Pd, Renzi si sbarazza dei 10 dissidenti

Si tratta di una sostituzione "ad hoc" e non definitiva, valida solo per l’esame dell’Italicum e in linea con quanto deciso nell’assemblea dei deputati Pd

L'epurazione è compiuta. L’ufficio di Presidenza del gruppo Pd ha deciso di sostituire i dieci membri della minoranza Dem presenti in commissione Affari Costituzionali. Si tratta, sottolineano fonti Pd, di una sostituzione "ad hoc" e non definitiva, valida quindi solo per l’esame dell’Italicum e in linea con quanto deciso nell’assemblea dei deputati Pd. L’ufficio di presidenza del gruppo Dem alla Camera, viene spiegato al termine della riunione, non ha invece esaminato la questione relativa alle dimissioni del capogruppo Pd Roberto Speranza né ha deciso di convocare l’assemblea dei deputati che affronti la sua eventuale sostituzione.

Nel corso della riunione, gli esponenti della minoranza Pd, pur accettando la decisione del gruppo, hanno ribadito come quello delle sostituzioni dei dieci membri della commissione non sia "un passaggio indolore". Ad essere sostituiti sono Pier Luigi Bersani, Gianni Cuperlo, Rosy Bindi, Andrea Giorgis, Enzo Lattuca, Alfredo D’Attorre, Barbara Pollastrini, Marilena Fabbri, Roberta Agostini e Marco Meloni mentre i nomi dei deputati che subentreranno saranno resi noti prima dell’inizio delle votazioni sugli emendamenti, previsto domani alle 14.30.

"Si discute, si media, si decide insieme. Poi si rispettano le scelte. Non so come altro potrebbe funzionare una cosa chiamata partito democratico", scrive su Twitter il presidente del Pd Matteo Orfini.

Commenti

coccolino

Lun, 20/04/2015 - 21:28

.....e bravo il "democratico".....e gli elettori PDIDIOTI non si accorgono di nulla ?????

coccolino

Lun, 20/04/2015 - 21:32

.....e bravo il "democratico".....e gli elettori PDIDIOTI non si accorgono di nulla ?????

Triatec

Lun, 20/04/2015 - 21:45

Il suo marchio di fabbrica. Fin dall'inizio ha usato utili idioti per formare maggioranze variabili. Usa e getta!

VittorioMar

Lun, 20/04/2015 - 22:02

Ercolino superbone,oltre che con gli scafisti,fa il pestamusi anche con i suoi?E gli altri sopportano tanta democrazia?Ma come sono bravi!!!

jeanlage

Lun, 20/04/2015 - 22:05

I dieci dissidenti sono dieci nominati.Giuro che se un qualunque partito mi facesse guadagnare tutti quei soldi per votare, tre giorni alla settimana quello che vuole lui, lo farei senz'altro. Ma io ho una dignità e una morale.

jeanlage

Lun, 20/04/2015 - 22:05

I dieci dissidenti sono dieci nominati.Giuro che se un qualunque partito mi facesse guadagnare tutti quei soldi per votare, tre giorni alla settimana quello che vuole lui, lo farei senz'altro. ma io ho una dignità e una morale.

Ritratto di fabiobonari

fabiobonari

Lun, 20/04/2015 - 22:07

Avesse fatto così, a suo tempo, Berlusconi!

VittorioMar

Lun, 20/04/2015 - 22:13

....forse mi sono perso qualcosa,si tratta del partito azienda?Dei servi del padrone?Dei pecoroni senza cervello?Del partito senza dialettica interna.Il partito delle veline?Il partito dei venditori di pentole e tappeti?O del P.D.?Mah!!!Chi capisce qualcosa è bravo!!!

cgf

Lun, 20/04/2015 - 23:19

in effetti i Komunisti, seppur post, NON hanno la democrazia nel DNA, non sanno nemmeno cosa sia, hai voglia a dire che fai parte del Partito DEMOCRATICO se poi non rispondi alla MAGGIORANZA del tuo stesso Partito. In un certo senso Renzi ha fatto bene, ma sicuramente pagherà caro questo errore, è gente che se lo taglia piuttosto che far felice la moglie. Ogni volta che la SX è andata al Governo è sempre implosa, ma cosa ci mettono metà degl'aventi diritto al voto per capirlo? La prox volta occorrerà andare tutti al voto, non lasciare spazi a baffetti, vendolini e boyscout.

apostata

Lun, 20/04/2015 - 23:32

Renzi va compreso in questa scelta di chiarezza. Lui si mette in gioco contro comunisti che hanno impedito per decenni la governabilità, teorizzatori di odio e delegittimazioni, fa un servizio all’intero paese. La democrazia si fonda sul dibattito e sulla decisione della maggioranza. In questo caso la maggioranza del pd ha scelto la linea di renzi, la minoranza si attesta su posizioni ricattatorie. Quelli che lo vogliono morto sono gli stessi che hanno voluto le primarie e gli hanno consegnato il partito. Senza i pettinatori di bambole, le rosy, i fassina e altri squallidi personaggi persi dietro la libidine della poltrona tutti potremo fare un sospiro di sollievo. Bisogna augurarsi che questi personaggi alle prossime elezioni scompaiano definitivamente dalla scena.

timoty martin

Lun, 20/04/2015 - 23:50

Udite, udite! Bravi, questa si chiama "democrazia" definizione della sinistra

rosa52

Lun, 20/04/2015 - 23:52

e bravo il Bomba...gli piace vincere facile eh ? alla faccia della democrazia !!!

jeanlage

Mar, 21/04/2015 - 00:04

In compenso, si rafforza con un milione di clandestini.

