Il referendum sull'autonomia accende lo scontro nella Lega

Maroni cavalca la battaglia autonomista, Salvini teme contraccolpi al Centro-Sud. La partita sull'affluenza

Il fatto che persino uno prudente e misurato come Giancarlo Giorgetti non faccia mistero delle sue preoccupazioni è il termometro di quanto sia alta la tensione dentro la Lega in questi giorni e di come la corsa al referendum autonomista del 22 ottobre rischi di incidere non solo sugli equilibri interni al Carroccio, ma pure su quelli dell'intero centrodestra. La consultazione di Lombardia e Veneto, infatti, riaccende la contrapposizione tra chi nella Lega sostiene la necessità di allargarsi oltre i confini della Padania e quanti invece ritengono prioritario che il Carroccio resti un partito radicato sul territorio, garante solo degli interessi del Nord. Sulla questione, d'altra parte, il braccio di ferro a via Bellerio è in corso sottotraccia già da qualche anno, da quando cioè Matteo Salvini ha detto chiaramente di voler andare «oltre», puntando a trasformare la Lega in un partito nazionale. Di qui la nascita della «costola» di Noi con Salvini e il restyling del brand del Carroccio. Archiviati i simboli d'ordinanza dell'era bossiana, il segretario ha perfino annacquato il celebre verde padania con un blu decisamente più casual e più italico (quello dei cartelli «Salvini premier»).

La partita si giocherà tutta sull'affluenza. Se in Lombardia Roberto Maroni riuscirà infatti a portare alle urne un numero cospicuo di elettori - dal 40% in su - potrà mettere sul piatto un successo che politicamente riporta il Carroccio sulle posizioni delle origini. Non a caso in questi giorni Umberto Bossi sta molto insistendo sul punto, evocando per la Lombardia una scenario catalano. Salvini lo sa bene e sa anche che più sarà netta la vittoria e più sarà difficile per lui continuare a girare l'Italia proponendosi come leader nazionale (e quindi come candidato premier). Potesse scegliere, insomma, il segretario della Lega opterebbe per una vittoria di misura, così da stoppare la fronda interna che oggi è sulle barricate.

In molti, infatti, hanno notato come abbia atteso fino allo scorso mercoledì - era il 27 settembre - per partecipare alla sua prima iniziativa pubblica pro referendum nonostante la Lega Lombarda sia mobilitata sul territorio ormai da settimane. Allo stesso modo, non è passato inosservato il silenzio del sito del Carroccio che fino a giovedì scorso non dedicava una riga al voto del 22 ottobre. Solo da ieri - forse anche grazie alle lamentele dei militanti - il tema ha conquistato un piccolo spazio sulla home page.

Un braccio di ferro in piena regola, insomma. Con Maroni da una parte, Salvini dall'altra e Silvio Berlusconi alla finestra. Se e come si sposterà il baricentro della Lega, infatti, potrebbe incidere anche sugli equilibri interni al centrodestra. Non solo perché i rapporti tra l'ex premier e il segretario del Carroccio non sono mai stati idilliaci, ma anche perché il governatore della Lombardia è la rappresentazione plastica di come sia possibile - come accade al Pirellone - un'alleanza che va dalla Lega ai centristi passando per Forza Italia. Allo stesso modo la pensa Bossi e non è un caso che Berlusconi gli abbia offerto ospitalità nelle liste azzurre dopo lo strappo con Salvini.

È per tutte queste ragioni, forse, che Giorgetti teme il peggio. «Se continua così - si è lasciato andare in privato con due esponenti di Forza Italia - finisce che in primavera alle elezioni andiamo a sbattere...».

Commenti

Armandoestebanquito

Sab, 30/09/2017 - 10:13

La Lega e'stata sempre una buffonata. Gia allora quando sono partiti, erano delle famiglie miste, nordiche-meridionale, vedi Bossi. Marito nordico, imprenditore localista, moglie lavoratore comunale o bancaria che prende i financiamenti facile e aiuta al marito a costruirse la ditta sopra la loro abitazione, un classico. La megliore cosa possono fare e disolversi e votare Silvio

Ritratto di giovinap

giovinap

Sab, 30/09/2017 - 10:16

è scoppiata una grana nella "catarogna" patana , mentre salvini "pescava" voti e trote al sud nel sebeto , salco ,crati e ofanto ,nel trambusto , addirittura si è svegliato maroni che come sempre dormiva .

alfa553

Sab, 30/09/2017 - 10:53

E ti pareva che non si trovassero cxxxxxi anche in Italia? Un referendum sarebbe tanto illegale se non di più come quello catalano.La lega e un partito che deve essere circoscritto alle valli lombarde.Il vero problema sarebbe se in Italia si trovi un Rajoi e un parlamento come quello spagnolo che da mandato al blocco di queste buffonate.Quando sei morti di fame non si guarda da dove viene il pane, ma quando s'impara a farlo ed allora .....viva l'autonomia.Io li caccerei dall'Italia ma metterei su un muro alto 80 metri.......

tricolore56

Sab, 30/09/2017 - 10:59

la lega di Bossi non andrà da nessuna parte ,Maroni dovrà farsene una ragione. Salvini, continua come stai facendo.Consensi ne avrai tantissimi,anche al Sud.

