Rai, via Berlinguer al Tg3 arriva Mazzà. Tutti i nomi dei nuovi direttori dei Tg

Confermate le indiscrezioni dei giorni scorsi sui direttori dei telegiornali Rai. Mazzà al Tg3 al posto di Berlinguer. Confermati solo Orfeo al Tg1 e Morgante al TgR

Chi si aspettava qualche colpo di scena sulle nomine dei nuovi direttori dei telegiornali Rai è rimasto deluso. Niente conferma dell'ultimo minuto per Bianca Berlinguer, allontanata dal Tg3 e che al momento non ha avuto proposte per un programma "risarcitorio" sulla terza rete. Il suo posto lo prenderà Luca Mazzà, che a ottobre lasciò il programma Ballarò per contrasti con il conduttore Massimo Giannini, considerato troppo anti-Renzi. Confermati anche gli altri nomi anticipati dai giornali nei giorni scorsi. Ida Colucci sostituirà Marcello Masi al Tg2, Andrea Montanari prenderà il posto di Flavio Mucciante alla direzione dei giornali radio, Nicolettà Manzione va a dirigere la redazione Rai Parlamento sostituendo Gianni Sciopione Rossi. Confermati invece i direttori del Tg1 Mario Orfeo e dei Tg Regionali Vincenzo Morgante.

Le proposte di nomina sono state formulate dal direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall'Orto, al Cda di viale Mazzini nella riunione di oggi . Alle nomine si procederà formalmente, con un voto obbligatorio del Cda, nella seduta programmata per domani mattina. Quella odierna è stata dedicata per lo più all'esame del piano di riforma del settore News predisposto dal direttore editoriale per l'offerta informativa, Carlo Verdelli.

Dopo le polemiche delle scorse settimane sulla conduzione del programma erede di Ballarò affidata all'esterno Gianluca Semprini, la Rai ha scelto i nuovi direttori all'interno dell'azienda stessa. Colucci attualmente è uno dei vicedirettori del Tg2, Montanari è uno dei vicedirettori del Tg1, Manzione è corrispondente da Berlino mentre Mazzà è uno dei vicedirettori di Raitre.

"Troppo anti-Renzi". Quando Mazzà lasciò Ballarò

Luca Mazzà lo scorso ottobre lasciò il ruolo di responsabile di Ballarò. Secondo la versione online del magazine specializzato Prima Comunicazione, il futuro direttore del Tg3 ebbe alcuni contrasti con l'allora conduttore Massimo Giannini "per l'impronta polemica data spesso nei confronti del governo Renzi". Ballarò nel frattempo è stato cancellato dal nuovo direttore di Rai 3, Daria Bignardi, sostituito da un nuovo programma che sarà condotto da Gianluca Semprini.

Commenti

canaletto

Mer, 03/08/2016 - 13:59

Povera Berlinguer. Il Padre si rivolterà nella tomba. Il comunismo sconfitto dal comunismo pidiotismo del bulletto renzi

settemillo

Mer, 03/08/2016 - 15:31

Finalmente la torta è pronta; si ABBUFFI CHI PUO!Intanto io pago!

compitese

Mer, 03/08/2016 - 15:48

La Berlinguer si potrà consolare mandando ad ingrossare la già pingue schiera dei fancazzisti strapagati.

sparviero51

Mer, 03/08/2016 - 18:14

NON HO CAPITO PERCHÉ CI DEVE ESSERE UN PROGRAMMA RISARCITORIO PER UN GIORNALISTA DELLA RAI. SONO FORSE "ETERNI" PER CONTRATTO ? COMUNQUE RIMESTANDO IL RISULTATO NON CAMBIA, ESCONO SEMPRE VAPORI MALEODORANTI !!!

VermeSantoro

Ven, 05/08/2016 - 07:19

Vai Renzi il nuovo Duce del XXI secolo