Il regalo di Natale di Renzi: terremotati nei container

La macchina dell'emergenza è in grave ritardo E così la promessa dell'ex premier è rimasta sulla carta

Come un'innamorata perduta o un parente che non c'è più. Sulle loro pagine Facebook gli amatriciani sfollati pubblicano canzoni, poesie, foto romantiche. Il soggetto è uno solo: il loro amato paese che non c'è più, sostituito dai container e dalle prime 25 casette in legno annunciate dall'ex premier Renzi come salvifica soluzione, ma che in realtà arriveranno a inverno finito. Chi ha deciso di rimanere nelle aree terremotate festeggerà il Natale in un container collettivo da 48 posti. Se è fortunato. Perché anche gli appalti per i container hanno subito ritardi e tanti hanno trascorso settimane dure nei tendoni gonfiabili della Protezione civile.

Non è la ricostruzione che è in ritardo, di quella si inizia appena a parlare. È in ritardo l'intera macchina dell'emergenza, quella che doveva portare a compimento i primi punti fermi: dare un tetto agli sfollati, verificare l'agibilità delle case. La maggior parte delle promesse fatte all'indomani della tremenda sequenza di terremoto che ha colpito il Centro Italia, è rimasta sulla carta. La scelta dell'uomo solo al comando, fatta appuntando la stelletta di commissario unico all'emergenza sul petto dell'ex governatore dell'Emilia, Vasco Errani, fin qui non è servita a snellire la burocrazia. Anzi. Per ora il principale risultato è aver chiamato Stefano Boeri a «dare un contributo di idee» (dopo aver annunciato che gli sarebbe stato dato un appalto da unico progettista) alla ricostruzione di Amatrice. Boeri, architetto rinomato e, incidentalmente, candidato alle primarie da sindaco di Milano per il Pd. Sempre incidentalmente, lo stesso partito di Errani. Per le casette, nonostante l'appalto preventivo il cui primo lotto è stato affidato già prima del sisma a una coop rossa dell'Emilia, bisognerà aspettare la primavera. I paragoni sono stucchevoli, ma come non ricordare le polemiche per le case all'Aquila (case stabili, non temporanee) che furono inaugurati cinque mesi dopo il sisma.

Ad Amatrice domani arriverà il nuovo premier Gentiloni a commemorare i quattro mesi dall'evento che ha mietuto più vittime. Il sindaco Sergio Pirozzi, che ha sempre giocato una partita accorta, evitando polemiche ma non lesinando sollecitazioni, ieri sul Tempo ha lanciato un appello a un deputato di ciascun gruppo parlamentare a trascorrere almeno una notte nei container, «così potranno vedere con i loro occhi cosa significhi».

Ma l'aspetto davvero inedito è che questo è il primo post terremoto fai-da-te. Di fronte alle lentezze della politica, e non a caso il presidente Mattarella ha chiesto a Gentiloni di mettere l'emergenza sisma in cima all'agenda di governo, la gente si è auto-organizzata. A Norcia si vedono centinaia di casette in legno già installate. Non sono quelle della Protezione civile, che costeranno 1.075 euro al metro quadro, ma strutture acquistate a costi tra i 3 e i 5.000 euro sborsando di tasca propria da chi se lo poteva permettere. All'inizio qualcuno ha anche rischiato la denuncia per abusivismo edilizio poi, con la mediazione dei sindaci, si sono individuate case su ruote che, essendo semoventi, non rischiano la beffa di finire sotto sequestro. A Castelluccio di Norcia gli abitanti, aiutati dal Servizio speleologico alpino, dopo aver chiesto invano alla Sovrintendenza, hanno perfino provveduto in proprio a mettere al riparo dalle intemperie l'altare, unica parte rimasta in piedi della chiesa di Santa Maria Assunta. Per far ripartire il commercio delle rinomate lenticchie invece è sceso in campo lo sponsor Perugina. Buon, si fa per dire, Natale.

