Renzi "assume" Carrai col trucco del decreto

Il premier piazza l'amico alla "cyber sicurezza". La rabbia di Boschi e Lotti

È inutile. Senza il suo Marco Carrai lui proprio non ci sa stare. Per lui già pronto l'agognato posto alla cyber security.

Da quando, nel 2009, Matteo Renzi è diventato sindaco di Firenze, Carrai ha collezionato partecipazioni azionarie e presidenze di municipalizzate, società e consigli di amministrazione. Carrai è da sempre il fundraiser di Leopolde, cene di partito, Fondazioni e pure di case in affitto. Nel febbraio 2014 Renzi chiese subito all'amico di entrare a far parte del suo governo, ma Carrai rispose di no. «Voglio continuare a fare l'imprenditore».

Oggi ha cambiato idea. E pur di averlo vicino, il premier ricorre ai suoi trucchetti. Già pronto il decreto di nomina del presidente del Consiglio. Ma per non indispettire troppo la ministra Maria Elena Boschi, che non sopporta il grigio Carrai, e il sottosegretario Luca Lotti (che con Carrai tra le scatole perde il monopolio di «preferito dal capo»), Renzi adotta una scappatoia delle sue: innanzitutto non lo mette a Palazzo Chigi ma negli uffici della presidenza di Largo Chigi, lontano dalla vista di Maria Elena. Poi si inventa un provvedimento che redistribuisce le competenze in materia di cyber security senza però bisogno di passare dal Parlamento (come più piace a lui). Renzi ha blindato il decreto e anche se arrivassero obiezioni avrebbero lo stesso effetto del ghiaccio al sole. Carrai e Renzi si sono incontrati giorni fa a colazione a Roma e adesso manca solo l'atto formale. In pratica l'ufficio di Carrai ha la forma di una «struttura di missione» che consente di acquisire professionalità esterne alla pubblica amministrazione e poi metterle a coordinamento di funzionari pubblici. Carrai verrà messo a capo di una nuova struttura formata da una ventina di 007 distaccati tra Guardia di Finanza e servizi segreti Aise e Aisi, dedicata alla sicurezza cibernetica, che eredita le competenze del Nucleo per la sicurezza cibernetica fino ad oggi guidato dal generale Carmine Masiello, consigliere militare della presidenza del Consiglio.

Carrai diventerà consigliere diretto di Renzi sotto la responsabilità solo procedurale di Marco Minniti, sottosegretario con delega ai Servizi segreti. A lui spetterà solo la firma su note spese e ferie. In realtà Marco risponderà soltanto a Matteo, e avrà il compito di delineare la strategia di difesa informatica dello Stato e potrà così accedere a informazioni molto confidenziali e a tutti gli uffici dell'intelligence nazionale. Alla faccia del fundraiser.

Commenti

gianpiz47

Mer, 06/07/2016 - 08:38

Dio li fa e poi li accoppia.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 06/07/2016 - 09:35

Un altro illuminato alla corte di Pinocchio!

vince50_19

Mer, 06/07/2016 - 10:11

Quasi a voler dire "Io sono io e voi non siete un @@@@@"..

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 06/07/2016 - 10:24

I quattro evangelisti erano tre: Marco e Matteo.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 10:32

governo tutto compromesso , la sentenza sul furto ai pensionati non rispettata giustificando che non c'erano soldi e nel mentre regalava soldi e portava al suo capezzale amici dalla Leopolda e dalla Toscana , amici che con lui hanno sbarcato il lunario , maledizione a chi emette sentenze e non pretende il rispetto pieno della stessa emessa , pensionati derubati più volte , neanche un indagine su questi tipi di assunzioni coatte di oggi e manco nel passato tutto strano come agiscono i tutori della legge e gli organi predisposti al controllo , stiamo precipitando nel baratro più baso mai visto. sporca politica e chi la tutela.

Libertà75

Mer, 06/07/2016 - 11:05

Vagli a spiegare cosa sia l'etica ad uno di sinistra...

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 11:09

le abitudini non si perdono , ha sempre fatto e agito in questa maniera e ha sempre sistemato tutti gli " amici , parenti e altri " il tutto a carico della popolazione che paga le tasse per avere servizi e non li ha per quel che paga.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 11:18

sveglia ha sempre truccato le carte , ha sempre aspettato il momento buono ma ha sempre sistemato amici e non solo , oggi lo fa ma al livello Nazionale e i stipendi sono altissimi , metteteci anche scorte , segreteria e tutto quello che gira intorno al Carrai ed ecco lo spreco istituzionale che aumenta di oltre 10 milioni annui , soldi rubati ai pensionati mai risarciti del furto. ladro , si governo ladro e lo conferma sempre. il PD dorme e ci convive sono correi per mantenersi la poltrona lussuosa.

