Quell'inutile cerimonia delle consultazioni momento di gloria dei peones senza voti

Quanti pareri superflui sulla crisi, dalla Boldrini ai rappresentanti di se stessi

Fermi tutti, il Paese trattiene il respiro, l'attesa è solenne: va consultato «l'esponente della componente Alternativa Libera Possibile del Gruppo Misto della Camera dei deputati». Venti minuti di tempo fissati in calendario per la sua udienza dal capo dello Stato, che deve sentire e soppesare anche il suo parere prima di decidere le sorti del governo nazionale. C'è poco da fare, il rito è bizantino ma la prassi è consolidata, ad ogni crisi di governo tocca il giro di consultazioni di tutte le componenti parlamentari fino all'ultimo gruppuscolo infinitesimale, addirittura al singolo esponente anche se del tutto irrilevante per la scelta del nuovo premier.

La partita si gioca all'interno del Pd (Renzi e le correnti), più altri tre o quattro partiti al massimo, gli altri contano come il due di briscola. Quale impellente necessità c'è, allora, per spendere un'intera giornata a consultare la «Rappresentanza parlamentare della minoranza linguistica della Valle d'Aosta» (arrivano oggi al Quirinale) o gli altoatesini della «Südtiroler Volkspartei», sei parlamentari in tutto? Quale fondamentale contributo alla soluzione della crisi di governo potrà arrivare dall'«Esponente della componente Unione Sudamericana Emigrati Italiani» del gruppo Misto, atteso da Mattarella oggi a mezzogiorno? E dall'«Esponente della componente Movimento Partito Pensiero e Azione», pronto a salire al Quirinale per essere consultato al pari di Pd, M5s e Forza Italia, arriverà perlomeno un invito ad agire?

La processione dei minipartiti, in certi casi neppure partiti ma solo entità nate in Parlamento da scissioni e cambi di casacca, prevede un'estenuante calendario di incontri di venti minuti ciascuno. Giusto il tempo per i convenevoli e quattro parole, ma siccome sono tanti, si parte alle 10 di mattina e si arriva fino a sera, bruciando un intero giorno utile magari per trovare un successore a Palazzo Chigi, questione che presenta una certa urgenza. Ma il rito è rito, dunque il Quirinale apra le porte, si mettano sull'attenti i corazzieri, arriva l'«Esponente della componente Udc del Gruppo parlamentare Misto della Camera dei Deputati», e dopo di lui c'è da sentire la componente «FARE!-PRI del Gruppo Misto», non prima di aver sentito la delegazione appunto del Misto, nella versione del Senato e poi anche in quella della Camera.

Si va in ordine inverso rispetto alla consistenza numerica (prima i piccoli, poi i grandi), ma per le misteriose alchimie del Palazzo succede che un partito realmente esistente, come Fratelli d'Italia, sia consultato prima - perché meno numeroso - di sigle che esistono solo a Montecitorio, come «Democrazia Solidale» o i «Civici Innovatori», nati dall'esodo degli ex montiani di Scelta civica, senza più una chiara identità politica eppure consultati solennemente, e in posizione pure privilegiata, dal presidente della Repubblica.

Ma oltre ai microgruppi e partitini, l'etichetta richiede che vengono consultati anche i presidenti di Camera e Senato e i presidenti emeriti. È quindi (ri)salito al Colle Giorgio Napolitano, a cui l'esperienza non manca, ma anche la Boldrini e Grasso, nominati per decisione del Pd, neofiti della politica, senza seguito tra i parlamentari. Grasso, tra i papabili per un governo istituzionale, ha almeno l'occasione per far conoscere la propria disponibilità. La Boldrini, forse, per ricordare che nel caso di un premier donna, bisognerà chiamarla «la presidente» del Consiglio.

Commenti
Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 09/12/2016 - 08:23

BRANCA BRANCA BRANCA. LADRON LADRON LADRON. LA STORIA SCHIFOSAMENTE INFINITA

LOUITALY

Ven, 09/12/2016 - 08:33

solo in italia questo penoso spettacolo medioevale della casta piu deleteria ...!

