Renzi schiera il plotone per abbattere Gentiloni "La legislatura è finita"

Il presidente del Pd Orfini accelera sul voto. Alt degli azzurri: "Prima la legge elettorale"

Matteo Renzi schiera il plotone di esecuzione per abbattere il governo Gentiloni. Il conto alla rovescia per staccare la spina all'esecutivo è partito. A far scattare il countdown è stato il presidente del Pd Matteo Orfini che ieri - in un'intervista al Corriere della Sera ha indicato, con un'invasione istituzionale senza precedenti, la strada per portare l'Italia al voto e chiudere l'esperienza dell'ex ministro degli Esteri a Palazzo Chigi. Il presidente dei democratici ha delegittimato l'esecutivo in carica, sottolineando come «la legislatura sia già terminata, politicamente, il 4 dicembre». Orfini è andato oltre le sue prerogative, arrivando fino ad ipotizzare due scenari: il voto a giugno in caso si giunga all'approvazione di una nuova legge elettorale ma se non dovesse esserci un accordo tra i partiti, si potrebbe, addirittura, anticipare la data del voto ad aprile con un sistema elettorale che tenga conto delle indicazioni che arriveranno dalla Corte Costituzionale, chiamata a pronunciarsi sull'Italicum il 24 gennaio.

Parole che segnano l'inizio di una manovra di accerchiamento e logoramento per Gentiloni sempre più isolato a Palazzo Chigi. L'intervista di Orfini è stata la risposta di Renzi al presidente della Repubblica Sergio Mattarella che - nel discorso di fine anno - ha provato ad allontanare lo spettro del voto anticipato, chiarendo un passaggio chiave: «Con regole contrastanti tra loro chiamare subito gli elettori al voto sarebbe stato, in realtà, poco rispettoso nei loro confronti e contrario all'interesse del Paese. Con alto rischio di ingovernabilità. Risolvere, rapidamente, la crisi di governo era, quindi, necessario sia per consentire al Parlamento di approvare nuove regole elettorali sia per governare problemi di grande importanza che l'Italia ha davanti a sé in queste settimane e in questi mesi». La riforma elettorale non è - secondo il capo dello Stato - l'unica missione per cui ha affidato l'incarico a Gentiloni. Un passaggio che Renzi non ha tollerato: l'ex capo del governo non ha alcuna intenzione di restare a lungo fuori dalla partita.

I renziani vogliono riprendersi la rivincita, dopo lo schiaffo della bocciatura della riforma Boschi al referendum del 4 dicembre. L'ex presidente del Consiglio sa che il tempo non gioca a suo favore, spinge il piede sull'acceleratore per trascinare gli italiani al voto. Il corto circuito politico istituzionale tra il segretario del Pd e il capo dello Stato rischia di legare le mani a Gentiloni, rendendo il suo governo ancor più debole. A far da scudo al presidente del Consiglio ci ha pensato l'alleato Ncd. Fabrizio Cicchitto ha definito «avventurista» l'ipotesi di Orfini. «Le tesi sulle elezioni subito sono contestabili per due ragioni di fondo: in primo luogo sulle leggi elettorali non si gioca a mosca cieca. Di conseguenza è indispensabile avere la sentenza della Corte e dopo di essa il Parlamento deve fare la sua parte e, come ha detto il Presidente Mattarella, uniformare le leggi elettorali della Camera e del Senato» ha commentato Cicchitto.

Ma il fuoco amico sul governo non si è fermato: Lorenzo Guerini, numero due del Pd, ha rilanciato l'ipotesi di Orfini, chiedendo «l'immediata convocazione di un tavolo di confronto, prima del verdetto della Consulta, per approntare la legge elettorale». I renziani accelerano: Forza Italia si allinea a Mattarella. Renato Brunetta, capogruppo degli azzurri a Montecitorio, ha bollato come «patetico» l'intervento di Orfini e aggiungendo che «il Presidente della Repubblica ha detto con molta chiarezza che la legge elettorale va fatta in Parlamento, con il concorso di tutte le forze politiche e dopo la sentenza della Corte Costituzionale».

Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Mar, 03/01/2017 - 12:17

Non posso credere che il Quirinale consenta di andare al voto con il pasticcio lasciatoci dal duo Boschi-Renzi, uniti strettamente nel malgoverno. A tutto c'è un limite e Renzi lo ha superato da tempo. Aspettiamo Mattarella, sperando che si mostri convincente.

buri

Mar, 03/01/2017 - 12:23

cosa dobbiamo fare per liberarci da Renzi? una rivolta popolare? non scherziamo, ma ci sarà pure un mezzo per mandarlo definitivamente fuori dei piedi

agosvac

Mar, 03/01/2017 - 12:30

Secondo me renzi, forse mal consigliato, non è ancora riuscito a capire che il 40% dei SI no erano voti a suo favore ma voti di chi, ingenuamente, pensava "meglio una riforma, anche se malfatta, che nessuna riforma".Nel caso di un voto politico almeno il 20% di questi SI si trasformerebbero in un NO per renzi.

Riflettiamo

Mar, 03/01/2017 - 12:32

certo che hanno proprio fame di potere e non solo..... Se gli scandali che hanno visto coinvolti (seppur "di lato") certi membri del Governo ( vedi Banca Etruria, finanziamenti ad aziende di attuali Ministri poi fallite e mai restituiti, Ministri che sbandierano titoli accademici senza averne alcun titolo) fossero avvenuti con un Governo di centro destra tutti sarebbero insorti. Qui tutto tace. Mah...... Quello che più mi indigna è vedere certi esponenti del Pd in televisione che sorridono o meglio ridono quando si parla dei problemi degli italiani. Certo a loro la crisi non li sfiora......

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 03/01/2017 - 12:37

I pretendenti del PD non sono passati attraverso la selezione di pertinenza che tutti i partiti devono istallare secondo Costituzione, onde fornire all'Italia delle candidature governative qualificate e competenti. Invece questi begli imbusti sono attori teatrali prestati alla politica, (Tipo Fini , Casini, Pivetti...) onde distrarre l'opinione pubblica dagli ammanchi di cassa commessi dal clan dei Napolitano.

abocca55

Mar, 03/01/2017 - 12:50

Ma che stupidate vi ostinate a proporci!

MOSTARDELLIS

Mar, 03/01/2017 - 12:51

Renzi non si preoccupi, quando andremo alle elezioni prenderà 3 voti, considerato tutto il danno che ha fatto al paese e anche al suo stesso partito. Il referendum è stato un segnale che finalmente gli italiani si sono svegliati e che vogliono cambiare le cose.

aldoroma

Mar, 03/01/2017 - 12:54

ma quando vi togliete dalle palle entrambi??

leopard73

Mar, 03/01/2017 - 12:58

ho sempre detto che il BISCHERO era ed è un DITTATORE speriamo che stia lontano dal parlamento perché ci sono già troppi danni a suo nome. stai a cuccia bischerone.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 03/01/2017 - 13:01

I diessini farabutti pilotati dal clown di rignano sono preoccupati della sorte dell'itaglia. E quindi via la solita guerra tra bande rosse.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mar, 03/01/2017 - 13:09

Renzi se andasse ora al voto non prenderebbe nemmeno il 5 per cento. Che sia un buffone lo sappiamo, ma sul resto mi sembra davvero da principianti una cosa del genere. Gli elettori non gli perdonerebbero di farsi rivedere così presto dopo la batosta del referendum.

paolonardi

Mar, 03/01/2017 - 13:41

L'unico sistema elettorale che garantirebbe la governabilita', magistrati e presidenti emeriti permettendo, sarebbe il maggioritario secco come richiesto dai cittadini italiani con un referendum vanificato dall'attuale presidente della Repubblica che, personalmente, non piace per i suoi trascorsi di DC, gia' questo basterebbe, per di piu' di sinistra.

unosolo

Mar, 03/01/2017 - 13:48

gli manca l'aereo , gli elicotteri , le scorte , e sopra tutto due stipendi e rimborsi legati alle cariche , altro che serietà , lo ex scout ex leopoldiano, ex giglio magico ed ex PCM resta e resterà sempre ex , ha lasciato scendere pensioni per usare quei soldi per il suo esibizionismo e mania di grandezza ed ora vuole riemergere ? è affondato insieme alla nostra economia , deve restare sotto,.

