Putin incassa le scuse turche e vede la fine delle sanzioni

Lo zar sta per vincere su tutta la linea. Erdogan ora fa l'agnellino e la Francia lavora per cancellare le misure economiche anti-Russia

Lo scontro tra lo Zar e il Sultano per l'abbattimento dell'aereo russo da parte dei caccia turchi non è ancora finito, ma al sesto giorno - il primo sta vincendo largamente ai punti. Erdogan non è ancora arrivato, e forse non arriverà mai per non perdere la faccia, a presentare scuse formali, ma sta abbassando sempre più i toni, e nonostante il quasi sprezzante silenzio con cui Putin ha reagito alla sua richiesta di un incontro chiarificatore a Parigi ai margini della Conferenza sul clima, ieri l'ha rinnovata esprimendo «tristezza» per l'accaduto e impegnandosi a evitare nuovi incidenti. «Questo evento ci turba molto - ha dichiarato in una intervista - e spero davvero che non accada di nuovo.

Lo scontro non rende felice nessuno». Intanto, il suo portavoce Ibrahim Kalim sosteneva contraddicendo platealmente la prima versione turca che parlava di reazione legittima a un'aggressione - che l'abbattimento non è stato un'azione ostile, e che non sarebbe avvenuto se l'aereo fosse stato identificato per tempo come russo. «La Turchia - concludeva - non ha mai colpito interessi russi e non intende farlo. Comunque, se l'incidente ha messo in crisi le relazioni tra i due Paesi, non le farà deragliare».Erdogan, che ancora venerdì, reagendo alle preannunciate sanzioni economiche di Mosca, invitava Putin a non scherzare con il fuoco, deve essersi reso conto di avere commesso un errore. La storia che il Sukoi-24 aveva ricevuto dieci avvertimenti prima di essere abbattuto, non ha retto visto che la presunta violazione dello spazio aereo turco è durata al massimo 17. Il suo tentativo di coinvolgere la Nato è fallito, perché il Consiglio convocato d'urgenza al di là di una solidarietà formale si è limitato ad invitarlo a evitare che lo scontro degeneri.

Molti membri dell'alleanza hanno sospettato fin dall'inizio che Erdogan abbia dato ordine di abbattere l'aereo, che non minacciava in alcun modo il suo territorio, soprattutto per ostacolare il riavvicinamento tra l'Occidente e una Russia che continua a sostenere Assad e a bombardare non solo l'Isis, ma anche varie altre formazioni ribelli armate e appoggiate dalla Turchia.Un altro fattore che ha giocato nella marcia indietro del Sultano è stata la immediata quanto efficace reazione di Mosca: reintroduzione dei visti per i cittadini turchi (cui Ankara si è ben guardata dal replicare con analogo provvedimento), virtuale divieto ai cittadini russi di recarsi in vacanza in Turchia (dove nel 2015 hanno costituito il 12% dei visitatori), minaccia di cancellare i piani per un gasdotto che aveva lo scopo di fare arrivare il metano in Europa senza più passare dall'Ucraina e blocco degli acquisti di alcuni prodotti turchi.In realtà, lo Zar ha capito che, alla fin fine, l'abbattimento del Sukoi potrebbe risolversi in un vantaggio per la sua politica di riavvicinamento all'Occidente. Ha appena incassato un accordo con la Francia per un coordinamento degli attacchi all'Isis e lo scambio di intelligence e, benché non abbia indietreggiato di un palmo sulla questione ucraina, registra un graduale ammorbidimento dell'America nei suoi confronti. Il suo prossimo obbiettivo è probabilmente la cancellazione, o in un primo tempo almeno l'attenuazione, delle pesanti sanzioni economiche comminate da Usa e Ue dopo l'invasione della Crimea. Sembra che Hollande si sia impegnato ad adoperarsi a questo fine in sede europea, dove potrà contare sicuramente sull'appoggio dell'Italia e di alcuni altri Paesi. La condizione, però, è che venga data piena applicazione agli accordi di Minsk, perché separare i due dossier Siria e Ucraina è per ora impossibile.

Commenti
Ritratto di magicmirror

magicmirror

Dom, 29/11/2015 - 08:55

alla fine vince la giustizia (speriamo). la Russia respinta ed umiliata in tutti i modi da 10 anni mentre voleva solo essere rispettata.