RobertRolla

Mer, 06/07/2016 - 11:35

Già, il potere, senza mettere le mani sull'intelligence, non si perpetua.

ziobeppe1951

Mer, 06/07/2016 - 12:12

Il duce rosso non deve chiedere ...mai!

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 06/07/2016 - 12:39

il provetto Erdogan non censura ma controlla. A tempo debito sentiremo dire che è in corso un'indagine della magistratura per violazioni della privacy ecc..

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mer, 06/07/2016 - 13:06

Parentopoli e amicopoli in salsa rossa. Vengono sistemati i parenti (vedi fratello di Alfano) e gli amichetti di Renzi, salvati i parenti che combinano guai (papà Boschi). Ogni tanto si sacrifica qualcuno che si fa beccare con "il sorcio in bocca", ma solo se non funzionale a Ciccio Bullo (Lupi e la Guidi). Però, mi raccomando: tutti zitti! Se fosse successo con un governo di destra, sai le paginate dei giornaloni, i girotondi, le barricate in piazza ......

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 06/07/2016 - 13:13

Nelle dittature funziona così....prima o dopo si ottiene quello che si vuole.....peccato che sarà poi il popolo a decidere...e i dittatori in genere non fanno una bella fine!

Duka

Mer, 06/07/2016 - 13:51

Con questo fatto e tutti i precedenti, il bullo, non è certo meno colpevole di intrallazzi ai danni dei cittadini dell'Alfano di oggi e di molti altri che si sono fatti e si fanno i fatti loro a scapito della povera gente. Ciò vale per tutti nessuno escluso. La classe politica è corrotta da 70 anni e lo sarà fino a quando il popolo non li caccerà brutalmente e si farà rendere tutto il mal tolto. Avete mai visto un politico che non arriva a fine mese? Ecco la dimostrazione del livello di corruzione al quale siamo soggiogati. Anche quelli che sembrano spariti dalla circolazione vedi i Fini, Casini, la Turco, la Melandri, tanto per citare quelli che mi vengono alla mente, tuttavia percepiscono regolare busta paga.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 14:12

una cosa è certa vuole mettere a tacere tramite questa strana assunzione le opposizioni per via telematica prendendo in pieno il controllo con un amico fidato peccato solo che a pagargli il lusso al suo amico siamo noi che paghiamo le tasse e siamo derubati anche da pensionati , questo passaggio ci costerà svariati milioni di euro se non miliardi.

Poldo51

Mer, 06/07/2016 - 14:55

Renzi si vergogni!

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 15:48

il capo sentenziò , il potere in mano ad una sola persona , in democrazia , è pericoloso , ebbene questo conferma lo spreco e i furti dall'altro lato senza rispettare sentenze , governo e PCM coperto da chi deve proprio controllare questi sprechi immotivati .

Ritratto di hermes29

hermes29

Mer, 06/07/2016 - 17:22

Nonostante i numerosi tagli e gli aumenti del ticket sulla spesa sanitaria, il governo ha già sforato il bilancio; Carrai spesa duplicata perché non vuole dare risposte diretta al Parlamento, come fa Minniti sottosegretario con delega ai Servizi segreti. La Corte dei Conti resta in silenzio su questa "utile per lui" spesa in più? Potrebbe imporre di pagarla Renzi.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 19:24

magari li pagava con i soldi dei CDA delle banche che ha fatto scappare in anticipo in quanto sapeva quel che avevano fatto , la corte dei conti non interverrà mai come non è intervenuta a far rispettare la sentenza sulla Fornero, sono tutti appoggiati a questo PD ladro e correo.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 19:28

questa mossa è pericolosa per la democrazia per lo scopo in cui si è accoppiato col Carraio , soldi enormi per un amico che gli servirà , regime ? cosa serve questa persona se i servizi ci sono ? a regalare i soldi rubati ai pensionati , la Corte ha la colpa di non aver fatto rispettare la sentenza , in galera ci andranno i pensionati ? i ladri sono dall'altra parte.

unosolo

Mer, 06/07/2016 - 19:30

il debito sale , lo spreco di un quarantenne supera il PIL quasi del doppio. Aereo cadavere succhia soldi e nessuno interviene ? rubare ai pensionati è reato.