Processo civile, il Csm boccia la riforma: "Non toccate le ferie dei giudici"

Il parere approvato all'unanimità. La Sesta Commissione del Csm contro il governo Renzi: "La riforma è a rischio incostituzionalità"

"La scelta di intervenire con decreto legge comporta delicati profili di compatibilità costituzionale". In un parere approvato all'unanimità, la Sesta Commissione del Csm ha bocciato il decreto sul processo civile che sarà discusso domani dal plenum in una seduta straordinaria. Nel mirino, in particolar modo, il taglio delle ferie dei magistrati bollato come "controproducente". "Gli interventi proposti con il decreto legge sul processo civile - si legge nel parere del Csm - non appaiono particolarmente idonei ad assicurare un reale incremento dell’efficienza del sistema giustizia".

Nel corposo parere di un’ottantina di pagine i consiglieri della Sesta Commissione del Csm puntano l’indice contro la "frammantarietà e la segmentazione" degli interventi legislativi che si sono succeduti negli ultimi anni sul processo civile con "il reiterarsi di molteplici decreti, ognuno di essi introduttivi di una riforma presentata come risolutiva dei mali della giustizia civile". E osservano che se in astratto è possibile intervenire con decreto legge sulle questioni che riguardano la giustizia, quello che non si può fare è, continuando su questa strada, introdurre di fatto "una rilevante riforma processuale o ordinamentale" attraverso "uno strumento che il costituente non ha predisposto per tale finalità". Peraltro nel decreto ci sarebbe, a detta del Csm, un "disallineamento" tra premesse ("la necessità e urgenza di intervenire in tema di giustizia civile") e contenuto, visto che questo "coinvolge non solo la magistratura giudicante civile, ma altresì quella penale e la magistratura requirente". "È necessario chiedersi se non sia più opportuno - scrive ancora la Commissione - abbandonare lo schema di riforme volte a fornire risposte di immediato impatto, e tuttavia non sufficientemente ponderate oltre che 'a costo zero', aprendo invece a un più ampio dibattito con gli operatori, dentro e fuori le aule parlamentari, assicurando in questo modo , sia pure in tempi più lunghi, una più organica e ponderata riflessione sulle necessarie modifiche".

Commenti

michele lascaro

Mer, 08/10/2014 - 17:29

Hanno ragione, poverini, con l'eccessivo lavoro svolto annualmente!

giovanni PERINCIOLO

Mer, 08/10/2014 - 17:30

"La scelta di intervenire con decreto legge comporta delicati profili di compatibilità costituzionale". Squallido commento!

Ritratto di depil

depil

Mer, 08/10/2014 - 17:48

siete voi membri della cupola CSM che violate la Costituzione ogni istante dei vostri ignobili lavori, siete la vergogna dell'Italia centro di corruzione e malaffare.

Ritratto di depil

depil

Mer, 08/10/2014 - 17:51

sono loro a coprire tutti i misfatti di magistrati criminali e farabutti, sono loro ad avere più volte avallato golpe eversivi e terroristici. Solo Cossiga diede a questi farabutti la giusta risposta schierando contro di loro le forze di polizia

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 08/10/2014 - 17:55

Il CSM è principalmente l'organo di autogoverno della magistratura per promozioni, trasferimenti, provvedimenti disciplinari, nomine, ecc. Possono, se richiesto dal Ministro della giustizia, fornire pareri sui disegni di legge che riguardano l'ordinamento giudiziario. Da quello che scrivono mi sembra che travalichino le loro funzioni, intervenendo su questioni di opportunità che sono prettamente politiche, e non giuridiche. In realtà non possono "bocciare" nulla, il potere legislativo è libero di legiferare anche sulla giustizia, non possono essere i magistrati a definire le leggi che li riguardano, ci sarebbe un chiaro conflitto di interessi ...

agosvac

Mer, 08/10/2014 - 18:07

Il problema è sempre lo stesso: è inutile modificare l'ordinamento giudiziario italiano, bisogna modificare la magistratura , in primis è assolutamente necessario modificare il CSM ed eliminare l'ANM. Come può l'organo di controllo della magistratura essere, prevalentemente composto da magistrati??? Che senso ha un sindacato della categoria più protetta d'Italia e del mondo??? Il CSM dovrebbe essere composto solo ed esclusivamente da persone che conoscono la legge ma non fanno parte della magistratura, solo così i magistrati potrebbero essere controllati.E l'Anm non ha motivo di esistenza, esistono vari sindacati che bisogno c'è di un sindacato composto da magistrati???

