Renzi parla ma non ferma la valanga

Il premier: "Il sistema del credito deve cambiare". E il bail-in azzoppa i prestiti

Roma - Anche se tra Palazzo Chigi e ministero del Tesoro si cerca di restituire all'esterno un'immagine di pensoso e impegnato attivismo, sono di modesta e impercettibile entità i risultati dell'azione politica da contrapporre al calo della Borsa (-20% in un mese, -33% negli ultimi sei) trascinata giù dai titoli bancari e dalla risalita dello spread.Il crollo dei titoli bancari a Piazza Affari e le pressioni tedesche per rendere sempre più difficili gli investimenti delle banche in titoli di Stato (la cui rischiosità percepita sta aumentando, come testimoniato dallo spread) hanno fatto il resto. A questa situazione di oggettiva difficoltà il premier Matteo Renzi ha replicato nella sua newsletter ricordando che il Consiglio dei ministri approverà «ulteriori misure per consolidare il sistema e incoraggiare i processi di trasformazione e fusione». Nella riunione odierna, infatti, dovrebbe vedere la luce il pacchetto onnicomprensivo riguardante l'autoriforma del credito cooperativo, le modalità per applicare una garanzia pubblica alle cartolarizzazioni di sofferenze e i rimborsi ai risparmiatori di Banca Etruria, Banca Marche, Carichieti e Cariferrara. Si tratterà, però, di misure (eccetto quelle per le Bcc) che non risolvono la partita, che giungono in ritardo e i cui annunci non hanno prodotto effetti concreti sul mercato. Il sistema delle cartolarizzazioni è poca roba rispetto a una montagna di 200 miliardi di sofferenze.«Il punto chiave è che il sistema bancario deve trasformarsi: in futuro ci saranno meno sportelli e più digitalizzazione, meno retail e più banche di investimento», ha chiosato il capo del governo assecondando, in un certo senso, i desiderata dei regolatori internazionali che stano disegnando quadri normativi volti a favorire trading e consulenza piuttosto che la tradizionale operatività legata alla concessione di prestiti e mutui. Il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan ha invece voluto lanciare un messaggio distensivo. «Sono fiducioso» sul fatto che una «soluzione sarà trovata per Mps», come se da Siena dipendessero i destini dell'intero sistema bancario italiano.Il bail in, come un serial killer, continua a mietere vittime. Se le prime sono state i detentori di azioni e obbligazioni subordinate dei quattro istituti «salvati» a fine novembre, le secondo a cadere sul terreno sono state le aziende. Secondo le rilevazioni statistiche di Bankitalia, a dicembre i finanziamenti bancari alle imprese sono calati dello 0,7% su base annua ritornando in negativo dopo il timido +0,2% di novembre. È chiaro che le regole del salvataggio interno, che impongono ulteriore prudenza nella gestione del patrimonio, si sono riverberate sulla concessione di prestiti. Non meno incoraggiante la scelta di depennare il tema dell'assicurazione europea sui depositi, che tranquillizzerebbe i mercati, dal menu del vertice Ecofin di venerdì prossimo. E pensare che Padoan avrebbe voluto una moratoria sul bail in. Ma le facce torve di Schäuble e di Weidmann hanno imposto il dietrofront.

Commenti

moshe

Mer, 10/02/2016 - 08:29

parla ... fa il suo lavoro da ciarlatano

michetta

Mer, 10/02/2016 - 08:35

Uno, come questo furbastro ragazzotto, non sarebbe capace nemmeno di evitare una slavina!

abocca55

Mer, 10/02/2016 - 08:46

La valanga l'ha provocata la merkel e il suo giannizzero. Il bail-in è stato voluto da loro, ed è contro ogni elemento, anche più elementare, di logica. Infatti la banca custodisce i risparmi dei suoi clienti, e ne deve garantire responsabilmente la restituzione. Diverso è per gli azionisti che, come per tutte le SpA seguono le sorti dell'impresa, solo che essendo un capitale di rischio, ma anche sociale, dovrebbe essere meno tassato.

Ritratto di rinnocent637

rinnocent637

Mer, 10/02/2016 - 09:12

Ma cosa può fare questo povero pinocchio dobbiamo riconoscerle che è un dilettante in politica, un conto amministrare Firenze e anche li non l'amministrata bene un conto amministrare 60 milioni di italiani, si è trovato in un gioco che non sa uscirne e suoi ministri sono incompetenti come lui

Blueray

Mer, 10/02/2016 - 09:51

Il problema esiste ma non è solo italiano. Tutte le Borse sono in affanno. Il FTSE Mib è un paniere di 40 aziende di cui 13 (1/3) tra banche e assicurazioni. Ovvio che crolli ora, e a ruota tutta la finanza nostrana compresi i titoli di stato che, essendo sul filo del non investiment grade, ingenerano preoccupazione al solo nominarli. Il bail in, in sé ragionevole, sta distruggendo Banche e credito. I clienti scappano, non investono più nei titoli bancari, neanche in quelli senior ancora stranamente ben quotati ma anch'essi a rischio in caso di cet1 basso. Il trading e la consulenza bancaria non sono risposte nell'interesse degli investitori: il trading è rischioso per gli inesperti e la consulenza non può essere fatta dalla controparte, la banca amica deve ancora essere inventata.

Duka

Mer, 10/02/2016 - 09:55

Più parla e peggio è. Dice solo caz....

