Renzi vola in Russia da Putin: "Mosca aiuti sulla crisi libica"

Faccia a faccia con le autorità russe per un confronto sulle questioni internazionali. Il premier ha deposto una corona di fiori sul luogo dell'uccisione di Nemtsov

Da Kiev a Mosca, per un incontro con il presidente Vladimir Putin e per parlare della grandi questioni internazionali, dalla Libia al conflitto in Siria e più in generale nel Medio Oriente, fino alla crisi ucraina, su cui aleggia lo spettro di nuove sanzioni per la Russia.

Matteo Renzi è arrivato a Mosca questa mattina e prima di incontrare il leader russo è passato dal ponte Bolshoi Moskvoretski, vicino alla Piazza Rossa, dove è stato ucciso Boris Nemtsov, uomo dell'opposizione freddato pochi giorni fa. Ha deposto una corona di fiori nel piccolo memoriale improvvisato dai moscoviti.

Poco dopo un incontro con la comunità italiana in Russia, con i rappresentanti di un centinaio di aziende. "A nome dell'Italia sono andato a portare un fiore nel luogo simbolico dell'uccisione di Nemtsov", ha detto, aggiungendo: "Noi non abbiamo un problema di timidezza: quando dobbiamo dire qualcosa lo diciamo".

Crisi libica

Infine il faccia a faccia con il premier Dmitri Medvedev alla Casa Bianca e quello con il presidente al Cremlino.

"Spero molto nell'aiuto che il presidente russo Putin e la federazione russa possono dare nel Consiglio di sicurezza", ha detto Renzi, chiarendo che "può essere decisivo" il ruolo che Mosca ha da giocare nella crisi libica, anche per i legami storici che sussistono con il Cairo, che ha degli evidenti interessi sulla questione.

Putin, preso atto che "la situazione è peggiorata", ha detto di essere "per una soluzione pacifica" e di "appoggiare gli sforzi dell'Onu". Matteo Renzi ha replicato che "le condizioni per raggiungere la stabilità" ci sono.

Dossier ucraina

"Renzi ha espresso la propria posizione", ma "la situazione resta complicata". Così Putin ha commentato lo scambio con il presidente del Consiglio sul tema Ucraina, aggiungendo di vedere un miglioramento in uno scenario in cui "non ci sono più combattimenti né morti".

"Penso che sia molto importante sottolineare il passo in avanti decisivo degli accordi di Minsk", ha aggiunto il premier italiano, che ha anche detto che "c'è uno spazio di collaborazione pur in un contesto di difficoltà legato alle sanzioni europee e alle contro sanzioni russe".

Renzi ha poi reiterato il suo invito al presidente Putin, chiedendogli di partecipare all'Expo. Il leader russo ha annunciato che parteciperà all'esposizione il 10 giugno, nella giornata del suo Paese.

Commenti

giosafat

Gio, 05/03/2015 - 12:42

...noi non abbiamo timidezze....ma se diffondono le foto non-ufficiali lo si vedrà sicuramente con il cappello in mano e le chiappe ben strette. Mi ricorda un pò una certa Canossa....che dite?

Ritratto di padania

padania

Gio, 05/03/2015 - 12:46

Renzi sono a fianco del popolo Ucraino "Il nominato parla a titolo personale" il giorno dopo a Putin dirà la stessa cosa.... offre il fianco a destra e a sinistra a comodo e noi il centro arnno.

pc1966

Gio, 05/03/2015 - 12:46

un vero e propio Cxxxxxo

carlopriori

Gio, 05/03/2015 - 12:52

...E Berlusconi era il lecchino amico del dittatore.

paco51

Gio, 05/03/2015 - 12:52

Dopo che avete bombardato il Colonnello neanche l'inferno vi basterà come punizione!

agosvac

Gio, 05/03/2015 - 13:06

Posizione strana quella di Renzi: va a chiedere l'aiuto di Putin per la questione libica e dell'isis, ma in UE è favorevole alle sanzioni contro Putin per la questione ukraina che è una questione del tutto interna tra due nazioni sovrane ed indipendenti. E neanche si rende conto dei danni enormi fatti dall'UE all'economia italiana che con la Russia aveva rapporti commerciali ingenti e consolidati negli anni.

nonnoaldo

Gio, 05/03/2015 - 13:09

"Noi non abbiamo un problema di timidezza: quando dobbiamo dire qualcosa lo diciamo". Si, è vero, peccato che il 99% di ciò che dice siano megapalle.

