La rivolta dei magistrati: un insulto tagliarci le ferie

Il sindacato delle toghe non ci sta: in campo penale il governo ha ceduto a pressioni e veti. E puntualizza: "Non siamo fannulloni". Renzi ironizza: "Che paura... Ma io andrò avanti"

La base considera anche tardivo l'attacco dell'Anm. Quello delle ferie, in particolare, è un punto d'onore. Tagliare non solo il periodo di chiusura estiva dei tribunali, ma addirittura il numero dei giorni di riposo, da 45 a 30, è una botta incredibile all'immagine. L'intervento con decreto legge, «per il metodo usato (senza un confronto con l'Anm, ndr ) e per il significato che esso esprime», spiega il comunicato, accredita l'idea del giudice fannullone che va in vacanza lasciando l'ufficio sommerso da milioni di cause arretrate.

Non è così? Affatto, per l'Anm, perché le ferie dei magistrati «sono, quanto a durata, in linea con quelle della categoria dei dirigenti, considerato che esse non sospendono i termini di deposito dei provvedimenti e sono in buona parte impiegate, per senso deontologico prima che per obbligo di legge, per lo smaltimento del lavoro».

L'associazione vede in quella del ministro della Giustizia Orlando non una riforma della giustizia, ma una «riforma dei giudici», nata da «un approccio molto superficiale», che offende la magistratura «con l'insinuazione che la crisi della giustizia dipenda dalla presunta irresponsabilità e scarsa produttività dei magistrati». Mentre le nostre toghe sono «al primo posto per produttività in Europa nella materia penale e al secondo posto in quella civile».

Ci vogliono investimenti per far funzionare la macchina, dice l'Anm. Che accusa la politica di inerzia, vede nel penale (soprattutto su intercettazioni e prescrizione) «i caratteri del compromesso e del cedimento a pressioni e a veti» e nel civile, gravi carenze.

Le critiche della corrente di sinistra Area (Magistratura democratica e Movimento giustizia) hanno toni ancor più accesi: «È una scelta che sottende una rappresentazione propagandistica e mistificatoria, che rifiutiamo». E il no si estende ai provvedimenti di riforma, che non avrebbero nulla a che fare con l'efficienza.

Anche da Magistratura Indipendente le critiche fioccano. Il segretario Lorenzo Pontecorvo scrive che «la riduzione delle ferie dei magistrati non potrebbe in alcun modo incidere sulla auspicata drastica riduzione dei tempi di definizione dei procedimenti», contesta il ricorso al decreto legge ed auspica il mantenimento del regime vigente sulle ferie, che è «un giusto contemperamento tra le esigenze della giustizia e il diritto dei magistrati di godere di un effettivo periodo di riposo». Quanto alle misure per smaltire l'arretrato civile, mancando interventi strutturali sugli organici delle toghe e del personale amministrativo, provocano solo «un del tutto ingiustificato clima di sfiducia nei confronti dei magistrati per la cronica inefficienza del servizio».

Insomma, è un diktat al governo, che gli avvocati si augurano non abbia effetto. E lo scontro si fa duro in particolare con il Pd. «Ridurre le ferie ai magistrati non è un intervento punitivo, e non può essere un tabù inviolabile», replica la democrat Isabella De Monte. La reazione dell'Anm è «incredibile», per Claudio Moscardelli e Francesco Scalia, mentre Donatella Ferranti concede che forse il decreto legge non è lo strumento migliore.

Commenti

angelomaria

Mer, 10/09/2014 - 09:39

NO CHE L'INSULTO SIANO LORO SEMPRE LI'S INDULTARSI FREGNOGNONI PARAGNOSTICI DALLA SUPERCAZZOLA PREMAMTURATA A SINISTRA!!!

angelomaria

Mer, 10/09/2014 - 09:44

PROPPRIO SENZA PIU'UN MINIMO DI RITEGNO STIPENDO NO FERIE NO LA CASTA DEI NOEMALGIUSTIZIA FIGURIAMOCI QUANDO SI PARLA DI RIFORME????????TIPORTIAMO LA GHIGLIOTTINA TANTO C'HANNO RIPORTATO AI QUEI TEMPI!!!!!!!

angelomaria

Mer, 10/09/2014 - 09:46

POVEEI PERSEQUITATI!!!!!!!!

buri

Mer, 10/09/2014 - 10:06

come era prevedidibile la casta st difende, non ci sarà mai una giustizia giusta ed efficiente finché non si cambierà la costituzione abolendo il CSM e l'indipendenza dei magistrati, visto che non sono stati capaci d gestire detta indipendenza nell'interesse collettivo utilizzandola quasi unicamente per acquisire nuovi privilegi e poi difenderli strenuamente.

elgar

Mer, 10/09/2014 - 10:49

Questi hanno sentito odore di responsabilità civile e si stanno agitando. Era prevedibile. Voglio vedere quanto Renzi sarà di parola.

MEFEL68

Mer, 10/09/2014 - 10:59

NO, care Toghe. L'insulto lo stiamo subendo NOI poveri sudditi italiani. Con una mano sulla coscienza, come potete giustificare un privilegio simile? Il lavoro che fate, pur se qualificato,non è certo più gravoso di quello di qualsiasi altro dirigente, medico o ingegnere. Questo senza citare quelli che veramente svolgono lavori usuranti e faticosi. Voi, care Toghe, dovreste capire che siete dipendenti dello Stato come tutti gli altri. E agli altri non è mai stato chiesto se erano d'accordo sulla riforma che riguardava il loro settore. Perciò, se voi smetterete di insultare il Popolo italiano con le vostre pretese, anche il prestigio della Magistratura ne guadagnerà.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 10/09/2014 - 11:55

Sono stati abituati troppo bene. Però credo che nella vicenda ci sia molta propaganda: alla fine politica e giustizia si metteranno d'accordo per poter fingere una rivoluzione di cui finora abbiamo "visto" solo le chiacchiere, più un regalo "fiscale" (gli 80 €) che è stato dato a Tizio (il lavoratore dipendente con reddito tra 8 e 24-25 mila €) e negato a Caio e Sempronio (il lavoratore autonomo, imprenditore o professionista, e il pensionato con pari redditi), ignorando le persone con redditi inferiori o nulli, per le quali il governo di Renzino pensa che devono giustamente morire: del resto che campano a fa!? Nello stesso tempo è stato definitivamente sepolto nei fatti il principio fondamentale di eguaglianza art. 3 della Costituzione, uno dei più ignorati nel bel paese, unitamente ad un fantasioso principio di progressività dell’imposizione fiscale (art. 53), nei fatti applicato – da sempre - quasi all’incontrario.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 10/09/2014 - 12:18

Scusate ma perché non protestate più forte, 364 giorni di ferie sono più che giuste.