Mr Blonde

Mer, 10/02/2016 - 10:19

secondo me è colpa di renzi anche il crollo del petrolio, di twitter, della cina e della crisi di deutsche bank

elalca

Mer, 10/02/2016 - 10:19

e adesso vorrei sentire il bidello bocconiano e il savoia se hanno ancora il coraggio di dire che con questo frottolo l'italia si riprende il rispetto e la credibilità perse con il cavaliere. questo è solo un cialtrone

Ritratto di semovente

semovente

Mer, 10/02/2016 - 10:21

Prepara le valigie, RIMBAMBITO.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 10/02/2016 - 10:21

Aggiornatevi, stamattina la Borsa di Milano è in rialzo del 4%!!

fgerna

Mer, 10/02/2016 - 10:22

Il problema che solo parla, ogni che parla succede una catastrofe, ricordate la sua visita in borsa a Milano, dal giorno dopo si è schiantata in fondo all'abisso. Ha presentato il titolo Ferrari come una grande opportunità e il titolo si schiantato. Che dire chissa che succederà al Aerbus

conviene

Mer, 10/02/2016 - 11:11

E OGGI CH ELA BORSA GUADAGNA PIU' DEL 3% DI CHI E' IL MERITO. COME SIETE ODIOSI VUOI PSEUDO LIBERALI. DE FRANCESCO SEI UN CIARLATANO O UN ECONOMISTA? PROPENDO PE RIL PRIMO

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 10/02/2016 - 11:15

"in futuro ci saranno meno sportelli e più digitalizzazione". Ha già fatto il computo, immagino sanguinoso, degli esuberi che si prospettano con questa ennesima furbata?

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 10/02/2016 - 11:17

#liberopensiero77 Certo! Il rimbalzo del gatto morto.

Rossana Rossi

Mer, 10/02/2016 - 11:22

State sereni......ha detto che l'economia italiana è solida e che l'italia sta bene.......se lo dice lui preparatevi al collasso.........

roseg

Mer, 10/02/2016 - 11:24

Caro pinocchio,raro simul hominibus bonam fortunam bonamque mentem dari.In parole povere il culo nella vita prima o poi finisce.

Ritratto di sandrinoI£Mazzulatore..

sandrinoI£Mazzu...

Mer, 10/02/2016 - 11:33

il bail-in, altra FOLLIA degna di NEUROlandia, sembra quasi studiata da qualche GENIO dell' abbbbocconi

accanove

Mer, 10/02/2016 - 11:35

pagliaccio era pagliaccio ha continuato ad essere, ora vedremo quali nuovi "numeri" inventerà sotto la pressione delle speculazioni finanziarie che stanno per scatenarsi

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mer, 10/02/2016 - 11:35

Dilettanti allo sbaraglio!!!

pinux3

Mer, 10/02/2016 - 11:38

@Blueray..."Il problema esiste ma non è solo italiano. Tutte le Borse sono in affanno"...Appunto, ma gli imbe.cilli danno la colpa a Renzi...Cultura finanziaria ZERO (e non solo finanziaria, s'intende...)

ilbarzo

Mer, 10/02/2016 - 11:41

Renzi chi? ah... forse in riferimento al ragazzotto di Rignano sull'Arno,colui che imita abbastanza benino i due grandi comici quali: Fonzie e M:Bean.

rossono

Mer, 10/02/2016 - 11:45

Mr Blonde Ipocrita Si ricorda quando le alluvioni i terremoti i crolli a Pompei incidenti di treni di auto i crolli di aerei si dava la colpa ad una persona e si facevano interrogazioni parlamentari? Quello che succede ora e solo colpa del bimbominkia chiaro?

ilbarzo

Mer, 10/02/2016 - 11:51

Nel subito dopo guerra molte persone per buscare qualcosa e portare da mangiare ai propri figli,andavano per le piazze dei paesi gridando: è arrivato il pentolaio,oppure c'è il pellaiolo,colui che raccoglieva pelli di animali(conigli specialmente) pagandole con qualche spicciolo,ma pur sempre utile.Renzi fa esattamente come 75 anni fa: Il venditore di pentole.

caste1

Mer, 10/02/2016 - 12:01

Chiunque dà ragione a questo burattino senza fili è come lui.

Pinozzo

Mer, 10/02/2016 - 12:05

Oh oh ora la borsa sta andando benino (+5.23% al momento), lo spread e' a 133 bp.. Bananas aspettate a cantare la messa funebre.

cameo44

Mer, 10/02/2016 - 12:11

Mentre gli scandali dilagano da affittopoli alle spese pazze nelle Re gioni ai vitalizi e pensioni d'oro Renzi ed il suo Governo pensano di rivedere le pensioni di riversibilità mentre la politica tutta sperpe ra risorse occorre attaccare la politica e le caste tutte oltre alla evasione e la corruzione siamo alle solite colpire i più deboli e i più poveri la criminalità la fa da padrona le banche affondano e Renzi ed il Governo tutto ci parlano di unioni civili e primarie una prova che i politici non hanno il senso della vergogna come i giudici che assol vono i criminali e condannano i poveri cittadini costretti a difendersi visto che non lo fa lo Stato

conviene

Mer, 10/02/2016 - 12:28

MA ORA CHE LA BORSA STA VOLANDO AL 8% ODIOSI DA STRAPAZZO E' MERITO DI RENZI? PER MA NO NERA DEMERITO IERI E NO NE' MERITO SUO OGGI. SIETE VERAMENTE STRAPIENI DI ODIO. MI FATRE PENA. CURATEVI

conviene

Mer, 10/02/2016 - 14:43

de francesco sei un economista o un emerito p...a. in un caso e nell'altro non capisci nulla o sei prevenuto. In Europa è colpa di Renzi? In Cina pure? negli usa anche. e se era demerito suo ieri oggi è merito di Renzi se la borsa è al più 5% ? per me non era colpa del grande fiorentino ieri e non è merito suo oggi. cambia mestiere. va a ciapà i ratt se ci riesci