiegato che il rinnovo dei contratti nella pubblica amministrazione «è una priorità» che viene prima «del tema delle pensioni». La pubblica amministrazione «ha avuto un blocco comprensibile» dei contratti, che «si è protratto troppo a lungo».

Pesa chiaramente la sentenza della Corte costituzionale del 2015 che ha dichiarato illegittimo il blocco. Ma anche le pressioni dei sindacati che ieri si sono fatti sentire chiedendo un rinnovo pieno dei contratti. Il segretario generale della Uilpa Nicola Turco ha fatto una cifra precisa: «Il costo di un rinnovo triennale dei contratti si attesta, a regime, intorno ai 7 miliardi di euro ed è quindi questa la cifra che il governo deve mettere sul piatto». Il mancato incremento in busta paga degli statali è pesato «almeno 212 euro lordi al mese», ha spiegato Michele Gentile, coordinatore del dipartimento del pubblico impiego della Cgil.

I dipendenti pubblici hanno perso in 7 anni di blocco contrattuale da 3 a 5 mila euro medi. La richiesta dei sindacati è di un aumento di 150 euro e «il minimo che serve per rinnovare i contratti è una cifra compresa tra i 7 e gli 11 miliardi» nel triennio, ha concluso il segretario generale della Cisl-Fp Giovanni Faverin.

Pressioni che fino a poco tempo fa il governo avrebbe semplicemente ignorato. Non oggi, con il referendum costituzionale alle porte. Gli statali sono un elettorato di sinistra e il governo Renzi vuole recuperarli. Conti pubblici permettendo. Il rinnovo dei contratti degli statali andrà interamente finanziato con tagli alle spese o con nuove tasse, che ieri lo stesso Zanetti ha escluso. Esattamente come il pacchetto pensioni. Le misure annunciate dal governo costeranno più del previsto, circa 3 o 4 miliardi e così il pacchetto potrebbe essere ridimensionato, se non stralciato, a favore dei contratti pubblici.

Commenti

VittorioMar

Mer, 17/08/2016 - 09:29

....cosa non si fa per sovvertire l'esito del "Referendum"!!!...ma rimane sempre "NO"!!

jackmarmitta

Mer, 17/08/2016 - 09:41

SIETE DUE VERMI SCHIFOSI, VERGOGNATEVI SEMPRE SULLE SPALLE DEI PENSIONATI. TU RACCONTA BALLE I TUOI PRIVILEGI NON LI TAGLI VEDI LE FERIE A RIO COL TUO GIOCATTOLINO NUOVO

Giulio42

Mer, 17/08/2016 - 09:48

Spero che molti pensionati si ricordino che grazie a Renzi non abbiamo avuto l'adeguamento annuale delle pensioni. Già, loro non sono metalmeccanici e 12.000 euro sono il minimo per vivere.

Ritratto di rebecca

rebecca

Mer, 17/08/2016 - 10:14

come sempre accade verranno utilizzati i soldi risparmiati dalle perequazioni e dal non rimborso di quanto rubato sulle pensioni. pensionati ricordatevi di come ci ha trattato il governo di frottolo, andando addirittura contro una sentenza della Corte Costituzionale. Per tutto ciò il bamboccio e i suoi compagni di merende non sono neppure stati SANZIONATI. Ma in quale stato di m@@@a viviamo?

Ernestinho

Mer, 17/08/2016 - 10:36

Prima hanno tartassato gli statali con blocchi del contratto, adesso li tartassano con pensioni ferme! E così per tutti i pensionati!

belmoni

Mer, 17/08/2016 - 11:01

No no NO NO NO te ne devi annààà!

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Mer, 17/08/2016 - 11:15

La politica monetaria di Draghi e' stata ormai implementata e serve come da manuale di economia a porre le condizioni per una ripresa, politiche fiscali a livello europeo sono osteggiate dalla Germania, politiche fiscali domestiche sono impossibili per i vincoli di deficit di bilancio imposti dalla UE, la spinta alla crescita del Pil data dall'export si è' esaurita per la crisi economica internazionale , investimenti privati ed esteri in caduta libera per via di una burocrazia da terzo mondo e una giustizia sovietica..l'unica possibilità di rilanciare la crescita e' data dalle riforme istituzionali e dai consumi interni..secondo la formula.. meno spesa pubblica=Meno tasse= più consumi= più investimenti=più' domanda e crescita...quest' ultima opportunità non può essere colta finché al governo c'è il PD che raccoglie consensi , come giustamente sottolineato nell'articolo, tra gli statali che rappresentano la quint'essenza della spesa pubblica, .. E con il Cazzaroal potere, un fantoccio teleguidato dalla casta dei poteri forti e burocrati che non vuole vere riforme che porrebbero fine ai propri privilegi ottenuti da sempre sulla pelle del popolo! Le elezioni non danno certezza per un cambio di marcia ma lo status quo certifica come tutte le statistiche stanno accertando il sicuro declino! Bisogna ridare la parola al popolo!

Keplero17

Mer, 17/08/2016 - 11:19

beh mi sembra ovvio, è vero che anche i pensionati votano, ma gli statali possono scioperare e bloccare la vita del paese, quindi la scelta elettoralistica è stata ben ponderata.

mezzalunapiena

Mer, 17/08/2016 - 11:20

paese strano quando ci sono le elezioni e/o referendum sbloccano i contratti della pa mentre per i pensionati(aumenti fermi dal 2011) nessuno ne parla tanto meno i sindacati che molto onestamente se non ci fossero sicuramente l'italia godrebbe di vantaggi enormi.

