Rai, vitalizi e indennità: così la politica drena risorse

Il governo pubblica il documento di Cottarelli sugli sprechi della politica. Nel mirino i finanziamenti ai gruppi parlamentari e lo sperpero della tv di Stato

Il commissario alla Spending Review Carlo Cottarelli

Rai, finanziamenti ai gruppi parlamentari, vitalizi ai politici, indennità. La lista è davvero troppo lunga. Nel report finale di 106 pagine, consegnato lo scorso marzo al premier Matteo Renzi e svelato oggi da Sergio Rizzo sul Corriere della Sera, il gruppo di lavoro sui costi della politica capitanato dal commissario alla spending review Carlo Cottarelli mette a nudo gli sprechi di Stato. Un rapporto che mette a nudo un sistema famelico che drena risorse e spreca inutilmente i soldi versati dai cointribuenti.

Le nomine nei tg della Rai

Un capitolo nimportante negli sprechi di Stato è dedicato alla Rai. È, infatti, a viale Mazzini che la politica applica con estrema precisione i peggiori vizi della Casta. "A ogni cambio di governo, maggioranza e a ogni scadenza degli consiglio di amministrazione - si legge nel report finale del gruppo di lavoro sui costi della politica - segue normalmente un giro di nomina dei direttori dei telegiornali, i quali a loro volta nominano e promuovono 3-4 tra vicedirettori e capiredattori per governare con persone fidate. Il risultato è che ad esempio nel Tg1 solo un terzo dei giornalisti è un redattore ordinario e gli altri due terzi sono graduati". Sui 113 giornalisti che lavorano al tiggì della prima tv di Stato solo 32 sono infatti redattori ordinari, mentre i soli capiredattore sono 34. Secondo il team di Cottarelli, però, la cura dimagrante da assegnare a mamma Rai deve valere, più in generale, per tutte le società pubbliche. "Le posizioni apicali nelle imprese pubbliche soggette a nomine pubbliche - è il suggerimento - devono avere carattere temporaneo, con la previsione che la retribuzione segua la funzione effettivamente svolta".

Finanziamento pubblico ai partiti

Nel 2012 i partiti italiani ha incassato dallo Stato ben 73 milioni di euro di finanziamenti pubblici. Soldi che sono andati a sommarsi ai già pingui rimborsi elettorali. Uno sperpero ombarazzante e totalmente svincolato dalle basilari regole di trasparenza. Per evitare ulteriori perdite per le casse pubbliche, la squadra di Cottarelli suggerisce a Renzi alcuni, piccoli accorgimenti da adottare al più presto: alzare l'Iva sulle spese elettorali al 10% (oggi al 4%, al pari dei beni di prima necessità), ritoccare a 10 centesimi il francobollo per le lettere di propaganda politica (oggi a 4 centesimi), tagliare del 20% i sussidi alla stampa di partito.

Cura dimagrante per Comuni e Regioni

Per gli enti locali Cottarelli invita Renzi a varare tagli più significativi rispetto a quelli abbozzati dall'ex premier Mario Monti. La prima spending review del Professore non ha sortito gli effetti sperati. E secondo il gruppo di lavoro sui costi della politica si potrebbe arrivare a tagliare altri 630 milioni di euro. Di questi la metà arriverebbero mettendo mano agli sprechi dei Comuni. "Il rapporto - spiega Rizzo sul Corsera - suggerisce l’accorpamento dei piccoli Comuni (quelli sotto i 5 mila abitanti), la riduzione del 20 per cento del numero di consiglieri e assessori (oggi quasi 139 mila), l’eliminazione del trattamento di fine rapporto per i sindaci e il taglio compreso fra il 10 e il 20 per cento delle remunerazioni per il personale politico nei municipi al di sotto dei 15 mila abitanti". Una cura che Cottarelli applicherebbe anche alle Regioni a statuto speciale.

