Renzi: "Le riforme? Puntiamo al referendum"

Forza Italia promette ferma opposizione, il premier cambia strategia: "Decida il popolo"

Forza Italia e Lega Nord promettono una ferma e dura opposizione alle riforme e il premier cambia strategia. "Ci siamo. Martedì andiamo alla Camera con il voto finale della seconda lettura. Puntiamo al referendum finale perché per noi decidono i cittadini, con buona pace di chi ci accusa di atteggiamento autoritario".

"Il popolo, nessun altro, dirà se i parlamentari hanno fatto un buon lavoro o no", ha detto Matteo Renzi nella sua newsletter settimanale, spiegando i cardini della legge elettorale all'esame della Camera: "Certezza del vincitore, ballottaggio, garanzia di governabilità, parità di genere, metà preferenze e metà collegi", ha aggiunto.

E sul Jobs Act, diventato legge da ieri, il premier scrive: "In un anno sono aumentati i posti di lavoro, più 134mila. Con le misure della legge di stabilità, zero tasse per chi assume a tempo indeterminato e con la riforma del lavoro (Jobs Act) sarà ancora più facile assumere. Il JobsAct aumenta le tutele per chi perde l’occupazione, ma soprattutto facilita le assunzioni, con buona pace di chi ha trascinato per mesi una polemica ideologica".

Commenti

Klotz1960

Dom, 08/03/2015 - 18:53

Che provi a farlo, il referéndum. Sara' la sua tomba politica.

J.S.Mill

Dom, 08/03/2015 - 19:17

Grazie ai Padri Fondatori che hanno scritto una grande Costituzione. Verrà stroncato dal referendum questo nuovo testo. Queste modifiche in via di approvazione sono molto peggiorative. Basti pensare all'abolizione delle province, al super premio di lista, al senato come dopolavoro dei consiglieri regionali, il nuovo centralismo dei poteri. Era molto meglio la proposta del 2006 con la devoluzione e la riduzione del 25% dei parlamentari.

Ritratto di CIOMPI

CIOMPI

Dom, 08/03/2015 - 19:23

Sarà anche un po' bullo ma non c'è dubbio che ciò che dice sia vero. Se ne accorgeranno i suoi avversari che non potranno che mordersi le dita.

fisis

Dom, 08/03/2015 - 19:39

Ma quando va a casa questo dittatorello "invotabile e invotato?".

fgerna

Dom, 08/03/2015 - 19:40

Il referendum è una forma democratica per fare le riforme. Domanda: ci credete davvero che chiederà il referendum? Io no! Motivo: non è nel suo DNA la democrazia

19gig50

Dom, 08/03/2015 - 20:08

Il popolo deve votare ma, per cambiare questo Parlamento e questo governo non eletto.

tRHC

Dom, 08/03/2015 - 21:43

E sul Jobs Act, diventato legge da ieri, il premier scrive: "In un anno sono aumentati i posti di lavoro, più 134mila. Con le misure della legge di stabilità, zero tasse per chi assume a tempo indeterminato... e chi gli crede?? Io so' che le tasse per i dipendenti sono sempre le stesse,anzi sono state eliminate certe agevolazioni tipo la legge 407 e quella per gli ultra cinquantenni... eh si! Bisogna toccare con mano la veridicita' dei proclami di questo venditore di 80 euro logorroico....

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 08/03/2015 - 21:56

Ma che bravo ragazzo! La legge sul lavoro è entrata in vigore ieri ma i POSTI DI LAVORO SONO AUMENTATI DI 134.000 POSTI? Ma caro Renzi ci prendi per il c..o? Guarda che non stai parlando a mio nonno che aveva fatto solo l'asilo.......sono stufo di essere preso in giro da un fantoccio!

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 08/03/2015 - 22:02

e dopo 24 mesi se ho 45 anni che c..o faccio? Vado sotto i ponti a dormire...Renzi per favore !!!!