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 09/12/2016 - 08:39

Eccolo l'estremo difensore della Costituzione Paolo Bracalini. Parla di inutile processione .... alla faccia della rappresentatività dei cittadini ..............

paolonardi

Ven, 09/12/2016 - 08:46

La Boldrini, oltre coniugate tutto al femminile, ha anche altri pensieri piu' attinenti al problema di cui si tratta? In una situazione del genere avere come unica ireoccupazione quella dei segretari del parlamento potrebbe essere indice di superficialita' e/o di tendenze omosessuali del presidente (italiano corretto) della Camera

Ritratto di Situation

Situation

Ven, 09/12/2016 - 08:58

per me unica regola da applicare subito (tutti hanno detto di volerla ma nessuno la propone nemmeno): chi esce da un partito eletto SE NE DEVE ANDARE A CASA, Basta gruppi misti o tradimenti........e naturalmente alle prox elezioni sbarramento al 5%.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 09/12/2016 - 09:02

Dobbiamo ritornare agli inizzi!!! Questa casta puzzolente hà troppi interessi propri e di come vive la popolazione, se ne fregano apertamente!!! Ma leggendo sopra, ci si chiede QUANTI "TARLI" SI SONO INSEDIATI TRA LE ALTE CARICHE "CORROTTE" DI QUESTO GOVERNO E PERCHÈ NON VIENE FATTA PULIZZIA UNA VOLTA PER TUTTE??? OPPURE QUESTI "TARLI" SONO PERSONAGGI, CHE SE PARLASSERO, IL 90X100 DEI PARLAMENTARI VERREBBE INCRIMINATO!!!

Boxster65

Ven, 09/12/2016 - 09:03

Bravo il giornalista. Immagino che il contenuto del colloquio con la Sboldrini potrà avere avuto il culmine su considerazioni della specie. Non vedo l'ora finisca questa legislatura per non vedere più quella assoluta nullità. Di donne in gamba c'è pieno, lei non lo è affatto!!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 09/12/2016 - 09:07

Si ripete lo spettacolino rituale, questa volta particolarmente squallido, stante la ridicola situazione in cui il bel paese è stato ridotto da Renzi: una legge elettorale inutile (e che sarà dichiarata incostituzionale in varie parti) ed un'altra legge elettorale che ha già fallito la clamorosamente (ma "more solito")la sua funzione. La scelta più sconcertante sarebbe quella di ripresentare Renzi, passando dal tragico al ridicolo. Viva l'Italia!

linoalo1

Ven, 09/12/2016 - 09:10

Anche questa Inutile Cerimonia delle Consultazioni,fa farte della Sceneggiata che i Sinistrati recitano ormai da più di un anno!!I Finti Litigi,le Finte Scissioni,ed ora,la Finte Consultazioni,non sono altro che Fumo Negli Occhi per quei Poveri Babbei che ancora credono ai Sinistrati!!Purtroppo,quasi il 50 percento degli Italiani!!!Da ciò,ormai la certezza che l'Ignoranza sia una Malattia diffusa,come il Raffreddore!!Questi Babbei,non hanno ancora capito che Lunedì,Mattarella,il Presidente eletto personalmente da Renzi con Patti Chiari,darà il REINCARICO a Renzi!!!Quindi,cari Babbei,a cosa servono queste Consultazioni????Meditate,Gente,Meditate!!!!

jenab

Ven, 09/12/2016 - 09:10

ottimo servizio, i partitini del 7% come quello di berlusconi, o di salvini o meloni che senso ha ascoltarli...bastava i pd e m5s

Lisandren

Ven, 09/12/2016 - 09:13

Tutti a casa ladri maledetti. Elezioni subito

Lisandren

Ven, 09/12/2016 - 09:14

Tutti a casa ladri maledetti. Di elezioni subito

paco51

Ven, 09/12/2016 - 09:18

secondo me sono utili come i corazzieri.

geronimo1

Ven, 09/12/2016 - 09:19

Propongo LA Boldrini...... Da cio' che ha dimostrato come Presidente della Camera, rappresenta sicuramente la continuita' dei valori del PARTITO....

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 09/12/2016 - 09:20

Non sapevo che l'espressione della democrazia fosse una cosa inutile. La democrazia è un pranzo ad Arcore? quello è sempre epocale?

Ritratto di wciano

wciano

Ven, 09/12/2016 - 09:28

E' la democrazia, baby!

Ritratto di marione1944

marione1944

Ven, 09/12/2016 - 09:30

Tanti buffoni e pochissima sostanza.

@ollel63

Ven, 09/12/2016 - 09:31

ecco a voi l'Italia dei beduini e dei bambocci! Osservate tutti e gioite, tanto paghiamo sempre noi "fessi d'Italia" MISERABILI!

Augusto9

Ven, 09/12/2016 - 09:35

Oltre ad essere completamente inutile tale rito, vorrei sapere quali sono i costi visto che tutti sono scortati da un pletora di personaggi( alti ufficiali, segretari super segretari ecc.) con compiti vari, e indefiniti, se non quelli di accompagnare i ns. politici nei corridoi del palazzo. Probabilmente potrebbero perdersi, e non uscire più. MA NON LO FANNO GIA'.