Trasperenza sulle indennità

Nonostante la retribuzione lorda per qualsiasi consigliere regionale d'Italia sia stata fissata dal decreto Monti a 11mila euro al mese, è raro che lo stipendio finale sia realmente contenuuto entro questa cifra. Dal momento che i consiglieri possono cumulare all'indennità di carica le varie indennità di funzione previste, per Cottarelli è stato "impossibile calcolare la retribuzione effettiva". Il che lascia supporre facilmente che lo stipendio dei consiglieri continui a sforare il tetto degli 11mila euro lordi al mese. Secondo il rapporto, infatti, la media nazionale per consigliere è "superiore ai 900mila euro ma Lazio, Calabria e Sicilia spendono più di un milione e mezzo mentre Molise e Marche sono attorno ai 500mila euro". Oltre a guadagnare troppo, però, per Cottarelli i consiglieri sono anche troppi. Da qui la richiesta a Renzi di ridurli di altre 266 unità. Un'operazione che farebbe risparmiare almeno 35 milioni di euro che andrebbero a sommarsi ad altri 25 milioni di euro di risparmio nel caso in cui venisse equiparato lo stipendio del consigliere a quello del sindaco di capoluogo.

I vitalizi degli ex consiglieri

Secondo il report di Cottarelli, altri 50 milioni di euro potrebbero essere tagliati rivedendo i vitalizi degli ex consiglieri regionali. Nel 2012 sono stati staccati assegni per 173,4 milioni di euro. Al governo basterebbe ricapitolarizzare i contributi che sono stati effettivamente versati sulla base del sistema contributivo e ricalcolare, in questo modo, gli assegni mensili.

Commenti

gianni59

Gio, 17/07/2014 - 09:59

governi Prodi, Berlusconi, Monti; Letta, Renzi---tanti al lupo al lupo ma non cambia nulla...e naturalmente grazie anche al Giornale.....

csciara

Gio, 17/07/2014 - 10:00

La casta ruba e il popolo riesce solo a indignarsi a chiacchiere sui forum o sui blog. Ne deduco che non esistono i poveri in italia, che non esistono i giovani disoccupati in italia e che non esistono i senza tetto. Se questi poveri esistessero, dovrebbero andare a prendere i ladri della casta a casa e dovrebbero portarli di peso in carcere.

Pimpinella

Gio, 17/07/2014 - 10:01

e pensate che queste sono solo noccioline per uno stato che divora 800 miliardi di euro l'anno

giovanni PERINCIOLO

Gio, 17/07/2014 - 10:12

Semplici consigli derivanti dal comune buon senso! Ma la politica sa cosa diavolo é il buon senso?? e ancor più i sindacati sanno cosa diavolo é la misura?? evidentemente no, in un caso come nell'altro, logica e buon senso non esistono nei loro vocabolari cosi come la parola "dovere"!!! Diritti sempre, doveri mai! Politici e sindacalisti : Fate tutti schifo!

gneo58

Gio, 17/07/2014 - 10:19

per CSCIARA - come ben lei sa noi persone oneste e corrette non facciamo mai male a nessuno e non ci permetteremmo mai di fare qualcosa che leda l'altrui persona in qualsiasi modo - certo e' che la corda e' stata tirata oltremodo ed e' sul punto di spezzarsi - comunque vedra' che a breve la bugna scoppiera' e non saremo né io, né lei né qualche altro che accendera' la miccia ma il botto ci sara' - e grande, anzi grandissimo.

Triatec

Gio, 17/07/2014 - 10:31

Ma davvero ci voleva Cottarelli per capire che l'Italia è governata da gente che, senza nessuna vergogna, sperpera denaro pubblico e vive nel lusso a spese del cittadino che non ha santi in paradiso.

csciara

Gio, 17/07/2014 - 10:43

Mi creda GNEO58 ,,, la nostra è viltà, non buona educazione o rispetto delle regole e leggi.

glasnost

Gio, 17/07/2014 - 10:49

@gneo58: io ho sempre tirato la carretta essendo sempre pacifico ed accomodante ma ora spero veramente che lei abbia ragione e che scoppi qualcosa di violento. Non possiamo farci UCCIDERE giorno per giorno da uno stato che scialacqua i soldi che ci tolgono dalle spese di sopravvivenza e pensa di accontentarci con belle parole o la carità di 80 euri.

