Prove tecniche di unità tra Forza Italia e Lega Ecco i nodi da sciogliere

Il punto chiave resta quello della leadership Azzurri convinti che non sia in discussione

Contro il «giovanilismo imperante» Silvio Berlusconi ritrova l'orgoglio dei suoi 81 anni e il valore della sua esperienza di governo e di leadership nel centrodestra che ha fondato. Con i quarantenni Matteo Renzi e ancor più Luigi Di Maio, ragiona il leader di Forza Italia, non c'è gara. Né con Matteo Salvini, che scalpita da candidato premier: «Non vedo l'ora di sfidare Renzi e Di Maio e il loro nulla. A Berlusconi dico che chi guiderà il Paese lo decideranno i cittadini». Eppure, per il Cavaliere, urla tanto di fronte al popolo leghista, ma alla fine rispetterà l'unità. Soprattutto, se lo chiederà la legge elettorale.

Nel chiuso delle stanze di Arcore, dove il lunedì è sempre dedicato alla famiglia, bruciano di più certi atteggiamenti di chi a Berlusconi «deve tutto». Come Giovanni Toti, che domenica ha preferito alla convention azzurra di Fiuggi il raduno del Carroccio a Pontida. «All'incontro organizzato da Antonio Tajani - fa notare uno dei più stretti collaboratori del Cav - c'era il leader di Fi, tornato in campo in forma e volitivo come nel '94 e c'era il partito, che ritrova entusiasmo e coraggio attorno a lui. Toti, invece, dov'era?». Sui social media il popolo azzurro si sfoga contro il governatore della Liguria, molti già parlano di tradimento. Mentre Toti spiega sul Corriere della Sera che nel centrodestra «i rapporti di forza non sono più quelli di una volta», che «saranno i cittadini a scegliere il leader: con le primarie se avremo una lista unica, oppure si vedrà quale sigla avrà ottenuto più voti». Poi critica la magistratura, per «l'estromissione di Berlusconi dal Senato» e per il blocco dei conti della Lega. Più tardi, dirà che non c'è sull'alleanza Lega-Fi «nessun genere di ripensamento né di vacillamento» e lo dimostra l'intesa in Sicilia.

In questa partita il Cav ha rinunciato al candidato della società civile, Gaetano Armao (che ha accettato il secondo posto nel ticket) per ricompattare il fronte su Nello Musumeci, voluto da Meloni e Salvini. «La prova - dice chi gli sta accanto - che mette davanti sempre l'interesse del centrodestra e la concreta possibilità di vincere». Il voto di novembre nell'isola è importante, anche per l'effetto sugli indecisi. E Berlusconi lavora da settimane alle liste, pesando ogni voto. L'ultimo sondaggio dell'Istituto Piepoli rafforza il suo ottimismo: il candidato-governatore del centrodestra unito Musumeci sarebbe al 42%, Fava (sinistra) e Cancelleri (M5s) al 25, Micari (centrosinistra) solo all'8.

Toti e pochi altri a parte, sui rapporti con la Lega pesa l'assordante silenzio di Fi sul sequestro dei conti correnti del partito, per la condanna di Bossi e Belsito per truffa aggravata ai danni dello Stato. Mentre a Milano i vertici del Carroccio affrontano «l'emergenza», lo rompe però una delle più vicine al Cav, Licia Ronzulli: «Assurdo che per una vicenda (discussa e discutibile) di molti anni fa, si possa paralizzare l'attività economica di un grande partito come la Lega. Indispensabile che la magistratura revochi questo provvedimento che colpisce gravemente la democrazia».

Sull'altro fronte, non è tempo di cortesie. La decisa presa di posizione di Berlusconi sulla legge per la cittadinanza, il leghista Massimiliano Fedriga la commenta così: «Bene che Fi ci segua sul no allo Ius soli e sulle politiche contro l'immigrazione clandestina. Fortunatamente abbiamo riportato il partito di Berlusconi nel centrodestra, non come quando votavano con Alfano e il Pd a favore delle missioni quali Mare Nostrum e la riduzione dei tempi di permanenza dei Cie. Questo ci rende ottimisti sulla possibilità di riprendere un percorso insieme». Frasi che strappano sorrisi agli azzurri, che l'accostano a quella di Di Maio, domenica: «Sull'immigrazione tutti, da Salvini alla Meloni arrivando al Pd, hanno inseguito noi».

Commenti

routier

Mar, 19/09/2017 - 08:51

Uniti si vince! E' vero tuttavia due galli nello stesso pollaio non possono convivere pacificamente. Per una mera questione anagrafica uno dei due deve passare la mano e godersi la quiescenza.

