Le pugnalate alle spalle dei maestri di solidarietà

Con le quote è evidente la disunione dell'Unione. E il fardello dei clandestini resta tutto sulle nostre spalle

Non credo sia del tutto corretto dividere l'Europa tra «egoisti», per dirla con Sergio Mattarella, e «solidali». La divisione è piuttosto tra realisti pragmatici e idealisti umanitari. E siccome noi siamo in capo al secondo gruppo, se non si troverà l'accordo sulle quote di redistribuzione del flusso dei migranti clandestini saremo i primi a pagare il prezzo della disunione dell'Unione.

A muovere il fronte del no alle quote, fronte che s'ingrossa sempre più a alla cui testa si è posta la Francia sottobraccio alla Germania, sono le cifre. Non quelle del «piano Juncker», irrealistiche (20mila clandestini all'anno da ripartire in Europa). Quelle, più fondate, di François Crépeau, «Special Rapporteur» dell'Onu per i diritti dei migranti: milioni. Ciò che distorce il concetto di migrazione in quello di invasione. Che l'Europa, così pensano i «no», non è in grado di sostenere (a questo proposito gli umanitaristi citano il caso virtuoso del Libano, paese di 5 milioni e mezzo di abitanti che dà ospitalità a un milione di profughi siriani. Vero, ma a totale carico dell'Onu e in malandate, smisurate tendopoli che farebbero rabbrividire il più cinico degli «egoisti»).

Quella della Francia è di sicuro una «pugnalata alla schiena» dell'Italia, come sembra aver detto una fonte diplomatica a Bruxelles. Perché così come è conformata la «strategia complessiva» della Mogherini - il cui punto primo è «salvare le vite in mare con Triton e prendersi cura delle vite che salviamo con la condivisione delle responsabilità» - il fardello della migrazione clandestina resta tutto sulle nostre pugnalate spalle. Il suo peso, tuttavia, diventerebbe assai più lieve, quasi impercettibile, se pur non rinunciando all'essenza umanitaria consentissimo, ritrovando così la piena concordia europea, a che al punto primo della «strategia» subentri - e sia messo in esecuzione - il secondo: «smantellare le reti dei trafficanti all'origine». Detto in parole più semplici, impedire che i migranti prendano il mare. Per il bene di tutti, migranti mandati allo sbaraglio compresi.

Commenti
Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 19/05/2015 - 16:50

Ma quali pugnalate alle spalle! Questo è grasso che cola! Pensate alle dimensioni del bacino elettorale cui potrà attingere il PD tra qualche mese...o, quantomeno,una volta varata la cittadinanza breve e l'immancabile jus soli.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mar, 19/05/2015 - 16:55

Ma va là,e dov'è la novità.Con l'euro non abbiamo più una politica monetaria propria,cosa che può fare la GB e la Svezia,ma loro possono comunque dirci "ne vogliamo10 ma tutti biondi" ,tanto sulle nostre coste questi arrivano,e ci dicono anche la grammatura della fettina e che non sia di maiale.L'Italia sembra tornata ad essere quella del dopoguerra,tutti a dirci cosa fare.Ora passi per i vincitori,ma se anche la Germania,che la guerra l'ha persa,e la Spagna ch'è s'appena svegliata dopo 80 anni di dittatura,possono fare i preziosi,una domanda mi sovviene:siamo diventati un popolo di bischeri o l'eravamo senza averlo compreso?

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 19/05/2015 - 16:56

Peccato che l'ultimo capoverso sia pura utopia, visto che nessuno sará in grado di sparare senza essere inquisito dai nostri solerti giudici... Quindi: 99% Italia; 1% a turno agli stati con abitanti superiori ai 100 milioni. In assenza dei requisiti, anche l'ultimo percento all'Italia.

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 19/05/2015 - 16:56

Scrivevo ieri (non un anno fa... ieri!): "Non ci sono mai stati legami fra questi paesi, se non quelli dovuti a una forzata vicinanza geografica che li ha portati a millenni di guerre uno contro l'altro" I paesi in questione ovviamente erano quelli europei. Non mi sbagliavo poi di molto, evidentemente. Che sia la volta che qualcuno comincia a pensare seriamente alla reale necessità di mantenere in vita un mostro come questa europa cosiddetta unita?

eloi

Mar, 19/05/2015 - 17:07

Mandare all'Europa la fattura dei costi trattendo l'importo dal contributo Italiano al mantenimento dei pillaccheroni di Bruxelles.

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 19/05/2015 - 17:08

Non siamo un fardello come scrive lei ma una risorsa preziosa da condividere con I nostri partner europei come l'euro.

gianrico45

Mar, 19/05/2015 - 17:16

La colpa dovrebbe essere la nostra perché non siamo capaci di farci rispettare.Gli italiani però diversamente dagli altri partner europei purtroppo, hanno tre governi,uno: quello degli occupanti o liberatori americani (scegliete voi), due : quello della la chiesa, tre quello che dovrebbe essere eletto dagli italiani e invece lo eleggono i primi due.