Ritratto di michageo

michageo

Sab, 30/09/2017 - 11:11

Salvini e la sua mal contenuta ambizione, rischiano di vanficare le prossime elezioni e regalare, su un piatto d'argento, l'Ita(g)lia ai banditi che, da troppo tempo, occupano abusivamente i palazzi del governo.Deve anche stare attento perchè il "segato" può essere anche lui......

Cheyenne

Sab, 30/09/2017 - 11:29

purtroppo il centrodx per farsi del male è secondo solo ai pdioti. Ma teoricamente Maroni e Zaia hanno ragione. Il nord ha sempre tirato la carretta per sostenere il parassitismo del centrosud

aldoroma

Sab, 30/09/2017 - 11:31

Maroni sei patetico...

INGVDI

Sab, 30/09/2017 - 11:38

Braccio di ferro tra Salvini e Maroni. Ma mi faccia il piacere!

Ritratto di liofantino

liofantino

Sab, 30/09/2017 - 11:38

pensavo che maroni fosse più intelligente , ma vuole ridurre la lega agli inciuci con FI . . . . . .EH EH EH

VittorioMar

Sab, 30/09/2017 - 11:43

...BASTA CHIEDERE L'AUTONOMIA PER LE REGIONI DEL SUD !!

Trinky

Sab, 30/09/2017 - 11:57

Forse al sud comincia a bruciare il deretano perchè hanno paura che calino i soldi che quotidianamente gli vgengono regalati? Basta con le regioni autonome! Se rinasco voglio fare la guardia foreestale (che sono più numerosi del resto d'italia messo insieme) o l'istruttore di sci in sicilia.....

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Sab, 30/09/2017 - 12:11

Prendessero esempio dalla Catalogna questi buffoni patani! Se veramente volessero l'autonomia ma soprattutto la secessione noi del SUD gli daremmo moooolto volentieri una mano! ma questi fanno solo chiacchiere! lo sanno benissimo che senza il Sangue dei Meridionali questi chiederebbero l'elemosina!

martinsvensk

Sab, 30/09/2017 - 12:12

Se ritorna la Lega di Bossi e dell'ambiguo Marono il mio voto, oggi scontato, la Lega se lo può scordare e credo di non essere il solo a pensarla così.

Mogambo

Sab, 30/09/2017 - 12:20

Indipendenza,devolution,secessione... Adesso è la volta del referendum.L'importante per la Lega è inventarsi ad ogni tot di tempo, una cavolata qualsiasi, tanto per gettare fumo negli occhi agli elettori; la solita carota messa davanti all'asino Lombardo, per farlo avanzare.(VISIONARE I PRIMI MANIFESTI LEGHISTI).La solita fuffa insomma, la solita ed ennesima bidonata in salsa leghista.Lo sfruttamento del Lombardo invece, il suo garrotamento, l'impoverimento quotidiano del suo portafogli, prosegue intanto inesorabile, Lega o non Lega.

investigator13

Sab, 30/09/2017 - 12:21

al momento la Lega Nord non si è riciclata quindi l'autonomia della Lombardia e del Veneto rientra nella Lega Nord a tutti gli effetti. Auguriamoci il trionfo dell'autonomia della Lombardia e Veneto

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 30/09/2017 - 12:22

I giorni di Maroni nella lega come quelli degli elfi nella terra di mezzo,sono contati ... addio federalismo e spazio al nazional-populismo ... se non è tradimento dei principi del partito questo?

Ritratto di marino.birocco

marino.birocco

Sab, 30/09/2017 - 12:27

Meno male che in Piemonte abbiamo mandato Cota a pascolare le capre antrimenti sarebbe toccato anche a noi.

venco

Sab, 30/09/2017 - 13:50

Quelli della lega che si battono per l'autonomia lo fanno per tenere il partito ai minimi termini.

Antenna54

Sab, 30/09/2017 - 14:00

Il Veneto ha spedito raccomandate anche ai veneti residenti all'estero perché votino rientrando ovviamente in patria. Offerte agevolazioni di ogni genere. Invio della raccomandata costato ai contribuenti Euro 3,5,00=. Siamo alla follia!