Massimo Bocci

Gio, 17/07/2014 - 10:50

Che drena, queste sono LEGITTIME PREBENDE DI REGIME!!! Uno che ha fatto tutta la vita il VERME ( e di merda sub umana) daPARASSITA COMUNISTA, ha il diritto perlomeno di ACCATTARE UNA PARTE COSPICUA DEL BOTTINO TURLUPINATO AL BUE, si chiama redistribuzione AMICALE COMPAGNERA COOP, in fondo solo loro che con i loro QUOTIDIANI MISFATTI , permettono la continuità delle specie.......COMUNISTA-CATTO, semplificando i LADRI!!! E pensate quanto lavorano questo regime di LADRI si perpetua, di padre in figlio da 70 anni,e lo faceva il ladro!!! Il babbo lo fa (il ladro) il figlio, lla continuità della specie.....COSTITUZIONALE, e poi uno si meraviglia che non c'è più spirito di patria, forse si saranno. RUBATO ANCHE QUELLO, oh questi sono dei neofiti nazionalisti e soprattutto millantati democratici, fino a 20 anni fa (l'abbattimento del muro) riscuotevano da traditori RUBLI e pensavano che l'inno Nazionale, fosse ....bandiera rossa,la trionferà za,za....diamogli tempo per perfezionare la MISTIFICAZIONE!!!

curatola

Gio, 17/07/2014 - 11:23

con un stato sprecone ed inefficiente come il nostro,il cittadino non può che comportarsi di conseguenza e irreversibilmente : di qui un'economia in chiaro solo del 60% (ad essere ottimisti) il resto equamente spartito fra elusione,nero,grigio,criminalità ed illecito. Serve una lunga fase di stagnazione e di purga da parte di Bruxelles con sanzioni e taglio dei finanziamenti fino a quando il pil non bagnerà il cu.. degli italiani e li sveglierà dal torpore della pancia piena. Alé!

curatola

Gio, 17/07/2014 - 11:25

La faccia semi rassegnata di Carlo sembra dirci : attenzione gente i soldi ci sono ma con questa classe politica non avrete che tasse e sprechi.

Ritratto di ComparucciDiMille22200Merende

ComparucciDiMil...

Gio, 17/07/2014 - 11:41

PAPPONI AVANTI TUTTA, la tavola è sempre imbandita a festa

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 17/07/2014 - 12:08

Grazie Cottarelli, ma lo sapevamo da soli. Siamo ancora in attesa di vedere se qualcuno - a livello responsabile - si deciderà a dichiarare che il finanziamento dei partiti politici, essendo in violazione od in elusione del referendum costituzionale votato nel 1993 da una maggioranza "bulgara", è INCOSTITUZIONALE e deve essere cancellato, anche nella versione elaborata per il futuro da un certo Letta, fallito nel bel paese e quindi proposto per una collocazione nella UE, con una coerenza straordinaria, direi “europea”.

gneo58

Gio, 17/07/2014 - 12:20

per GLASNOST - guardi, anche io sono sempre stato pacifico ed accomodante, e cerco tutt'ora di mantenermi tale anche perché sono sicuro che chi ha "sbagliato" prima o poi pagherà (e parlo di questa vita), in tanti anni ho potuto constatare che le stronzate prima o poi si scontano. Sono di memoria molto buona e mi sono sempre ripromesso di rendere pan per focaccia a chi mi aveva fatto un torto - ho constato tutte le volte che la (chiamiamola così) provvidenza ha lavorato al posto mio. Si fidi, vedrà i nodi vengono al pettine e chi più ha sbagliato più dovrà pagare. Se così per qualcuno non sarà quando se e quando avrò l'occasione mi regolerò di conseguenza fossero anche passati 20 anni o piu' !

gneo58

Gio, 17/07/2014 - 12:23

per CSCIARA - no, no e' che siamo troppo buoni ma resista ancora un po', non credo che manchi piu' molto...