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 09/12/2016 - 09:39

Perchè le cose INUTILI, in questo paese di SPRECONI, VENGONO CELEBRATE CON SPESE PAZZE, """PAGATE DAL DANARO PUBBLICO"""??? È MAI POSSIBILE CHE NON SI TROVI PERSONA CAPACE DI FERMARE TUTTI QUESTI SPRECHI E PUNIRE GLI APROFITTATORI???

giovanni PERINCIOLO

Ven, 09/12/2016 - 09:40

Capisco che consultare tutti i partiti possa essere una forma di sussulto democratico, ma consultare tre comunisti incancreniti come grasso, boldrini e re giorgio é semplicemente un insulto alla democrazia prima ancora che alla intelligenza dei cittadini!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 09/12/2016 - 09:42

Certo che vedere 23 partiti??? che vanno al Quirinale è pazzesco. Molti non rappresentano nemmeno se stessi. Ma con il proporzionale abbracciato ora da Berlusconi per sopravvivere sarà sempre peggio. Bravo l'immenso statista.

Ritratto di italiota

italiota

Ven, 09/12/2016 - 09:46

certi parassiti puoi estirparli solo con le elezioni

Fjr

Ven, 09/12/2016 - 09:46

Ma il movimento del popolo italiano tartassati e presi per ilderetano lo ascolta nessuno?

giova64

Ven, 09/12/2016 - 10:01

Non vi sbagliate: a memoria, un paio di governi sono nati o caduti per un pugno di voti, quindi anche i piccoli gruppi hanno il proprio potere contrattuale; è una discutibile campagna acquisti o saldi, ma del resto anche questa è la democrazia, bellezza!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 09/12/2016 - 10:02

@giovanni POERNICIOLO. Il Presidente della Repubblica è obbligato a consultare i 2 presidenti di Senato e camera. Non spari cavolate a sproposito

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 09/12/2016 - 10:06

Dai vari linguaggi in voga che sfregiano Matteo RENZI, ricavo le tante identità miserabili di cui è composta la 'nostra' società. Nature umane mortificate dai loro personali disturbi esistenziali, si abbandonano a dileggiare senza economia 'il sacro'. L'insufficienza culturale, la grave imperfezione genetica, il tormento delle loro ore, rimbalzano evidenti nello sfogo contro Renzi, che anima il loro 'vivere'. La categoria dei giornalisti, a qualsiasi livello, paludati di saccenza, poi, in queste ore scopre i gravissimi limiti della loro preparazione, delle loro sensibilità. (Da Formigli, ieri sera, sembravano afasici). -riproduzione riservata- 7,08 - 9.12.2016

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 09/12/2016 - 10:10

Come possiamo definirli questi riti? Gli ultimi botti prima del la fine della festa, la fine di un regime stantio e maleodorante? Vedi sfilare emeriti perdigiorno altamente stipendiati che del Paese non si sono mai preoccupati neanche un po', né prima né dopo né ora, soprattutto in periodi così, anche se è questo che vorrebbero dare a vedere, dare cioè un'immagine di sé preoccupata per la nazione. E' tutto falso. E' solo facciata. E' solo un balletto inconcludente di altri tempi che si credevano finiti per via delle varie modifiche alla Costituzione che si sono avute in peggio in quest'ultimi anni e per via dei vari referendum votati... (1 di 2)

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Ven, 09/12/2016 - 10:11

...negli anni '90, promossi dal quel gran tempone di Mario Segni. Nonostante ciò, lor signori sono ritornati a fare gli stantii minuetti dal sapore settecentesco e bagaglio della prima repubblica. Quando si dice che a volte ritornano. In effetti vedere quella sfilata di certa gente che non vede l'ora di mangiarsi in un sol boccone l'Italia è veramente stomachevole. Sembra di essere piuttosto ad un funerale a vederli sfilare. Il loro, mummie ambulanti che il popolo si trova sul groppone a sua insaputa. Non se la vogliono dare ad intendere. Non c’è nulla da fare. Il popolo vuole le elezioni politiche. Te capì? (2 di 2)

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Ven, 09/12/2016 - 10:15

Hai perfettamente ragione Paolo , perchè non facciamo un referendum per diminuire il numero dei senatori , abolire il CNEL , ristrutturare il sistema bicamerale , ridefinire competenze stato-regioni poi però questa volta DOVETE votare SI .

