"Renzi si è dimesso". Il Pesce d'aprile su Radio Padania

Lo scherzo, trasmesso alle 6, è proseguito nella mattinata con il conduttore che s’è inventato anche reazioni e retroscena

Pesce d’aprile a Radio Padania. "Apro le trasmissioni in diretta e quale onore aprire con una notizia del genere che nessuno si aspetta, battuta circa mezz’oretta fa da tutte le agenzie: la notizia sono le dimissioni di Matteo Renzi. Cose strane, cose stranissime, dite voi, Renzi ha detto "Getto la spugna, umiliato da Salvini", ha scandito il conduttore di "Padania sveglia", Sammy Varin.

"Tra oggi e domani il nuovo governo reggente di Massimo D’Alema", continua nello scherzo il conduttore. La prima ascoltatrice a collegarsi in linea, però, non ci casca: "Pesce d’aprile, magari fosse vero. Buona Padania a tutti".

Lo scherzo, trasmesso alle 6, è proseguito nella mattinata con il conduttore che s’è inventato anche reazioni e retroscena. "La decisione delle dimissioni sarebbe scaturita dopo il pianto liberatorio del capogruppo Pd alla Camera Roberto Speranza, letteralmente asfaltato da Salvini ieri sera nella trasmissione Di Martedì su La7", recita Varin. "Verso le 7 - continua - la prima dichiarazione congiunta di Salvini e Landini: "Ecco la vendetta dei soprammobili", dichiarano insieme i due segretari, in quello che potrebbe rappresentare un primo passo verso nuove alleanze, riferendo di "manifestazioni spontanee di esodati e sommosse in alcuni residence 4 stelle che ospitano immigrati: eventi provocati non dagli ospiti, ma dai gestori delle strutture che ora hanno timore di perdere i 35 euro che lo Stato gli bonifica ogni giorno per il vitto e l’alloggio".