Ritratto di aresfin

aresfin

Gio, 05/03/2015 - 13:32

Renzi, questo povero quaquaraquà con manie di onnipotenza, non sa minimamente quello che dice. Il suo Partito era entusiasta nell'eliminare Gheddafi, ed è in prima fila per mettere sanzioni alla Russia, senza nemmeno rendersi conto degli enormi danni economici provocati all'Italia in tutti e due i casi. Ma cosa volete, questi sono i komunisti, a loro degli Italiani non frega nulla di nulla, il paese può anche sprofondare (come sta facendo), l'importante è la loro poltrona. Povere cacchine.

giovauriem

Gio, 05/03/2015 - 13:48

bravo renzi hai portato a casa un altro servizio fotografico fatto insieme a uno che conta , tanto a noi italiani cosa sarà costato intorno ai 50.000 euro ?

cgf

Gio, 05/03/2015 - 14:07

ma Renzie si crede di essere Vittorio Emanuele II di Savoia di fronte a Garibaldi?? di certo Putin non dirà 'obbedisco' e non farà nulla per nulla, ma cosa può 'promettere' Renzie? nulla.

igiulp

Gio, 05/03/2015 - 14:20

Non è la prima volta che Renzi finisce per fare quello che dice Salvini. Quest'ultimo ha sempre sostenuto (con ragione) che isolare Putin era una follìa. Renzi da (grande) statista, esegue. Bravo Salvini.

Maiaramina

Gio, 05/03/2015 - 14:29

Voi italiani siete un popolo "fantastico" prima (assieme ad altri) lo sanzionate poi andate a chiedergli una mano ... a dire il poco ... ridicolo. Forse in cerca di amici forti visto che ormai interessate ancora a pochi (turisti). Peccato, l'Italia potrebbe essere al passo con la Germania, ma il popolo non ne ha voglia.

Ritratto di nordest

nordest

Gio, 05/03/2015 - 14:32

Come fa Putin a ricevere questo giullare di corte che non rappresenta gli italiani che hanno voglia di fare , ma solo I suoi simili scaldasedie

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Gio, 05/03/2015 - 14:38

Renzi ieri favorevole alle sanzioni contro Putin per la questione ukraina e oggi va a leccare il cu-lo per sbrogliarli la matassa Libia ......

Gaeta Agostino

Gio, 05/03/2015 - 14:52

Questo pallista inaffidabile di Renzi, dopo aver applicato per primo le sanzioni alla Russia e dopo aver congelato beni ai cittadini russi, il primo paese in europa ad aver applicato i sequestri di beni. Ora che fà, si reca da Putin a chiedere aiuti per la crisi libica. Ma il colmo della stupidità l'ha toccato portando i garofani dove è stato ammazzato l'oppositore dello Zar che i giornali europei definiscono quale mandante proprio Putin. Ma si può essere così stupidi ?????

ex d.c.

Gio, 05/03/2015 - 14:58

Renzi rappresenta benissimo l'Italia di oggi. Un Paese che non conta niente

Ritratto di toro seduto

toro seduto

Gio, 05/03/2015 - 15:06

BUONE ROSICATE

Eraldusik

Gio, 05/03/2015 - 15:27

Chissà se ha confermato anche a Putin che lui è accanto al popolo ucraino? Vista la sua non timidezza, avrà anche convinto il presidente della confederazione Russa della bontà delle sanzioni. Un vero guitto, un voltagabbana stile Alfano, "DUE PESCI IN BARILE" come si dice dalle mie parti|

Ritratto di mrdarker

mrdarker

Gio, 05/03/2015 - 15:52

Renzi deve farsi vedere da uno psicoanalista! E' completamente fuori di testa!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 05/03/2015 - 17:22

Di sicuro Fonzie Renzi avrà indossato mutande di latta.