LuPiFrance

Dom, 29/11/2015 - 08:59

Il capolavoro politico di Obaminchia , credo che rivincerà il nobel ... anzi l'IGnobel.

km_fbi

Dom, 29/11/2015 - 08:59

Il portavoce di Erdogan, sostenendo che "..l'abbattimento non è stato un'azione ostile, e ... non sarebbe avvenuto se l'aereo fosse stato identificato per tempo come russo" praticamente peggiora le cose, in pratica affermando che gli aerei di paesi aderenti alla NATO e dunque sotto controllo NATO hanno la consegna di abbattere gli aerei che i loro piloti non riescono ad identificare o avvertire preventivamente.

VESPA50

Dom, 29/11/2015 - 09:11

Putin vero statista. Sta dimostrando con i fatti come si tratta con questi Stati canaglia. E l'Europa che continua con le sanzioni a lui e poi si piega a 90 gradi al nordafricano americano. Che schifo

sorciverdi

Dom, 29/11/2015 - 09:15

Il mezzo sultano si è reso conto di averla fatt fuori dal vaso e adesso cerca di correre ai ripari. Se fossi cittadino Russo non avrei bisogno di eventuali sanzioni ufficiali perché eviterei di acquistare prodotti di provenienza Turca, non andrei in vacanza in Turchia, etc. perché è chiaro che oggi Erdogan non è certo pentito né è persona più affidabile di prima.

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Dom, 29/11/2015 - 09:23

E ADESSO STTTENE BUONO A CUCCIA!!!

MassimoR

Dom, 29/11/2015 - 09:27

okkio Vladimir che fa così perchè è mussulano, fa finta

Lorenzi

Dom, 29/11/2015 - 10:09

A dimostrazione che le ' palle ' valgono molto di più delle parole ! Governanti italiani (passati e presenti ) se ci siete battete un colpo ! A febbraio sono 4 anni che i nostri marò sono a disposizione dell' India !

cangurino

Dom, 29/11/2015 - 10:18

Mi spiace per i commentatori anti Russia. Prevedo il solito "30 anni fa eravate anti URSS e pro USA, ora avete cambiato di 180°", cui si potrebbe rispondere "gli USA del piano Marshall sono diventati quelli degli attacchi ad Iraq, Libia, Siria pro primavere arabe ecc. e l'Urss è diventata l'unica nazione che abbia iniziato a combattere veramente l'ISIS, con evidenti risultati. Certo, Putin può permettersi, con consensi popolari plebiscitari e materie prime infinite, di alzare la voce, ma innegabilmente fa e molto bene, gli interessi della Russia, mica quelli dell'Italia. Così come Renzi ed i leader europei fanno gli interessi degli europ...., no, mi correggo, degli USA....

Leonard83

Dom, 29/11/2015 - 10:27

bravi i russi che si fanno rispettare !

Massimo25

Dom, 29/11/2015 - 10:50

Mai avurto nessun dubbio sulle capacità di statista di Vladimir Vladimirovich,ma mai dimenticare Lavrov,il Pierre Cardin della politica estera,un sarto capace di cucire gli strappi più difficili...

Gioortu

Dom, 29/11/2015 - 10:59

Il turco sente puzza di bruciato e batte in ritirata su tutta la linea.Sicuramente non accadrà di nuovo(abbattimento di altro aereo)altrimenti accadranno cose "turche".

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/11/2015 - 11:04

Ai turchi gli e' andata bene. Lo statista Putin sta passando all'incasso. Se non aveva nulla da incassare la pagavano cara. Anzi non e' detto che tra qualche anno gli presenti il conto. Salato.

Ritratto di cokieIII

cokieIII

Dom, 29/11/2015 - 11:05

Poteva finire altrimenti? Erdogan pensava davvero di essere protetto da una crucca di burocrati in divisa? (nato) Vuole ancora entrare nella UE?

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 29/11/2015 - 11:10

@cangurino : io i comunisti li amo. Perche' sono una certezza. Stanno sempre dalla parte sbagliata, dalla parte di chi assomiglia a loro, criminali e farabutti. Quando c'era da stare con gli Usa contro il mostro sovietico erano filosovietici e antiamericani. Oggi che l'imperialismo violento americano destabilizza il mondo con guerre e altro sono filoamericani e antirussi che cercano di arginarli. In itaglia dicevano che stavano con popolo contro le banche quando erano all'opposizione, oggi che sono al potere stanno con le banche contro il popolo.

Anonimo (non verificato)

Mobius

Dom, 29/11/2015 - 11:20

A Erdogan è andata ancora bene. Non ci fosse in vista una guerra con l'Isis, Putin gli avrebbe già recapitato un paio di missili.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Dom, 29/11/2015 - 11:33

Putin l'unico con le palle!! GRANDE!!

