"La ripresa c'è ma non si vede. Renzi dimentica le famiglie"

Il presidente di Confcommercio duro contro il governo: "Pensa solo alle grandi imprese. Ma il nostro sistema produttivo è fatto di piccoli"

Il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi a Cernobbio con il presidente Confcommercio Carlo Sangalli

Roma - Per Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio, la ripresa c'è, ma gli italiani non se ne sono accorti. E la ragione molto semplice: cresciamo ancora troppo poco. Il governo deve fare la sua parte abbattendo il carico fiscale su famiglie e imprese. Da subito un taglio Irap. Anche perché agendo solo sull'Ires si lasciano fuori le piccole aziende.

Confcommercio comincia a vedere qualche segnale positivo. Ne siete sicuri?

«Ci sono diversi indicatori che lo confermano e alludo alla fiducia di famiglie e imprese che è sui massimi livelli, alla crescita dell'occupazione e al risveglio dei consumi. Anche il Fmi ha recentemente certificato per il 2015 una crescita del Pil vicina alla nostra previsione di un +1,1%. Insomma, è evidente a tutti che il Paese, in una qualche misura, si è rimesso in moto, ma occorre cautela».

Gli italiani non vedono segni di ripresa. Per il sondaggio Ixè per Agorà i pessimisti sono ancora il 64%. Perché?

«Perché questa crescita non è abbastanza solida e molte famiglie e imprese non l'hanno ancora toccata con mano. Non dimentichiamo che, dal 2007 ad oggi, gli italiani hanno patito una perdita di ricchezza consistente e hanno ridotto i consumi di circa 2.000 euro a testa e quindi, per recuperare in tempi ragionevoli, dovremmo crescere a ritmi ben più elevati. In secondo luogo, tutto il sistema di piccole e medie imprese del commercio, del turismo, dei servizi e dei trasporti continua a soffrire tanto che nella prima metà di quest'anno hanno già abbassato definitivamente la saracinesca oltre 50mila tra negozi, ristoranti e alberghi».

Confcommercio segnala spesso il ritardo del Sud...

«Il Sud non è ripartito e tra le diverse cause di questo arretramento, oltre alla scarsa valorizzazione di una risorsa fondamentale come il turismo, c'è una grave inadeguatezza infrastrutturale. Proprio questo tema lunedì sarà al centro del nostro primo Forum internazionale sui trasporti e la logistica che abbiamo organizzato insieme a Conftrasporto».

Siamo alla vigilia di una legge di stabilità importante. Cosa deve fare il governo?

«Scommettere sulla ripresa seguendo la strada maestra della riduzione delle tasse su famiglie e imprese. Per questo chiediamo di prevedere la riduzione dell'Irpef già con questa legge di Stabilità. E le risorse per attuare questa operazione si possono trovare tagliando la spesa pubblica improduttiva ed eliminando sprechi e inefficenze che, solo a livello locale, ammontano secondo le nostre stime a 23 miliardi di euro. Solo così le famiglie torneranno a consumare e le imprese ad investire e ad assumere».

Per le imprese in cantiere c'è un taglio parziale all'Ires. Lo considerate sufficiente?

«È una misura che va nella giusta direzione e speriamo davvero che l'annuncio si traduca in atti concreti. Voglio, però, anche sottolineare che moltissime imprese - e mi riferisco alle società di persone ed alle ditte individuali - non pagano l'Ires. Per queste imprese sarebbe necessario un analogo intervento che riduca le aliquote Irpef ed incrementi la franchigia Irap dagli attuali 10.500 euro a 20.000 euro».

A dicembre l'ultima rata Tasi. È una buona notizia?

«Sarà sicuramente un “funerale” dove nessuno piangerà! Insistiamo comunque con il governo per la totale deducibilità dell'Imu sugli immobili strumentali delle imprese, compresi negozi e alberghi».

Sulla riforma dei contratti siete dalla parte di Confindustria?

«Un sistema produttivo fatto prevalentemente di piccole e medie imprese deve avere necessariamente un contratto nazionale di riferimento perché la sua valenza è di fatto insostituibile. Non condividiamo il salario minimo per legge».

Commenti

swiller

Sab, 10/10/2015 - 09:00

Questo non è uno stato è un'associazione per delinquere.

Duka

Sab, 10/10/2015 - 09:11

LA RIPRESA C'E' SOLO PER CHI VIVE CON LE CARTE DI CREDITO PUBBLICHE. Al posto di ingrassare stravaccati su comode poltrone andate a battere i mercati rionali FORSE NE CAPIRETE QUALCHE COSA.