Libero1

Mar, 03/01/2017 - 13:50

Ancora lui a rompere .. ..... agli italiani. Che lo spavaldo raccontaballe fosse una persona inaffidabile non lo scopriamo oggi.Chi non ricorda quando aveva assicurato letta di non tradirlo e poi prima che il gallo cantasse tre volte lo tradi.Ora potrebbe essere la volta di gentiloni a essere tradito dallo spavaldo mezzo uomo toscano malgrado gentiloni avesse ospitato nel suo governo la bugiarda figlia del famoso banchiere che ha frecato tanti risparmiatori italiani.

audionova

Mar, 03/01/2017 - 13:55

se renzi vuol andare al voto lasciatelo fare,il centro dx ha la maggioranza no?il vostro articolo di oggi dice 34,4% alla destra,cosa volete?votiamo,vincete,mandate a casa tutti i migranti,debellate la poverta',fate dal niente 5 milioni di nuovi posti di lavoro,fate ripartire l'edilizia,in 5 mesi ricostruite le case nelle marche e siamo a posto.dopo tutti gli italiani vi daranno il voto e salvini diventera' il p.d.c. per 30 anni e noi italiani all'estero potremo tornare a casa(io no,sto troppo bene dove sono).

audionova

Mar, 03/01/2017 - 13:58

ma che paura avete,stravincerete questa volta,tranquilli.renzi lo avete gia' fatto fuori,ho paura che per l'italia sia tardi e che aggiungendo quello che farete voi si affossera' del tutto il paese. R.I.P.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mar, 03/01/2017 - 14:08

Il bulletto non si rassegna alla amarissima sconfitta. La mancanza dei riflettori che illuminano la sua essenza comincia a farsi pesante: 2 consigli,primo metabolizzare alla svelta la realta' meritata, secondo andare a fare la spesa alla Coop piu'spesso,perchè la coop ....è lui.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 03/01/2017 - 14:28

Forse pensava di comandarlo come una marionetta, ma questo si è gasato, pensando di essere importante (non l'ha votato nessuno) ed ora è a briglia sciolta. Chi ci va di mezzo siamo noi comunque. Purtroppo non si voterà fino al 2018. Un appello a tutti coloro che votano a sinistra: siete convinti dei vostri paladini che vogliono portarvi ancora clandistini a decine di milioni da mantenere da parte di tutti voi? Se si, votateli ancora, ma non lamentatevi più, anzi non potrete più lamentarvi, perchè vi estinguerete a breve, e non per morte naturale.

Lugar

Mar, 03/01/2017 - 14:35

E' presto per dare giudizi su questo governo. Comunque Gentiloni mi sembra serio, capace, e sopratutto sincero.

ROSTAM

Mar, 03/01/2017 - 14:41

fino all'autunno non succederà nulla.....il vitalizio conta di più dei cannoni ad acqua di renzi

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mar, 03/01/2017 - 14:47

E lasciateci votare, perdio! Poi vedremo che accadrà di quel 40% che il gaglioffo ostentatamente rivendica.

il corsaro nero

Mar, 03/01/2017 - 14:57

@audionova: Sei patetico! Certamente ci vuole poco a fare meglio del venditore di pentole! Poi, se invece di fare del puerile sarcasmo, magari elenchi qualcosa di positivo che ha fatto il governo di Pinocchietto, magari potresti anche spostare qualche voto!