pier47

Gio, 17/07/2014 - 12:32

Buongiorno, perchè nessuno dà a Cesare quel che è di Cesare?Dovete ammettere che in questi ultimi anni l'unico partito all'opposizione è sempre stata la Lega,l'unico partito che non ha partecipato alle schifezze proposte dagli ultimi governi.Certo che finchè la gente vota PD FI NCD M5S ecc.non si va da nessuna parte,anzi si torna indietro,il continuo aumento delle tasse(Lega,unica aliquota),a proposito,il famoso guardiano delle tasse e il ministro dell'interno dove è scappato?NON HA FATTO NULLA DI NULLA durante il suo mandato,che ci sta a fare?A parte questo,gli altri al governo hanno fatto e stanno facendo cose ignobili,ma chi reagisce?A parte la Lega,ma la gente?Si indigna,parla,commenta,ma i fatti?La risoluzione del problema italia ed europa è:o date il voto alla Lega oppure creiamo noi un movimento senza colori che travolga i delinquenti di romaladronacapitaledeifallimenti.(Tra poco ricordo che ci sarà un altro salvaroma,il quater,aprire il portafoglio please).Ricordatevi che finchè governeranno i soliti partiti sognatevi la diminuzione delle tasse e i tagli agli sprechi e alla corruzione,a proposito perchè non fanno una leggina che prevede LA GALERA CERTA E TUTTA per 4/5 anni a chi viene colto sul fatto?Ma nessun partitone la vuol fare,sarebbe tanto semplice......il perchè l'avete già capito,son dentro tutti,facciamo almeno una piccola distinzione:chi c'è con le briciole e chi con una pasticceria piena di torte. saluti

silvano45

Gio, 17/07/2014 - 13:51

mangia mangia continua e continuato solo una rivolta civile e democratica può spazzare e deve spazzare via tutta questa gente che ancorata ai propri privilegi saccheggiano il paese legalizzando il tutto con leggi ad personam burocrazia politica magistratura grandi manager pubblici tutti arroccati in difesa di incostituzionali e antidemocratici privilegi dove è la democrazia se cittadini vivono con 200euro al mese e moltissimi a 400-600 mila senza averne ne requisiti ne capacità

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Gio, 17/07/2014 - 14:05

Tagliando gli sprechi diretti (stato,regioni,province,ect) ed indiretti (società pubbliche e\o partecipate) si potrebbe tagliare la spesa pubblica globale di un 30\40 %,senza colpo ferire. Se poi mett0no mano a quella selva oscura dei "migranti", che altro non sono che clandestini, avremmo le risorse per un nuovo boom economico.Altro che 80 euro,che poi 80 non sono.Saluti.

magnum357

Gio, 17/07/2014 - 14:23

Ma vah, un altro che strapagato ha scoperto l'acqua calda ?? Ma andate a casa tutti !!

Klotz1960

Gio, 17/07/2014 - 14:35

Ma certo, tagliamo tutto ! Dobbiamo finanziare il Governo non eletto di Bruxelles!! A due mesi dalle elezioni, dopo vertici su vertici e riunioni, ancora nulla!!! Avete idea di quanto costano i vertici tra 28 delegazioni governative a Bruxelles, tra aerei, diarie, hotels etc? Uno sproposito, ma non vola una mosca!!!

Noidi

Gio, 17/07/2014 - 15:18

@csciara: A mio parere il Suo errore, cosi come di molti altri, è credere che essere buoni sia sinonimo di viltà. Mai cosa fu più sbagliata. Infatti in Italia o si è furbi o si è scemi, ma mai disonesti o onesti. E comunque creda a me: Bisogna stare molto lontani dal buono/onesto che si incaxxa.

onurb

Gio, 17/07/2014 - 15:52

Anche in questo caso mi sembra che la montagna abbia partorito un topolino. Si procede con il bisturi quando si dovrebbe usare il machete.

Duka

Gio, 17/07/2014 - 16:00

@csciara . Non occorre portarli in carcere troppo comodo. In piazza al pubblico ludibrio, questo si-

csciara

Gio, 17/07/2014 - 16:47

@Noidi... Il problema è proprio che il buono/onesto non si è incaxxato sinora. Cosa altro deve subire il buono/onesto per incaxxarsi?