Dani55

Mer, 10/09/2014 - 12:28

Beh, se riduciamo le ferie ai magistrati che può essere anche giusto, che dire dei professori universitari che devono fare solo 350 ore di lavoro istituzionale all'anno? per il resto possono (non devono) fare ricerca e in certi settori scientifici hanno infinite occasioni di fare consulenze o prestazioni di natura commerciale per la committenza privata utilizzando strumenti, macchinari e laboratori pagati dai contribuenti, e mettendo in tasca gran parte dei proventi. Come mai su costoro nessuno ha niente da dire?

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 10/09/2014 - 12:51

I sedicenti insultati sono alieni, perché la Magistratura dovrebbe essere obbediente e non indipendente. Infatti nei campi di concentramento gli aguzzini erano di due tipi: gli incolpevoli che obbedivano, obtorto collo, a i superiori, e i criminali che erano fieri della loro "indipendenza" per condannate sadicamente. "Indipendenza" fa pendent con sadismo. Invece il magistrato sano di mente esige la giustificazione di normalità parlamentare ed rigetta la squilibrata e colpevolizzante "indipendenza". Insomma un mese di ferie, come tutti, non è un "insulto", perché la Legge è uguale per tutti.

milo del monte

Mer, 10/09/2014 - 14:15

scusate ma i politici di ferie non ne gfn 60gg?

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/09/2014 - 14:18

minchia! poverini questi magistrati... ma dico: se loro sbagliano, gli innocenti vanno in galera per colpa loro, e questi vanno in ferie? ahò... che razza di sistemi sono questi???? mafiosi???

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 10/09/2014 - 14:21

Era meglio un taglio di stipendio...

Joe

Mer, 10/09/2014 - 14:23

Vedrete che , una volta approvata la legge, il CSM interverrà per decretare, così come già fece per la dinunizione dello stipendio, l'incostituzionalità, anche per le ferie !!! Ma che arroganza queste associazioni magistrati, non vi pare?

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Mer, 10/09/2014 - 14:24

non sono dei fannulloni ? E allora come mai per un processo, ci vogliono dieci, quindici, VENT'ANNI ?

claudio faleri

Mer, 10/09/2014 - 14:25

anche questi papponi si ribellano, nessuno in italia ha imparato ad obbedire, questo è il nostro grande problema, comandano tutti o lo vorrebbero, certo obbedire è più difficile ma non essendoci mai stato un comandante a guidare la barca, tutti si vestono di arroganza in special modo coloro che sono pagati con i soldi delle tasse

AG485151

Mer, 10/09/2014 - 14:27

Primo posto in Europa per la materia penale e secondo in quella civile . Certamente si parla di produttività nel generare arretrati . E che tenerezza SAPERE CHE LE FERIE LE IMPIEGANO PER SENSO DEONTOLOGICO A SMALTIRE IL LAVORO .

odifrep

Mer, 10/09/2014 - 14:27

E' un insulto -ai cittadini onesti- tagliare le ferie ai magistrati. Toglietele del tutto.

Ritratto di atlantide23

atlantide23

Mer, 10/09/2014 - 14:28

L'INSULTO, MAGISTRATI DEI MIEI STIVALI, E' NEI CONFRONTI DEI CITTADINI CHE, PER COLPA VOSTRA, DEVONO ASPETTARE UNA VITA, PER AVERE GIUSTIZIA. QUANDO CE L'HANNO, S' INTENDE!!!

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mer, 10/09/2014 - 14:29

Vergognatevi! Non vale neanche la pena di rilanciare le dichiarazioni di questa categoria di irresponsabili. Prima di parlare di ferie (immeritate) che inizino a PAGARE per gli errori che fanno!

giorgiandr

Mer, 10/09/2014 - 14:35

CERTO E' UNA COINCIDENZA STRANA, IL TAGLIO DELLE FERIE CON L'ARRIVO DEI PRIMI AVVISI DI GARANZIA AD UOMINI DI RENZI....

Ritratto di ammazzalupi

ammazzalupi

Mer, 10/09/2014 - 14:35

Sempre meglio che si vi avessero tagliato la testa! Nooo???? E se è vero (!?!) ciò che dite e cioè: che usate le ferie per lavorare... dov'è il problema? Fate almeno finta di essere dalla parte della giustizia! Quella UGUALE PER TUTTI...

rossini

Mer, 10/09/2014 - 14:37

He, he, he !!! Che gusto, che soddisfazione! I Magistrati si sono dannata l'anima per far fuori, per via giudiziaria, quel Cavaliere che i Komunisti non riuscivano a battere con il democratico voto elettorale. Oggi fanno la figura degli utili idioti. Oggi, che non servono più, nessuna gratitudine. Vai con una responsabilità civile, con la riduzione delle ferie e con tutta una serie di altre riforme che spunteranno le unghie alla Supercasta. Ben gli sta!

Massimo Bocci

Mer, 10/09/2014 - 14:37

Residuati........Stalinisti!!!!

