Renzi: "C'è una sinistra che vuole continuare a perdere"

Il premier a Genova replica a D'Alema: "Il partito perde iscritti? Sono i nostalgici del 25%". Poi difende l'Italicum: "Altro che deriva autoritaria"

"È vero, ci sono due sinistre una che prova a cambiare e una che vuole perdere e fare perdere" e che preferisce "perdere da sola" piuttosto di "volere vincere insieme". Con queste parole Matteo Renzi, a Genova per sostenere la candidata del centrosinistra alle Regionali, Raffaella Paita, risponde alla minoranza Pd sempre più in rotta con il segretario del partito.

"Questa terra non deve limitarsi a essere semplicemente oggetto di un ricatto politico, il tentativo di una minoranza di impedire alla sinistra di essere maggioranza", ha detto il premier, "Conobbi Burlando in un momento difficile dopo che avevo perso le primarie. Mi dicevano di andarmene ma io ho detto: il Pd è casa mia quando vinco o perdo. Chi scappa quando perde non è degno di stare dentro una comunità". E a Massimo D'Alema risponde: "Oggi vedo che c’è qualcuno che dice che perdiamo iscritti: sono i nostalgici del 25%, quelli che stavano bene quando si perdeva, quelli che hanno avuto la loro occasione e l’hanno persa. Ma non ci faranno passare voglia di cambiare l’Italia".

Il presidente del Consiglio ha poi difeso il suo lavoro: "Certo non saremo mai una superpotenza militare, ma possiamo e dobbiamo essere una superpotenza della fantasia, della
cultura, dell’intelligenza", ha detto, "Bisogna crederci e dare un pò di ferie a professionisti del non ce la faremo mai perchè sono 20 anni che hanno un’egemonia culturale. Noi non siamo i risolvi problemi ma siamo persone semplici che a fronte di un dibattito pluridecennale hanno detto a loro stessi e alla politica sarà il caso di fare le cose che
abbiamo promesso tutti insieme di fare?
. Le nostre riforme non le abbiamo partorite di notte, di nascosto ma sono riforme di cui si parla da anni". E sull'Italicum: "Si è parlato di deriva autoritaria per la riforma elettorale ma guardate che cosa è successo in Inghilterra dove oggi col 36% dei voti i conservatori hanno la maggioranza assoluta. Con la nostra riforma saremmo andati al ballottaggio. "È normale una legge in cui la sera si sa chi ha vinto. Le elezioni in Gb dicono questo: uno ha vinto e gli altri hanno detto esperienza bellissima, ma vado a casa".

Commenti

cgf

Ven, 08/05/2015 - 22:09

ci sono due sinistre, quella che vuole vincere e corre da sola, l'altra invece vorrebbe, nb quella che ha anche i cordoni della borsa, vorrebbe, ma non può, unirsi a Vendolino... vuoi mai che arrivi il giorno che si turerà il naso e lo faccia per davvero, quella che corre da sola arriverà da nessuna parte. BTW perché il PD non paga i propri dipendenti? facciamo sapere ANCHE questo, se non garantisci di che vivere ai TUOI dipendenti, come puoi pensar di risolvere i problemi dell'Italia? bella domanda

cgf

Ven, 08/05/2015 - 22:10

mai dire mai, anche tu renzi fosti minoranza.

Ritratto di .fivestars...

.fivestars...

Ven, 08/05/2015 - 22:36

un'altro ventennio alle porte, renzie è perfetto per gli itaglioti e gli itaglioti sono perfetti per renzie

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 08/05/2015 - 23:45

Come al solito il bulletto ci propina le menate del suo partito. Ormai l'Italia è diventata la lavanderia del PD. Uno giorno si e un altro pure i trinariciuti ci riversano addosso le loro beghe da portineria. L'ITALIA VA A ROTOLI E I PENSIONATI VENGONO TRUFFATI? Chissenefrega dicono al PD, noi dobbiamo badare ai nostri problemi.

sniper21

Sab, 09/05/2015 - 00:37

Renzi i patti si rispettano. Ricordati quando gareggiavi con Galli a Firenze per la polrona di Sindaco. Un'umile ometto che ti avrebbe schiacciato se non fosse intervenuto il PDL nella persona di Verdini che ti ha appoggiato e questo grazie alla richiesta di aiuto di tuo padre proprio a Verdini perchè membro del G O I insieme a lui. Ora troppi favori dovrai corrispondere per quel patto. Sei un bambinone pieno di parole ma molto ridotto nei fatti. Non sei destinato a durare a lungo. Stai copiando il piano R. (rinascita). Sei un fenomeno parzialmente italiano, e mi risulta che tra i tuoi mentori politici ci siano persone che vivono a Washington. Sei circondato, però, da mezze tacche: gli ex lacchè di Berlusconi. E poi Schifani, Alfano: personaggi non certo di livello. Penso a Verdini, un mediocre uomo di finanza. Il più alto livello di maturità politica in Italia c’è stato con Cossiga e Andreotti.

