La Raggi smentisce Renzi. Roma 2024, addio in vista

Decisione presa, la giunta ufficializzerà dopo Rio. Schiaffo al premier che era volato in Brasile

Bye bye Roma 2024. Non è ancora ufficiale, ma presto lo sarà. Il no della capitale alle Olimpiadi è ormai cosa fatta. Del resto per immaginare un epilogo diverso, dopo tutto quello che è stato detto negli ultimi due mesi, sarebbe servito un notevole sforzo di fantasia. Con la Raggi che aveva cominciato a frenare la candidatura a cinque cerchi di Roma quando non era ancora sindaco. Diceva, e non ha mai smesso, che le Olimpiadi non sono una priorità per Roma. «Il mio è un no oggi», ha sempre ripetuto.

Ma quel «no» tale è rimasto anche ora che la deadline della consegna al Comitato olimpico internazionale della seconda fase del dossier Olimpico è alle porte: il 7 settembre sul documento che verrà presentato a Losanna per sostenere la candidatura di Roma - contro quelle di Budapest, Parigi e Los Angeles - accanto alla firma del Coni e del governo, ci dovrà essere anche quella del Comune. Ma pare proprio che quella di Virginia Raggi non ci sarà. I vertici nazionali del Movimento Cinque Stelle hanno già deciso, memori da una parte dei 12 miliardi di euro serviti per organizzare i Giochi di Rio, cioè più del doppio della cifra inizialmente preventivata, e dall'altra del debito di 13 miliardi di euro solo sulla gestione straordinaria della capitale. Al gran rifiuto della Raggi mancherebbe solo l'ufficialità. Alla faccia del premier Matteo Renzi che è volato fino in Brasile per sponsorizzare la candidatura di Roma 2024, alla quale crede fortemente, mentre la sindaca Raggi e il suo staff sono rimasti a Roma lasciando al presidente del Coni, Giovanni Malagò, e a quello del Comitato promotore di Roma 2024, Luca di Montezemolo, il compito di spiegare al Cio il perché dell'assenza del Comune, decisivo per ogni candidatura. Alla fine di agosto, al termine delle Olimpiadi di Rio, durante le quali il Comune si era impegnato a non ufficializzare decisioni su Roma anche per non mettere in imbarazzo Renzi in mondovisione, i romani sapranno come e quando la candidatura verrà ritirata. L'ufficialità potrebbe arrivare con una delibera di giunta dopo l'incontro fissato già da un paio di settimane tra la Raggi e Malagò. Durante il faccia a faccia il numero uno del Coni ce la metterà tutta per far cambiare idea alla sindaca e ai grillini che sopra di lei decidono, su quelle che vengono ritenute le inevitabili perdite di denaro che un'Olimpiade si porterebbe dietro in una città già al collasso come Roma, puntando piuttosto sulle strutture non solo sportive che i Giochi lascerebbero in eredità alla capitale e senza precludere la possibilità di modificare se necessario il dossier olimpico.

Che la candidatura di Roma si allontani sempre più si capisce anche leggendo tra le righe dell'intervista rilasciata al Fatto Quotidiano dal vicesindaco Daniele Frongia. Dei Giochi del 2024 non parla esplicitamente. Parla invece del dossier Euro 2020, gli Europei di Calcio che saranno ospitati in 13 diverse città europee. Alla Federcalcio che ha chiesto la disponibilità di Roma, la giunta capitolina ha detto sì. Spiega Frongia: «Gli Europei non sono le Olimpiadi. Gli impianti già ci sono e non sono richiesti interventi pesanti. Si possono fare. E senza sprechi». Più chiaro di così.

Commenti

Vigar

Sab, 20/08/2016 - 09:14

Brava Raggi! Di tutto abbiamo bisogno meno che di olimpiadi. Siamo nella cacca fino al collo e c'è chi vuol fare un altro magna-magna gigantesco con la scusa di questa passerella internazionale. Basta! Solo quando cominceremo a fare le persone serie potremo godere di prestigio e stima. Per ora siamo sempre la solita italietta di furbetti, cialtroni e ladri.

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 20/08/2016 - 09:20

Vogliono le Olimpiadi per fare soldi a spese nostre. Roma è ormai in stato comatoso e non è in condizione di sostenere le enormi spese che la manifestazione richiede, per altro destinate a finire nelle tasche dei soliti noti, i "fratelli" di quelli che si sono arricchiti e continuano ad arricchirsi con gli immigrati, tanto cari anche al ministro dell'interno.

coccolino

Sab, 20/08/2016 - 10:31

E brava la Raggi, raginevole.....come sempre il "premier" fuori di testa.

rudyger

Sab, 20/08/2016 - 10:48

VISTI I PROBLEMI CHE CREANO LE OLIMPIADI RENZI SI FACCIA I C....TTI SUOI. ROMA NON HA BISOGNO DI GLORIA. BRAVI LA RAGGI . resisti!

Ritratto di .£aCa$ta...

.£aCa$ta...

Sab, 20/08/2016 - 11:25

il programma olimpico di mafiacapitale: tiro del ratto, salto della buca, lancio della monnezza e lancio della bu$tarella

Robertin

Sab, 20/08/2016 - 11:35

grandi opere = grandi mangiate

orso bruno

Sab, 20/08/2016 - 11:45

Sfumata l'occasione per una abbuffata !

VittorioMar

Sab, 20/08/2016 - 11:46

...tutti coloro che attaccano la Raggi ,per partito preso,devono farlo perché non sono liberi di esprimere la propria opinione ,condizionata da fattori esterni!!

