Il reddito di inclusione? ​Così finirà a 600mila stranieri

Il Reddito di inclusione partirà a gennaio. Fino a giugno coinvolte 500mila famiglie. Poi si allargherà a 700mila. Le regole per gli immigrati

Il reddito di inclusione (Rei), l'ultima delle manovre sociali approvate dal governo, finirà col sovvenzionare 600mila immigrati.

A certificare il dato che in molti si attendevano è stato il Rapporto sulla Politica di Bilancio 2018 appena pubblicato dall'Ufficio parlamentare di Bilancio (Upb). L'ente guidato da Giuseppe Pisauro ha analizzato, in base al numero di stranieri presenti sul territorio nazionale, al tasso di povertà di questi ultimi e alle regole per l'assegnazione dell'assegnao, quante famiglie (e di che tipo) godranno del Rei.

"La povertà assoluta è molto più diffusa tra i cittadini non italiani (il 27,4 per cento dei nuclei con capofamiglia non italiano è povero, contro il 4,5 di quelli con capofamiglia italiano)", scrivono gli esperti dell'Ufficio parlamentare come riporta Libero. Ecco perché alla fine quota di stranieri sarà consistente.

L'Ubp, in realtà, spiega che "il Rei garantisce un sostegno a quasi la metà dei nuclei poveri con capofamiglia di cittadinanza italiana, contro circa un terzo di quelli con capofamiglia straniero" e che "nel complesso (...) i nuclei beneficiari del Rei saranno per più di tre quarti italiani, pur non tenendo conto dei requisiti in termini di cittadinanza e residenza previsti dalla normativa, che dovrebbero restringere ulteriormente la platea di cittadini stranieri". Nonostante ciò, proprio a ragione del fatto che molte famiglie indigenti sono straniere, alla fine il peso degli immigrati sul Rei sarà non indifferente.

A conti fatti, scrive Libero, il 76% degli assegnatari del reddito di inclusione dovrebbe essere nato in Italia e il 24% potrebbe avere origine straniera. Il fatto è che il rapporto tra cittadini italiani e immigrati è di uno a dieci. E così, di fatto, scrive Libero, l'assegno "raggiungerà il 3% degli italiani e il 12% degli stranieri residenti in Italia". In numeri assoluti significa che su 700mila famiglie che riceveranno il sostegno dal governo, ben 168mila saranno con il capofamiglia straniero. Ovvero circa 600mila persone.

Il Reddito di inclusione partirà da gennaio e costerà alle casse dello Stato circa 2 miliardi di euro nel primo anno di attività. La prima trance prevede l'erogazione solo alle famiglie con a carico un minore, una donna in stato di gravidanza, un disabile o un disoccupato con più di 55 anni. Poi la platea si allargherà. Se al primo giro saranno circa 500mila famiglie a ottenerlo, a regime saranno 800mila, circa 2,5 milioni di persone. Di quanto si tratta? Per un nucleo di cinque persone in difficoltà economiche il governo ha previsto 485 euro, pari all’assegno sociale . Ed è il valore massimo che verrà corrisposto per un totale di non più di 18 mesi. Per gli immigrati ci sono delle ulteriori restrizioni: i cittadini extracomunitari potranno presentare domanda solo se in possesso di permesso di soggiorno di lungo periodo e se vivono nel Belpaese, in maniera continuativa, da almeno due anni. Mentre per i migranti che hanno già ottenuto lo status di rifugiato o la protezione internazionale varranno le stesse regole degli italiani. Per tutti i candidati, il reddito dovrà essere inferiore a 6mila euro l'anno.

Commenti

Reip

Gio, 14/12/2017 - 20:16

E cosa vi aspettavate italioti che i nostri soldi, quelli delle nostre tasse e delle nostre imposte andassero ai disoccupati e ai poveri italiani, alle famiglie terremotate italiane, ai nostri disperati che non arrivano a fine mese? No assolutamente no!!!!! I nostri soldi finiranno a finanziare le coop rosse e tutte quelle associazioni pro migranti che speculano su questa tragedia arricchendosi!!! Tra un po’ saranno gli italiani sempre più poveri a emigrare in Africa. E tutto questo grazie a quegli imbecixxx ipocriti e bugiardi di italiani comunisti che con i loro voti hanno sostenuto questo governo di sinistra che per business favorisce l’ingresso illegale incontrollato e incondizionato di centinaia di migliaia di finti profughi clandestini, inclusi terroristi pedofili e tagliagole!

Ritratto di emmepi1

emmepi1

Gio, 14/12/2017 - 20:17

il nostro è veramente l'unico Paese di poveri scemi che si fanno incxxxxe dalla feccia pervenuta da tutto il mondo!

Alessio2012

Gio, 14/12/2017 - 20:30

Qualcuno aveva qualche dubbio?

Anonimo (non verificato)

nunavut

Gio, 14/12/2017 - 20:35

Bravi e poi venite a rompere che non ci sono i denari per le pensioni a chi ha fornito i contributi oppure decurtate le loro pensioni personalmente decurterei il numero dei fancazzisti al governo,un barbiere adetto al taglio dei capelli(perché non della testa) dei vari deputati e senatori fra poco riceveranno,sedetevi,un salario annuo di 136.000 euro,pagherei loro tale cifra se potessero tagliare la loro testa.

Tarantasio

Gio, 14/12/2017 - 20:43

perchè solo a 700.000 quando i beduini in italia sono molti di più?

