Rischio stangata sulla benzina L'Ue "ipoteca" le nostre accise

Non ci sono le clausole di salvaguardia sull'Iva a preoccupare i contribuenti italiani. Spunta anche la clausola di salvaguardia pure sulla benzina

Non ci sono le clausole di salvaguardia sull'Iva a preoccupare i contribuenti italiani nel caso in cui qualcosa dovesse andare storto nei prossimi mesi nella trattativa con l'Europa. C'è un altro aspetto che forse potrebbe toccare ancora di più direttaemnte le tasche: l'aumento delle accise sui carburanti. Di fatto tra le "garanzie" offerte dal governo a Bruxelles ci sarebbe una stangata vera e propria alla pompa di benzina. Per effetto della nuova clausola, che prevede anche aumenti delle accise da 400 milioni l’anno dal 2020, il nuovo obiettivo di gettito sarà pari a 23,07 miliardi nel 2020 e 28,8 miliardi nel 2021 e 2022. Eppure il ministro degli Interni, Matteo Salvini di fatto ostenta sicurezza.

Dopo aver affermato che l'Iva non aumenterà ha sottolineato che le accise sulla benzina potrebbero essere eliminate: "L’abolizione delle più vecchie accise sulla benzina è qualcosa che mi riprometto di portare a casa nel 2019. Adesso, ahimè, siamo riusciti a bloccare solo ulteriori aumenti. Però le accise che entrano nella fiscalità generale risalgono a 20-30-40 e 50 anni fa: sono evidentemente fuori dal buon senso e dal mondo e conto di riuscire fare l’anno prossimo quello che non sono riuscito quest’anno". Insomma se da un lato il governo si impegna con Bruxelles ad aumentare le accise in caso di sforamento del deficit, dall'altro si impegna invece con i consumatori ad eliminazione delle accise che da tempo gravano sul costo della benzina. Bisognerà attendere i prossimi mesi per capire se subiremo un rincaro alla pompa o se (finalmente) riusciremo a liberarci di quella zavorra che pesa su ogni litro per il pieno.

Commenti
Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Gio, 20/12/2018 - 17:24

Solo questo rischio? Siate più "prolifici": diteceli tutti insieme, diteci soprattutto chi potrebbe essere il salvatore dell'Italia. Forse uno che abita a Villa S. Martino? Passa sto commento o il moderatore dimostrerà - casomai ce ne fosse bisogno - la sua partigianeria arcorense?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 20/12/2018 - 17:29

E capirai che zavorra, visto che la gente continua a fare il pieno dove in un'altra pompa potrebbe risparmiare uno o due cent.Non gliene importa ora come non gliene importa qualche anno fa quando costava quasi 2 euro e il traffico c'era comunque.

Happy1937

Gio, 20/12/2018 - 18:22

Ha fatto piu’ danni questo governo in sei mesi che i bombardamenti della seconda guerra mondiale.

giosafat

Gio, 20/12/2018 - 18:45

Stanno ridiscendendo, con le pive nel sacco, le valli che avevano risalito con tanta sicumera e arroganza. Si sono incartati nelle loro promesse e finiranno soffocati. Ci aspetta il peggio...

baio57

Gio, 20/12/2018 - 18:54

..la preoccupazione dei contribuenti ??? Scusate ma lì in redazione fate uso di "erba" come Elpirl?

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Gio, 20/12/2018 - 19:08

"Accise"? E che sarà mai, un focolaio di vaiolo o di ebola!? Noi faremo esattamente come fecero i Compagni, ricordate i Sinistri quando dicevano "meglio 100 Euro a Prodi che un solo Centesimo a Berlusconi"? No, i Compagni hanno la memoria extra-corta. Non ricordano niente, neanche che il 4 Marzo di quest'anno sono stati smacchiati, pure asfaltati e per gradire anche sbeffeggiati. Ricordano, altro ché se ricordano... e non è ancora finita. Le "Accise"? Chissene di tutte le mandrie di bufale, sciolte dal cdx che dai sinistrati pduncoli?!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 20/12/2018 - 19:19

Rischio bocciatura, rischio iva, rischio benzina, rischio procedura d’infrazione, rischio imu....mamma quanti rischi.....

Ritratto di Nitrogeno

Nitrogeno

Gio, 20/12/2018 - 19:29

Happy1937 Gio, 20/12/2018 - 18:22 E' evidente, quando c'era monti, letta, renzo e gentilone, te in Italia non c'eri, dunque ti capiamo. Sette anni di Governo sinistroide: Le 7 piaghe d'Egitto. Fidati, oppure informati. - Se uno "gioca" si sa che non sempre si può vincere. Personalmente, di tutti quei miliardi "bruciati" non ho visto neanche il più modesto filo di "fumo". Ergo chissene..

diesonne

Gio, 20/12/2018 - 19:33

DIESONNE COME MAI IL GIORNALE NON PUBBLICA LA SENTENZA DEL CONSIGLIO DI STATO CHE ACCOGLIE IL RICORSO DI TIM ED ALTRE PER NON RESTITUIRE LA QUOTA MENSILE FATTURATA A 28 GIORNI?pesce grosso mangia piccolo

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 20/12/2018 - 19:34

NON è che,in garanzia,hanno offerto anche il ( . ) di Pantalone???

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 20/12/2018 - 20:01

Minkia ! Ora dovrò vendere la vespa

rigampi51

Gio, 20/12/2018 - 20:39

Ma Salvini non aveva promesso di ridurre il prezzo dei carburanti togliendo le accise o me lo sono sognato ?

Una-mattina-mi-...

Gio, 20/12/2018 - 21:01

W LA BICICLETTA!!!

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 20/12/2018 - 21:18

per il popolo, di più. Personalmente, di tutti quei miliardi "bruciati" non ho visto neanche il più modesto filo di "fumo". Ergo chissene..

Ritratto di babbeipersempre

babbeipersempre

Gio, 20/12/2018 - 21:26

Personalmente, tutte queste "stangate" arriveranno nel 2020 ventuno ventidue. Ergo chissene..

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 20/12/2018 - 21:56

@babbeo per semper - appunto chissenefrega, della tua vespa, vai a piedi.

fft

Gio, 20/12/2018 - 22:10

l' orizzonte politico di questo giornale naviga sui centesimi che potrerebbero spaventare I 1000 pensionati che lo leggono.

moichiodi

Gio, 20/12/2018 - 22:32

Quest'anno non ce l'ha fatta. Doveva accontentare 250mila pensionati e non 25milioni di automobilisti. La cambiale delle bufale elettorali andrà in scadenza.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 21/12/2018 - 01:56

La "trattativa" con l'Europa deve finire. L'euro si é mangiato la lira e noi siamo rimasti con una mano davanti ed una di dietro: nudi! Fuori dalla UE, come hanno fatto tempestivamente gli Inglesi, che non sono fessi al punto di farsi governare da ignoranti da 4 soldi come il "piccolo" di casa Di Maio.