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 19/09/2017 - 08:59

In politica, si sa, non ha senso parlare di gratitudine e fedeltà, roba da sistema feudale. Le posizioni politiche invece, nel tempo, possono lecitamente divergere, e poi, magari, riavvicinarsi. In quanto al "fondatore", è vero che Silvio è stato, nel 1994 e poi nel 2001, il fondatore e il federatore del centrodestra: ma questo non gli dà il diritto divino di esserne il leader per sempre: altrimenti Achille Occhetto (coetaneo di Berlusconi) dovrebbe essere il leader a vita del centrosinistra...

Ritratto di fritz1996

fritz1996

Mar, 19/09/2017 - 09:00

In politica, si sa, non ha senso parlare di gratitudine e fedeltà, roba da sistema feudale. Le posizioni politiche invece, nel tempo, possono lecitamente divergere, e poi, magari, riavvicinarsi. In quanto al "fondatore", è vero che Silvio è stato, nel 1994, il fondatore e il federatore del centrodestra; ma questo non gli dà il diritto divino di esserne il leader per sempre: altrimenti Achille Occhetto (coetaneo di Berlusconi) dovrebbe essere il leader a vita del centrosinistra...

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 19/09/2017 - 09:24

....."Frasi che strappano sorrisi agli azzurri, che l'accostano a quella di Di Maio, domenica: «Sull'immigrazione tutti, da Salvini alla Meloni arrivando al Pd, hanno inseguito noi». ..." TUTTA QUESTA GENTE HA LA FACCIA DI BRONZO!!(sono educato...),e non si ricorda che al voto per l'abolizione del "reato di clandestinità"(già di per sé annacquato,utilizzato rarissimamente,essendo parto di due personaggi come Bossi e Fini),14 senatori di FI,votarono per l'abolizione(in allegra compagnia di PD,M5S,SEL,alfaniani e soci di merende),19 senatori si astennero dal voto,e solo 8 votarono contro l'abolizione,come Lega,e FdI....ORA,tutta questa gente dalla faccia di BRONZO,sorride,si erge a paladino contro l'immigrazione clandestina!!!FACCIE DI BRONZO LORO E CHI CONTINUA A VOTARLI!!

Ritratto di ITALIASETTIMANALE

ITALIASETTIMANALE

Mar, 19/09/2017 - 10:04

se fate guidare la coalizione a forza idioti tanto vale votare grillo o non votare

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 19/09/2017 - 10:44

Nessun nodo da sciogliere. E' tutto chiarissimo. Per quanti, almeno, vogliono intendere...Sarà leader della destra chi prenderà più voti. E' tanto difficile da capirlo?

Rossana Rossi

Mar, 19/09/2017 - 10:57

Spero solo che sia Berlusconi che Salvini si rendano conto che solo uniti e insieme alla Meloni potranno creare un fronte unico per mandare finalmente al diavolo questa sinistra abusiva e incapace che sta rovinando, o già rovinato, questo povero paese.

jaguar

Mar, 19/09/2017 - 11:27

Se FI prende meno voti della Lega, Berlusconi deve farsi da parte. Comunque anche FI dovrebbe pensare al futuro, al successore, purtroppo il cavaliere non può essere eterno.

mcm3

Mar, 19/09/2017 - 11:45

Contro il «giovanilismo imperante» Silvio Berlusconi ritrova l'orgoglio dei suoi 81 anni...questa e' la fotografia di FI, altro che pensare al futuro...

maxfan74

Mar, 19/09/2017 - 12:00

Uniti si stravince non fate cxxxxxe.

ex d.c.

Mar, 19/09/2017 - 12:07

Salvini non può competere con Berlusconi

INGVDI

Mar, 19/09/2017 - 12:32

Salvini:«Non vedo l'ora di sfidare Renzi e Di Maio e il loro nulla. A Berlusconi dico che chi guiderà il Paese lo decideranno i cittadini». Berlusconi: non vedo l'ora di sfidare Salvini e Di Maio.