Reip

Gio, 14/12/2017 - 20:54

Bravi italioti bravi! Continuate a votare PD e comunisti e a ingrassare le coop rosse!

paolinopierino

Gio, 14/12/2017 - 20:56

E noi paghiamo !!!!!

venco

Gio, 14/12/2017 - 21:16

"cittadini non italiani", ma da quando in qua i non italiani sono cittadini?, robe sinistroidi.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 14/12/2017 - 21:21

AMENNNNNN!!!

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 14/12/2017 - 21:22

E ora attendiamo il Kommento del solito Elpirl!! AMENNN!!!

Ritratto di Leonida55

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 14/12/2017 - 21:57

E mentre le famiglie turbantate e velate esultano, pronte a procreare altre migliaia e migliaia di islamici a ritmo da batteria di allevamento, tra qualche anno patrimoniale secca per "salvare L'INPS" dal fallimento. Vedrete se non avrò ragione.

il nazionalista

Gio, 14/12/2017 - 22:04

Come anni fa per il bonus bèbè, anche stavolta a beneficiare di leggi varate, IN LINEA DI PRINCIPIO, per aiutare gli Italiani in difficoltà saranno gli stranieri!! I sinistri, che vogliono sostituire il Popolo Italiano con uno tsunami di clandestini afro-maomettani, pretendono che siano gli Italiani STESSI a finanziare la loro CANCELLAZIONE!!!

Anonimo (non verificato)

Ritratto di VenderoCaraLaPelle

VenderoCaraLaPelle

Gio, 14/12/2017 - 23:09

Sempre più italiani hanno sempre meno da perdere. Non dico altro.

Celcap

Ven, 15/12/2017 - 00:31

Siamo alla vergogna pura. Stiamo spendendo decine di miliardi per i clandestini e andiamo a spenderne sempre di più. Gli italiani non hanno i soldi per mangiare e il Pd pensa al reddito di inclusione. Mettono 50 milioni (che in questo momento sono una bazzecola) per aiutare i malati, i molto malati, e danno miliardi ai clanestini perché meritano più di un italiano di vivere. Gente che prende 480 € mese di pensione e, poverini, vanno a prendere gli scarti dai mercati, ed i clanda ci costano 1050 euro mese. E se questa non é una vergogna sig.ra Boldrini e dici cos’è??

Happy1937

Ven, 15/12/2017 - 06:38

E gli indigenti nostrani continueranno invece a essere trattati a pedate nel sedere!

portuense

Ven, 15/12/2017 - 07:50

hanno DERUBATO ai pensionati italiani che hanno pagato contributi vari, mandano in pensione la gente a 67 anni egente che NON ha mai pagato una lira danno soldi a gogo', ci sarà il passa parola in africa e saremo invasi ancora di piu'. POLITICI MALEDETTI.......

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 15/12/2017 - 08:10

....E questo per effetto del voto della stragrande maggioranza degli italiani votanti(55%),con il "consenso",dei non votanti(45%)!!Bravi!!

clapas

Ven, 15/12/2017 - 08:26

Allucinante, noi paghiamo le tasse per mantenere stranieri e clandestini, governo di m. come tutta la banda di pdioti&c.

giuseppe190147

Ven, 15/12/2017 - 08:44

ragazzi vi lamentate sempre poi alle elezioni vi siete dimenticato tutto e votate c renzi, gentiloni,pisapia, e tutto il pd,la solita menata nei comuni milano avete visto cosa a fatto pisapippa aiutato solo i rom ,e avete votato sala un'altro del pd,allora 2 sono le lune o' fate finta di non sapere ,o' scendete dalle nuvole,adesso fi sale di percentuale avete visto cosa a combinato berlusconi x 20 anni ,come dicevo prima avete gia' dimenticato tutto, allora dopo che questi presi i voti e comandano almeno nel bene,o nel male passatevi la mano sulla coscienza e fatevi il mea culpa perche' siete solo voi che decidete chi eleggere.

rudyger

Ven, 15/12/2017 - 09:12

o i nostri funzionari statali quando fanno i calcoli sono degli incapaci o l'ordine del partito (PD=PCI) li fa diventare scemi. soluzione: abrogare tutte le leggi fatte dalla sinistra. non votate PD. si può dire o vado in galera ?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 15/12/2017 - 09:25

@Raperonzolo Giallo:certo,questo ed altro,per effetto del voto della stragrande maggioranza dei votanti(55%),ed il consenso("chi tace acconsente"),dei non votanti(45%)....Alla stragrande maggioranza degli italiani,evidentemente va bene così!!(valli a capire.....)

Vigar

Ven, 15/12/2017 - 09:30

Evviva l'Italia! Paese perduto. Ci sono soldi per tutti, tranne che per gli italiani in difficoltà. Basta un "piccolo riallineamento delle aliquote fiscali" o una riduzione "senza chiarimenti" delle pensioni in essere, come usa fare il nostro "meraviglioso" ente previdenziale guidato da quel genio di boeri, e tutto si risolve. Evviva l'Italia, paese perduto!

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 15/12/2017 - 10:31

fanno sempre più schifo..comunque esultate, si stanno auto-proponendo,con l'aiuto esterno, di proseugire a sgovernare!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Ven, 15/12/2017 - 11:04

@giuseppe190147:....è quello che continuo a ripetere anche io!!!

Scricciolo

Ven, 15/12/2017 - 13:34

Per pagare il reddito di inclusione ci tasseranno ancora di più così la sinistra anche questa volta manterrà fede a quanto disse il saggio Indro: “La sinistra ama talmente i poveri che ogni volta che va al potere li aumenta di numero”.

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Ven, 15/12/2017 - 13:44

Bisogna organizzarsi e non pagare più le tasse che consentono questa garrota contro gli italiani. Italiani!, ribelliamoci tutti insieme, adesso!