Paolo Berlinghieri

Dom, 08/03/2015 - 22:40

ma forza italia non esiste più......

ammazzalupi

Dom, 08/03/2015 - 22:47

Ahahahahahhhhh... che ridere! Il re è nudo. O, se preferite, il renzino è a k.ulo in aria. Senza FI, con l'opposizione della sinistrapiùasinistra del PD e senza il supporto del M5S... il pirla fiorentino è all'angolo. Tentando di salvarsi in zona cesarini, si appella al REFERENDUM. Il tapino (o cxxxxxo, se preferite) non sa che il referendum, in Italia, ha solo valore CONSULTIVO! Dovrebbe ricordare la misera fine di altri referendum votati all'unanimità dagli italiani, ridotti a carta per pulirsi il sedere. E' vero che "Parigi vale bene una messa"! Però... il Referendum NON è Parigi! Il Referendum non vale un k..zo. Esattamente come chi lo invoca quale ultima scialuppa di salvataggio.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Lun, 09/03/2015 - 00:12

A furia di raccontare balle non si e' reso conto , si e' confuso, ha scambiato il numero dei clandestini portati da lui nell'ultimo anno in Italia con i nuovi assunti che esistono solo nella sua fantasia.

Iacobellig

Lun, 09/03/2015 - 06:14

Renzi, un povero illuso arrogante!

frabelli1

Lun, 09/03/2015 - 06:30

Su quale argomento farà il referendum visto che questo tratta di molteplici cose? È proprio un parla-parla

Agostinob

Lun, 09/03/2015 - 07:45

Ad onor del vero per lui non ha votato il popolo ne lui ha chiesto a gran voce che fosse il popolo a decidere per farlo Capo del Governo. Ora invece, perché teme una sconfitta, tira fuori il popolo. Ma se abbiamo dei politici appositamente lì per fare e decidere, il popolo che c'entra? Facciano loro. Oppure, se il popolo conta, non facciano mai nulla e che sia sempre il popolo a decidere. Usarlo quando fa comodo è troppo bello. Se il referendum dicesse si alle riforme, ne uscirebbe tronfio ed ancora più arrogante e dittatore; se dicesse no, alzerebbe le spalle e direbbe: "bene, la decisione è del popolo, non ho colpe se poi le cose non andranno bene".

Agostinob

Lun, 09/03/2015 - 07:48

Il problema dei nuovi assunti è stato chiaramente specificato da altri. Diverso sono i nuovi posti di lavoro dai nuovi assunti, perché i nuovi assunti possono essere e saranno lavoratori che già operano a tempo determinato o coloro che lavorano in parte in nero e verranno, forse, regolarizzati. Quindi, i nuovi assunti non significano affatto posti di lavoro aggiuntivi per altrettanti lavoratori. Se poi assumono i precari della scuola, ai 150 mila ci sono in un colpo solo, ma nessuno è nuovo lavoratore.

Ritratto di andymaga

andymaga

Lun, 09/03/2015 - 08:02

Che buffone questo pinocchietto di un Renzi. Noi vogliamo le riforme costituzionali ma non quelle che ci privano del voto e che mandano in senato consiglieri regionali scelti dalla stessa casta di autoreferenziati. Quali contrappesi si prevedono nella determinazione degli altri poteri PdR, CorteCost, nomine di potere.

Ritratto di Baliano

Baliano

Lun, 09/03/2015 - 08:14

Ecco bravo, PupoRe-fantoccio, fa' i Referendum, tanti referendum e visto che ci sei fanne uno pure sull'immigrazione dissennata, senza regole, senza paletti, né confini, quella del tuo governo-fantoccio che la impone a sessanta milioni di Italiani con la forza del proprio cinico tornaconto, non con quella della Ragione. Fa questo Referendum, Pupazzo!

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Lun, 09/03/2015 - 10:11

non vedo dove sia il problema,dopo eventuale doppia approvazione parlamentare la parola passa ai cittadini,al massimo ci pensera' il popolo a bocciare questa riforma