Ma quale spartizione: i profughi restano a noi

La proposta europea per la ridistribuzione dei migranti è un trucco. Tutti quelli già sbarcati rimarranno qui e quelli che sbarcheranno quasi

Se pensate che ci abbiano semplicemente lasciato con un pugno di mosche in mano disilludetevi. La realtà è molto peggiore. Si stanno facendo beffe di noi. Con il tacito consenso di un governo italiano che non alza un dito per denunciare l'inganno. Per capirlo basta un'occhiata alla proposta per la redistribuzione dei migranti richiedenti asilo da Italia e Grecia varata ieri dalla Commissione Europea. A prima vista non sembra neppure male e dovrebbe, in teoria, sgravarci del peso di 24 mila migranti per redistribuirli in altri 22 paesi dell'Unione. Ma il diavolo si nasconde sempre nei dettagli. Coda e zoccoli si celano, in questo caso, nelle clausole che determinano la «ripartibilità» dei migranti in base alla loro nazionalità e alla data d'arrivo sulle nostre coste. Stando al testo presentato ieri a Bruxelles dalla Commissione Europea verranno «ripartiti» solo i richiedenti asilo di nazionalità eritrea e siriana arrivati dopo il 15 aprile di quest'anno. In pratica nessuno dei 165mila e passa arrivati in Italia nel 2014 e degli oltre 30mila sbarcati nei primi 4 mesi e mezzo del 2015 si muoverà dal nostro Paese. Dunque per il pregresso siamo già condannati a tenerci più di 190mila persone.

Ma con quelli arrivati dopo non andrà meglio. Il dettaglio diabolico, quello che ci condanna a far fronte da soli anche alla quasi totalità degli sbarchi prossimi venturi, è la clausola in base a cui solo i richiedenti asilo provenienti da Eritrea e Siria saranno «spartibili». Sorvoliamo per un attimo sull'«abominio» di una norma europea che discrimina tra migranti spartibili e no. Concentriamoci, invece - visto che moralità «l'è morta» - sull'elemento chiave della truffa giocata ai danni dell'Italia. Per capirlo bastano gli elenchi del Viminale in cui si specifica la nazionalità dei 64.886 migranti hanno richiesto asilo nel nostro Paese nel corso del 2014. All'interno di questa già selezionata minoranza (64mila a fronte di oltre 165mila sbarcati) i siriani sono solo 505. Gli eritrei, invece, appena 480. Dunque anche calcolando un incremento negli arrivi non potremo riallocare più di mille richiedenti asilo rispetto ai 20mila garantiti dalla proposta delle Commissione.

L'ennesima fregatura rifilataci da Bruxelles è anche figlia dell'aurea di «sinistro» buonismo con cui le nostre autorità giustificano la necessità di accogliere chiunque arrivi su un barcone. Nella narrativa del Pd e della sinistra gran parte di quei disgraziati fuggono da guerre e tormenti. Ed infatti in nome di quella narrativa oltre 40mila dei 165mila sbarcati nel 2014 si sono dichiarati siriani. Altri 34mila hanno raccontato, invece, di fuggire dall'Eritrea. Quando però si analizzano le 64.886 richieste d'asilo del 2014, richieste basate non su semplici dichiarazioni, ma su documenti e attestazioni comprovabili, si scopre che la maggioranza di quei disgraziati arrivano da Nigeria, Mali, Gambia, Pakistan e Senegal. Eritrei e siriani si riducono, invece, ai minimi termini. Purtroppo però la narrativa usata dalla sinistra per convincerci della necessità ineludibile di accogliere chiunque provenga dalle coste libiche fa breccia anche a Bruxelles. E diventa il presupposto ideologico dell'ennesima truffa rifilataci dalla Commissione.

Le beffe ai nostri danni comunque non finiscono qui. La proposta per la redistribuzione teorica di 24mila migranti provenienti dall'Italia e 16mila dalla Grecia prevede anche un contributo di 6mila euro a testa per ciascun migrante accolto dai 22 paesi chiamati in teoria ad aderire alla proposta. Dunque dopo aver pagato per mantenere gran parte dei migranti accolti sul proprio territorio l'Italia contribuirà, in veste di terzo contribuente europeo, a sovvenzionare i partner europei campioni d'egoismo. Un tempo si diceva «cornuti e mazziati». Da oggi basta dire Europei.