Angel7827

Mer, 10/09/2014 - 14:42

la frase: ''insulto toglierci le ferie'', chi l' ha detta, non l'ho trovata nell' articolo, l' avete inventata?

vince50_19

Mer, 10/09/2014 - 14:42

Rivolta? Che brutta parola.. Protestare mi pare cosa normale. Le leggi le fa il parlamento che in questo è sovrano, ergo la magistratura che è un ordine - vincitori di concorso - si DEVE adeguare o, al massimo, adire le vie le gali se la legge che li riguarda rivela aspetti di incostituzionalità. Il resto è aria fritta.

comase

Mer, 10/09/2014 - 14:42

Questa banda di cialtroni dovebbe essere mandata a lavorare in miniera!!!! Inserirei anche la norma che i magistrati possano essere licenziati in troco!!

canaletto

Mer, 10/09/2014 - 14:52

Che razza di gente maledetta, si offendono, sono permalosi, non vogliono responsabilità ma solo il diritto di inculare la gente soprattutto certi procuratori rossi. Se pagasserodi tasca loro non ci sarebbero sentenze e precarcerazioni inutili. vergognatevi ladri di stato

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 10/09/2014 - 14:53

"Che paura... Ma io andrò avanti". Ridi, ridi, coyote! Tanto sono già partiti due bei siluri per Richetti e Bonaccini...

82masso

Mer, 10/09/2014 - 14:53

Scusate il mio commento fuorviante all'articolo ma reputo strano che oggi non si abbia avuto nessun riscontro riguardante la notizia di ieri sulle spese pazze della Regione Emilia, nazzarenicamente parlando a pensar male a volte ci si azzecca.

Magicoilgiornale

Mer, 10/09/2014 - 14:55

Che Italia di m*rda, tutti fanno grandi sacrifici!

tsfulvio

Mer, 10/09/2014 - 14:59

A parte che sono daccordo sul commento di comase , ma chi difende i lavoratori onesti sulla cui testa incombe la minaccia di essere demansionati con taglio dello stipendio?

tsfulvio

Mer, 10/09/2014 - 14:59

A parte che sono daccordo sul commento di comase , ma chi difende i lavoratori onesti sulla cui testa incombe la minaccia di essere demansionati con taglio dello stipendio?

francescoud

Mer, 10/09/2014 - 15:05

Sono loro un insulto, Vergogna fate veramente schifo!!!! Naturalmente non mi riferisco a quei bravi magistrati che fanno il loro lavoro in silenzio e con competenza e non come questi pavoni che non fanno altro che mettersi in mostra e molto probabilmente lavorare poco.

elpaso21

Mer, 10/09/2014 - 15:12

Ma la Riforma della Giustizia non l'aveva già fatta Berlusconi??

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Mer, 10/09/2014 - 15:16

***Fosse veramente per le ferie, come scrivono i bavosi servi & lentikkiari, sarebbe niente. La Vera Verità è che chi ci giudica, da che mondo è mondo, è sempre in ferie e fa del buon tempo o cattivo che sia, quel che vuole. Il discorso reale palesemente indica di chi è il potere sugli individui. Ora, come previsto tocca ai beoti di sinistra e, quando attaccheranno la peppina grillata, ci sarà veramente da ridere a crepapelle. TRINARICIUTI...è il vostro turno. La Storia insegna: "Chi troppo in alto sale sovente cade, precipitevolissimevolmente!*

macchiapam

Mer, 10/09/2014 - 15:16

E' pacifico che ormai da molto tempo la giustizia civile funziona male. Non perchè i magistrati giudicano male, ma perchè i tempi delle procedure sono inammissibili. La situazione non può essere risolta modificando le norme procedurali, perchè, obbiettivamente, gli accertamenti richiedono tempo; e tanto i giudici che gli avvocati trovano comodo adeguarsi a questo andazzo. La verità è - ma nessuno lo dice - che la situazione non è frutto di norme inadeguate, ma semplicemente di insufficiente impegno culturale. Ne è esempio decisivo ciò che accadde verso la fine degli anni '60, quando parecchi magistrati politicamente impegnati riuscirono a rivoluzionare completamente la giustizia del lavoro: aiutati anche da norme non sempre equilibrate, fecero sì che una causa di lavoro durava, al più, sei mesi. Rinvii brevissimi, necessità degli avvocati di presenziare alle udienze, coraggio (spesso eccessivo) nell'interpretare norme e situazioni all'insegna della rapidità. Ci furono parecchie ingiustizie, è vero, ma le cause venivano decise in tempo accettabile. Ora quella spinta culturale si è spenta per naturale effetto del tran-tran; ma bisogna che siano i magistrati, per primi, a darsi una mossa: non occorrono nuove norme, basta applicare con intelligenza quelle esistenti.

BRAMBOREF

Mer, 10/09/2014 - 15:17

GIGI85 la ANM ha rotto i coglioni! Sono dipendenti dello Stato, si attengano quindi alle decisioni della Stato, come noi dobbiamo attenerci aòòe loro sentenze, spesso balorde.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Mer, 10/09/2014 - 15:17

Prima o poi il bubbone doveva scoppiare.Quando Berlusconi ipotizzava la riforma del sistema ,apriti cielo, tutti a inveire,snx compresa, contro la dittatura in pectore o le leggi 'ad personam''della ds.Ora ci provano i snx. essendo Berlusconi fuori gioco proprio per merito della magistratura(35 processi in 20 anni e una sentenza farlocca ripescata all'ultimo minuto,poi ampiamente sputtanata dal risultato di altri processi) e questi,i magistrati,mi pare di intendere fra le righe,dimostrano un certo qual disappunto:ora che vi abbiamo risolto il problema Berlusconi siete così ingrati da prendeci a pesci in faccia. Non c'è più la riconoscenza di un tempo a questo mondo!!!!!!!!!

maubol@libero.it

Mer, 10/09/2014 - 15:17

toccano i loro privilegi, si sentono perseguitati! Matteo, avanti tutta...

