Riviera in crisi: l'acchiappa-turisti diventa Genova

Il mugugno in Liguria è bagaglio storico, quasi patrimonio genetico. Ma mai come quest'anno le lamentazioni sono motivate. Un luglio mesto da Sanremo alle Cinque Terre, tra alberghi che contano le camere vuote ed esercenti che fanno i (magri) conti con il turismo sempre più touch-and-go. Ma cosa c'è alla radice della crisi della Riviera più amata dai milanesi? A sentire le autorità è tutta colpa del maltempo, governo ladro. A sentire chi di turismo vive, invece, sono gli investimenti a mancare e le istituzioni a latitare. Strade intasate, poche infrastrutture e il gioco è fatto. E i turisti? Per loro c'è Genova, che tra Acquario, aperitivi e flessibilità sugli orari di apertura dei negozi si sta candidando a nuova meta di massa. Alla faccia di chi cercava l'ombrellone...

a pagina 10

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 20/07/2014 - 09:35

sono stato a Genova mese scorso è diventato un cesso, era meglio anni 60, ho abitato per 45 anni a Genova.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 20/07/2014 - 10:45

#franco-a-trier_DE. Non posso fare a meno di quotarti. La gestione Doria non ha fatto altro che incrementare ed estendere a macchia d'olio il degrado che un tempo affliggeva soltanto Cornigliano e Sampierdarena. Il "melting pot" auspicato dalla sinistra ha reso invivibile anche il centro.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 20/07/2014 - 11:32

ho vissuto 50 anni ca. a Genova Memphis detto tutto, poi fortunatamente a Lavagna.E sempre rossi sono questi crumiri di genovesi. .

Ritratto di franco-a-trier_DE

Anonimo (non verificato)