Ritratto di deep purple

deep purple

Mar, 19/09/2017 - 12:32

Divergenze solo sulla leadership? Io aggiungerei anche: competenze degli enti locali, liberalizzazioni, privatizzazione rai, quota della flat tax e altre cose che ora non mi vengono in mente.

peter46

Mar, 19/09/2017 - 13:03

Rossana Rossi...certo,e strano per lei,ma lo ripetono sia Salvini che la Meloni,e purtroppo ancora,a mio parere certo,e berlù li 'prega' direttamente o tramite sherpa,tutti i santi giorni,anche perchè sà che senza il loro sangue,col suo ora 'annacquato' dalla cardioaspirina da prendere inevitabilmente dopo il fattaccio,FI, non lui che può solo cantarsi 'aspetta e spera che già l'ora s'avvicina',malgrado la 'supplica' al ppe e Merkell in particolare,per la risoluzione del suo problema con la Corte dei Diritti Europea,non andrebbe da nessuna parte.E alla domanda che non trova risposta,prima della 'speranza',che bisogna dare risposta,ci provi lei...uno che dal palchetto,tra 'battimani-eri' finalmente liberi di potersi sfogare dopo il lungo digiuno,usa ancora il suo convertitore tarocco inviato allora agli Italiani che ancora converte 1(un)euro x 1.936.000,declamandolo fra i 'risolini' dei presenti a Fiuggi...può da r.... fare il PDC a quell'età?

jaguar

Mar, 19/09/2017 - 13:04

Riprovo. Chi prende più voti sarà leader, con la speranza che se vince Berlusconi, non cerchi accordi o alleanze col PD.

Iacobellig

Mar, 19/09/2017 - 13:38

SPERIAMO CHE NON FACCIANO COME LA SINISTRA. SEGUIRE ANCORA "IL VECCHIO", CORRERE TROPPO DI RISCHIA DI FARE LA FINE DI FINI.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 19/09/2017 - 13:50

Berlusconi è giovane, brillante e in salute. Governerà con successo fino al compimento del 100° anno di età con il benestare ammirato di Salvini... poi passerà a quest'ultimo il timone del comando e costui governerà per i successivi 50 anni. Ecco... forse così il mio commento verrà pubblicato.

vottorio

Mar, 19/09/2017 - 13:52

"non auro, sed ferro, recuperanda est Patria". la leadershp del Centrodestra spetta di diritto a colui che verrà designato dalla maggioranza degli elettori che rappresentano la sovranità. l'arroganza e le eventuali trame sospette di chi crede di poter comprare tutti non possono trovare accoglienza. (accà, nisciuno è fesso).

PEPPINO255

Mar, 19/09/2017 - 13:56

"PROVE TECNICHE INESISTENTI".... La lega di Salvini andrà con Berlusconi... era già deciso sin da quando è comparso Salvini sulla scena politica.... Raccattare qua e là i voti e poi, anche dopo le elezioni, andare insieme... Sono le AMMUCCHIATE SEGRETE anti cinquestelle... ne vedremo tante, giustificate con altyrettanti "pretesti" e "menzogne"...!

Ritratto di Antogno

Antogno

Mar, 19/09/2017 - 14:20

Unita` fa la forza. Mi piace Salvini specialmente da quando ha smesso di spaccare l'Italia. Berlusconi poteva fare molto di piu` ma mi piacerebbe vederlo nel governo in veste di Ministro dell'Estero. Voglio vedere la fine di questo governo incapace. Spero che vinciamo per fermare gli sbarchi e di fare leggi per aiutare I nostri giovani. Vi suplico, per favore fate cadere questo governo al piu` presto. Non c'e` la faccio piu` a sentirli.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 19/09/2017 - 14:22

Il futuro dell'Italia sono i due MATTEO è inutile che Berlusconi tenti ancora di mettersi in MEZZO. Abbiamo bisogno di gente giovane e gli unici (perche di Maio è "vecchio" ) sono LORO. Io votero per quello POPULISTA lasciando ai COCOMERIOTAS il votare per quello INVASIONISTA a cui piace molto SALVARE VITE!!! Buenos dìas dal Nicaragua.

peter46

Mar, 19/09/2017 - 14:52

jaguar...e bravo...vuoi dire che se uno prende come partito il 10,1% rispetto all'altro che prende il 10,0% o 10,00%,quel 0,1% dà 'diritto' a 'nominarsi' leader di coalizione comune?Ma degli sfigati o del niente che singolarmente rappresentano,vero?Leader è colui che riesce a far tornare a casa quei 12.000.000 che sono andati a 'respirare' un pò d'aria pura dopo il 'plagio' inconsapevolmente subito,e...nessuno finora è stato,e sarà mai,in grado di farli tornare.Chi ca...volo può 'nominarsi' leader o chi si sente in grado di esserlo che inizi a 'tirar fuori' i c.......:Berlusconi e Salvini,quando iniziate dai vs stessi partiti?NB:E che qualcuno,a scelta?,che inizi da 'lui' stesso.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Mar, 19/09/2017 - 16:40

Prove tecniche! ma parliamo di formula uno o di politica?