Ettore41

Mar, 19/05/2015 - 17:18

Certo, pero' la Boldrini non e' d'accordo e con lei non sono d'accordo molti cerebrolesi. Ma il rifiuto delle quote mette in risalto un'altra cosa, molto piu' importante: La Mogherini non conta nulla. Ci hanno accontentati mettendola dandole quell'incarico proprio perche' nelle loro menti era ben chiara una cosa: Tanto noi faremo quello che ci pare e non quello che chiede la Mogherini. Se I cerebrolesi avessero un po di amor proprio e rispetto per se stessi e non per I soldi la Mogherini avrebbe gia dato le dimissioni e tornata a casa. Aggiungo infine che nulla si fa se la Germania non e' d'accordo e che I francesi si sono appecoronati ai tedeschi. La Germania sta nuovamente dominando l'europa, questa volta senza usare le armi.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Mar, 19/05/2015 - 17:18

RI-VO-LU-ZIO-NE!!!!! Tutto il resto è aria fritta.

Zizzigo

Mar, 19/05/2015 - 17:21

Nessun maestro d'egoismo, ha mai insegnato nulla di eticamente valido. La UE non si sottrae alla regola... e nemmeno i nostri politici.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Mar, 19/05/2015 - 17:26

Sicuramente tra i nostri governanti buonisti persiste un po di ingenuità. Per governare e in politica estera occorrono altre doti e buoni attributi, altrimenti si è solo dei burocrati incompetenti, come dimostrato dai buonisti sinistroidi.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 19/05/2015 - 17:27

CAro eloi, potremmo quasi riavere indietro dei soldi, mi sa...

Ettore41

Mar, 19/05/2015 - 17:32

Certo, pero' la Boldrini non e' d'accordo e con lei non sono d'accordo molti cerebrolesi. Ma il rifiuto delle quote mette in risalto un'altra cosa, molto piu' importante: La Mogherini non conta nulla. Ci hanno accontentati mettendola dandole quell'incarico proprio perche' nelle loro menti era ben chiara una cosa: Tanto noi faremo quello che ci pare e non quello che chiede la Mogherini. Se I cerebrolesi avessero un po di amor proprio e rispetto per se stessi e non per i soldi la Mogherini avrebbe gia dato le dimissioni e tornata a casa. Aggiungo infine che nulla si fa se la Germania non e' d'accordo e che i francesi si sono appecoronati ai tedeschi. La Germania sta nuovamente dominando l'europa, questa volta senza usare le armi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mar, 19/05/2015 - 17:36

L'emergenza emigrazione (lo scrivo da tempo) è stata "CREATA" da chi ha VARATO e VOLUTO MARE NOSTRUM. Fino a prima di questa STUPIDITÀ ne arrivavano qualche centinaio al mese. Solo degli STUPIDI come quelli che ci stanno S/governando continuano a far finta di NON capire che piu ne vai a recuperare piu ne partiranno. Fino a quando??? Fino a quando avremo SVUOTATO mezza Africa???Solo degli STUPIDI come quelli che ci stanno S/governando possono continuare a sostenere che questa gente scappa da guerre e persecuzioni. Il 90% di quelli che sbarcano è composto da ROBUSTI GIOVANOTTONI che NON scappano da niente se NON dalla VOGLIA e FATICÀ. E per ognuno che viene "salvato" se ne metteranno in viaggio come minimo 2, fino a quando???? Meditate Italiani, bisogna alle prossime elezioni dare un segnale forte altrimenti POVERA ITALIA!! Saludos dal Leghista Monzese

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Mar, 19/05/2015 - 17:46

Vi ricordate Krusciov quando sbatté la scarpa sugli scanni dell'Assemblea delle Nazioni Unite? Ecco, il nostro Premier dovrebbe fare lo stesso, se vuole ottenere rispetto.

elgar

Mar, 19/05/2015 - 17:47

Qui tutti comandano e nessuno obbedisce. Possibile che solo noi siamo i soggettoni di turno? A me quest'Europa piace sempre meno. E' un' enorme fregatura rifilataci da plutocrati in nome di una fratellanza tra popoli che alla prova dei fatti non esiste e mai esisterà. E' l'Europa dei banchieri e basta. E questi se ne fregano. Solo la Grecia gli sta tenendo testa. Proprio perchè è l'anello più debole può chiedere ciò che vuole altrimenti crollerebbe tutto come un fragile castello di carte....

Settimio.De.Lillo

Mar, 19/05/2015 - 17:47

Ho bello e capito che i piu' fortunati d'Europa saremo noi italiani,. L'italietta con tutte le abbondanti risorse in arrivo diventerà la nazione più ricca e prosperosa d'Europa, e forse anche del MONDO. NON lo dico solo io,lo ha detto più volte la presidente boldrini.

VittorioMar

Mar, 19/05/2015 - 17:58

COME VOLEVASI DIMOSTRARE!!

Ritratto di wilegio

wilegio

Mar, 19/05/2015 - 18:01

eloi I costi sono il male minore! Il problema grave è che questi stanno rubando la vita, la casa, il lavoro e la pensione ai cittadini italiani per salvare questi invasori clandestini!