maurizio.fiorelli

Mer, 08/10/2014 - 18:13

"Controproducente"come bisogna interpretalo? Faranno meno di quanto fatto fino ad oggi perchè più stanchi o per ripicca?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/10/2014 - 18:26

ora pur di difendere i loro privilegi, si sono messi ad attaccare anche la sinistra... :-) patetici!!!

maurizio50

Mer, 08/10/2014 - 18:29

Il CSM è uno dei tanti carrozzoni da sopprimere in una ipotesi di autentica riforma dello Stato. Già l'aver tolto la funzione disciplinare al Ministro comporta che la consorteria fa quel che le pare, senza obbligo di rendere conto a nessuno, men che meno all'esecutivo!!Ora poi addirittura guai a toccare ai signori i privilegi delle ferie.: ferie che peraltro già si prendono abitualmente dalla metà di luglio alla metà di settembre. Sfido chiunque a trovare la porta di un giudice civile aperta nella ultima settimana di luglio; forse, se si è fortunati, si trova un biglietto scritto a mano ove si dice che"....per impedimento del Giudice ...Tale, l'udienza del 24 luglio è d'ufficio rinviata al 21 settembre". Così lavora abitualmente la casta!!!

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mer, 08/10/2014 - 18:53

La VIA é quella di guardare in Alto, costruire e togliere di mezzo tutto cio che si oppone e lo impedisce ... La alternativa é quella verso il basso, della vigliaccheria, della meschinitá e della distruzione ... La scelta tra sinistra e destra semplicemente non esiste ... É una interpretazione erronea della Veritá, un impedimento mentale a vedere la realtá ... Occorre che chi ha il potere indichi la VIA corretta e giusta da percorrere e dia l´esempio ... La realtá in Italia é tutt´altra ... Nel Paese patria della vigliaccheria e della mafia nel mondo niente si tocca ... Tutto quello che vale si distrugge ... La realtá é quella di un parlamento che non si sa a che serve, che é giunto alla spudoratezza del surrealismo di dibattere testi totalmente in bianco nella totale aquiescenza di un subormale popolo di pecoroni ---- Il problema dell´Italia é che é un Paese di furbi che si credono i piú furbi al modo ... l´Arte é quella dell´inganno piú o meno sottile per arrivare a prevalere sugli altri ... Non deve meravigliare che in un Paese cosi predisposto la menzogna comunista da parte di una casta di partito sopra la pelle dei lavoratori abbia attecchito come in nessun altro Paese occidentale al mondo e che ugualmente che chiunque cerchi il successo nella politica e sia rifugiato dentro l´apparato pubblico lo abbia fatto e lo faccia essenzialmente per stalibilire il proprio potere per il magna magna ... Vero che il nostro é un Paese di caste, di lobbies e fazioni ognuna delle quali cerca di imporre agli altri il proprio interesse ... La lista sarebbe infinita ... Avvocati, giudici, giornalisti ... É conseguente che in questo Paese di furbi l´inganno e il settarismo piú polverizzato, piú rigido e piú feroce sia la normalitá, che tutto sia bloccato e che in tanta menzogna dilagante nessuno sappia riconoscere piú la Veritá e capire con chiarezza ció che andrebbe fatto ... Tagliare il parassitismo di un apparato pubblico pappone innanzi tutto sopra la pelle degli ingenui, di chi lavora e produce e sopra un Paese che muore e va verso la distruzione totale ... COMMISSARIAMENTO DEL PAESE DA PARTE DELL´EUROPA? ... É una soluzione valida. Non la migliore, certo meglio che cadere nel fondo della fogna ... Certo é che per il bene di una Europa tutta che vuole crescere, che vuole una moneta sempre piú forte, che vuole che chi lavora e non i parassiti siano pagati e retribuiti come meritano la cosa migliore sarebbe che questo povero Paese se ne andasse e USCISSE DALL´EURO ... Tornare alla lira ... Sarebbe la soluzione ideale per questo Paese per non toccare gli interessi acquisiti delle varie caste e in modo particolare per mantenere un intoccabile stato pappone il cui mantenimento attraverso continue svalutazioni della lira sarebbe accollato sulla pelle dei lavoratori con stipendi sempre piú da fame ... UN PAESE DI COSI TANTI FURBI STA DIVENTANDO IL PIÚ STUPIDO AL MONDO ... In un Paese sempre piú stupido é conseguente che Il Parlamento dibatta di temi sempre piú futili, che si arrivi a testi totalmente vuoti e che le cose veramente importanti vengano totalmente dimenticate ... Anzi, di piú, che non si conoscano affatto ... ---- Vedrai che botto se non ti svegli brutto POPOLO DI PECORONI ... SVEGLIATI DAL SONNO DELLA OMERTÁ MAFIOSA E DELLA MENZOGNA ... AGISCI ORA - Questo stato italiano pappone sopra la pelle delle fabbriche che chiudono, sopra la pelle dei lavoratori senza lavoro, sopra la pelle dei giovani senza futuro va abbattuto ... In Unione Sovietica ci fu la intelligenza di un Gorbachov che lo fece. La Cina Maoista ugualmente ebbe la fortuna di dirigenti che aprirono il grande Paese e lo liberarono dalla fogna in cui stava rinchiuso ... L´Italia non ha la stessa fortuna che ebbero l´Unione Sovietica e la Cina Maoista ... A sinistra come a destra il vigliacco conformismo di delinquenti che pensano solo al proprio insaziabile potere ... É il POPOLO oppresso CHE in Italia DEVE trovare il coraggio di ABBATTERE IL SUDICIO MURO AUTORITARIO DELLO STATO PAPPONE ... LO FACCIA CON LE BUONE CESSANDO DA SUBITO DI PAGARE IL PIZZO MAFIOSO ASSASSINO ... Perché se non lo fará con le buone sará costretto a farlo con le cattive ... AGISCI ORA brutto popolo ignorante di repressi pecoroni, non cercare il fondo della vigliaccheria ... Il fondo della vigliaccheria se non ti svegli e agisci ora sará un lago di sangue ... (Fatti una domanda censore prima di farti prendere dalla via facile della bassezza e censurare ... Che cosa stai cercando?)

