La Raggi trova tempo solo per Casapound

No. Il problema di Roma non è la spazzatura. Non sono nemmeno gli autobus che prendono fuoco, le scale delle metropolitane che si inabissano, le strade traforate come una forma di groviera o lo zoo urbano che popola l'Urbe, che ormai va dai topi ai cinghiali passando per i gabbiani. No, queste sono tutte bazzecole. Siamo tutti fessi noi, guardiamo la pagliuzza nell'occhio altrui e non ci accorgiamo della trave che sta nel nostro. Ma menomale che c'è lei, Virginia Raggi, che, con invidiabile fiuto, capta perfettamente quali sono le vere emergenze della capitale. Il problema di Roma è la scritta «Casapound». Non Casapound inteso come movimento, proprio la scritta. Sull'edificio, infatti, i camerati del Terzo millennio, con sprezzo del pericolo, hanno affisso l'insegna Casapound. Rigorosamente in caratteri del Ventennio. Scritta abusiva, ovviamente. Anche perché, se occupi abusivamente un edificio, figuriamoci se ti metti a pagare le tasse sulle insegne.

Ma quella insegna abusiva, come se fosse l'unica in tutta la Capitale, per Virginia era inaccettabile. Così la sindaca di una delle città più incasinate del mondo, si è presa la briga di perdere un paio d'ore per andare personalmente a notificare l'avviso. La Raggi, circondata da un manipolo di agenti della Digos e attorniata dai fotografi, ha messo in guardia i camerati: via la scritta e trecento euro di ammenda. Poi, parlando con i giornalisti, ha rilanciato: «Bisogna sgomberare l'edificio». E noi siamo d'accordo, ci mancherebbe: giustissimo chiudere tutti i centri sociali. Di destra, ma anche di sinistra, ovviamente. E togliere loro anche le insegne abusive, mica solo a Casapound. La legalità è sacrosanta. Non ci risulta che la Raggi sia stata così zelante con i tanti edifici occupati da gruppi di sinistra. Ma il surreale, quando si ha a che fare con i grillini, non conosce limiti. Quello della Raggi era un chiaro ceffone spedito a Salvini, perché è lui che ha il potere di imporre lo sgombero. Peccato che, proprio mentre l'indomita Virginia concionava davanti a Casapound, alla Camera stavano votando un emendamento per sgomberare l'edificio. Indovinate un po' da chi è stato bocciato? Lega e Cinque Stelle. Allora, alla povera Raggi, più che occuparsi di scritte converrebbe magari scrivere un messaggino ai parlamentari del suo partito per sapere cosa fanno, prima di collezionare figuracce.

Commenti

guido.blarzino

Ven, 26/07/2019 - 08:55

Ha tempo solo per distruggere ed è incapace di produrre qualcosa di utile. B rutta cosa l'ideologia malata

Ritratto di mavalala

mavalala

Ven, 26/07/2019 - 09:43

Del Vigo....vediamo se lei è bravo solo a farle le critiche obanche ad accettarle...la spazzatura di Roma è un problema sorto per colpa di Zingaretti..amnesia? Gli autobus sono vetusti e mal gestiti da decenni ed ora la Raggi dopo aver scoperto officine nullafacenti e biglietti falsi sta comprando ed affittato nuovi bus...sa le sfugge che qualcuno voleva privatizzare il trasporto per lucrarci..le strade le sta' asfaltando una ad una...ha presente quante sono a Roma? Arrivando a Cadapound...le è sfuggito che la Raggi è l'unica che ha avuto le palle per far eseguire l'ordinanza di abbattimento delle case dei Casamonica? Buona giornata!

nino49

Ven, 26/07/2019 - 09:45

DISASTRO TOTALE! PER IL BENE DI ROMA E DELL'ITALIA DIMETTITI!