Zizzigo

Sab, 20/08/2016 - 11:55

E ci mancherebbe altro... c'è già il governo, che spreca risorse infinite.

jackmarmitta

Sab, 20/08/2016 - 13:01

BRAVA RAGGI, TIENI DURO, NON SONO " DE ROMA," MA HAI TUTTO IL MIO APPOGGIO IN BARBA AL CIALTRONE E A TUTTI I SUOI COMPAGNI DI MERENDE SUCCHIA-SOLDI DELLA GENTE ITALIANA

agosvac

Sab, 20/08/2016 - 13:19

A parte che non si riesce bene a capire "l'odio" che il sindaco raggi ha nei confronti delle olimpiadi, c'è da chiedersi: ma le olimpiadi, essendo un evento sovranazionale, dipendono dal sindaco della città o piuttosto dal Governo della Nazione???

Cheyenne

Sab, 20/08/2016 - 13:31

bene. Il buffone toscano vedeva già una enorme mangiatoia per sè e le sue "signore".

agosvac

Sab, 20/08/2016 - 13:34

Non riesco davvero a capire questo astio verso le olimpiadi a Roma, come se le olimpiadi fossero un evento romano e non internazionale!!! Tra l'altro quando queste olimpiadi si svolgeranno, questo Governo sarà ormai bello e defunto. Se non si ha più il coraggio verso il futuro, è meglio abbandonare anche il presente e non lottare più!!! Per le olimpiadi di Sochi si è attivata TUTTA la Federazione Russa, compreso il Presidente Putin e lo stesso avviene per tutte le olimpiadi. Roma è solo il luogo dove si dovrebbero svolgere, ma la cosa più importante è che avverrebbero in Italia, se non si capisce neanche questo, non si capisce proprio niente. A breve ci saranno delle elezioni, dei referendum, invece di boicottare le olimpiadi non sarebbe meglio pensare di mandare a casa questo Governo??? Questo è quello che penso, ovviamente ciascuno la pensa come vuole.

connery

Sab, 20/08/2016 - 14:02

Un 'pezzo' ben fatto, tranne un passaggio che continua a replicare un vuoto comune, ossia, che la Raggi sia condizionata dai 'big' o dal 'direttorio' del M5S. Ve lo dico col cuore, non conoscete Virginia Raggi.

Ritratto di gangelini

gangelini

Sab, 20/08/2016 - 14:11

Brava Raggi, questa scelta piace a tutti i 60 milioni di italiani, esclusi Renzi e le sue Gang.

orso bruno

Sab, 20/08/2016 - 14:30

he fregatura per i magnaccia senza pudore !

antes1

Sab, 20/08/2016 - 16:51

Quando poi la signora Raggi avrà bisogno di un nuovo decreto "Salva Roma" non chieda a Renzi. Chieda direttamente a Grillo che è l'uomo dei miracoli.

Ritratto di sekhmet

sekhmet

Sab, 20/08/2016 - 17:03

Non sono del tutto convinto che le olimpiadi siano un fatto negativo. Hanno dei costi, ma anche un ritorno. Torino è stata conosciuta da una vasta platea, grazie alle olimpiadi ed ora molti turisti la frequentano, con un certo beneficio economico. Roma non ci sta? Non ha bisogno di ulteriori vetrine, ma altre città potrebbero essere interessate. Basterebbe un'attenta gestione delle risorse ed i soldi per le strutture non finirebbero sprecati. Sekhmet.

fifaus

Dom, 21/08/2016 - 08:25

Diciamo la verità: il problema non sono le Olimpiadi. Il problema è la consapevolezza di avere una classe dirigente - politica e tecnica - che ha abbondantemente dimostrato di non essere in grado di lavorare con efficienza ed efficacia e senza ruberie: Questo però non è un problema di Roma,e un problema (anzi il problema) d'Italia. Altrimenti le Olimpiadi sarebbero un'occasione di diffusione di un'immagine positiva del Paese e di creazione di posti di lavoro.

persio

Dom, 21/08/2016 - 08:48

La diatriba si risolverebbe facilmente tra persone oneste. Visto che le finanze di Roma sono disastrate e che le poche risorse disponibili dovranno essere dedicate a risolvere i problemi urgenti della città, se il governo ci tiene ad avere le olimpiadi nel 2024 si impegni a finanziare per intero tutte le spese necessarie, quelle prevedibili e quelle imprevedibili, quelle per le infrastrutture sportive e quelle per le infrastrutture cittadine. Con una legge ad hoc costituisca un fondo specifico e una autorità di gestione per gli appalti e l'organizzazione. A queste condizioni non credo che la sindaca avrebbe motivo di rifiutare.

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Dom, 21/08/2016 - 11:37

La città di Roma è fallita da molto tempo, avendo un debito mostruoso di oltre 12 miliardi di euro. Giusto per capire le proporzioni al Brasile l’ultima edizione è costata circa 20 miliardi! Tuttavia per Renzi tali cifre, sembrano non bastare e persevera dunque nelle sue vanagloriose allucinazioni olimpiche. Inoltre giova ricordare che da quando esistono i giochi olimpici moderni, nessun Paese organizzatore è mia riuscito ad organizzarli chiudendo il bilancio in utile, solo gli Usa si sono avvicinati all'obiettivo nel lontano 1996. Tutti gli altri, compresi, UK e Cina, in perdita!

AZZOPE'

Gio, 22/09/2016 - 07:41

BENE!!!!