"Pronta una legge di Forza Italia sui diritti gay"

la Pascale annuncia la nascita del Dipartimento sulle libertà civili: "Sì alle unioni omosessuali"

Coppia omosessuale

Roma - Forza Italia pronta a scavalcare tutti gli altri partiti sul fronte delle battaglie per i diritti civili con la nascita di un Dipartimento dedicato all'affermazione delle libertà civili ed i diritti umani. Ad annunciare il progetto Francesca Pascale in una lunga lettera inviata agli organizzatori del Calabria Pride, manifestazione pro diritti gay. Primo obiettivo della nuova sezione sarà «la stesura del disegno di legge di Forza Italia sulle unioni civili». Un progetto, sottolinea la Pascale, «in linea con quanto ufficialmente dichiarato nello scorso giugno dal presidente di Fi, Silvio Berlusconi». Il riconoscimento delle convivenze omosessuali dice la Pascale non è «una battaglia di parte ma una richiesta trasversale di buon senso, di giustizia e di affermazione di imprescindibili diritti umani e civili».
Certamente questa non è mai stata, almeno fino ad ora, la posizione «ufficiale» di Fi. E anche se Berlusconi non ha mai personalmente preso posizione «contro» il riconoscimento dei diritti civili per i gay all'epoca della discussione sui vari Pacs e Dico gli azzurri ostili all'ipotesi di nuovi modelli di famiglia non erano pochi. «Errori commessi in passato da molti esponenti del centrodestra» li definisce oggi la Pascale. Ed è pure vero cheil gruppo degli oltranzisti, gli assolutamente contrari, si è praticamente trasferito in blocco nel Nuovo centrodestra di Alfano. Ora la Pascale assicura che la volontà non soltanto di Berlusconi ma di tutto il partito è quella «di dare segnali forti e chiari in favore delle nostre concittadine e dei nostri concittadini Lgbt (lesbiche, gay, bisessuali e trans, ndr), delle loro famiglie, dei loro amici, dei loro colleghi ed in generale di coloro che credono nel diritto di tutti, nessuno escluso, alla ricerca della felicità».
Il nuovo Dipartimento avrà naturalmente «un responsabile politico». Per il nuovo e delicato incarico, visto che le polemiche non mancheranno, sarebbero in lizza Stefania Prestigiacomo o Gabriella Giammanco, anche se qualcuno ipotizza che potrebbe occuparsene la stessa Pascale. Chiunque ricoprirà l'incarico avrà il compito di «costruire un nuovo autorevole punto sia di ascolto sia operativo per tutte le associazioni del settore, i gruppi, i singoli che da troppo tempo chiedono senza successo udienza e soddisfazione alle istituzioni pubbliche» scrive la Pascale nella lettera aggiungendo che «uno dei primi compiti del dipartimento sarà la stesura del disegno di legge sulle Unioni civili». Un progetto da realizzare in fretta per «mettere fine al ritardo dell'Italia nella regolamentazione delle coppie di fatto, rispetto a tutti gl altri paesi a democrazia liberale». L'idea di unioni civili per Fi somiglierebbe molto a quella realizzata in Germania e valida soltanto per le coppie omosessuali e non per le convivenze etero. Dunque no alle adozioni e no ad una vera equiparazione al matrimonio. Sì invece ai diritti in materia fiscale ed assistenziale: pensione di reversibilità e diritti di successione.

Commenti
Ritratto di Giano

Giano

Dom, 20/07/2014 - 10:48

Come mai non ci sono commenti a questo articolo? Mistero. Eppure ieri ho scritto anch'io un commento. Ma non compare. Ed ho la vaga sensazione che non vengano pubblicati i commenti perché non proprio favorevoli alla Pascale ed alla sua proposta. Sbaglio? Mah...Guardate che quando si tenta di imporre qualcosa dall'alto senza tener conto dell'opinione dei cittadini, o peggio "contro" il volere dei cittadini, non si va molto lontano. In questo caso, dubito che l'elettorato di Forza Italia sia proprio favorevole all'istituzione di un Dipartimento che studi ddl a favore di gay, lesbo, trans, bisex, annessi e connessi. Gli africani ci stanno invadendo e noi pensiamo ai diritti gay? Gli italiani, a causa di una crisi inarrestabile, sono col culo per terra, con dieci milioni di poveri...e noi pensiamo ai gay? Siete sicuri di star bene? Comincio ad avere qualche dubbio sull'integrità psicofisica dei nostri politici.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 20/07/2014 - 11:44

2°invio (e considerazioni analoghe a quelle già fatte da Giano). Notiziona. Nell'Italia agonizzante delle famiglie che stentano a mettere assieme il pranzo con la cena, questo annuncio non farà che calamitare una valanga di consensi su FI.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Dom, 20/07/2014 - 11:47

Pienamente d'accordo col sig. "Giano". Caro Silvio, ricordati che abbiamo già dato troppo, a partire da Monti. D'allora abbiamo subìto e sopportato troppe tue fesserie senza toglierti la fiducia. Quest'altra sarebbe troppo e la fiducia in te si ridimensionerebbe di parecchio. Attento, quindi! Non fare passi falsi. Noi elettori ne abbiamo piene le tasche delle tue sciocchezze.

TonyR

Dom, 20/07/2014 - 16:59

Ma in definitiva a cosa si riducono questi diritti umani e civili per cui si dovrebbe combattere? L'adozione di minori? Spero di no. L'eliminazione di particolari forme di discriminazione in ambito lavorativo o politico? Non ne vedo, e comunque si tratta di diritti gi isOra Silvio deve stare molto attento. Ho sempre votato per lui da quando è entrato in politica ma ultimamente non lo capisco troppo.

Guercio

Dom, 20/07/2014 - 17:53

Mi aggrego pure io, sono d'accordo con il Sig. Giano, ora i problemi sono ben altri caro CentroDestra e cara Pascale...concordo anche sul fatto della fiducia a Silvio...mi viene da buttarla sul calcio, sono Juventino, ma ultimammente nn mi è piaciuta la scelta della dirigenza...sto pensando di nn seguire + la Juve, nn ascolta + i suoi tifosi. Spero tanto di sbagliarmi.

Anonimo (non verificato)