Commenti
Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Gio, 28/05/2015 - 08:53

voi dovete accoglierli loro stanno bene in Italia a loro agio, 900 eu al mese senza lavorare, cell, sigarette , auto hotel a 4 stelle con piscina vitto e alloggio,proavate dir loro se vogliono venire a lavorare in Germania come lo chiesi io, vi diranno se siete pazzi..

Ritratto di FrancoTrier

FrancoTrier

Gio, 28/05/2015 - 08:54

fra 15 giorni si riterrano italiani, provate a dir loro cosa sono, vi diranno sono italiano, mentre se lo chiedono a voi dovrete dire sono un pirla di sinistra...

Tuthankamon

Gio, 28/05/2015 - 09:10

Mi meraviglia che ci siano ancora dei dubbi sul come va a finire. Il modo di fare nelle riunioni internazionali e' proprio questo. Si fa girare la questione finche' i media riportano quello che "quelli che contano" desiderano e il gioco e' fatto perche' alla fine "diventano fatti, cose che fatti non sono". Pero' il pubblico ne e' convinto! I Paesi cosiddetti anglosassoni sono maestri in questo e con la nostra classe politica non riusciamo a contrastarli.

fabrizioberini

Gio, 28/05/2015 - 09:30

Vogliamo #SalviniLeader! Vogliamo un governo che ci difenda e dia la priorità ai nostri cittadini.

Aleramo

Gio, 28/05/2015 - 09:41

Hanno ragione loro, si tratta di clandestini senza nessun buon motivo di stare in Europa. Colpa nostra che li abbiamo lasciati sbarcare (PS: Malta non ne ha mai fatto sbarcare neanche uno...)

MLADIC

Gio, 28/05/2015 - 09:41

Tutti a casa dei cari elettori Kompagni, Boldrinova, Renzie, Angelino lo scafista, Vaticano, Vendola... confido nel mare in burrasca sempre

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 28/05/2015 - 09:44

Ma quali "profughi"!!

linoalo1

Gio, 28/05/2015 - 09:45

Ma Renzi,durante il suo Anonimo Semestre Europeo,cosa a fatto a riguardo?La bella statuina?

pavone

Gio, 28/05/2015 - 09:49

concordo, cornuti e mazziati mi sembra la definizione appropriata

Tarantasio.1111

Gio, 28/05/2015 - 09:53

Certo si che è una fregatura ma...attenzione, siccome presto la generazione stupida italiana che ha sempre votato vota PD andrà scomparendo...il partito stesso si sta portando a casa i prossimi suoi votanti...noi ti manteniamo e tu ci dai il voto.Più vigliacchi di così...

momomomo

Gio, 28/05/2015 - 10:03

Una sorte di..."Tanti Auguri a Te e il profugo a me!.........!!!!!!

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Gio, 28/05/2015 - 10:11

Mi pare giusto: noi li abbiamo portati in Europa, e noi ce li teniamo.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 28/05/2015 - 10:13

Questa dei profughi/migranti/clandestini che arrivano come cavallette in Italia - perché scelleratamente incentivati a farlo - è diventata una enorme bomba a orologeria che, prima o poi, scoppierà con un rumore tale da sentirlo fino in Australia. E chi teorizza campi di selezione in Libia o in qualsiasi altro luogo dell'Africa, non valuta appieno le conseguenze: se viene accolta la richiesta d'asilo in Europa di uno o due migranti su dieci, che cosa pensate che facciano gli altri otto o nove respinti? E' evidente che cercheranno comunque di entrare in Europa illegalmente. L'unica sacrosanta verità - che in pochi vogliono ammettere - è che nessuno deve arrivare in Europa per essere mantenuto. Altrimenti è veramente l'inizio della fine di quella Europa così come oggi la conosciamo. E, a pensarci bene, questo non sarebbe nemmeno un male: sempre che non si andasse verso una situazione europea peggiore di quella attuale.

Fradi

Gio, 28/05/2015 - 10:28

E se non accettano di essere "ripartiti" che facciamo? li rimettiamo su un barcone?