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 30/09/2017 - 14:06

Ma che mi interessa di questa buffonata!!! spendono solo soldi pubblici sapendo che non conterà nulla. Il risultato è già scritto. 94 a 6. il certamente non vado a votare per cose che non contano e lo sanno bene anche i celomollisti.

roberto zanella

Sab, 30/09/2017 - 15:15

articolo di parte e fuorviante . evidentemente cerca di esaltare secondo l'ultima vulgata berlusconiana , le divisioni ideali e politiche nella Lega per il solo scopo di rubare uno 0,1% a Salvini e superarlo pensando di dare il mazzo. ma FI non si schioda dal 12,5%. La Lega fa bene a esporsi . La secessione sarà possibile solo se c'è un terremoto italico e la Germania lo voglia, per adesso si deve puntare su tutte le Regioni come il Trentino AA.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 30/09/2017 - 15:44

Qualcuno confonde l'autonomia con l'indipendenza: l'autonomia viene applicata senza spargimento di sangue nelle già esistenti Regioni Autonome italiane e nelle due provincie autonome del Trentino-Alto Adige seppure per gli accordi internazionali De Gasperi-Gruber, e non per questo l'Italia sta morendo. Semmai lo Stato potrebbe avere un ruolo di "osservatore accreditato" al fine di garantire la corretta amministrazione pubblica sia nell'interesse della Comunità dei cittadini sia nella sicurezza dei cittadini ovvero che tutto sia profuso al fine di garantire il benessere degli stessi ottenuto con il lavoro per tutti, la distribuzione della ricchezza e che le tasse, imposte non in modo esoso, siano utilizzate al meglio della loro potenzialità.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 30/09/2017 - 15:50

Quante saranno le liste elettorali nella prossima tornata elettorale? Chi sa a quanto ammonterà il malloppo del loro rimborso elettorale? Tutto il resto passerà sulle fregnacce quinquennali ... passata la festa gabbato lo santo fino alla prossima puntata.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 30/09/2017 - 15:52

io sogno il regno lombardo veneto e tutto il resto è noia.

ESILIATO

Sab, 30/09/2017 - 16:32

Occhio a Giorgetti....questa e' la persona che porto Salvini negli USA per un incontro con Trump che era una bufala.......

Ritratto di comunistialmuro

comunistialmuro

Sab, 30/09/2017 - 16:42

Leggendo i commenti a questa notizia,mi convinco sempre di piu' che la Lega non ha niente in comune col resto del centrodestra,sopratutto con i forzisti;la colpa di questa unione contro natura e' tutta di bossi e di quei quattro pagliacci amici suoi che ancora cercano le luci della ribalta dopo aver portato il partito al 3%,i quali hanno sacrificato l'essenza stessa della Lega,cioe' la questione morale,per un piatto di cariche pubbliche. A loro si deve se il m5$ e' al 25%,blaterando di onesta' con l'H,ma strizzando l'occhio persino ai mafiosi;quei voti oggi sarebbero i nostri se avessimo seguito il volere della base,ma comunque c'e' tempo per recuperare,bastano poche parole,ma chiare e palle,ma grosse.

Ritratto di faustopaolo

faustopaolo

Sab, 30/09/2017 - 16:59

A tutti quelli con cui ho parlato di questo referendum non interessa l'indipendenza; a noi non interessa se restare italiani o diventare svizzeri, francesi o lombardo-veneti. Noi vogliamo che 53 miliardi - cinquantatremiliardi - di euro che ogni anno vengono fagocitati da roma e spariscono nel nulla, rimangano qui da noi. e basta.

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Sab, 30/09/2017 - 17:17

@trinky perché parli del SUD? perché ti brucia il deretano? unisciti a noi e DIVIDIAMOCI ognuno per la sua strada, uniti si vince....a meno che tu non sia (come credo) solo chiacchiere!!! chiacchiere chiacchiere chiacchiere, accattoni ed evasori fiscali questo siete, pieni di debiti come prima della discesa dell'orda barbarica! Non ve ne andrete mai perché NON VI CONVIENE!

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Sab, 30/09/2017 - 17:32

"Senti che puzza, scappano anche i cani..."

tricolore56

Sab, 30/09/2017 - 19:22

Mi dispiace vedere questa divisione tra nord e sud,perchè penso che non faccia bene a nessuno.E'vero, la colpa è solo dalla cattiva politica che ci ha governato finora, ma in un momento come questo,con l'invasione in corso,con la sostituzione etnica che vogliono fare, per motivi elettorali (pd), penso che sarebbe maglio restare uniti,per il bene della nazione e dei nostri figli.

giovanni951

Sab, 30/09/2017 - 20:10

@vittorioMar: il sud non chiedrá mai l’autonomia perché sanno che senza i soldi dei patani ( come dice l’intelligentone giovinap ) scivolerebbe verso l’africa.

giovanni951

Sab, 30/09/2017 - 20:12

@lanzimaurizio: sogna sogna....anzi sognamo sognamo.....

giovanni951

Sab, 30/09/2017 - 20:19

Salvini a Maroni dovrebbero smettere di litigare e “accontentarsi” di unabuona autonomia. Non si può ottenere di piú, non si é ottenuto niente in 20 anni quindi inutile insistere. La Catalogna insegna...i poveri non vogliono che i ricchi se ne vadano perché non saprebbero dove andare a recuperare i soldi che i ricchi hanno.