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Ven, 09/12/2016 - 10:16

@riprovo.Se per voi seguire le regole della democrazia è un rito inutile dovreste cambiare prima le regole. Certo è pazzesco che Mattarella debba consultare 23 formazioni alcune delle quali non rappresentano nemmeno se stessi Ma il grande statista cosa propone? Di nuovo la legge elettorale proporzionale per sopravvivere quando aveva sempre dichiarato che era la fonte di ogni male. Si decida una volta per tutte. Sarebbe bello se, almeno una tantum, dicesse alle 15 le stesse cose detto alle 13

LOUITALY

Ven, 09/12/2016 - 10:16

ma a cosa diavolo servono i corrazzieri un costo inutile da eliminare subito

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Ven, 09/12/2016 - 10:45

@andrea626390@ ho letto il suo commento, parla di rappresentatività dei cittadini, mi spiega quali cittadini rappresentano tutti quelli che hanno cambiato partito -336, 1/3 dei parlamentari- nell'ultima legislatura, angelino, lo guaglione, in primis??????

giovanni PERINCIOLO

Ven, 09/12/2016 - 11:19

riflessiva. Lo so benissimo che é obbligato ma cio' non toglie che sia una emerita cavolata e una presa per i fondelli!

Ritratto di Farusman

Farusman

Ven, 09/12/2016 - 11:25

L'unica riforma costituzionale da fare era quella non presente nel calderone Renzi. E l'articolo che dice "i deputati ed i Senatori NON sono soggetti a vincolo di mandato" E' l'articolo che permette i cambi di casacca non legati alla perdita di poltrona. Ma, guarda caso, il grande riformatore e la sua dea ispiratrice dai tacchi a spillo, si sono ben guardati dal proporre la cancellazione, semplicissima , di quel NON.

SAMING

Ven, 09/12/2016 - 11:51

Sono sicuro che Matterella,dopo aver sentito la Boldrini,avrà le idee chiare su quanto da fare. Meno male che c'è lei!

apostata

Ven, 09/12/2016 - 11:55

che orribile cerimonia bizantina! esibizione inutile come l'inaugurazione della scala

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 09/12/2016 - 12:12

giovanni PERINCIOLO, per Lei è meglio un pregiudicato che varca il Quirinale??????? Forse La rappresenta meglio, ne sono sicuro ..........

Ritratto di andrea626390

andrea626390

Ven, 09/12/2016 - 12:15

Anna 17, 10.45, i rappresentanti del popolo italiano sono eletti SENZA VINCOLO DI MANDATO, come da norma costituzionale. Se poi uno viene posto come capolista (ed è il più asino del pianeta Terra), cambia partito, sono cavoli suoi. Ora il pregiudicato parla di proporzionale, alla faccia di quanto ha professato nel passato. Se poi i partiti e partitini aumentano non lamentiamoci .........

Linucs

Ven, 09/12/2016 - 13:14

Quanto pagano i "corazzieri" con il denaro rubato a chi ha un lavoro vero?

nico1

Ven, 09/12/2016 - 16:32

Dario Maggiulli, si vede che hai fatto solo la 5^ elementare , scrivi come un bambino

nico1

Ven, 09/12/2016 - 16:33

Alla Riflessiva. ma non hai neppure una mutanda da stirare oggi? Se non hai niente fa fare vallo a fare da qualche altra parte.

mariod6

Ven, 09/12/2016 - 16:40

Tutti mangiapane a tradimento. L'unica norma logica non c'è. Chi viene eletto in un partito non può cambiare casacca. Se non gli va bene la linea del partito se ne torna a casa ed entra il primo dei non eletti. Basta con questi peones che non contano nulla, salvo per farsi pagare per le votazioni da una parte o dall'altra, a seconda del loro roenaconto.

divenire

Ven, 09/12/2016 - 16:44

E' un bene che ci siano molti partiti che non servono a decidere, così le cose non si fanno e si evita la deriva autoritaria. Parlare tanto, litigare sempre e decidere mai è diventato lo sport nazionale o meglio lo è sempre stato.

Ritratto di nestore55

nestore55

Ven, 09/12/2016 - 17:42

andrea626390 Ven, 09/12/2016 - 12:15.....Dal basso della mia ignoranza, signor evoluto e geneticamente superiore andreaetcetc, le chiedo: meglio un "pregiudicato" che da lavoro a 60.000 dipendenti e non ha mai lasciato a casa nessuno...o un boiardo truffatore, figlio di truffatore, amante di una truffatrice, figlia e sorella di truffatori??? A proposito di pregiudicato, emerito "imparato"...aspettiamo la sentenza della corte internazionale di giustizia dell'Aja o,come siete abituati voi, traditori della Patria, fuciliamo la gente alle spalle??? Il livore, l'odio che trasuda dai vostri commenti vi identifica per ció che siete...perdenti senza speranza...E.A.

PDIsla§

Ven, 09/12/2016 - 19:05

il controcorrente ZEBEDEO PURE QUI andrea626390?POSTeggia qui il partigiano dell'UNITA'?