Riina Jr, così Bruno Vespa replica: "Ad Enzo Biagi nessuno disse nulla"

Il conduttore di Porta a Porta chiama in causa le altre interviste ai "cattivi" della storia

Lo tsunami di polemiche non si è ancora placato e proprio per questo Bruno Vespa, preso nel fuoco incrociato, ora replica dalle pagine del Corriere della Sera a chi lo accusa per avere mandato in onda l'intervista a Giuseppe Salvatore Riina, figlio del boss mafioso.

"Se Adolf Hitler risalisse per un giorno dall’inferno e mi offrisse di intervistarlo, temo che dovrei rifiutare", punta il dito il conduttore di Porta a Porta, sottolineando come la polemica nata sul suo programma non tenga conto di molti casi simili avvenuti in passato.

"Credo di aver mosso al giovane Riina le obiezioni di una persona di buonsenso", si difende Vespa, aggiungendo: "Guardate su Internet l’attacco dell’intervista del 1982 di Enzo Biagi a Michele Sindona. Prima di entrare nel merito ci fu una piacevole introduzione sui pasti del detenuto e sulla qualità delle sue letture". Non un lavoro irreprensibile, dunque, a tre anni dalla morte di Ambrosoli.

"Altra intervista famosa fu quella di Biagi al terrorista nero Stefano Delle Chiaie. Non ricordo che siano stati parallelamente ascoltati i parenti delle vittime", aggiunge ancora, citando anche il caso di Jo Marrazzo, che intervistò il capo della 'ndrangheta Giuseppe Piromalli e il capo della camorra Raffaele Cutolo.

Commenti

tonipier

Sab, 09/04/2016 - 12:38

" LE CONNOTAZIONI SOCIALMENTE NEGATIVE DELLA DEMOCRAZIA POLITICA ITALIANA" Fino a quando in Italia la politica sarà intesa e praticata come voluttà di arricchimenti e di soprusi, la criminalità nelle sue diverse ramificazione potrà svolgere il ruolo di ancella, ben ripagata, al servizio delle infamie consumate sotto l'egida dei vessilli della partitocrazia. ( LE POLEMICHE SONO SOLO PURE FROTTOLE)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/04/2016 - 12:46

Il giornalismo vero è quello di intervistare le parti, non solo UNA parte! Se si intervista il colpevole, è normale che anche la vittima sia da tenere in considerazione! Non è per il crimine in sé, ma per la notizia! Ed è anche un fatto di storia! Attaccare in questo caso il figlio di Riina, è un boomerang per loro, perché così dimostrano di essere totalmente parziali e censori!

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Sab, 09/04/2016 - 12:50

Evidentemente Bruno Vespa non è nelle grazie dei radical-chic.

Egli

Sab, 09/04/2016 - 12:59

Così fan tutti, dice Vespa. Io, invece, dico che è l'ora di finirla con giustificazioni simili.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 09/04/2016 - 13:51

Vespa ha perfettamente ragione. Esattamente quello che scrivevo due giorni fa nel commento all'articolo "L'antimafia processa la RAI". Vespa ha dimenticato l'intervista a Liggio del 1989 (il video è visibile su You tube) nella quale Biagi ha intervistato il boss mafioso con lo stesso atteggiamento che avrebbe avuto intervistando Totò (il comico, non Riina). Il moralismo double face della sinistra è così scandaloso e insopportabile da fare schifo.

umberto nordio

Sab, 09/04/2016 - 13:53

Ma lui non è Biagi; non gli lega nemmeno le scarpe.

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 09/04/2016 - 13:57

Due giorni fa ho inserito anche il link a quella intervista di Biagi a Liggio (ma non è stato pubblicato). Lo ripropongo per chi non ricorda o non l'ha mai vista: https://www.youtube.com/watch?v=zjc57OMcxWE

Alessio2012

Sab, 09/04/2016 - 14:30

Dimentichi una cosa, caro Vespa. Biagi era di estrema sinistra, tu sei un democristiano. E oggi chi comanda è l'estrema sinistra.

Libero1

Sab, 09/04/2016 - 14:56

Cosa si aspettava Vespa dalla cricca komunista gli applausi. La differenza tra lui e il biagi che gli era permesso di fare quella che gli faceva comodo, lui e' di destra mentre il biagi era un lupo kominista vestito da pecora.

BiBi39

Sab, 09/04/2016 - 15:51

Se avessi visto un titolo di giornale con l'intervista al figlio di Riina,avrei letto l'articolo perche' sono un lettore curioso.Sono anche un ascoltatore curioso e percio' ho seguito la trasmissione di Vespa. Secondo alcuni fessi non doveva essermi consentito.

tonipier

Sab, 09/04/2016 - 16:06

" DOTT.VESPA" Perchè non intervistare un semplice cittadino? potrebbe dare delucidazione in merito al sistema costruito del mafioso pulito.

Ritratto di malatesta

malatesta

Sab, 09/04/2016 - 16:45

Mi domando cosa serva l'intervista RAI di in pentito di mafia oppure di un figlio di un mafioso ben sapendo quanto possono essere falsi, menzogneri e depistanti?..Magari mi sbaglio, ma il diritto di informazione e "NO CENSURA" non e' condizione sufficiente per informare male, senza una logica precisa e anche se in buona fede.

odifrep

Sab, 09/04/2016 - 16:50

Complimenti all'utente pronome (12:59) per la sua chiarissima tesi anche se non ha precisato a quale ora si riferisce, la solare o legale?