PaK8.8

Mer, 10/09/2014 - 15:18

Angel7827: sì, è inventata, e infatti non è tra virgolette. Le virgolette distinguono tra citazione letterale e riassunto-rielaborazione del redattore. In questo caso, piuttosto fedele al tono delle risposte vere e proprie. Coraggio, leggere sai leggere, adesso impara l'italiano. Ciao

fottosinistrati

Mer, 10/09/2014 - 15:20

vorrei rendere partecipi alla mia stragrandissima e grassissima RISATA i seguenti dementi :82masso,luigipiscio,roulpontalti e tanti altri bei dementi sempre a difesa di questa feccia ... chiudo con un ultima parola : cojlioni

giovauriem

Mer, 10/09/2014 - 15:30

è un insulto tagliare le ferie ai magistrati, e da che si devono riposare,visto che come tutti gli impiegati pubblici non fanno un tubo,la verità e che per loro è lesa maestà,questi si credono i padroni del vapore e non hanno capito che come quasi tutti(il 90%) i lavoratori del pubblico impiego,di ogni ordine e grado,ad oggi, sono una palla al piede degli italiani,scendete dal piedistallo,dove vi siete auto innalzati,e cominciate a lavorare,il più fattivo di voi altri lavora un ora al giorno

bruna.amorosi

Mer, 10/09/2014 - 15:32

sono loro l'insulto agli italiani onesti .

lento

Mer, 10/09/2014 - 15:32

So io cosa vi taglierei luridi pxxxx.Sono come i preti.Fai quello che ti dico io non fare quello che faccio io. questa casta oggi non'ha piu' senso .Vanno ridimensionati..

albertzanna

Mer, 10/09/2014 - 15:32

LA FRASE LAPIDARIA: NON SIAMO FANNULLONI. Se questo è un assunto vero, ci spieghino, allora, perchè per avere una sentenza occorrono anni, a volte anche decenni. E spesso la sentenza che arriva è scandalosa, che non riflette la legge ma solo gli orientamenti, sopratutto politici, del magistrato giudicante. Sono stati cresciuti ed addestrati per creare una frattura fra il mondo reale, dei cittadini e di chi lavora per tenere in piedi il paese, e loro, che vero interesse che hanno, è preservare il potere che hanno, che troppo spesso con l'amministrazione della giustizia non ha nulla a che vedere, ma vuole sostituirsi alle regole del lavoro, del vivere quotidiano, dei diritti logici e naturali dei cittadini onesti, molte volte assistendo, impotenti, a larvate forme di difesa dei privilegi illegali e disonesti di chi pretende di campare alle spalle della comunità. MI si dirà che non tutti i magistrati sono così, ma purtroppo esiste un antido detto: che in un cestone di mele, ne bastano due o tre che marciscono per infettare tutto. Albertzanna

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 10/09/2014 - 15:33

Afflitti da un complesso dinsuperiorità privo di ogni fondamento!

Mariacarla

Mer, 10/09/2014 - 15:33

E hanno davvero ragione! non sono fannulloni; gli piace così tanto lavorare che vogliono più ferie!

Giovy99

Mer, 10/09/2014 - 15:36

Chissà se ora anche per RENZIE ci sarà una RUBY.... ^_^

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Mer, 10/09/2014 - 15:37

fittosinistrati. un pochino di sul cupola non ti farebbe male!

82masso

Mer, 10/09/2014 - 15:40

fottosinistrati... Farsi dare del demente da uno che conosce a malapena la lingua italiana; intanto si scrive "vorrei rendervi partecipi" detto questo perchè la sua frase risultasse di senso compiuto avrebbe dovuto scrivere: "vorrei rendervi partecipi alla mia.... suggerendovi i commenti di....." detto questo, lei caro lettore non avrebbe gradito saperne un pò di più sulla faccenda riguardante "le spese pazze" dei governanti della regione Emilia-Romagna (famosi esponenti PD)? mi sà che è più "comunistello" lei che me, senza alcun dubbio. Ma non è stanco di contraddirsi in continuazione?

Ernestinho

Mer, 10/09/2014 - 15:41

Le ferie, diritto sacrosanto di tutti i lavoratori, devono essere uguali per tutti: dal primo dirigente all'ultimo impiegato. Nel pubblico così come nel privato. Non devono esserci privilegi. Ma a me risulta che, oltre alle ferie, nel parlamento stesso molti non lavorino tutti i giorni! Il buon esempio viene dall'alto!

Gioa

Mer, 10/09/2014 - 15:43

renzi non hai l'atteggiamento giusto...trattasi appunto di giustizia. Se riesci a fare questa riforma...è grasso che cola....

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 10/09/2014 - 15:44

dal rancore che si denota nei commenti di molti verso la magistratura a difesa della nostra onestissima classe politica si suppone che a scrivere siano ex galeotti oppure aspiranti politici.

Benjamin

Mer, 10/09/2014 - 15:45

LEGGI UGUALI PER TUTTI!!!!!! La loro pensione è calcolata sull'ultimo stipendio, anche se appena promossi. Quella di tutti i lavoratori viene calcolata sulla media degli ultimi 10 anni o sui contributi versati. LEGGI UGUALI PER TUTTI I TIPI DI LAVORO!!!!!!

ilbarzo

Mer, 10/09/2014 - 15:47

Non solo le ferie,ma anche lo stipendio dovrebbe essere ridotto alla magistratura,in quanto la loro giornata lavorativa e si e no tre ore,poiche' vanno in ufficio o nei tribunali dopo le ore nove del mattino e a mezzogiorno,l'una al massimo sono gia' fuori ed e' finita la giornata,senza contare che da giugno a settembre fanno festa.Troppo facile la vita per questi parassiti del popolo.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 10/09/2014 - 15:48

ED ,IO SIC!...RIMPIANGO COSSIGA CHE PER QUESTA GENTE; AVEVA MESSO UN REPARTO DI CABINIERI IN TENUTA DA GUERRA DAVANTI ALLE PROCURE!!!!.