AH1A

Sab, 10/10/2015 - 09:22

Il tentare di sminuire i successi dell'avversario crea solo confusione e sconcerto nel proprio elettorato che capisce non essere guidato da nessuna idea politica. Questo è il miglio modo per perdere sempre.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Sab, 10/10/2015 - 09:31

"La ripresa c'è ma non si vede. ...". Da ridere a crepapelle, se non fosse una situazione tragica in cui ci ha condotto la politica sinistrorsa confortata dal Berlusconi.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 10/10/2015 - 09:52

altro che famiglie!! renzi fa omaggio solo alla sinistra, quella mafiosa e tangentara!! ed i commenti dei cre.tini come AH1A dimostrano quanto siano plagiati da questa bastarda sinistra...

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 10/10/2015 - 10:05

Con 630.000 esercizi commerciali chiusi ci vuole una bella fantasia erotica a parlare di ripresa. Anche se la faccetta (paffuta) ce la mette Maria Elena.

cgf

Sab, 10/10/2015 - 10:07

la Mitologia komunista è ricca di personaggi che confondono [ancora oggi] la realtà con i propri desiderata.

gonggong

Sab, 10/10/2015 - 10:31

ma ancora c'e' gente che crede in un sistema politico,che pensa realmente al popolo.......che illusi(AH1A) QUESTI PENSANO SOLO AI LORO c...I io vedo in giro dal nord al sud, gente affamata di lavoro,diritti,sicurezza, altro che ripresa.......qui c'e' fame,disoccupazione,incertezza, scappano tutti via sia giovani,che pensionati,ALTRO CHE RIPRESA, SONO D'ACCORDISSIMO CON mortimermouse

marcomasiero

Sab, 10/10/2015 - 10:33

ripresa ddecchè ??? per i fondelli sicuramente sì ... se per ogni posto di lavoro ci sono dai 50 ai 300 aspiranti di che cosa si sta parlando ??? IDIOTI DI REGIME

Ritratto di NIKONISTA

NIKONISTA

Sab, 10/10/2015 - 11:14

Dimentica le famiglie ITALIANE, meglio precisare: per quelle CLANDESTINE invece manda addirittura la Marina a prenderle...

antipifferaio

Sab, 10/10/2015 - 11:16

..."la ripresa c'è, ma gli italiani non se ne sono accorti"... Ma va'!!!...Ma se questo lo sanno anche i gatti che stentano a travare da mangiare persino nella spazzatura.... La verità è che il pd sta cadendo a pezzi a cominciare da Roma e lor signori stanno già cambiando casacca....

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Sab, 10/10/2015 - 11:45

Questi non sono governanti e politici; questi sono malati di mente!

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 10/10/2015 - 11:45

La ripresa l'hanno vista solo gli statali con reddito garantito, i finanzieri, i banchieri, i parassiti istituzionalizzati. Per tutti gli altri fame e pane duro. Ha ragione swiller, lo stato e' un associazione a delinquere.

Ritratto di Zione

Zione

Sab, 10/10/2015 - 11:58

Lui invece, il Renzi nazionale (che è insaziabile, alla Di Pietro) nel non stancarsi mai di rassicurare il nostro infelice, Tartassato e AFFAMATO Popolo, sul fatto che nella nostra Economia “va Tutto BENE” ha affermato pure (e Pubblicamente) che egli ha Assoluto BISOGNO di guadagnare almeno CENTOMILA Euro al mese; perchè diversamente con quello che si “Guadagna” ora (oltre CINQUANTAMILA Euro al mese ...) non ce la fa proprio ad affrontare le molte spese della sua Famiglia; evidentemente si sarà fatto un Harem, con un Manipolo di Mogli e una Centuria di Figli.

linoalo1

Sab, 10/10/2015 - 11:59

Cosa si può pretendere da un Governo di Incopetenti,sostenuto da un Partito molto simile a loro???A loro,interessa solo il Potere!E,dopo 20 anni di attesa,anche se non lecitamente,ci sono riusciti!!Oggi,in effetti,siamo in un Regime e,loro,fanno quello che vogliono!!Soprattutto,promesse a vuoto e Leggi personalizzate!!E,se proprio ci fossero problemi,ricorrono alla Fiducia!!!Pertanto,visto che somo i Padroni,dicono anche un sacco di frottole!!e guai a chi non ci crede!!Oggi sbandierano che c'è la ripresa!!Forse,presi dal tifo,si riferiscono a Vettel ed alla Ferrari!!Lei si che ha una bella Ripresa,altro che l'Italia!!!!

Ritratto di alejob

alejob

Sab, 10/10/2015 - 16:19

Salve Boschi e Sangalli, si avete ragione, la ripresa c'e, ma non si vede. Io abito in una città Romagnola e vi posso dire, che l'acqua che SCORRE nel RUBINETTO del mio Appartamento C'E', ma prima che fuoriesca un LITRO devo aspettare un MINUTO. MA L'ACQUA C'E'.