Massimo Bocci

Sab, 09/04/2016 - 16:57

Via Sig. Vespa, torni con i piedi NEL REGIME!!! Con OSA, lei solo paragonarsi alla buonanima compagno,che OMOLOGATO!!! Era autorizzato (SOVIET) a sproloquiare di giustizia, MISTIFICATA con i compagni,quando questi andavo MATTANDO (alla Spagnola) gli Italioti eretici (non comunisti),lei che ci ha anche lavorato assieme la buonanima,rammentare o fare anche due minuti di silenzio,per i trucidati comunisti (e tutti coglionazzi Italiani)dal 43 al 47,e poi dopo anni 70,80 i RI..COMPAGNI!!!i BR che sbagliavano (non la mira) quando freddavano alle spalle, chiunque li disturbasse, e così di seguito, il seguito che lui la buonanima (beato compagno) era stato accettato dall'ENCLAVE DI MAFIA CRIMINALE COMUNISTA,....segue...

Massimo Bocci

Sab, 09/04/2016 - 17:00

..segue..li deve capire i compagni, se il suo sistema prende campo nel regime,qualcuno potrebbe cominciare adire la VERITA' (tipo il Panza) e poi dove andranno a FINIRE LORO I MISTIFICATORI ISTITUZIONALI, cha dal 47 SBAFANO con questa retorica, non vorrete che vadano a lavorare, mai fatto e successo dal 47.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 09/04/2016 - 17:03

Forse Vespa avrebbe dovuto intervistare Valpreda, e chiedergli se aveva messo lui la bomba in Piazza Fontana. Invece diede la notizia clamorosa in diretta, dell'arresto del "COLPEVOLE". Ovviamente Valpreda non c'entrava nulla. Ma Vespa aveva ottenuto la fama.

katy61

Sab, 09/04/2016 - 17:16

Ma enzo biagi era immune da critiche perchè, lo sappiamo era di sinistra no?? due pesi due misure....come sempre, perchè Vespa dovrebbe mollare tutto e dargliela vinta?

Ritratto di tomari

tomari

Sab, 09/04/2016 - 17:32

Evidentemente,ai trinariciuti,l'intervista di Vespa non è piaciuta perchè...il pargolo di riina(minuscolo) non ha tirato in ballo Silvio!

Ritratto di mortimermouse

Anonimo (non verificato)

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 09/04/2016 - 17:55

SNIPER, come la fama che ha ottenuto travaglio e santoro, soltanto con gli insulti a berlusconi... complimenti! la doppiezza immorale di sinistra si riverbera in gente come lei :-)

Alessio2012

Sab, 09/04/2016 - 19:03

Gli unici mafiosi sono quelli che cercano di intimidire Vespa o che spaccano le vetrine per prendere i suoi libri e bruciarli, come è successo a Genova!

Edmond Dantes

Sab, 09/04/2016 - 19:10

@Sniper. Se Vespa diede la notizia evidentemente lo fece perché chi conduceva le indagini riteneva di aver individuato Valpreda come colpevole e non era certo Vespa a condurle. La fama non gli derivò certo da quell'annuncio ma dall'equilibrio e dall'assenza di faziosità dimostrata in decenni di professione. Capisco che antropologie del tuo tipo, incapaci come tutti i compagnucci di sinistra di accettare le evidenze, non possono che esprimersi sempre con assoluta disonestà intellettuale, l'unica cifra espressiva dei tuoi ridondanti cazzeggi. E quindi venerare solo le mezze tacche faziose ed intellettualmente disoneste dello squallido panorama giornalistico di sinistra.

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Sab, 09/04/2016 - 20:05

ma Sofri si può intervistare? Toni Negri? Gli ex brigatisti rossi possono essere eletti in parlamento?

Ritratto di d-m-p

d-m-p

Sab, 09/04/2016 - 20:15

Intervistando queste persone , cosa vuole dimostrare il giornalista (da salotto) Vespa ?

mariolino50

Sab, 09/04/2016 - 20:37

Alessio2012 Biagi di estrema sinistra, mai visto in democrazia proletaria o rifondazione, era democristiano pure lui, altrimenti col cacchio che entravi alla rai negli anni 50 60, forse democristiano di sinistra, ma non più in la. Io me le ricordo le vecchie tribune elettorali, al massimo c'era il pci, ben poco a sinistra si è visto poi.

Ritratto di VEROPartigianonero

VEROPartigianonero

Sab, 09/04/2016 - 20:44

Umberto Nordio....biagi si porto a "casa" Lire 2.500.000.000 di BUONA USCITA dalla rai,Montanelli(quando era di DESTRA,direttore del GIORNALE NUOVO) rifiutò persino la nomina di senatore a vita.questo per dirti di che caratura era un biagi di sinistra.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Sab, 09/04/2016 - 23:09

Sig. VESPA passi a MEDIASET che danno voce a tutti. In RAI oltre a farci pagare il canone (furto legalizzato) ormai sono in DITTATURA!!

katy61

Dom, 10/04/2016 - 10:33

I BRIGATISTI ROSSI invece possono scrivere libri e andare in cattedra a insegnare.... che schifo!!