Angel7827

Mer, 10/09/2014 - 15:49

@PaK8.8 forse sei tu che devi imparare l' italiano, la frase è stata 'inventata' appositamente per attirare gli idioti come te nel tranello, infatti molti utenti, che non hanno letto l' articolo hanno commentato riferendosi proprio a quella frase inesistente. Rielaborare un concetto significa inventare frasi e scriverle come se fossero state pronunciate? Ti ripeto, sei tu che devi riprendere i libri in mano, ma comincia da quelli delle elementari, poi se ci riesci, prova a capire il concetto di mistificazione...ma da uno come te non mi aspetto molti progressi.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 10/09/2014 - 15:51

É; MENTRE 28 MILIONI DI ITALIANI NON POSSONO ANDARE IN FERIE; PER MANCANZA DI SOLDI; I GIUDICI ITALIANI CHE HANNO I SALARI PIÚ ALTI D;EUROPA; SI LAMENTANO SE A LORO GLI TOLGONO QUALCHE GIORNO DI FERIE!!!.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Mer, 10/09/2014 - 15:51

ED ,IO SIC!...RIMPIANGO COSSIGA CHE PER QUESTA GENTE; AVEVA MESSO UN REPARTO DI CABINIERI IN TENUTA DA GUERRA DAVANTI ALLE PROCURE!!!!.

otta

Mer, 10/09/2014 - 15:52

Siete ignoranti fascisti della peggio specie, che pensa la libertà sia fare il proprio comodo! I comunisti rispetto a voi sono angioletti...!

schiacciarayban

Mer, 10/09/2014 - 15:53

Non se ne può più di tutti questi privilegi a caste vari, magistrati in Primis. Renzi devi prendere l'accetta e dimezzare ferie e tutto il resto dei loro assurdi privilegi.

ilbarzo

Mer, 10/09/2014 - 15:54

Ma dove sta' l'insulto tagliare le ferie ai magistrati?Spero vivamente che Renzi non faccia marcia indietro e mantenga fede a quanto detto,dal'tronde ne vale della sua dignita'!

Giuseppe Borroni

Mer, 10/09/2014 - 15:55

Renzi fa bene a tirar dritto. Anche questi sono SPRECHI! ! ! !

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 10/09/2014 - 15:57

primo, l'anm dovrebbe essere messa fuorilegge, e' inamissibile che un corpo dello stato abbia un'organizzazione rappresentativa cosi potente sopratutto mediaticamente, l'anm NON RAPPRESENTA NULLA. non e' interlocutore, secondo i magistrati APPLICHINO LA LEGGE' E MUTI, NON LEGIFERINO..NON SPETTA A LORO, terzo gli si tolga l'interpretazione, e' INAMISSIBILE, e' viatico di discordanze gravi tra tribunali nell'applicazione della legge..la legge SI APPLICA. quarto gli si dia un PROTOCOLLO PROCEDURALE RIGIDO uguale per tutti vedretete che applicandolo non dovranno aver paura della responsabilita' civile e penale, chi , come tutte le professioni, esce dal protocollo e fa danni, commette chiaramente DOLO E PAGA..poi ci sono le assicurazioni no?? le stipulino..come tutti. NON HANNO ALIBI, ma loro,si credono i "satrapi" babillonesi, i depositari del "verbo" della giustizia..LORO MERI E S EC U TO R I..

ilbarzo

Mer, 10/09/2014 - 16:01

Renzi dovrebbe tagliare subito senza alcun tentennamento,per evitare che vi siano dei ripensamenti e che tutto vada a finire a puttana.Normalmente e' cosi che va a finire!

gagx

Mer, 10/09/2014 - 16:10

Ma proprio nessuno ha visto ieri il servizio di report (certo comunista.....) che parlava di come fuinziona la giustizia all'estero?? nessuno ha visto la faccia di Cirielli ( autore della legge che dimezza la prescrizione) che si vantava di sapere che anche in inghilterra era cosi ed e' rimasto di sasso quando gli hanno detto che la' semplicemenmte non esiste la prescrizione dopo che e' avviato il processo. Nessuno ha sentito l'ex generale della suprema corte inglese ritenere assurdo come sia qui da noi , i processi durano molto semplicemente perche' chi ha un buon avvocato ( magari in parlamento e quindi con legittimi impedimenti) fanno di tutto per arrivare alla prescrizione. In altri paesi come Usa e Inghilterra dicevano che chi sa di essere colpevole spesso patteggia la pena per avere uno sconto e quindi il processo neanche si fa, con un sacco di risparmio e senza intasare tutto il sistema. Non avete ancora capito che gli stranieri non investono qui da noi per come e' la giustizia e non per come sono i magistrati. Ma non vedete che stiamo andando a picco e ancora credete a chi vi dice che la colpa e' tutta dei magistrati. Non vorreste un paese dove la giustizia sia veramente tale e non dove si parla di riforma della giustizia volendo cambiare i magistrati, le intercettazioni e tutto cio' che non e' dalla parte dell'onesto. Io un paese cosi' lo sogno e forse un giorno ci sara', se non per me, almeno per mio figlio. Vediamo ora se questo commento ( dove non ho offeso nessuno e detto cose verificabili) viene pubblicato o come al salito censurato. Grazie

maricap

Mer, 10/09/2014 - 16:11

@fottosinistrati - maricap. Bravo, mi trovo perfettamente d'accordo con te, permettimi solo di dissentire, su una cosa del tutto marginale. Sai da buon romano,per loro avrei preferito il romanesco "Cojoni". Si fottuti Cojoni.

honhil

Mer, 10/09/2014 - 16:13

La magistratura pretende sempre rispetto ed è giusto che sia così. Poi magari leggendo bene ci si accorge che i magistrati per rispetto intendono più ferie, più stipendio, più privilegi. Essere sopra gli altri insomma. Del rispetto, invece, che loro dovrebbero portare al resto degli italiani, però non se ne parla mai. Perché?

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 10/09/2014 - 16:16

Per prima cosa, magistrati e giudici, DEVONO ESSERE IMPARSIALI, VERSO TUTTI, NON SOLAMENTE PER I "KOMPARI"??? SECONDARIAMENTE, PERCHE QUESTI IPOCRITICI, USUFLUISCONO DI 45 GIORNI (QUARANTACINQUE)??? QUANDO GLI ITALIANI, COLORO CHE LAVORANO PER PAGAR LORO GLI STIPENDI, NE HANNO SOLAMENTE 30, (TRENTA) ??? FACESSERO IL LORO DOVERE? MA, MI SA, CHE LA VERA GIUSTIZZIA, NON SANNO DOVE STIA DI CASA, PERCHÈ, BISOGNA PROTEGGERE I CITTADINI, ( NON I CRIMINALI !!! ). PER FINIRE,SOPRA I 70 ANNI DI ETÀ, (SETTANTA),CHE SE NE VADANO IN PENSIONE QUESTI IPOCRITICI!!!

fcf

Mer, 10/09/2014 - 16:18

Alla magistratura compete il potere, sarebbe meglio il dovere, giudiziario; quello esecutivo compete al governo e quello legislativo al parlamento. Non c'è nessun obbligo di ascoltare il loro parere, visto che se ne guardano bene dal sottoporre le loro decisioni ad altri.