Commenti
Ritratto di Alessandro Lemos

Alessandro Lemos

Sab, 24/12/2016 - 09:04

Fra il dire ed il fare c'è di mezzo il mare... Quando Renzi era al governo era affetto da una strana forma di megalomania.....Più fatti, meno parole. Basta vantarsi di meriti altrui....

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 24/12/2016 - 10:05

A lodarsi sono dei fenomeni, a fare i fatti molto meno.

giovanni235

Sab, 24/12/2016 - 10:32

A proposito di Renzi e del suo annuncio "il 22 dicembre inaugurerò la Salerno-Reggio Calabria" intendeva dire che lui e il suo governo avevano trovato l'accordo con camorra e ndrangheta,pagando un sostanzioso pizzo comulativo,affinchè non sabotassero più i lavori,come stavano facendo da 50 anni.La prova è che non ci sono più stati sabotaggi e che l'autostrada è finita.Resta solo da vedere quanto dureranno le opere costruite naturalmente con materiale fornito dalle cosche.

cgf

Sab, 24/12/2016 - 10:53

Promessa rimasta sulla carta? almeno quella sulla carta ci è arrivata, altre, dopo che sono uscite dalla sua bocca... nulla.

LUCIO ZUCCARELLO

Sab, 24/12/2016 - 11:38

SANTO BERTOLASO !! ATTACCATO PERCHE' RIUSCITO IN POCHI MESI A DARE ALLOGGIO IN CASE E NON IN CONTAINER. GLI INCAPACI CRITICANO MA SE SONO CHIAMATI A F A R E E NON A PARLARE NON RIESCONO A CONCLUDERE NULLA.

killkoms

Sab, 24/12/2016 - 11:58

il tanto denigrato berlusconi le case prefabbricate ai terremotati dell'abruzzo glie le fece avere prima dell'inverno!e non c'entra niente il fatto temporale,ovvero che il terremoto dell'aquila accadde prima (in primavera e non a fine estate)!l'unica cosa che c'entra è che per metterci (da soli) sul groppone i (finti migranti africani (compresi gli oltre 20 milioni di € per il recuero del barcone affondato in acque internazionali) siamo rimasti senza soldi per soccorrere i terremotati ed i poveri italiani!

Gasparesesto

Sab, 24/12/2016 - 12:05

Embè di cosa ci si meraviglia ? Un venditore di fumo deve essere abile . . altrimenti dovrebbe cambiare mestiere ! Oh no ?

flip

Sab, 24/12/2016 - 12:06

però il nuovo governo(?) ha stanziato 20 miliardi a garanzia dei risparmiatori (comunisti) delle banche ed i soldi li ha trovati subito. per i terremotati c'è tempo fra qualche mese arriva la primavera e staranno meglio. basta avere un po' di pazienza. Intanto porgo tantissimi auguri di un buon Natale a tutti i terremotati ed a chi li assiste augurando che il nuovo anno porti a loro quella serenità tanto desiderata. flip

Una-mattina-mi-...

Sab, 24/12/2016 - 12:11

BUFFONE, INCOSCIENTE, PALLONARO... adesso però basta con i complimenti

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Sab, 24/12/2016 - 12:21

Perché scrivete falsità pure oggi. Le casette sono arrivate il 4 dicembre, sono state montate e consegnate. Basta mentire bastaaaaaaaaa

ziobeppe1951

Sab, 24/12/2016 - 14:33

Metteteci il buffone nei container

Cheyenne

Sab, 24/12/2016 - 17:45

non sono risorse negre quindi all'addiaccio

il sorpasso

Dom, 25/12/2016 - 05:28

Renzi e Errani hanno mantenuto la parola: VERGOGNATEVI!!!

ex d.c.

Dom, 25/12/2016 - 23:31

Dopo il trattamento riservatova Bertolaso nessuno si impegnera piu' di tanto