La rivoluzione sulle autostrade: arriva il telepedaggio unico Ue

Approvato in commissione Trasporti al Parlamento Ue il sistema di telepedaggio europeo. Salini (Fi): "Risparmi di milioni di euro per cittadini e imprese"

L'Unione Europea è, o dovrebbe essere, quel luogo (e quel mercato) senza barriere per chi gode della cittadinanza Ue. In parte l'obiettivo è già stato raggiunto, basti pensare alla libertà di movimento, Schengen e tutto il resto. Eppure permangono ancora ostacoli che, per quanto banali, dimostrano come la strada verso la completa integrazione del mercato unico non sia stata ancora percorsa del tutto.

Uno di questi è il telepedaggio (per intenderci: il sistema di pagamento delle autostrade in tutta Europa). Per ora ogni Stato membro ha un proprio impianto (normativo e tecnologico) non integrato con quello dei Paesi confinanti. Un problema per viaggiatori abituali e turisti, ma soprattutto per gli autotrasportatori, spesso costretti a conservare una collezione di sei o sette apparecchiature di bordo per pagare i pedaggi sulle strade Ue.

Bene. Oggi però la commissione Trasporti dell'Europarlamento ha approvato a larghissima maggioranza (40 voti favorevoli, uno contrario) un dossier sul sistema unico europeo di telepedaggio (leggi qui la proposta). "Con questo via libera, oggi l’Eurocamera ha spianato la strada ad un servizio in grado di generare enormi benefici, facendo risparmiare milioni di euro a cittadini e imprese", dice l’eurodeputato di Forza Italia-Ppe Massimiliano Salini, relatore del dossier.

È lui a spiegarci l'importanza del voto di questa mattina. "In quanto titolare di questo dossier di primaria importanza per la mobilità europea - spiega Salini al Giornale.it - ho proposto ai colleghi eurodeputati una revisione puntale della direttiva (n. 2004/52/EC), capace di sciogliere una volta per tutte i nodi giuridici che di fatto ne impedivano l’attuazione". L'obiettivo è chiaro: "Armonizzare i sistemi di telepedaggio tra gli Stati membri per facilitare la vita di chi circola sulle strade, privati cittadini o autotrasportatori. Il testo approvato mira a superare questa situazione assurda delineando un’unica base giuridica europea".

La revisione approvata oggi in commissione Trasporti interviene sulla interoperabilità del servizio tra Paesi membri, sull'individuazione delle tecnologie accreditate e sulla semplificazione burocratica. "Si crea un sistema omogeneo - spiega Salini - in cui le tecnologie di telepedaggio stradale che l’Europa è disposta ad accreditare (unità di bordo con tecnologia microonde, satellitare e comunicazioni mobili) possano convivere sul mercato: in questo modo gli operatori che vorranno offrire un servizio di telepedaggio in uno Stato Ue, dovranno renderlo applicabile anche negli altri".

Un passo avanti e, soprattutto, un risparmio per gli automobilisti. "Si stima che un servizio armonizzato di telepedaggio Ue - aggiunge l'eurodeputato di Forza Italia - comporterebbe risparmi complessivi nell’ordine delle centinaia di milioni di euro: si parla di 370 milioni di euro l’anno per chi utilizza le autostrade Ue". Mica poco. E a guadagnarci saranno pure le aziende che gestiscono i tratti a pagamento. Queste, infatti, grazie alla semplificazione burocratica potrebbero "recuperare ogni anno 150 milioni di euro di pedaggi non versati da utenti di altri Paesi europei". "Si abbandona la logica degli accordi bilaterali tra Stati membri - conclude Salini - superando gli ostacoli che finora hanno impedito di fatto la riscossione dei mancati pagamenti dei ‘furbetti’ del telepedaggio, utenti delle autostrade provenienti da un altro Paese membro".

Commenti

steacanessa

Gio, 24/05/2018 - 11:26

Eppur si muove!

steacanessa

Gio, 24/05/2018 - 11:28

Il problema è sempre uno solo: la superbia e protervia di tedeschi e francesi nel voler imporre i loro sistemi nettamente inferiori a quello italiano.

badboy

Gio, 24/05/2018 - 11:31

Speriamo che facciano fuori i "furbetti" nei caselli. In Germania si lamentano se devono pagare 80 Euro all'anno per tutte le autostrade. In Italia quello un imprenditore che deve viaggiare tanto o che deve pagare per i suoi dipendeti lo spende al giorno. Questi sono i veri costi aggiuntivi che un imprenditore deve reggere a causa dell'incapacità dello stato di fornire servizi adeguati. Questo è uno dei tanti svantaggi che le imprese italiane devono superare nei confronti della concurrenza estera...

