Raggi nega la telefonata con Grillo: "Direte che ho ucciso qualcuno"

La sindaca di Roma smentisce le indiscrezioni pubblicate su alcuni quotidiani: "Beppe Grillo è molto tranquillo"

"La procura sta ancora indagando, mi ha chiamato per sentirmi ed è poco serio mettere in bocca alla procura cose che non ha mai detto. Queste ricostruzioni sono solo giornalistiche e non credo siano vere. Mi hanno chiamato, andrò a rispondere. Mi immagino che tra un po' diranno che ho anche ucciso qualcuno", così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha risposto in una intervista al Corriere Tv in merito ad alcune notizie apparse oggi sui quotidiani.

Secondo alcune indescrezioni infatti ci sarebbe stata una telefonata tra la Raggi e Beppe Grillo in cui il leader pentastellato avrebbe sostanzialmente scaricato la sindaca. "La presunta telefonata con Grillo non c'è mai stata - ha dichiarato la Raggi - Anzi è molto tranquillo. Così come lo sono io e lo sono i miei avvocati".

A margine della cerimonia dell'Anno giudiziario la sindaca di Roma si è dimostrata non preoccupata delle accuse di abuso d'ufficio e falso: "C'è un'indagine in corso - ha detto ai giornalisti - Secondo voi devo rispondere a voi o alla Procura? Io credo di dover rispondere per prima alla Procura". Alla domanda se rimpianga la sua professione di avvocato ha risposto: "Quello che sto facendo è un bel lavoro".

Commenti

cangurino

Gio, 26/01/2017 - 13:56

secondo me un politico che appartiene ad un movimento politico, che fa dell'onestà un requisito necessario (e talvolta sufficiente!), la risposta la deve anche alla procura, ma soprattutto a chi l'ha votata.

Ritratto di ...WeThePeop£e...

...WeThePeop£e...

Gio, 26/01/2017 - 14:35

PINOCCHIETTA COLPISCE ANCORA

grazia2202

Gio, 26/01/2017 - 16:31

si lei ha ucciso : la Democrazia ed il Popolo elettore. firmare il contratto con la Soc. Caseleggio & Co per conciliare gli atti amministrativi più importanti della Capitale omettendo agli elettori la firma e relativa registrazione del contratto è peggio di un omicidio. Lei avrebbe dovuto chiedere e giustificare il suo operato agli elettori non ai soci di una società di capitali. perchè non va via di grazia. anzi fare alice nel paese delle sventure. grazie prima andrà via prima prenderemo la briga di votare chi le responsabilità amministrative le voglia prendere insieme a noi popolo elettore ed interpreti della Democrazia la cui etimologia le è del tutto sconosciuta. ladra di speranza

Ggerardo

Gio, 26/01/2017 - 16:49

Effettivamente: ha ucciso l'illusione che i 5 stelle fossero migliori degli altri...

claudioarmc

Gio, 26/01/2017 - 17:05

Velina colpevole certamente di aver ucciso la decenza

Iacobellig

Ven, 27/01/2017 - 06:07

INDEGNA PER MOLTI MOTIVI DI RAPPRESENTARE UN COMUNE-CAPITALE. VAI VIA, INCAPACE SENZA UN BRICIOLO DI ESPERIENZA!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Ven, 27/01/2017 - 07:56

Torno a ripetere, una ditta di capitali , nel caso in questione la Casaleggio & Associati, come puo' permettersi di condizionare il lavoro di un sincaco di una città? Un'ingerenza di tal genere di norma prevede lo scioglimento della giunta comunale con rinvii a giudizio per tutti gli appartenenti alla medesima. La chiamano " Infiltrazione mafiosa " ed é perseguibile per legge, o no !?

veronica01

Ven, 27/01/2017 - 08:18

Pur di parlarne ci si inventa qualsiasi cosa. E si continua a perseguitarla, a umiliarla e infangarla, che miseria. Tutto questo perchè questa ragazza si è prestata alla politica e la sua colpa è quella di aver detto no, alle olimpiadi.Di aver rotto le uova nel paniere ai cannibali prenditori di soldi.