zadina

Ven, 26/07/2019 - 09:48

La capitana della grande armata Branca Leone di Roma finalmente ha fatto giustizia cancellando una scritta sul muro di casapound dimostrando la loro incapacità di rimuovere gli occupanti di appartamenti e di una infinità di edifici sia privati e di enti pubblici occupati abusivamente da anni senza pagare affitto, luce, acqua, gas, nettezza urbana, senza considerare la vergognosa spazzatura che rimane sui marciapiede, gli autobus che vengano venduti alle assicurazioni bruciandoli sulle pubbliche vie, anche le splendide BUCHE pericolose sulle strade cittadine, la splendida capitana che guida la grande armata Branca Leone combatte le scritte sui muri come combatteva contro i mulini a vento Branca Leon Leon Leon, complimenti per la grade iniziativa di una opera tanto importante e indispensabile, tutte le occasioni sono buone per dimostrare le LORO incapacità di governare.

celuk

Ven, 26/07/2019 - 10:19

per salvarsi c'è sempre il salvagente antifascista.

TitoPullo

Ven, 26/07/2019 - 10:30

PENOSA ED ICOMPETENTE!!

Rossana Rossi

Ven, 26/07/2019 - 11:09

Raggi = lo zero assoluto. E questi fatti lo dimostrano ampiamente. Resta il fatto che i romani l'hanno votata, e adesso? Chi è causa del suo mal...ecc.ecc.

Ritratto di niki 75

niki 75

Ven, 26/07/2019 - 11:31

Visione strabica della realtà. Ci si accanisce contro Casapound e si fa finta (VOLUTAMENTE) di ignorare tante altre realtà aberranti.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 26/07/2019 - 11:47

Con la città al collasso, per l'immondizia che ti arriva al collo, le strade totalmente dissestate, i trasporti da paese del terzo mondo, le stazioni della metro chiuse da quasi un anno e i commercianti della zona in rovina, l'unica preoccupazione della Sindaca è lo striscione di Casapound?

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 26/07/2019 - 11:55

Con migliaia di edifici occupati abusivamente e illegalmente dai centri sociali, un emendamento alla Camera per sgomberare Casapound? Sinistra da trinariciutismo e ridicolo cosmico.

Aegnor

Ven, 26/07/2019 - 12:00

...e i soldi saltano fuori solo per rom e clandestini

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 26/07/2019 - 12:07

Egregio Signor Mavalata negli anni 30 del secolo scorso fu edificata dal nulla, e con i mezzi dell'epoca, in 253 giorni, l'intera città di Sabaudia che accolse 80 mila persone. La Raggi non è riuscita, ed è passato quasi un anno, a far riaprire le stazioni chiuse della linea A della metro. E la priorità sarebbe lo striscione di Casapound?

VittorioMar

Ven, 26/07/2019 - 12:08

..D'AVANTI A LEI "TREMAVA" TUTTA ROMA....!!!

Ritratto di adl

adl

Ven, 26/07/2019 - 12:24

"La Raggi trova tempo solo per Casapound"......questo è falso. Trova tempo anche per la TOPONOMASTICA ANTIFASCISTA. Nei ritagli di tempo si dedica anche alle scale mobili. Per le buche ed il pattume si sta organizzando da un punto di vista mistico-miracolistico.

Demaistre63

Ven, 26/07/2019 - 12:58

Certo che e' un dispetto a Salvini, uno dei tanti dispettucci tra populisti, anche per creargli qualche imbarazzo in ambientini a lui non particolarmente invisi... Poi, rimuovere la scritta senza sgomberare lo stabile equivale a nascondere la polvere sotto al tappeto. Se continuano a prevalere quelli che additano Casapound se si parla dei rossi e/o quelli che additano i rossi se si parla di Casapound... vorrà dire qualcosa.

frabelli1

Ven, 26/07/2019 - 13:00

La Raggi si sveglia alla mattina e si chiude visa deve fare. Siccome è incapace di risolvere i veri problemi della capitale: trasporti, rifiuti, viabilità, strade, manutenzioni varie, allora volge lo sguardo verso CasaPound. Vabbè h contenta lei

