Renzi prima imbarca gli "impresentabili", poi li boicotta

Dai camorristi ai trasformisti. La lunga lista degli impresentabili che appoggiano i candidati Pd alle Regionali

“Le liste del Pd sono pulite. Abbiamo cambiato candidato a Ercolano e a Giugliano. Noi siamo intervenuti in modo molto forte. Chiarito che abbiamo fatto una operazione di pulizia, in Campania però le elezioni decidono il futuro di Bagnoli, Caserta, il futuro della lotta alla criminalità. Poi certamente ci sono candidati non solo impresentabili ma anche ingiustificabili". Matteo Renzi, nel corso del videoforum di Repubblica.it, ribadisce la linea già tracciata da Lorenzo Guerini e dal candidato presidente Vincenzo De Luca: “non si può addebitare al Pd il fatto che altre liste che appoggiano il Pd abbiano candidati impresentabili".

Ma gli “impresentabili” sono presenti anche in Puglia nelle liste che appoggiano Michele Emiliano. Se in Campania accanto a De Luca si sono schierati i cosentiniani, alcuni neofascisti e altri legati alla camorra come Enricomaria Natale, nel Tavoliere è lunga la lista degli ex forzisti, neofascisti, ex aennini o finiani di lungo corso che hanno fatto il cosiddetto salto della quaglia. È il nuovo corso del Partito della Nazione che rottama i vecchi leader della sinistra, esclude i nuovi come Speranza, Fassina e Civati ma imbarca gli orfani del centrodestra per vie traverse. Si tratta di un vecchio stratagemma quello di far nascere dal nulla liste civetta o civiche dove inserire coloro che hanno fatto i voltagabbana. De Luca, per esempio, ha dichiarato che i candidati della sua coalizione sono più di 500 e che è stato impossibile fare uno screening completo di tutte le liste, è pur vero che almeno nella lista “De Luca Presidente” poteva accorgersi della presenza del prefetto Franco Malvano, ex senatore forzista candidato del centrodestra a Napoli nel 2006 contro Rosa Russo Iervolino? Era altresì palese che il senatore di Gal Vincenzo D’Anna, cosentiniano di ferro, abbia espresso pubblicamente più volte la sua preferenza per il candidato di centrosinistra e la volontà di creare una lista in suo appoggio. In Puglia è eclatante, invece, il caso di Francesco Spina, un ex forzista candidato con l’Udc, ma che al momento ricopre la carica di sindaco di Bisceglie e presidente della provincia Bat (Barletta – Andria- Trani), ovviamente appoggiato dal centrodestra. Le larghe intese in salsa pugliese erano così difficili da scovare prima delle Regionali? Il Pd è il primo partito il cui segretario chiede i voti per i suoi candidati presidente ma rifiuta quelli dei suoi alleati.

Commenti
Ritratto di ..fivestars...

..fivestars...

Mar, 12/05/2015 - 13:32

pd = mafia

agosvac

Mar, 12/05/2015 - 13:36

Non riesco a capir una cosa: la legge Severino è quella che impedisce a Berlusconi di candidarsi. Perché invece de luca si può candidare contro quel che dice la legge Severino???

amedeov

Mar, 12/05/2015 - 13:53

X agosvac perchè per Berlusconi la legge si applica, per gli altri si interpreta

Massimo Bocci

Mar, 12/05/2015 - 13:58

Chi??? LUI!!!!

angelomaria

Mar, 12/05/2015 - 13:59

CHI QUELLO? QUELLO NON CONOSCE VERGOGNE NE E' SOMMERSO!!!

Libertà75

Mar, 12/05/2015 - 14:24

Ovviamente la mafia come referente politico sceglie il più forte, se poi il più forte ha anche la stampa dalla sua, allora il problema mafia viene risolto. D'ora in poi non si parlerà più di mafiosi o di concorso esterno in associazione mafiosa, ma si parlerà di lobbisti e portatori di interesse privato.

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 12/05/2015 - 14:36

Infatti, caro angelomaria, infatti. Il titolo si dovrebbe modificare in "Finge di vergognarsi". Ma non si dimentichi che in fondo FI supporta occultamente (e talora apertamente) Renzi...

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mar, 12/05/2015 - 16:06

NELLA PATTUMIERA DEL PARTITO DEMOCRATICO ENTRANO TUTTI ADESSO, E PRIMA O POI BISOGNERA' PORTARLA ALLA DISCARICA...

linoalo1

Mar, 12/05/2015 - 16:12

Gli Impresentabili,caro Renzi,sono tutti i Componenti Usurpatori del tuo Governo paragonabile solo all'Armata Brancaleone!Ossia,Pasticcioni Impreparati!

giovauriem

Mar, 12/05/2015 - 16:12

nella sinistra è molto piu facile , contare i presentabili (che si riescono a contare con le dita di una mano) che gli impresentabili .

onurb

Mar, 12/05/2015 - 18:34

Se gli impresentabili sono non nel PD ma negli altri partiti che appoggiano il PD, quest'ultimo è anch'esso impresentabile per accettazione esterna di appoggio da parte di impresentabili. Qualcosa di analogo, anche se al contrario, al concorso esterno ad associazione mafiosa.

unosolo

Mar, 12/05/2015 - 18:39

mai cosi sporca la politica , mancanza di elettori ? che importa i rossi ci sono tutti , e man mano governano da soli come in parlamento , tra fiducia e decreti si ferma la Nazione democratica e avanza la dittatura. Eppure un tempo esistevano sindacati seri e rossi con tanto di palle che non facevano passare una mosca senza scioperare , che tempi .