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 05/03/2015 - 18:04

Il parolaio Renzino, cominci con togliere le sanzioni contro la Russia!

roseg

Gio, 05/03/2015 - 18:19

Lo avranno ricevuto nel sottoscala...ahahahah

Nonmimandanessuno

Gio, 05/03/2015 - 18:38

agosvac 13,06- che problema c'è: con quella faccia di tolla, Renzi può interprtare tutte le parti in commedia. Al peggio non c'è mai fine. Almeno Arlecchino era servo solo di due padroni.

Nonmimandanessuno

Gio, 05/03/2015 - 18:38

agosvac 13,06- che problema c'è: con quella faccia di tolla, Renzi può interprtare tutte le parti in commedia. Al peggio non c'è mai fine. Almeno Arlecchino era servo solo di due padroni.

Iacobellig

Gio, 05/03/2015 - 18:38

L'incompetente a spasso per il mondo a spese degli Italiani che peraltro non hanno eletto!

moshe

Gio, 05/03/2015 - 18:41

Invece di andare a deporre fiori sulla tomba di Nemtsov, deponi fiori sulle tombe degli italiani assassinati dagli extracomunitari e su quelle degli italiani che si sono suicidati per colpa del tuo governo, dei due precedentI e di napolitano, PAGLIACCIO !!!

Blueray

Gio, 05/03/2015 - 18:59

Se è andato fino a Mosca per dare solo un colpo al cerchio e uno alla botte come si capisce dai virgolettati che dicono tutto e niente allora possiamo concludere che a spese nostre ha fatto una gita turistica per poter poi dire io c'ero

FRANGIUS

Gio, 05/03/2015 - 19:44

MA AVETE VISTO L'ARIA DI SUFFICIENZA CHE AVEVA PUTIN GUARDANDO IN FACCIA IL NOSTRO PAGLIACCIO DI STATO ? CHE FIGURA POVERA ITALIA !

Ritratto di xulxul

xulxul

Gio, 05/03/2015 - 20:20

Il vanesio doveva andare a portare i fiori ed inginocchiarsi davanti alle fosse comuni dei nostri eroici soldati italiani dell'armir, lasciati morire di stenti dal criminale e delinquente comunista Togliatti (suo nume tutelare). Per l'omicidio Nemtsov farebbe bene a chiedere a Strasburgo o a Washington. ...

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 05/03/2015 - 21:50

Renzi vuole ottenere qualcosa da Putin? Elimini unilateralmente le sanzioni contro la Russia, rompa con questi cogl.... pardon i nostri padroni della UE e si metta d'accordo con i Russi. Avremmo tutti da guadagnare.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mauriziogiuntoli

mauriziogiuntoli

Gio, 05/03/2015 - 23:06

Strano il comportamento del ragazzo fiorentino. Perché è andato a portare i fiori sul luogo dell'assassinio di Nemtsov. Era un suo parente, era un suo amico, era un iscritto al suo partito? Al pari dei centro sociali nostrani Renzi è sicuro che Nemtsov sia un martire assassinato dal potere di Putin? E non potrebbe essere stato assassinato dalla CIA, da una mafia locale, da un concorrente amoroso o per fatti privati che non si conosceranno mai come quelli dei Kennedy? Libero di pensare quel che vuole il ragazzo. Ma perché poi è andato da Putin? Per sparargli? Per sputargli? Per accoltellarlo? Per vendicare il martire? Stia più attento il giovanotto e i fiori li porti a sua moglie.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 06/03/2015 - 00:49

L'espressione di circostanza di Putin era doverosa trovandosi faccia a faccia col bulletto parolaio. Avrà potuto valutare l'enorme differenza tra l'amico statista Berlusconi e la grullaggine fiorentina. CHISSÀ QUANTE RISATE SI È FATTO QUANDO IL BULLETTO SE NE È ANDATO. Povera Italia. Come sei rappresentata male.