Duka

Mar, 21/04/2015 - 07:46

Tutti hanno le mani sporche perciò rimarranno zitti e a cuccia.

Enzovecchio

Mar, 21/04/2015 - 09:27

Stiamo smottando,implacabilmente,verso Il Grande Partito Democratico Rose' che fara' di noi una democrazia da operetta,con Renzi dittatore camuffato da leader democratico.Come nell'Argentina di Peron.

LuPiFrance

Mar, 21/04/2015 - 10:10

Risposta un po' a tutti. Ma come si dice di un governo non eletto da nessuno? Governo golpista? In ogni caso Renzi si é presentato come rottamatore e aver estromesso le cariatidi Bersani e orrorbindi ( non mi riferisco al suo aspetto ...) depone a favore di matteobomba.

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 21/04/2015 - 11:05

Pur non parteggiando per Renzi o la sinistra in genere, non mi sento di criticare questa sua azione. Infatti i "democratici" democratici dissidenti vorrebbero imporre il volere di una minoranza ad una maggiornza che si è già espressa, sia in riunione che attraverso il voto. Il fatto è che la sinistra più ottusa fra gli ottusi giudica lecito solo quello che gli pare, grida democrazia contro gli altri ma intrinsecamente è nipote di quel bolscevismo lenininano per cui conta solo raggiungere l'obbiettivo, ed al diavolo che modalità.. Poi, se la sinistra fa guerra intestina e giunge allo sfascio, tanto meglio per chi é uso pensare con la propria testa e non con quella del capataz di sezione.

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mar, 21/04/2015 - 11:05

dov'è il problema?si sono riuniti,hanno discusso,hanno votato ed adesso danno seguito alla scelta presa a maggioranza.Diciamo che Renzi a differenza degli altri psudoleader non si impantana in troppe macchiavelliche alchimie politiche.Se sarà giusto o sbagliato lo vedremo con i voti d'aula ma sopratutto con i voti alle elezioni.Per ora ha ragione lui.

Rossana Rossi

Mar, 21/04/2015 - 11:25

Viva la democrazia.....e gli italioti ancora lo sostengono.......

Libertà75

Mar, 21/04/2015 - 11:42

La legge Acerbo è il primo passo, la storia insegna.

agosvac

Mar, 21/04/2015 - 11:55

Io non credo che Renzi sia un granché come Capo del Governo, di errori ne ha fatto e ne sta facendo più del necessario. Ma in questo caso ha ragione. Se il partito ha scelto una linea politica, la sua minoranza deve adeguarsi. Se invece non si vuole adeguare alle scelte della maggioranza, l'unica soluzione è votare contro il loro stesso partito facendo cadere un Governo di cui sentono di non fare più parte. L'errore non è di Renzi, segretario del partito e capo del governo, l'errore è di quelli che non hanno il coraggio di opporsi a lui nei modi giusti. Questa manfrina dura ormai da troppo tempo: una minoranza che non accetta le condizioni della maggioranza ma che poi, all'atto pratico, vota sempre a favore invece di votare un deciso NO!!! Ma che cxxxo vi lamentate se non avete il coraggio di fare cadere questo Governo?????

eternoamore

Mar, 21/04/2015 - 12:09

PERSONALMENTE SCUSATE TUTTI QUELLI DEL PD NESSUNO ESCLUSO, NON CAPISCONO NULLA E STANNO PORTANDI L'ITALIA ALLA DERIVA.

coccolino

Mar, 21/04/2015 - 12:11

QUANTO E' DEMOCRATICO QUESTO SEGRETARIO.....MI RICORDA STALIN.....

eternoamore

Mar, 21/04/2015 - 12:12

BURATTINI E BURATTINA, AVETE ROVINATO L'ITALIA.

Iacobellig

Mar, 21/04/2015 - 12:39

A QUELLI DI SINISTRA CHE HANNO SOSTENUTO RENZI PUR DI NON PERDERE IL COMANDO DEL PAESE: IL BUFFONE ISTITUZIONALE NON ELETTO, ANDAVA CONTESTATO SUBITO, DALL'INIZIO!

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Mar, 21/04/2015 - 12:41

Ben fatto, Ciccio Bullo! A quando la sostituzione dei deputati dell'opposizione con altri della maggioranza?

fjrt1

Mar, 21/04/2015 - 12:53

Io non so se questa che si vuol votare sarà una buona legge elettorale. Da quanto ho capito al termine delle elezioni uscirà un vincitore in grado di governare se il senato cambierà pelle. E questo non è poca cosa se pensiamo a come le larghe intese abbiano portato solo grande confusione. Renzi, di questo tira e molla, si è stancato. E una volta per tutti si deve capire che chi ha la maggioranza ha il dovere nonché il diritto di prendere le decisioni.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mar, 21/04/2015 - 23:06

È divertente notare che in questa "sostituzione" di trinariciuti il rottamatore usa gli stessi sistemi della vecchia guardia DEI COMUNISTI STALINISTI. ESPELLE GLI STALINISTI CON UNA VERA E PROPRIA "PURGA" STALINISTA COME AI BEI TEMPI DELL'URSS.