cast49

Mer, 08/10/2014 - 19:02

per prima cosa devono cercare di essere onesti, di non mandare in galera quelli non lo meritano, cioè gli innocenti, e soprattutto di pagare di tasca propria gli eventuali errori che fino ad ora sono tantissimi.

Anonimo (non verificato)

scipione

Mer, 08/10/2014 - 19:33

C'e' ancora qualcuno che non si rende conto di quale e' la vera MAFIA e di quale cancro divora la DEMOCRAZIA ITALIANA dominata da una casta criminale che vuole surrogare la politica e il potere sovrano del popolo?

squalotigre

Mer, 08/10/2014 - 19:49

Pensavo che la sovranità secondo Costituzione appartenesse al popolo e che il Parlamento fosse libero di legiferare anche in materia di giustizia. Mi sono sbagliato. La sovranità spetta al CSM ed ai magistrati che a loro insindacabile giudizio devono concordare con il Presidente del Consiglio ogni riforma ed in particolar modo le riforme che riguardano il servizio giustizia. Come si permette Renzi di voler stabilire quanti giorni di ferie debbano godere i magistrati che come si sa sono dei lavoratori instancabili che sudano tutto il giorno (anche i loro denti sono tutti bagnati)? Che colpa hanno se ancora devono pronunciarsi sull'uccisione di Remo da parte di Romolo? Ci vuole tempo, che diamine!!!! Se non hanno tre mesi in ferie ne va della loro autonomia, perbacco! E poi cosa è questa storia che debbano recarsi in Ufficio? Ma cosa sono schiavi? Loro hanno vinto un concorso, ariperbacco e per questo hanno diritto di distruggere la vita di chicchessia e se le prove, la verità, le testimonianze affermano che uno è innocente, al diavolo la verità e le prove. Quello che conta è il loro libero convincimento. Ma dove credete di vivere voi subumani che credete di essere cittadini? Credete di vivere in uno Stato di diritto? Voi siete in libertà provvisoria e state anche zitti altrimenti Travaglio scrive un'articolessa e Bruti Liberati si rattrista.