Ritratto di mavalala

mavalala

Ven, 26/07/2019 - 14:06

Navajo....può essere come dice lei...ma la Raggi in un giorno ha abbattuto le case dei Casamonica dopo che per trent'anni nessuno ci è riuscito...mi pare che abbia avuto più coraggio o no rispetto ad una scala mobile guasta? Per il resto noto che il pifferaio magico ha colpito ancora perché a nessuno di questi commentatori interessa cosa ha fatto la Raggi ma solo sparare a zero sul sindaco di Roma che ha la sfortuna di essere un avvocato onesto ma...dei 5 Stelle.

rodolfoc

Ven, 26/07/2019 - 14:50

Ma di quell'immobile in zona S.Lorenzo, abitato abusivamente da anni da centinaia di persone, con tanto di ristoranti e centri sociali, la Raggi non sapeva nulla? Si è dovuto scomodare l'elemosiniere del papa per riattaccare la corrente, e lei non sapeva proprio nulla? Però vuoi mettere di andare ad alzare la voce (con la scorta...) davanti a Casapound...

Altoviti

Ven, 26/07/2019 - 17:13

Roma va commissariata!

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 26/07/2019 - 17:55

Carthago delenda est ... sì na vorta adesso ce stamo fregando Roma.

bruco52

Ven, 26/07/2019 - 18:03

con i grillozzi, non è che la destra non sa cosa fa la sinistra, è che proprio non hanno un pensiero comune, non condividono le proprie idee, ognuno pensa a modo suo e credono che se uno pensa (parola grossa) una cosa anche gli altri pensano lo stesso...altro che Rousseau, sono scollegati dalla rete, quella dei loro cervelli....

stefi84

Ven, 26/07/2019 - 18:14

La Raggi deve fare una sola cosa, dimettersi...

LeonDegrelle

Ven, 26/07/2019 - 18:34

Povera donna, oramai è alla frutta...

Alessandro.Pisan

Ven, 26/07/2019 - 18:57

A parte i nomadi credo che la gestione immobiliare sia il più grave errore della Raggi, bisogna ritrovare la legalità e cacciare i non aventi diritto (destra o sinistra che siano) e questo gioverebbe molto anche al bilancio comunale (e nulla vieta di ridurre gli alloggi popolari per affittare a prezzo di mercato). Per il resto non sarebbe male, Roma è sopravvissuta a governanti peggiori.

uberalles

Sab, 27/07/2019 - 13:01

Non riesco a catalogare la Raggi: inutile oppure dannosa? Fate voi.....

Yossi0

Sab, 27/07/2019 - 13:05

e per ritirare regolarmente lo stipendio da circa tre anni ... intanto un altro giovane è morto a causa di una buca sulla tangenziale est di roma ... se invece di perdere tempo per una scritta, ma guai a controllare le buche e sopratutto se quelle tappate dopo 10 giorni non si siano riformate ? per carità ...

Ritratto di scipione scalcagnato

scipione scalcagnato

Dom, 28/07/2019 - 11:21

Non è questione di chiudere tutti i centri sociali, di destra, ma anche di sinistra, ovviamente, ma di far pagare l'occupazione di edifici privati o pubblici, pena sgombero forzato. Se ne dovrebbe occupare Salvini, invece di concentrare forsennatamente la sua attenzione solo su qualche decina di migranti.

Mannik

Dom, 28/07/2019 - 11:42

Articolo di una pochezza abissale. Il classico si ... ma. Evidentemente Del Vigo non se la sente di contestare lo sgombero di Casapound, ma ovviamente deve relativizzare puntando il dito sui centri sociali di sinistra. Del Vigo, sorpresa: non è che perché un centro sociale è di sinistra è automaticamente abusivo.