Ritratto di bernardoone

bernardoone

Gio, 28/05/2015 - 10:38

La cosiddetta Unione Europea si fa sempre più deprecabile e odiosa. Ogni Paese amministra i propri egoismi a discapito dei problemi degli altri. Bene hanno fatto Norvegia e Svizzera a starsene alla larga mentre il Regno Unito se ne uscirà, a buon diritto, nel giro di un paio d'anni, per sempre.

Mobius

Gio, 28/05/2015 - 10:39

Ormai ci manca la voglia di considerare questi cosiddetti migranti come delle persone; sono una marmaglia indistinta, una massa amorfa di mine vaganti, senza una precisa identità e direi addirittura senza una vera dignità. Questo sarà anche un discorso egoista e magari razzista, però quelli che cosa fanno per meritarsi il rispetto e la considerazione di tutti?

NON RASSEGNATO

Gio, 28/05/2015 - 10:40

E' giusto che restino qui, ce li andiamo a prendere con tanto impegno e piacere!!!!!!

moshe

Gio, 28/05/2015 - 10:41

Ma quale spartizione: i profughi restano a noi ..... ..... ..... sono solo i deficienti che ci governano a far finta di non capirlo.

piertrim

Gio, 28/05/2015 - 11:45

EUROPA C.V.D.: su 200.000 arrivi dell'anno scorso ne ripartiscono 24.000 nei prossini 2 anni. Brava l'Europa con Renzi, Alfano e Mogherini. E noi siamo e restiamo i più fessi del pianeta.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 28/05/2015 - 11:50

Mare nostrum è diventata operativa in meno di 12 ore. Grazie all'attivismo di Letta e Kompagni. Non vedo per quale motivo l'UE dovrebbe subire le conseguenze di decisioni prese da un altro stato in assenza di previa consultazione.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 28/05/2015 - 12:45

Renzi e la sua ministrina. Nella UE ormai tutti lo considerano un soggetto da baraccone. E poi sono tutti in malafede ed a loro noi facciamo comodo così: incapaci e succubi.

MEFEL68

Gio, 28/05/2015 - 17:35

Meno male che nel Paese governato dal Biskero non esiste il problema immigrati. Infatti, pur essendo quotidianamente presente su tutti i canali televisivi, non l'ho mai sentito trattare questo argomento.

MEFEL68

Gio, 28/05/2015 - 17:49

Una persona con solo un acenno di palle, avrebbe detto alla cara Europa che il problema immigrati deve essere affrontato da TUTTI o da NESSUNO. In altre parole l'Italia avrebbe dovuto dire che si sarebbe uniformata al comportamento degli altri Paesi. Perchè se loro li rifiutano stanno nel giusto, invece se lo facciamo noi siamo razzisti? Comincio a pensare che le bacchettate dell'Europa su quest'argomento, siano una colossale balla che le sinistre ci raccontano o hanno commissionato, perchè mi sembra strano che si possa rimproverare qualcuno perchè fa le stesse cose che fa chi lo rimprovera. Sempre con lo stesso accenno di attributi si dovrebbe dire ai cari "fratelli musulmani". -Carissimi, visto che gli altri si sono defilati, noi da soli non possiamo farcela. Pertanto, ci dispiace, ma dovete fare fagotto e tornare ai vostri paesi; più che il biglietto per il ritorno non possiamo offrirvi. Buona fortuna!- Lo so che è troppo semplice e nuoce agli interessi dei nostri politicastri.

opinione-critica

Gio, 28/05/2015 - 21:48

Era già chiaro dall'inizio: l'Italia dovrà essere il "cesso" dell'Europa. Le condizioni ci sono tutte: 1)una dirigenza politica che ci guadagna sui migranti; 2)Una Chiesa con a capo un papa che dice che gli zingari sono discriminati; 3)Associazioni pro-profit sotto il nome no-profit che vogliono integrare gli zingari. Questi sono i veri razzisti: occorre rispettare la loro volontà di girovagare, non si deve imporre o proporre il nostro stile di vita. Dobbiamo evitare l'assistenzialismo a persone inutili alla nostra civiltà.