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 24/05/2018 - 11:34

Salvini guarda che non é certamente merito tuo. Se per noi sarà un risparmio, come pare, ciò significa che alla Società Autostrade per anni sono arrivati guadagni esuberanti, con la presumibile complicità della politica. Ed al governo, più o meno, ci siete stati tutti. Come al solito il pranzo era per tutti, visto che al riguardo la politica “dormiva”. O no?

Michele Calò

Gio, 24/05/2018 - 11:39

Articolo ad canem penis! A nessuno viene in mente che a) gia' la fiscalita' generale preleva abbondantemente dalle tasche dei cittadini le tasse per la viabilita'; b) in questo modo si accentua il controllo poliziesco da GF sul movimento persone e merci; c) il tutto arricchira' i gestori concessionari e ricadra' puntualmente sui consumatori, altro che risparmio! Pfuiii!

Il_Kaos

Gio, 24/05/2018 - 11:43

Ma che cavolo di conti??? Per qual motivo dovrei risparmiare??? Anzi penso che così avranno la scusa per far diventare a pagamento strade prima libere!!! SCOMETTIAMO ???? Cosa combini Forza Italia ??? Voi sempre più dalla parte del Renzino .... ocio a non perdere i 4 voti rimasti.....

Nicola1957

Gio, 24/05/2018 - 11:51

@02121940 Massimiliano Salini non Salvini

Ernestinho

Gio, 24/05/2018 - 12:07

Altri aumenti in vista?

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 24/05/2018 - 12:51

@Nicola1957 OK grazie. Andavo di fretta. Comunque la considerazione di fondo resta. Nel bel Paese, in cronico dissesto finanziario, i servizi normalmente costano a noi del "popolo bue" più di quanto costino all'estero. Chissà perché?

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Gio, 24/05/2018 - 13:32

Quando elimineremo l'imbroglio del telepass a noleggio? Il telepass si dovrebbe pagare una tantum e basta, altro che canone! Basta con l'imbroglio del canone!

rokko

Gio, 24/05/2018 - 13:54

badboy, sono d'accordo con lei. Pollice verso invece per steacanessa, che ha trovato il modo di infilare tedeschi e francesi pure in questo discorso.

badboy

Gio, 24/05/2018 - 14:17

@rokko: non ci aiuta niente disegnare francesi e tedeschi come diavoli, questa è solo la irresponsabile propaganda di quelli fra di noi che sono incapaci o ne approfittano dal sistema com'è. Se arriva piú Europa e piú gestione di stato come nell'Europa del Nord noi Italiani possiamo solo guadagnare. Non dobbiamo farci prendere per i ... da questi agitatori ignoranti.

cabass

Gio, 24/05/2018 - 15:35

Più che gli apparecchietti, devono sparire le vignette pacchiane da attaccare sul parabrezza, che sempre più paesi hanno introdotto nel tempo, sull'esempio svizzero... Se si viaggia in Europa centrale, ci si ritrova con il vetro addobbato come un album di figurine!

Ernestinho

Gio, 24/05/2018 - 16:34

Dalle mie parti, per un percorso di 3 Km, si pagano 2,10 €. di pedaggio. Una vera e propria rapina, con il beneplacito dello Stato!

Jon

Gio, 24/05/2018 - 17:50

Con quel NOME..SALINI in genere abbinato ad Impregilo, ci viene a dire che risparmieremo sul ticket autostradale?? E la Salini, Gavio e Benetton saranno felici?? Ma ci faccia il piacere..!! Del Rio ha concesso affitti miliardari agli enti autostradali, che non potranno essere annullati.. Leggo nuovi investimenti finanziati della UE in parte, cioe' da noi e dalle nostre tasse, per costruire una ragnatela da cui non possiamo piu' evadere.. Appalti appalti e appalti ... spese forzate per un aumento delle tariffe. Occorre invece abolire i Pedaggi.!!