Ritratto di ..conteZorro

..conteZorro

Mar, 19/05/2015 - 18:06

itaGlia sempre più pattumiera d'europa

paci.augusto

Mar, 19/05/2015 - 18:13

Egr.sig.Granzotto, sono veramente meravigliato delle sue critiche ai paesi della CE!! Mal voluto non è MAI troppo!! Ma perché si pretende che anche gli altri paesi si comportino in modo assurdo come l'Italia???!! Siamo l'UNICO PAESE AL MONDO dove si può venire SENZA DOCUMENTI e senza permesso di lavoro; idem che va a prendere a proprie spese con propri mezzi CENTINAIA DI MIGLIAIA, delinquenti e criminali compresi, di sbandati sulle coste africane in acque di altri paesi!! Siamo gli unici a dare 35 euro al giorno agli stranieri, oltre a completa assistenza sanitaria gratuita!! Siamo gli unici a dare case agli zingari che vengono a rubare nelle nostre case!! E tutto questo, invece di aiutare MILIONI DI FAMIGLIE italiane in difficoltà!! E, secondo Lei, gli altri europei dovrebbero seguirci in queste vergogne???!!!

angelomaria

Mar, 19/05/2015 - 18:15

e il mio disgusto non ha piu'confini!!!

UNITALIANOINUSA

Mar, 19/05/2015 - 18:15

Italiani,sveglia! un italiano in usa

Holmert

Mar, 19/05/2015 - 18:15

Miki59,certo che ricordo Nikita Chruščёv, quando si cacciò la scarpa e cominciò a sbatterla sul banco ,laddove sedeva. Però Nikita teneva dietro un armamentario infinito, missili, aerei, sottomarini atomici, portaerei ed un esercito che aveva sconfitto Hitler. E per di più comandava lui e basta. Noi che teniamo, le tric e trac e le bombette? E poi lei si è mai chiesto chi comanda in Italia ,dove vige un'anarchia incommensurabile? Forse la Boldrini, forse Vendola, forse Grillo, forse Fitto, forse Renzi, forse Alfano, forse i black bloc, forse i centri sociali, forse i collettivi, forse etc..etc.. Insomma una casino è dire poco. Se l'Italia sbatte la scarpa, sicuramente dai banchi si sentirà un pernacchio come quelli che sapeva fare Totò.

moshe

Mar, 19/05/2015 - 18:33

Con le quote è evidente la disunione dell'Unione ..... ..... ..... QUANDO MAI L'EUROPA E' STATA UNITA !?!?!? E' solo una favola che viene raccontata agli italioti per tenerli buoni !!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mar, 19/05/2015 - 18:38

Gli atteggiamenti di Inghilterra, Francia, Spagna, Ungheria ecc.. non sono pugnalate alle spalle. Loro semplicemente sono persone responsabili, oculate ed oneste. Difendono il loro territorio e la loro gente. L'anomalia è tutta dei nostri komunistoidi sinistrati che credono di essere degli statisti, invece sono solo degli impostori, dei beoti e dei furfanti che arraffano tutto pensando di farla sempre franca. Ma credo che il tempo per questi delinquenti sia ormai finito.

Ritratto di FanteDiPicche

FanteDiPicche

Mar, 19/05/2015 - 18:53

Tutti sembrano ragionare in termini statici: tante "risorse" qui e tante là; tante a noi e tante al Lichtenstein; tante alla caritas e tante alle cooperative; ma il problema non è statico, bensì dinamico: siccome i numeri aumentano (vengono fatti aumentare) continuamente, anche i termini del problema mutano continuamente diventando sempre più difficili, per cui la soluzione è impossibile, anche perché se le strutture d'accoglienza non aumentano alla stessa velocità, ci sarà sempre il problema di dove mettere tutti quegli individui di cui tra l'altro non conosciamo nulla: quanti sono criminali, quanti malati e di che cosa? Alla fine saremo sommersi, e non ci sarà neanche bisogno che ci impongano di prenderli in casa nostra: ci entreranno da sé.

NON RASSEGNATO

Mar, 19/05/2015 - 19:56

Il fardello resta perchè ce lo andiamo a prendere e siamo contenti di farlo

carpa1

Mar, 19/05/2015 - 20:10

Siamo nelle mani di un gruppo di grandissimi str...zi, italiani ed europei. Fingono di non capire la radice del problema, che significa eliminare barconi e soprattutto scafisti bas..rdi. Poi il problema delle quote va risolto facendo uno screening nei rispettivi paesi per chi ha diritto tra i richiedenti di ottenere asilo (che significa, caduti i presupposti, se ne tornano ai rispettivi paesi). A questo punto non credo le quote rappresntino più un problema. Solo chi ha le palle ha avuto il coraggio si opporsi; tutti gli altri, Italia in testa, a cercare di salvare la faccia da ipocriti appecorandosi su posizioni di un buonismo falso e peloso. I veri emigranti, devono poter venire in europa solo se ottenuta richiesta da parte di aziende che possono offrire lavoro e casa, per tramite di ambasciate e consolati, con stop a ricongiungimenti famigliari coniglieschi in cerca di assistenza sanitaria gratuita e pensioni sociali a zero contributi fino alla terza e quarta generazione.