Iacobellig

Mar, 03/01/2017 - 15:29

IL BUFFONE ARROGANTE DI RENZI VA FERMATO, HA GIÀ FATTO TROPPI DANNI. È UNO SBRUFFONE DISGUSTOSO. MALE HA FATTO GENTILONI A NON CAMBIARE LA SQUADRA DI GOVERNO. UN ERRORE AVER INSERITO PERSINO LA BOSCHI, UNA FALLITA INDEGNA PER SEDERE AL GOVERNO DEL PAESE. GENTILONI CAPITOLERÀ CON IL VOTO CONTRARIO DEI RENZIANI.

unosolo

Mar, 03/01/2017 - 15:56

anche il Brunetta avrebbe governato meglio e forse le pensioni sarebbero anche aumentate , la mancanza di lavoratori e lo spreco dell'ex governo renzi ci ha indebitati oltre l'immaginabile , il peggiore governo con mani bucate ,.,.,

iomaria

Mar, 03/01/2017 - 16:32

La pochezza mentale di certi personaggi è tale e tanta che non si stenta a credere che possano ancora aprire bocca per dire scemenze stratosferiche . Renzi non ha ancora interiorizzato il suo fallimento e continua a ritenere che gli Italiani stanno fremendo per riaverlo a Palazzo Chigi. Mi chiedo: ma davvero in questo nostro Paese i falliti, gli arroganti, gli incapaci continuano a prendersi la scena e a essere diffusi dalle TV e dai giornali, mentre basterebbe rivolgere loro un sorrisetto di commiserazione e ignorarli senza diffondere le loro demenziali esternazioni o i loro reiterati sogni di vanagloria?

guerrinofe

Mar, 03/01/2017 - 17:06

Puo comportarsi cosi perche sa che la sua "minoranza" non ha le palle! e non meno grave hanno la memoria corta.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 03/01/2017 - 17:21

Strano, Renzi ha la fregola di andare a votare e per giunta con una legge elettorale che determina un vincitore, invece il vostro ex-idolo silvietto non vuole il voto adesso e comunque vuole una legge per fare le ammucchiate post-elezioni.Eppoi il gaglioffo sarebbe Renzi?Avete davvero i pinoli in testa.

moammhedd

Mar, 03/01/2017 - 17:23

grande personaggio è lunico che puo salvare questo paese,ha eliminato equitalia,io che sono babbione ci credo

lilli58

Mar, 03/01/2017 - 17:28

ma cosa si deve fare per liberarsi di questa gente? o almeno per farla tacere?

giovanni PERINCIOLO

Mar, 03/01/2017 - 17:31

Bello quello che doveva abbandonare la politica in caso di bocciature del referendum! Buffone, bugiardo e uomo senza parola, volgarmente definito "uomo emm...da"! Quanto a orfini, guerini e bicheri assortiti danno esattamente l'idea di cosa sia per loro la tanto invocata (a spropisto e insultata) "democrazia"!

giginonapoli

Mar, 03/01/2017 - 17:33

Renziloni stai sereno,farai la fine che ha fatto Letta.

Ritratto di orione1950

orione1950

Mar, 03/01/2017 - 18:46

Il PAGLIACCIO é in crisi di astinenza; nessuno più se lo fila ed il suo peso politico, in questo momento, é pari a zero visto che chi esprime i suoi sentimenti sono persone senza arte ne parte.

pimmio78

Mar, 03/01/2017 - 18:56

Si voterà dopo Settembre 2017, a vitalizio maturato. Tutti faremmo la stessa cosa, cerchiamo di non essere ipocriti.

Antonio43

Mar, 03/01/2017 - 23:06

Ma se la legge elettorale attuale è stata sottoposta al giudizio della Corte Costituzionale, vuol dire che ha qualche magagna nel suo assetto. Avremo la risposta fra pochi giorni, perchè allora non rispettare il lavoro della Corte e non seguire l'invito di Mattarella ad aspettare questa conclusione? Come si fà a dar retta ad una mezza tacca come orfino? Uno che non si dà pace perchè non sarà mai un comunista come longo, togliatti, paietta. Forse potrà arrivare a napolitano..... che schifo!