Profughi, l'invasione durerà 20 anni

Disperati in marcia da Budapest a Vienna. E l'Europa dell'Est si ribella alle quote

«L'emergenza profughi durerà vent'anni». La previsione (terribile) del Pentagono sembra drammaticamente plausibile se si guardano i numeri e soprattutto le immagini della situazione europea. Ieri in Ungheria si sono registrati altri 3mila ingressi, mentre centinaia di disperati si sono messi in marcia a piedi per raggiungere l'Austria. Intanto Merkel e Hollande insistono: «Subito centri di identificazione e smistamento in Italia e Grecia». Ma la grana arriva da Est: dall'Ungheria alla Polonia, dalla Repubblica Ceca alla Slovacchia, tutti sono contrari alla redistribuzione dei migranti.