Regionali, quei sondaggi "segreti" che fanno tremare Renzi

I sondaggi "top secret" che in queste ore sono sul suo tavolo fanno tremare il premier. Le Regionali a quanto pare per il Pd non saranno una passeggiata

Matteo Renzi non è tranquillo. I sondaggi "top secret" che in queste ore sono sul suo tavolo fanno tremare il premier. Le Regionali a quanto pare per il Pd non saranno una passeggiata. Secondo quanto racconta affaritaliani alcune rilevazioni che non sono state rese pubbliche da parte dei dem segnalano un allrme rosso al Nazareno. A preoccupare di più sarebbero i dati che provengono dalla Liguria. Raffella Paita sarebbe in difficoltà per due motivi: la clamorosa rimonta di Giovanni Toti e l'affermazione del candidato civatiano, Luca Pastorino che porterebbe via diversi voti alla candidata del Pd.

Perdere in Liguria, regione tradionalmente di sinistra potrebbe creare non pochi problemi al premier. Notizie poco confortanti arrivano dalla Campania dove Stefano Caldoro, governatore uscente sarebbe davanti a Vincenzo De Luca. In Puglia Emiliano va verso la vittoria ma in Umbria il centrodestra unito fa paura al Pd. In Toscana i dem dovrebbero passare al primo turno, ma alcuni sondaggi segnalerebbero un crollo di 10 punti rispetto al 53 per cento ottenuto alle europee. In Veneto Luca Zaia dovrebbe avere gioco facile sulla Moretti. Il leghista avrebbe già abbondanetmente superato la candidata del Pd.

Commenti

Giorgio1952

Mar, 12/05/2015 - 22:48

Questo commento non ha nulla a che fare con l'articolo, voglio vedere solo se lo pubblicate, perché oggi non me ne avete passato uno, si vede che la "censura" funziona a giorni alterni, quelli di ieri erano ok, di due giorni fa no, di tre giorni fa si!

swiller

Mar, 12/05/2015 - 23:01

Rispediamo le sinistre nel posto che meritano LE FOGNE.

pupism

Mer, 13/05/2015 - 08:23

Caro giorgio 1952, secondo te il fatto quotidiano, repubblica e l'unità sono più obiettivi e imparziali? Se non vuoi leggere questi articoli puoi benissimo farne a meno non collegandoti a questo indirizzo!!!Questo è un giornale di riferimento del centro-destra non di sinistra.

Anonimo (non verificato)