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/11/2015 - 11:33

Il Retroscena: E` stato Berlusconi che ha mediato tra i suoi due amiconi.

Anonimo (non verificato)

GiovannixGiornale

Dom, 29/11/2015 - 12:07

Da quando Giovanni Paolo II l'ha consacrata alla Madonna, la Russia è passata da Impero del Male a campione del mondo cristiano. Da quando l'Europa ha tradito le proprie radici cristiane si sta assistendo al suo inesorabile declino. Ma forse sono solo fantasie di un irrecuperabile cattolico.

jeanlage

Dom, 29/11/2015 - 12:10

E il negretto si dondola su una palma davanti alla sua capanna bianca.

vince50_19

Dom, 29/11/2015 - 12:12

Adesso è in posizione di "inferiorità sia politica che economica e militare" ergo applica la sura 3.28 come si conviene ad ogni musulmano osservante dei dettami maomettani. Peccato si sia dimenticato l'agnello turchese .. che, nel caso di specie, avrebbe dovuto essere la Nato ad agire non lui in prima persona. E' un fessacchiotto o un finto fesso (per non andare in guerra)? Qui Putin aguzzi bene l'ingegno che un'altra coltellata potrebbe arrivargli - chissà come e quando - fa "capo e collo".

roliboni258

Dom, 29/11/2015 - 12:13

grande Putin

Anonimo (non verificato)

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/11/2015 - 12:27

Il Retroscena: E` stato Berlusconi che a mediare, da grande statista, tra i suoi due amiconi.

Ritratto di pravda99

pravda99

Dom, 29/11/2015 - 12:27

Il Retroscena: E` stato Berlusconi a mediare, da grande statista, tra i suoi due amiconi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 29/11/2015 - 12:29

Il, "Sultanetto" erdogan voleva l,appoggio della NATO per l,abbattimento del,aereo Russo, ma la NATO gli ha dato Ragione nel caso formale é gli ha detto di non rinforzare il conflitto con la Russia, é lui il "Sultanetto" vedendo la mala parata adesso stá facendo marcia indietro a tutta forza, anche perche la Russia con le sue sanzioni Economiche stá facendo davvero male alla Turchia, Wladimir Putin non ha niente da perdere con le sanzioni contro la Turchia, é il "Sultanetto" erdogan ha bisogno di un colpo di cannone di avvertimento che freni la sua mania di Grandezza!.

buri

Dom, 29/11/2015 - 12:35

l'Occidente nella sua lotta all'ISIS ha bisogno della Russia e non può chiedere collaborazione per questo quando impone alla Russia sanzioni economiche per l'Ucraina dove le ragioni etniche non vengono accettate mentre contro la Serbia si è usato la forza per farle prevalere

alfonso cucitro

Dom, 29/11/2015 - 12:53

Putin,da grande statista,è stato molto saggio nel non replicare subito alla provocazione turca.L'abbattimento dell'aereo e il susseguente massacro di un soldato,che si era lanciato con il paracadute, è stata una carognata delle più vili.Pertanto il giochino di allontanare Putin,se avesse risposto col fuoco,dall'U.E. è fallito.

agosvac

Dom, 29/11/2015 - 13:06

Ancora una volta Renzi perde nel confronto con gli altri governanti UE. Visto i rapporti economici che ci sono sempre stati tra Italia e Russia, avrebbe dovuto essere lui e non Hollande a farsi parte attiva per eliminare le sanzioni economiche contro la Russia. Ora l'unica cosa che gli resta da fare è "appoggiare" Hollande mentre avrebbe dovuto essere Hollande ad "appoggiare" l'Italia. Una tra le tante occasioni perse per essere attore della politica estera e non semplice spettatore!!!

agosvac

Dom, 29/11/2015 - 13:07

Egregio lupifrance, il suo commento è davvero molto divertente oltre che pertinente!!!!!

emigrante

Dom, 29/11/2015 - 13:14

Con gli idioti usurpatori che ci sgovernano, non darei per scontato il fatto che l'Italia si adopererà con la Francia per l'abolizione delle sanzioni contro la Russia. Ma c'è sempre una piccola speranza.

Iacobellig

Dom, 29/11/2015 - 13:20

SEGUIRE LE INIZIATIVE DI PUTIN INVECE CHE QUELLE DI OBAMA (il Renzi italiano!).

Ritratto di H2SO4

H2SO4

Dom, 29/11/2015 - 13:34

Erdogan che Berlusconi definisce amico sta con Daesh (i terroristi) o con noi ?

marusso62

Lun, 30/11/2015 - 10:07

PUTIN SEI IL MIGLIORE >>>DAVAI