Ernestinho

Mer, 17/08/2016 - 11:24

Ho visto in trasmissione oggi che un parlamentare, ex sindacalista comunista, guadagna €. 450.000 all'anno. Non c'è che dire, per loro i soldi ci sono sempre!

dadorso

Mer, 17/08/2016 - 11:38

i soldi per le pensioni vanno usati per le pensioni, dovete smettere di attingere dove il governo non ha mai versato tra l' altro .......LADRI FARABUTTI

Ernestinho

Mer, 17/08/2016 - 11:38

Renzi, "La vendetta è un piatto che si consuma freddo". I pensionati si ricorderanno di te per con l'interpretazione personalissima della Sentenza della Corte Costituzionale, sia per la mancata corresponsione degli €. 80, sia per tutto il resto. Ci rivedremo alle prossime votazioni!

Ritratto di calzolari loernzo

calzolari loernzo

Mer, 17/08/2016 - 11:43

un antico proverbio recita così < quando la coperta è corta se si copre la testa si scoprono i piedi>

meloni.bruno@ya...

Mer, 17/08/2016 - 11:48

Da buon democristiano Renzi,ha fatto sua la massima di Andreotti!:il potere logora chi non ce l'ha!Si smentisce da solo,aveva detto che non sarebbe stato in eterno primo ministro,ma l'appetito vien mangiando,e il menù è troppo invitante per rinunciarci.

unosolo

Mer, 17/08/2016 - 12:05

unico governo che non rispetta le sentenze condannando i pensionati a perdere per i quattro ani passati oltre diecimila euro , oltre duemila euro x anno e il prossimo sarà anche peggio , incapace a gestire le risorse ha raschiato soldi da enti , pensioni , industrie e tutte le attività che hanno reso ricca la Nazione , ha favorito il parassitario e lo spreco istituzionale , ha preso soldi ai servizi e questi li hanno presi direttamente nelle buste paga , ladri al potere ed incapaci a gestire il grande patrimonio Italiano , quello che stanno svendendo come le azioni per fare cassa e falsare il bilancio Nazionale,.

Blueray

Mer, 17/08/2016 - 12:11

Nel 2014 inflazione prossima a 0. Nel 2015 e 2016 mese per mese sempre sotto zero. PIL reale: 2012 -2,5, 2013 -1,9, 2014 -0,4. Ora, Corte costituzionale a parte che renzi ascolta solo quando comoda e quando no è come non avesse detto nulla, se il Pil è negativo e l'inflazione anche ma di che adeguamento salariale stiamo parlando, adeguamento a che cosa? Stiano contenti i pubblici dipendenti dato che i pensionati contributivi fino al dl 65/2015, che ha fissato il coefficiente di capitalizzazione a 1, perdevano quattrini anno per anno sul montante contributivo nozionale, mentre i dipendenti non aumentano ma neanche riducono gli emolumenti!

scalette

Mer, 17/08/2016 - 12:13

RENZI vuole comprarsi 5.000.000 di SI degli statali? bene, noi pensionati votiamo tutti uniti per il NO,e si ricordi il signor RENZI che siamo 17.000.000 ( dicasi DICIASETTEMILIONI) di potenziali ELETTORI.

unosolo

Mer, 17/08/2016 - 14:29

scalette ,,, ci puoi scommettere! ma i comunisti senza pensieri , quelli che votano PD attualmente , voteranno sempre quello che dice il segretario e se il segretario gli dice che gli regala 80 euro quelli votano si sempre anche se muoiono di fame tanto hanno votato contro la DX a prescindere , ricordiamoci la disgrazia del segretario del CGIL Epifani quello del NO a prescindere e prima di lui il cinese , quelli che hanno distrutto la classe operaia e pensionati,prossimo ano inflazione in perdita scenderano stipendi e pensioni come nel passato.

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 17/08/2016 - 14:46

Non si azzardi a tanto frottolo. Chi ha la fortuna di un posto di lavoro deve solo ringraziare la buona sorte, altro che "rinnovo del contratto scaduto da anni" che è roba da preistoria. Pensi a tutti quelli che il lavoro l'hanno perso e a tutti gli stranieri che il lavoro l'hanno rubato agli italiani piuttosto.

Duka

Mer, 17/08/2016 - 15:25

C'è solo da sperare che gli italiani onesti e lavoratori siano molto meno idioti di chi pretende di governare.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 17/08/2016 - 16:22

E pensare che basterebbe FERMARE LE NAVI TRAGHETTO e rimpatriare qualche centinaia di migliaia di "RISORSE" per disporre dei soldi necessari a farlo. Poi però chiuderebbero le LORO COOPERATIVE che di tasse non ne pagano!!!lol lol AMEN.

Zizzigo

Mer, 17/08/2016 - 16:31

Togliere ai pensionati per dare agli statali... se i pensionati non hanno niente, gli statali si dovranno accontentare di quello. Frottolo non sarà in grado di fare altro!

Ernestinho

Mer, 17/08/2016 - 17:09

E per i pensionati le detrazioni fiscali sono minori dei dipendenti in servizio! Motivo, boh! Ma questa è una normativa che risale alla notte dei tempi!

Ritratto di manasse

manasse

Mer, 17/08/2016 - 17:30

Non c'e che dire e imbattibile solo sulle balle che racconta il resto e uguale a zero

vince50_19

Gio, 18/08/2016 - 06:49

5° tentativo (si può esprimere un pensiero in libertà in questo tema e in questo giornale,ancora?) Le pensioni erogate in Italia sono 23 milioni, i pensionati sono poco meno di 17 milioni.. Quindi molti ne hanno almeno due. Detto questo, "caro" Renzi stiamo assistendo a "80€ vers. 2.0"? Una pioggerellina di denari di democristiana memoria che si avvicina sotto varie forme per .. scontentare milioni di italiani? Questo sarebbe il nuovo che avanza con contorno di ping pong tipo SB si - SB no??? Veis propite rot i tabars..