Renee59

Mer, 10/09/2014 - 16:18

Una botta all'immagine? Credo che sia già rovinata da tempo.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 10/09/2014 - 16:18

ERSOLA, la vostra "onestissima" classe, è quella di imporre tangenti, di mentire, di ingannare, di truffare? no grazie :-) tenetevele per voi queste inculate comuniste... :-) che coglioni questi scemi PSICOSINISTRONZI.... la sinistra difende la magistratura, anche quando questi sbagliano clamorosamente, e i PSICOSINISTRONZI come GZORZI, 82MASSO, ERSOLA neanche protestano! coglioni! coglioni! coglioni! siete gente vigliacca e senza spina dorsale!!!

19gig50

Mer, 10/09/2014 - 16:24

Non sono fannulloni, infatti i processi durano all'infinito.

jeanlage

Mer, 10/09/2014 - 16:25

La vera trattativa fra stato e Mafia? Quando il Governo tratta con l'ANM (Arciconfraternita Noti Mafiosi)

odifrep

Mer, 10/09/2014 - 16:30

@ albertzanna (15:32) - LA FRASE LAPIDARIA : NON SONO STATO IO, dice il colpevole quando viene chiesto chi è stato. I magistrati intelligentoni dell'ingiustizia italiana. Cordialità.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 10/09/2014 - 16:30

Riforma della Giustizia a costo zero: delegare l'amministrazione del diritto di famiglia a Santa madre Chiesa, come è sempre stato fino al '68. La pletora di giudici e giudichesse divorzisti, sollevati dai loro incarichi, potrebbero dedicarsi a smaltire l'arretrato delle cause "normali". Dedotto che molte toghe hanno una vita sessuale "disordinata", vedi baby prostitute del Parioli, i Ganimedi e troiane potrebbero mettere la testa a posto e, "mens sana in corpore sano", anche i verdetti ci guadagnerebbero in equilibrio.

Duka

Mer, 10/09/2014 - 16:32

Per dirla tutta l'insulto per antonomasia alla nazione sono proprio loro stessi.

82masso

Mer, 10/09/2014 - 16:34

Secondo le statistiche del Cepej-Consiglio d’Europa, quei fannulloni dei magistrati italiani nel 2010 hanno definito 2.834.000 cause civili (i loro colleghi francesi 1.793.000 e i tedeschi 1.586.000) e 1.288.000 processi penali (600 mila in Francia e 804 mila in Germania), risultando primi in Europa nella classifica della produttività sul penale e secondi sul civile (alle spalle dei giudici russi, molto più numerosi dei nostri). Informarsi prima di parlare.

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Mer, 10/09/2014 - 16:44

Per gestire qualsiasi pratica amministrativa che transita per tribunali, giudici di pace e affini si pagano fior di bolli e carta bollata per non parlare di diritti di segreteria, camcelleria, archivi e balle varie, in pratica oltre alle tasse che ogni cittadino paga per far funzionare la giustizia si pagano profumatamente anche i servizi di natura amministrativa/burocratica! Con questo cosa voglio dire che chi decide quanto dare e se dare (ferie comprese) sono i cittadini attraverso i loro rapprentanti e non le lobby, le associazioni e cartelli vari!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 10/09/2014 - 16:45

#ersola 15:44 & 82masso 15:40 Concordo. La feccia è sempre bipartisan. Guai, dunque, a toccarla. E se ci sono delinquenti in politica....la colpa è sempre delle toghe. Ridicoli, bananas,oltre che collaborazionisti.

gagx

Mer, 10/09/2014 - 16:45

MA ancora pubblicate morti.... ma non vi fa ribrezzo uno cosi'???

maricap

Mer, 10/09/2014 - 16:48

82masso, ti hanno appena dato dello psicosinistronzo. Eh ma che cattivo quel mortimer, non gli è bastato darti solo dello stronzo. Ahahahahah

Ernestinho

Mer, 10/09/2014 - 16:54

Il problema è, oltre la lunghezza dei processi, che molte volte la sentenza è contro ogni logica, perché il giudice vuole farsi pubblicità in modo eclatante!

orione43

Mer, 10/09/2014 - 17:00

Eccoli che sono venuti allo scoperto. Caro Renzi hai toccato un tasto esplosivo e se continui nel tuo credo il panettone a Natale non lo mangi. i primi segnali te li hanno inviati denunciando i tuoi fedelissimi in Emilia. Attenzione che questo è solo l'antipasto forse non sai leggere tra le righe. La magistratura "NON SI TOCCA" Sono loro che comandano, chiedi informazioni più dettagliate a Berlusconi

Ritratto di moshe

moshe

Mer, 10/09/2014 - 17:03

siete voi un insulto per l'Italia!!!

unosolo

Mer, 10/09/2014 - 17:05

certo che siamo strani , i parlamentari pagano la metà delle ritenute IRPEF e in più hanno creato un sistema che gli permette di raddoppiare lo stipendio tra rimborsi e convenzioni e tanti corsi gratis o meglio a spese nostre come anche i privilegi della SANITA' che a noi ci negano, se la prendono con chi ha maturato ferie regolarmente e con tanti anni dietro un lavoro un poco pericoloso , bastava , magari , alternare le ferie senza chiudere i tribunali anticipando o ritardando le ferie di tre settimane chiudendo solo le tre settimane centrali di Agosto . come dire " i diritti acquisiti contano solo per i parlamentari ? " strani , siamo strani a non far pagare le giuste ritenute ai parlamentari .

