Renzi 'nasconde' il suo 730 e resta il mistero sulla villa

Sul portale web del Senato, dopo i canonici tre mesi di tempo, ancora non compare la sua dichiarazione dei reddito dell'ex premier Matteo Renzi

Matteo Renzi manca di trasparenza. Sul portale web del Senato, dopo i canonici tre mesi di tempo, ancora non compare la sua dichiarazione dei reddito. "Matteo è in Cina e tornerà domani pomeriggio (oggi, ndr). Sarà tutto online nei prossimi giorni, di sicuro prima di Natale", assicura il suo portavoce al quotidiano La Verità che, nel suo articolo, ricorda come l'ex premier non abbia ancora spiegato come abbia acquistato la villa di via Tacca a Firenze.

Renzi, in campagna elettorale, aveva dichiarato di avere appena 15mila euro sul conto e, pertanto, resta ancora un mistero come abbia potuto versare 400mila euro di caparra per una villa da 1,3 milioni di euro. "Se ne parla tra dodici mesi con la dichiarazione dei redditi 2019, per quest' anno non saprete di più", spiega ancora il suo portavoce. Eppure il suo ufficio stampa, negli scorsi mesi, aveva precisato che, sul caso della villa, tutte le informazioni sarebbero state rese note "come peraltro prevede la normativa per la trasparenza dei parlamentari". Nella dichiarazione del 2018 ci saranno, invece, gli incassi ottenuti come conferenziere (20mila euro a evento) e come presentatore del documentario Firenze secondo me. Ovviamente bisogna considerare anche lo stipendio da senatore di 14.000 euro al mese, mentre tutto il resto è circondato ancora da un alone di mistero. Sia chiaro, per Renzi, non è prevista nessuna sanzione a causa di tali mancanze e non vi sarebbe memmeno qualora decidesse di non pubblica alcunché.

"L' obbligo per i parlamentari di dichiarare la situazione patrimoniale, i redditi e le spese di propaganda elettorale è stato introdotto dalla legge 5 luglio 1982, n. 441", recita la norma di Palazzo Madama. "Tale legge dispone che i parlamentari debbano trasmettere alla Camera di appartenenza una dichiarazione concernente lo stato patrimoniale e le spese sostenute in proprio o dal partito in campagna elettorale. A tale dichiarazione si allega copia della dichiarazione dei redditi per le persone fisiche. La medesima legge disciplina le forme di pubblicità delle dichiarazioni depositate dai parlamentari presso ciascuna Camera (l' articolo 8 stabilisce infatti che tutti i cittadini elettori hanno diritto di conoscere le suddette dichiarazioni e l' articolo 9 ne prevede la pubblicazione in apposito bollettino, nel quale devono essere riportate anche le notizie risultanti dal quadro riepilogativo della dichiarazione)". Il Consiglio di presidenza del Senato, il 25 novembre 2010, ha deliberato la "facoltà per il senatore di autorizzare la pubblicazione online della propria situazione patrimoniale e della dichiarazione dei redditi".

Ma, nella lista degli inadempienti, compaiono anche altri big del Pd: Maria Elena Boschi, Pier Carlo Padoan, Marco Minniti e Dario Franceschini. Secondo Il Fatto Quotidiano ben 213 parlamentari su 945 non hanno ancora presentato il loro 730 agli uffici competenti e tra questi, fino a ieri, compariva anche il presidente della Camera Roberto Fico (reddito imponibile di 98.000 euro). A Montecitorio, tra i 220 deputati grillini ve ne sono 49 inadempienti, mentre nella Lega sono 49 su 220 ma il gruppo meno trasparente è quello del Pd in cui 51 membri su 111 non hanno ancora presentato alcuna documentazione.

Commenti
Ritratto di adl

adl

Mar, 18/12/2018 - 12:49

SECONDO ME non ha messo i dati del 730 ed i dati della villa sul portale del SENATO, perchè per fare audience li renderà pubblici nella prossima puntata della trasmissione FIRENZE SECONDO ME !!!!!!

DRAGONI

Mar, 18/12/2018 - 12:55

CHE DIRE DEL CONTRATTO CON CUI VOLLE IL GIOCATTOLONE VOLANTE? UNA TRIANGOLAZIONE AERONAUTICA MILITARE-ALITALIA-Etihad ....CHE E' STATA CONSIDERATA EVIDENTEMENTE E FINO AD ORA DALLA PROCURA DELLA CORTE DEI CONTI UN CONTRATTO CHE E' IN LINEA CON LA "CONTABILITA' DI STATO" !!!MA NON E' PROPRIO COSI'!!!!

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Mar, 18/12/2018 - 13:24

SARANNO AL DI SOPRA DI OGNI ALTRO CITTADINO, SIAMO ALLE SOLITE FATE CIO' CHE NOI NON FACCIAMO

effecal

Mar, 18/12/2018 - 13:27

I' Bomba sempre sul pezzo lo spettacolo è assicurato

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 18/12/2018 - 13:42

Il Parlamento dovrebbe confiscare i patrimoni illegalmente esportati in Cina, offrendo alla Cina la metà degli stessi per la riscossione. Il rischio è che la Cina si tenga tutto, ma almeno i delinquenti del PD abbassano la cresta.

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Mar, 18/12/2018 - 13:42

Ma sono i soldini del tesserato n.1 del pd, per la soffiata famosa, un'inchiesta no è?

luna serra

Mar, 18/12/2018 - 14:14

purtroppo loro sono immuni possono fare quello che vogliono finché il popolo che li paga gli e lo permette

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 18/12/2018 - 14:16

come l'ex premier non abbia ancora spiegato come abbia acquistato la villa ...una vincita al totocalcio che diamine!XD

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 18/12/2018 - 14:19

Donc,per una cifra del genere il fisco rapace itagliano va a controllare il tenore e le denunce dei redditi dei precedenti cinque anni!c'amma fa???

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mar, 18/12/2018 - 14:23

Il protetto del presidente odierno per volere di quello emerito, non ´tenuto a dire la veritá, lo dice la legge fasciostalinista esistente nella sinsitra nostrana.

EchiroloR.

Mar, 18/12/2018 - 14:24

R. è un partner intimo del settore bancario

Ritratto di huckleberry10

huckleberry10

Mar, 18/12/2018 - 15:02

In alternativa, potrebbe essere accettabile come equo scambio, che non pubblichi il 730, ma resti in Cina per sempre!

i-taglianibravagente

Mar, 18/12/2018 - 16:57

Dopo le elezioni europee (Maggio 19), sapremo tutto...forse.

Trefebbraio

Mar, 18/12/2018 - 17:18

Lui e Beppe Grillo in tournée mondiale farebbero il tutto esaurito. Sono due comici esilaranti, peccato tenerli qua impegnati solo per noi.

tonipier

Mer, 19/12/2018 - 10:15

" SONO SOLDI RICEVUTO SOTTO, MA SOTTO, SOTTO BANCO" Si sono piene anche le loro cantine.