sniper21

Sab, 09/05/2015 - 00:49

Renzi i patti si rispettano. Ricordati quando gareggiavi con Galli a Firenze per la polrona di Sindaco. Un'umile ometto che ti avrebbe schiacciato se non fosse intervenuto il PDL nella persona di Verdini che ti ha appoggiato e questo grazie alla richiesta di aiuto di tuo padre proprio a Verdini perchè membro del G O I insieme a lui. Ora troppi favori dovrai corrispondere per quel patto. Sei un bambinone pieno di parole ma molto ridotto nei fatti. Non sei destinato a durare a lungo. Stai copiando il piano R. (rinascita). Sei un fenomeno parzialmente italiano, e mi risulta che tra i tuoi mentori politici ci siano persone che vivono a Washington. Sei circondato, però, da mezze tacche: gli ex lacchè di Berlusconi giovanissime donne di cui le vedrei benissimo a fare altre cose. E poi Schifani, Alfano: personaggi non certo di livello. Penso a Verdini, un mediocre uomo di finanza. Il più alto livello di maturità politica in Italia c’è stato con Cossiga e Andreotti.

sniper21

Sab, 09/05/2015 - 00:54

Renzi i patti si rispettano. Ricordati quando gareggiavi con Galli a Firenze per la polrona di Sindaco. Un'umile ometto che ti stava schiacciando al secondo turno se non fosse intervenuto il PDL nella persona di Verdini che ti ha appoggiato e questo grazie alla richiesta di aiuto di tuo padre proprio a Verdini perchè membro del G O I insieme a lui. Ora troppi favori dovrai corrispondere per quel patto. Sei un bambinone pieno di parole ma molto ridotto nei fatti. Non sei destinato a durare a lungo. Stai copiando il piano R. (rinascita). Sei un fenomeno parzialmente italiano, e mi risulta che tra i tuoi mentori politici ci siano persone che vivono a Washington. Sei circondato, però, da mezze tacche: gli ex lacchè di Berlusconi. E poi Schifani, Alfano: personaggi non certo di livello. Penso a Verdini, un mediocre uomo di finanza. Il più alto livello di maturità politica in Italia c’è stato con Cossiga e Andreotti.

Massimo Bocci

Sab, 09/05/2015 - 05:46

Ha ragione " cono gelato" perché dividersi compagni su quisquilie,procedurali di LADRI!!! Coop!!! quando da super professionisti qualificatissimi.... coop, non c'è e non ci saranno mai migliori ladri e traditori anti Italiani, come noi, dunque ora che per farlo meglio e eliminare anche l'ultima imperfezione di regime (ci siamo asserviti SCHIAVI inreversibili.... Euro-UE) Continuimo nel regime a fare l'unica cosa che facciamo professionalmente dalla costituzione del regime truffa 47, e siamo sereni??? A sbafarci anche gli avanzi!!

BRAMBOREF

Sab, 09/05/2015 - 07:25

GIGI86 In Inghilterra, i perdenti, si sono dimessi, subito!!! In Italia invece sono ancora tutti li, Bertlusconi in testa!

maxkent

Sab, 09/05/2015 - 08:27

In occasione delle elezioni europee, un giornalista intervistò un iscritto del PD bolognese, chiedendogli se si fosse accorto di come fosse cambiato (verso destra) il partito. Quello rispose, con aria un po' smarrita "Sì, è vero, non siamo più un partito di sinistra, però adesso vinciamo! ". Ed ora sento dire praticamente la stessa cosa da Renzi. Non è importante come, non è importante facendo cosa: l'importante è vincere. Squallido.

sniper21

Sab, 09/05/2015 - 08:28

Renzi durante la sfida a Sindaco di Firenze contro Galli (portiere calcio) rischiava di perdere ed ecco dunque al 2° turno di ballottaggio il soccorso azzurro (PDL) tramite Verdini chiamato dal padre di Renzi anch'esso affiliato al Grande Oriente d'Italia. Renzi è un bambinone pieno di parole e molto ridotto nei fatti non è destinato a durare a lungo.... Nel suo governo ci sono molte giovani donne che vedrei molto meglio ad occuparsi di altro. Sta portando avanti il Piano R (piano di rinascita nazionale) della P2. Renzi è un fenomeno parzialmente italiano, e mi risulta che fra i suoi mentori politici ci siano persone che vivono a Washington. E poi Schifani, Alfano: personaggi non certo di livello. Penso a Verdini, un mediocre uomo di finanza. Il più alto livello di maturità politica in Italia c’è stato con Cossiga e Andreotti.