Valia49

Gio, 17/07/2014 - 16:48

xcsciara verissimo concordo

titina

Gio, 17/07/2014 - 16:49

Speriamo sia vero

marvit

Gio, 17/07/2014 - 17:07

Matteuccio bello,offrivi un caffè al bar e questa disamina te la facevamo "aggratis"; oltretutto pure più compiuta

chicolatino

Gio, 17/07/2014 - 17:21

tra tutti i commenti inutili, uno solo ha colto nel segno, Pimpinella: io ho fatto lo stesso ragionamento...che sono gli spiccioli indicati nell'articolo rispetto agli 800 miliardi di spesa pubblica? sono appunto spiccioli (peanuts si direbbe qui in Usa), ma sono quelli che fanno incaxare la gente, cioe' costi della politica & rai...la ciccia vera e' altrove!...cioe' qualche milioncino di dipendenti pubblici inutile, cassa integrazione e affini a go-go a tempo indefinito e furniture clienterali connessi agli enti pubblici (soparttutto sanita')..su tante alter cose si puo' far poco...(vedi pensioni)...saluti!

angelomaria

Gio, 17/07/2014 - 19:37

ALLA FACCIA DI TAGLI E TRASPARENZA!!!!!

michaelsanthers

Ven, 18/07/2014 - 06:00

prima o poi arriverà il giorno che questi parassiti farabutti senza vergogna saranno inseguiti a bastonate per le salite, è da troppi anni che la gente onesta sopporta

Ritratto di Azo

Azo

Ven, 18/07/2014 - 07:37

Chi mi sa dire di che razza sono gli Italiani??? Siamo uno dei primi ad avere un ministro NERO, (COME IL CARBONE), che non accetta critiche e vorrebbe che l`Italia fosse invasa dal continente nero, del Papa non parliamone, perchè viene dall`altra parte del mondo. Ma ciò che più mi sorprende che la casta parlamentare, PREMIA la corruzzione, la delinquenza e tutti coloro che MILITANO il COMUNISMO. Dal dopoguerra in qua, tutti i lavori che hanno cominciato, sono costati il doppio o il triplo del costo base, (ma la maggior parte dei lavori non sono mai terminati), SPERPERI SOPRA SPERPERI e il popolo BUE non fa altro che brontolare. Abbiamo avuto un parlamentare ,(un po troppo liberino), ma con idee chiare, di come portare l`Italia fuori dal DEFICIT. MA, cosa hanno fatto i KOMUNISTI??? Il capo di Stato, (più falso lui di Giuda),con più sotterfugi lo ha fatto cadere in in trabochetto ,che è costato agli ITALIANI il nome e ha svuotato i conti in banca,( Con le banche,ALLEATE DEI PARLAMENTARI). Non parliamo della Magistratura, che per Berlusconi, SOGNA DI NOTTE, come fare per applicargli processi sopra processi, tutti inventati nei loro sogni. ( LO VOGLIONO MORTO ). Anche qui, le spese dei processi, sono sul groppone della popolazione CAPRONA che blatera ai sette venti,(sotto sotto, perchè non osa opporsi.) Tutti i punti chiave del nostro paese, sono in mano a questa gente,( a loro non importa che abbiano capacità o intelligenza, l`importante è che abbiano la faccia tosta di coprire quella carica e di sperperare il più possibile, danaro pubblico.) Cosa fà questa gente per la popolazione ??? Perchè il popolo CAPRONE NON FÀ NULLA e si accontenta di brontolare ???

Duka

Ven, 18/07/2014 - 08:24

Padoan non sa dove prendere soldi? Bene inizi da qui: Casta, Rai, Enti inutili e spreco dello spreco paradiso della corruzione dalla SANITA' pubblica. Paghiamo 6000Euro/mese un passacarte altrimenti identificabile come il "medico della mutua" infiltratosi quasi sempre via raccomandazione o perchè figlio di... con punteggio accademico penoso, nessuna specializzazione e nessun concorso pubblico. Sig. Padoan si svegli!!!!!!!!