Regionali, la denuncia di un candidato: "Profanata la tomba di mio padre"

Carmine Pagano: "Ho ricevuto anche delle telefonate anonime. Un gesto ignobile che rattrista e fa male"

In Campania la campagna elettorale sta prendendo una piega inquietante. Un candidato al Consiglio regionale di Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale ha denunciato la profanazione della tomba del padre.

"Questa notte è stato forzato il cancello del cimitero di Battipaglia ed è stata profanata la tomba di mio padre. Un gesto ignobile che rattrista e fa male", ha detto Carmine Pagano, "Ho provveduto immediatamente a denunciare l’accaduto, facendo presente alla polizia che, in piena notte, ho ricevuto anche due telefonate anonime. Mi auguro che questo episodio non abbia nulla a che vedere con la campagna elettorale e con la mia candidatura al Consiglio regionale della Campania. Ad ogni modo, non mi lascio intimidire da simili gesti. Ho deciso di dare il mio contributo e di mettermi a disposizione del territorio e non saranno comportamenti del genere a fermarmi. Dispiace, però, che ci sia qualcuno che si abbassi a tanto e che, al confronto democratico, preferisca questi metodi. Se fosse così, sarebbe davvero un gesto da vigliacchi".

PROFANATA LA TOMBA DI MIO PADRE, GESTO IGNOBILEQuesta notte è stato forzato il cancello del cimitero di Battipaglia ed ...

Posted by Carmine Fratelli d'Italia Pagano on Venerdì 15 maggio 2015
Commenti
Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Sab, 16/05/2015 - 06:13

Profanare le tombe é un classico di chi ha una cultura ed un QI pari a zero, classico dei centri sociali e PDioti