Ritratto di Giovanni da Udine

Giovanni da Udine

Mer, 10/09/2014 - 17:07

Renzi che ironizza sui magistrati "che paura..." !!! Ma si rende conto il ragazzo che ha firmato la sua condanna a morte non appena i magistrati avranno deciso di ripristinarla ? Se gli va bene se la gioca con Berlusconi su chi sarà il primo della lista ...

Ritratto di Riky65

Riky65

Mer, 10/09/2014 - 17:08

Mi spiace veramente per loro poverini.......

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 10/09/2014 - 17:18

Certo, molto meglio sarebbe tagliarvi la testa, ma con il "gelataio" al governo potrete ancora dormire tranquilli e continuare a fare il cazzo del comodo vostro!

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 10/09/2014 - 17:21

Sta finalmente per finire la pacchia anche per voi cari magistrati italiani. Verrete remunerati come altri professionisti, sarete responsabili dei vostri errori dei quali ne dovrete rispondere e pagarne le dovute conseguenze, avrete pure voi l'obbligo di lavorare un certo numero di ore settimanali e di rispettare le regole di contratto, il successo delle vostre carriere in futuro non sarà più basato esclusivamente sull'anzianità ma in base alla performance, al rendimento, alla serietà così come viene applicato per tutte le altre categorie professionali. È giunta l'ora della rendicontazione e della verità anche per voi cari giudici, scendete a terra e rispondete all'appello delle responsabilità, fatevi contare.

Ritratto di ersola

ersola

Mer, 10/09/2014 - 17:21

i bananas poi si lamentano quando i magistrati sono morbidi con mafiosi e assassini,mica capiscono che la colpa è dei loro cari politici che decretano leggi piene di cavilli compiacenti verso i delinquenti. i magistrati non fanno altro che applicare la legge che il parlamento emana e guarda caso in italia c'è la giustizia è morbida con chi ha buoni avvocati e dura con i poveracci.

Ritratto di Scassa

Scassa

Mer, 10/09/2014 - 17:31

scassa mercoledì 10 settembre 2014 Riassunto : " la magistratura e' formata da dipendenti statali strapagati e con un enorme complesso di superiorità,disprezzo dei codici,,legami occulti spesso non chiari,fantasia sbrigliata e poca voglia di lavorare ,il tutto condito da una ideologia disfattista! Tornano comuni lavoratori,magari un pochino più istruiti,ma non tutti,solo quando vedono minacciato il portafoglio e diritti autoconcessi ,mentre i pari grado della PA neanche si sogna di pretendere ! Brutta gente infida ,immanicata e pericolosa ,che si difende uno con l'altro ,in sprezzo alla Giustizia e a favore della loro lercia politica ,tanto e vero che quelli veramente limpidi finiscono tutti morti ammazzati !!! Possono fare tutte le ferie che vogliono,resteranno sempre quelli che sono.......solo più riposati !!!!!!scassa.

Pinozzo

Mer, 10/09/2014 - 17:33

Assumere altri mille giudici, snellire la burocrazia, allungare i tempi di prescrizione sono le riforme da fare, non tagliare le ferie a chi quando lavora si fa un mazzo cosi'.

Ritratto di frade

frade

Mer, 10/09/2014 - 17:54

Invito Feltri ad esprimersi sul senso profondo di 45 giorni di ferie. Le festività ed il sabato, e la domenica, sono esclusi dal computo dei giorni? L'Italia è un paese di comici.

Ritratto di frade

frade

Mer, 10/09/2014 - 18:00

Pinozzo che lavoro fai?

Dani55

Mer, 10/09/2014 - 18:06

Si vede che oggi mi tocca fare il difensore d'ufficio dei magistrati ma la lentezza della Giustizia italiana dipende in larga misura dai tre gradi di giudizio che fanno la pacchia degli avvocati e che non si negano a nessuno per qualsiasi reato, anche per vicende processuali ormai chiarite. Inoltre e gli addetti ai lavori lo sanno bene, ci sono un'infinità di espedienti procedurali che gli avvocati ben conoscono che consentono agli imputati di prendere tempo, rinviando le udienze. Quindi non aspettatevi miracoli anche se i magistrati dovessero lavorare tutto l'anno e tutti i giorni. E' per questo che l'ANM ha detto tra l'altro che "servono... riforme coraggiose della normativa civile e penale".

Ritratto di Baliano

Baliano

Mer, 10/09/2014 - 18:12

Mi sa che il vero insulto sia la loro "impunità. Altro insulto è la loro "discrezionalità" nell'applicare le "Leggi": Certezza della pena una chimera... permessi, sconti, indulti, domiciliari e politicanti sfacciatamente tutelati, immuni, "puliti", a seconda della simpatia "suggerita" dal pollaio d'appartenenza. Questo è il vero insulto che grida vendetta. "Tagliare le ferie un insulto"? Ma va' là, andate a dissodare la terra, parassiti!

zadina

Mer, 10/09/2014 - 18:15

La magistratura Italiana unta dal SIGNORE non vuole collaborare a ridurre le LORO ferie come il resto del popolo non vuole ridurre il suo stipendio per aiutare i più bisognosi come anno detto che è incostituzionale in sostanza i privilegi LORO non debbono essere toccati mentre le sofferenze degli altri vanno bene come sono è un ottimo esempio da ricordare.

