Putin contro la Moretti: "Dubbi sulle donazioni per la sfida elettorale"

Adelina Putin contro i finanziamenti a "Ladylike": "Vorrei più trasparenza sulle sue donazioni"

Finanziare un partito o un candidato è cosa più che lecita, sopratutto se il candidato, anzi la candidata in questione, Alessandra Moretti, decide di pubblicare i dati relativi ai donatori. La trasparenza prima di tutto. Tra le aziende che hanno finanziato la Moretti spicca il nome di un'azienda, la Fassa srl, che ha donato ben 80mila euro, piazzandosi come miglior finanziatrice della candidata di centrosinistra.

Nulla di male, dicevamo, se non fosse che la Fassa srl, è stata placcata dall'attuale governo della Regione sulla costruzione di "un forno per la produzione di calce nel suo stabilimento" presso Casotto. Il governo della regione Veneto, infatti, ha stoppato l'iniziativa della Fassa perché l'"obiettivo del proponente era quello di ottenere l'esclusione dalla procedura di assoggettamento alla valutazione d'impatto ambientale per poter installare un nuovo forno di produzione calce, alimentandolo esclusivamente, in via temporanea, con gas metano ed impegnandosi a presentare, successivamente, specifica istanza di via al fine di utilizzare segatura di legno per il definitivo funzionamento del forno".

Ciò avrebbe procurato parecchi danni ambientali "in termini di tutela del paesaggio, di aumento dei rifiuti, di elevazione dei volumi di traffico indotto dalla movimentazione dei mezzi in entrata e in uscita, di variazioni della qualità dell'aria".

Ora la Fassa srl si presenta come la maggior finanziatrice della Moretti. Un caso? Forse. Però la candidata consigliere alla Regione Veneto Adelina Putin avanza qualche perplessità: "Vorrei che la trasparenza fosse davvero tale perché è facile lasciarsi trasportare dai dubbi, soprattutto se si conosce il modo di agire, a volte non corretto, di chi ci governa. La Moretti farebbe bene a spiegare se intende riaprire la pratica della Fassa srl oppure no".

Commenti

swiller

Gio, 21/05/2015 - 17:15

Dove c'è politica c'è marcio e delinquenza.

Libertà75

Gio, 21/05/2015 - 17:25

Per la sinistra quel che conta è la vittoria, non l'ambiente.