A Roma 5 minori infetti da scabbia Allarme nei centri di accoglienza

Scabbia a Roma. È allarme nei centri di prima accoglienza per minori della Capitale dove 5 ospiti risulterebbero infetti. Una vera e propria epidemia denunciano i sindacati della polizia municipale, l'Ugl in particolare, dopo i primi casi accertati. Pazienti risultati refrattari al trattamento dermatologico finora adottato.

Due le strutture colpite dal parassita cutaneo, quella di via della Riserva Nuova considerata il focolaio e il centro di primissima accoglienza Annibale di Francia dove lunedì sono stati accertati gli ultimi tre casi. Gli agenti che identificano i minori denunciano di non esser stati informati. Stretti, difatti, i contatti fra gli operatori di Roma Capitale e i minori infetti sia durante le interviste che durante il trasporto sulle auto di servizio fino ai laboratori della polizia scientifica o presso l'ospedale militare del Celio per le visite volte a stabilire l'età dei bambini. «Siamo alle solite - lamenta Marco Milani coordinatore romano Ugl Polizia Locale -. I nostri agenti vengono impiegati in servizi impropri». SVla

Commenti

il corsaro nero

Mer, 17/08/2016 - 09:01

Che dicono i radical-chic sinistrorsi che postano su questo giornale? Aspetto con ansia i vari commenti di ElKid, Dreamer66, Libertà77,del tuttologo Pontalti, Pinozzo etc!

blackindustry

Mer, 17/08/2016 - 11:50

Certo, si va a prendere persone dalle zone del mondo piu' a rischio infettivo e poi dobbiamo spendere quattrini per curarli ed arginare le epidemie che portano. Tutto questo perche'? Perche' qualcuno a sinistra schifosamente lucra su tutto questo, sulle spalle di gente povera, sia immigrata, sia italiana. Comunisti.

Raoul Pontalti

Mer, 17/08/2016 - 13:44

Infestati non infettati! Non si tratta di una malattia infettiva bensì parassitaria da acarini e non esistono acari della scabbia refrattari ad ogni trattamento, semplicemente non si è fatta la terapia topica come si doveva oppure si è in presenza di forme ipercheratosiche per cui il trattamento topico ha scarso effetto ai dosaggi usuali e allora, con prudenza, si può ricorrere all'ivermectina per os (antielmintico a largo spettro efficace anche contro acari come Sarcoptes scabiei e contro i pidocchi del capo). Gli acari della scabbia non volano e non saltano per cui la contagiosità è limitata, ma se ci si strofina sugli infestati la si cucca la scabbia...