Il processo sulle tangenti per gli elicotteri Agusta è da rifare

La condanna all'ex ad di Finmeccanica è stata annullata dalla Cassazione

Tutto da rifare. Bisognerà ricominciare da capo il processo sulle presunte tangenti legate a un appalto da 560 milioni di euro per la vendita di dodici elicotteri al governo indiano.

Lo ha deciso la Terza sezione penale della Cassazione, che ha sentenziato che il processo all'ex ad di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, e di Agusta Westland, Bruno Spagnolini deve ripartire, annullando la decisione su di loro.

Servirà un appello bis, dunque, per i due imputati, che erano stati condannati a 4 anni e 6 mesi e 4 anni per corruzione internazionale e false fatturazioni. In primo grado, invece, erano stati assolti dall'accusa di corruzione internazionale e condannati a due anni ciascuno (pena sospesa) per le sole false fatturazioni.

Il procedimento riguarda una presunta tangente pagata a pubblici ufficiali indiani per far ottenere ad Agusta Westland una commessa da 556 milioni di euro per 12 elicotteri Aw101 nel Paese asiatico.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 16/12/2016 - 21:48

E ti pareva. I soldi sono girati, ma nessuno paga. Film prettamente italiano.

pietrom

Ven, 16/12/2016 - 23:37

In questi ambienti le tangenti sono LA NORMA. Le ha pagate Finmeccanica, cosi' come tutti gli altri competitori. Ma noi abbiamo la nostra Magistratura che fa di tutto per danneggiare l'Italia, le sue aziende e i contribuenti. Sono dei MALEDETTI. Se i magistrati vogliono la loro indipendenza, il superare il concorso non puo' piu' bastare! Si devono far eleggere dai cittadini, loro datori di lavoro!!!

sergio_mig

Ven, 16/12/2016 - 23:50

Escamotage X risolvere il problema dei maro. Assolvendo questi dirigenti X non aver pagato tangenti agli indiani X l'acquisto degli elicotteri salvano la faccia agli ufficiali e politici indianii, quindi finirà il ricatto e i maro verranno rilasciati con una assoluzione.

TitoPullo

Sab, 17/12/2016 - 00:34

Ora chi paga la perdita di un cliente come l'India ??? BRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAVVVVVVVVIIIIIIIIIIIIIIIIIIII !!!

brunog

Sab, 17/12/2016 - 06:25

Sarebbe meglio chi ha imbastito il processo di mandarlo a casa perche' si rischia fra qualche anno di leggere che il secondo processo verra' annullato, per poi magari fare il terzo. Quando uno e' incompetente resta tale, sperare che cambi e' un'utopia, e tra i magistrati italiani l'incompetenza e' onnipresente perche' vincono i concorsi per raccomandazione. Dei magistrati che ci sono adesso molti sono 68ottini diventati tali per tessera politica, adesso i figli li seguono a ruota.

moshe

Sab, 17/12/2016 - 08:58

la giustizia italiana ..... la storia infinita!

fer 44

Sab, 17/12/2016 - 09:17

E intanto la commessa se l'è aggiudicata la Francia! Perchè Hollande è volato in India con una valigetta contenente "2 bottiglie di champagne e 2 scatolette di patè de fois gras" Ma fatemi il piacere!!!! E Ansaldo Energia (gruppo FINMECCANICA) ha perso importanti commesse internazionali per centrali termoelettriche!COMPLIMENTI AI GIUDICI