michetta

Mer, 10/09/2014 - 18:16

Voglio vedere, se cassate pure stavolta! Quando c'e' da parlare e spiegare certe cosette,riguardanti i magistrati accomunati alle forze armate (alti gradi), sono sempre pronto. Non per partito preso, ma semplicemente perche' conosco gli artifici, che hanno condotto queste due categorie, ad accomunarsi e...difendersi dagli altri, da tutti gli altri impiegati della Pubblica Amministrazione. Occorre sapere, che le carriere volute equiparate, dagli alti gradi delle forze armate e dai magistrati, servono per poter difendere a spada tratta, i loro orticelli, che come si sa', sono gli stipendi, le indennita', le ferie, la promozione al grado superiore nell'ultimo giorno della loro vita lavorativa, in modo da ottenere buonuscita corposa oltre le loro spettanze carrieristiche e pensione superiore per l'ovvia promozione ottenuta per meriti....prepotenti oltre ogni limite. Tutto cio', loro, lo chiamano "competenze dovute" (sic!). Gli altri impiegati statali, di tutti gli altri ministeri, fanno benissimo ad incaxxarsi nei loro confronti, in quanto non percepiscono nemmeno la decima parte delle loro prebende ed indennita', per non parlare poi delle ferie che arrivano fino a 45 giorni annui, ma, tant'e', questo e' il Paese ed in questo Paese, chi comanda ha sempre ragione! Da quando cioe', sono stati "inventati" i partiti, si e' stabilito chi avrebbe comandato in Italia, in quanto tutti i partiti,hanno sempre avuto tanti scheletri negli armadi e se non volevano che si trovassero........Amen. Forza Italiani, regolatevi in merito, poiche' se un tipo come Renzi, anche se chiacchierone alquanto, manda a dire loro, che SE NE FREGA delle loro lamentele, c'e' ancora qualche margine di speranza! Vedremo!

michele lascaro

Mer, 10/09/2014 - 18:29

Da ospedaliero, apicale, non ho mai usufruito di licenza ordinaria superiore ai 30 giorni, per cui questi signori, che si vedrebbero decurtate le loro vacanze di 15 giorni, fanno ridere quando la mettono (la questione) sull'indipendenza dei giudici, attentato alla magistratura e cavolate simili. Al lavoro, e che sia indefesso!

killkoms

Mer, 10/09/2014 - 18:43

falso problema!il problema non sono le ferie,che sicuramente non saranno tagliate,ma lo scopo è quello di evitare la "serrata estiva" dei tribunali che dura più di un mese e mezzo!anche le forze di polizia e quelle armate hanno più di 30 giorni di ferie l'anno,ma assicurano la loro presenza 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno!

michetta

Mer, 10/09/2014 - 19:16

TOC! TOC! TOC! Signori censori del Giornale, non vedo pubblicato a discussione del Forum, il mio commento, che invece, avete fatto accomodare ben bene nei "miei commenti". Prego pubblicare! GraZie.

michetta

Mer, 10/09/2014 - 19:17

Ok! E' arrivato quasi in simultanea con la mia richiesta di permesso ad entrare......grazie. Buon lavoro.

Ritratto di Soccorsi

Soccorsi

Mer, 10/09/2014 - 20:18

Forza Matteo avanti così non cedere alle critiche e reazioni da parte dei magistrati o di chicchessia. Non c'è più tempo da perdere. O qui oggi si rifà l'Italia o si muore!.

Ritratto di Ciccio Baciccio

Ciccio Baciccio

Mer, 10/09/2014 - 23:56

***Ciao ersola de tor pignattara. Vattela a pija 'nder kulo te e vendola. Naturalmente con le "BANANAS", come dici tu, da 40 centimetri però! Ridicolo tapino.*

@ollel63

Gio, 11/09/2014 - 09:14

anche renzi va avanti, come tutti komunisti intoccabili.

tonipier

Gio, 11/09/2014 - 10:19

" LE FATTISPECIE PENALI INTEGRATE DALLA CONDOTTA ILLECITA DEL GIUDICE" L'atto contrario ai doveri di ufficio concretizza una trasgressione del pubblico ufficiale ai doveri impostogli da leggi, da regolamenti o da istruzioni interne, compresi i doveri di correttezza e di imparzialità ai quali è obbligato chi esercita una pubblica funzione. il dolo consiste nella coscienza e nella volontà di eludere i doveri di ufficio per poter conseguire una utilità economica o di altra natura.

Ritratto di ASPIDE 007

ASPIDE 007

Gio, 11/09/2014 - 11:21

...Se insulto dovesse esserci, sarebbe quello dell'esistenza di categorie di lavoratori, quali i Magistrati, che godono di privilegi impensabili per gli altri lavoratori e pensionati, quali tra l'altro, lo stipendio e responsabilità.

Ritratto di Zione

Zione

Gio, 11/09/2014 - 12:56

Eccellentissimi Cialtroni, viscidi Felloni e feroci Briganti; ecco da chi è formato il Turpe e vile GIUDICIUME che sta Assassinando il Popolo e lo sta trascinando in un Orrendo BARATRO senza via d'uscita; come purtroppo per noi, già successo in passato, con copiosi e scellerati spargimenti di Sangue Innocente. ----- L'approvazione della Responsabilità Civile anche per la nefasta Orda dei Cialtroni della Magistratura (quando sbagliano ...) è una bella notizia per tutti gli ONESTI Magistrati e per i Poveri Cristi, che con le loro Sventurate Famiglie incappano nella Perfidia di certi ignobili "magistrati" del Giudiciume e specialmente in quelli ignorantissimi e MAFIOSI del turpe Patto di Mandrogne; che particolarmente nel tribunal/CLOACA di Torino, defecando molto ciclopicamente sui sacri Libri della Legge assassinarono la Giustizia e dei quali c'è ancora qualche Triste residuo che razzola e impesta le istituzioni dello Stato, nelle quali Traffica e impunemente continua a Macellare il POPOLO; con la solita Barbàrie e con noti e asserviti Sgherri di Mafiosa feròcia, al suo pronto comando. -- A.V.G. Associazione Vittime della giustizia (dei FETENTI).

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 11/09/2014 - 13:04

Va bene l'obbligatorietà dell'azione penale, ma solo dopo formale querela. Va da se che chi accusa immotivatamente deve sobbarcarsi le spese legali, fatto salvo il diritto di contro querelare l'attore. E se anche il bugiardo è magistrato deve essere condannato a pagare di tasca sua. Cosa che adesso non accade perchè certi saltafossi intogati mentono come prostitute.

Ritratto di sergio laterza

sergio laterza

Dom, 21/09/2014 - 09:11

ma andassero a lavorare i sigg.magistrati ed a lavorare bene non come l'Esposito che ci farà l'ennesima figura di m...da