obiettore

Mer, 08/10/2014 - 20:03

Facciano pure le ferie 365 giorni su 365, almeno non ci faranno tuffare letteralmente nella me**a, noi e la poveraitalia.

obiettore

Mer, 08/10/2014 - 20:03

Facciano pure le ferie 365 giorni su 365, almeno non ci faranno tuffare letteralmente nella me**a, noi e la poveraitalia.

rossini

Mer, 08/10/2014 - 20:10

Cari Magistrati Italiani, visto che vi sta tanto a cuore l'efficienza del Servizio Giustizia, al punto che siete sempre tanto prodighi di suggerimenti verso il Legislatore, pretendendo addirittura che scriva le leggi sotto Vostra dettatura, DONATE L'ORO ALLA PATRIA! Fate quello che fecero tutti gli Italiani nel 1935 quando, per fronteggiare la situazione di emergenza determinata dalle sanzioni della Società delle Nazioni, donarono alla Patria le loro fedi nuziali d'oro. Oggi la situazione della Giustizia è di assoluta emergenza, DONATE, DUNQUE, UNA MANCIATA DELLE VOSTRE PREZIOSE GIORNATE DI FERIE, A QUEL SERVIZIO GIUSTIZIA CHE VI STA TANTO A CUORE!

unz

Gio, 09/10/2014 - 00:20

raccogliamo firme per un disegno di legge che porti le loro ferie a 365 giorni l'anno.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Gio, 09/10/2014 - 01:11

Finché non verrà considerata illegittima l'esistenza di Magistratura Democratica ogni riforma della Giustizia non potrà mai essere realizzata. LA MAGISTRATURA È ORMAI DIVENTATA UNO STATO NELLO STATO. CIÒ NON È SCRITTO NELLA COSTITUZIONE.

BRAMBOREF

Gio, 09/10/2014 - 07:34

GIGI85 Ma chi si credono di essere questi signori? Sono dipendenti dallo Stato ed ancorchè autonomi devono SOLAMENTE obbedire alle Lwggi del Governo. No va bene? allora cambino ,mestiere.

Franz52

Gio, 09/10/2014 - 08:09

Poveri magistrati ……. Altra casta da mettere al rogo …… fanno quello che a loro di più grada Guai a toccargli lo stipendio e anticostituzionale ….. Guai a toccargli le ferie è anticostituzionale …….. Guai a toccargli la scorta e anticostituzionale ecc.ecc. Ma per i cittadini che avevano maturato e acquisito il diritto alla pensione in base alla LEGGE (che quella sciagurata ha cambiato) quello non è anticostituzionale ?????? Magistrati Magistrati ……” ubi maior minor cessat “ ………

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Gio, 09/10/2014 - 08:48

Non c'è mai limite al peggio, adesso voglio anche diventare santi.

mariolino50

Gio, 09/10/2014 - 09:16

agosvac Non credo che sia possibile una legge che vieti un sindacato di impiegati civili, l'ANM è in pratica un cobas dei magistrati, o li vorrebbe affiliati ai normali sindacati, credo che loro si sentano assai superiori. Per quanto riguarda le ferie io ne avevo molte di più, le ferie normali, i permessi per lavori rischiosi e disagiati, e i recuperi dell'orario di lavoro, passavo i 40 ma giorni lavorativi non di calendario.

magnum357

Gio, 09/10/2014 - 09:19

Altri privilegi da eliminare !!!!

maubol@libero.it

Gio, 09/10/2014 - 09:21

fateli lavorare a cotimo! altrimenti vadano a casa

tonipier

Gio, 09/10/2014 - 10:51

" I PROCESSI IN PARTE, SONO QUASI TUTTI PILOTATI" pilotati da associati studi legali,con la complicità del tuo stesso legale, naturalmente con appoggio di toghe vendute, processi che finiscono in meno di quattro mesi, processi che non finiscono mai,tutto questo documentabile con sentenze alla mano. ( UNA VERA VERGOGNA PER IL CITTADINO,SUBIRE ,QUESTA INGIUSTIZIA ITALIANA)