Roma Capitale non sarà sciolta ma Marino finisce sotto tutela

Gabrielli conferma le infiltrazioni mafiose sino a dicembre 2014 eppure non chiede l'azzeramento della giunta. Macchina comunale commissariata: viceprefetti anti degrado

Quattro ore di riunione del comitato per l'ordine e la sicurezza che decidono il destino di Ignazio Marino e della sua giunta. L'esito è rimandato al parere che il prefetto Franco Gabrielli invierà al Viminale entro fine settimana, ma rumors insistenti indicano che, nonostante la relazione della commissione abbia certificato l'infiltrazione mafiosa fino a un anno e mezzo dopo l'elezione di Marino, il prefetto non dovrebbe suggerire lo scioglimento del Comune.

La sentenza, comunque, si dovrebbe risolvere in una sorta di commissariamento di fatto della macchina comunale, con il sindaco salvo ma messo sotto tutela. D'altra parte il prefetto Gabrielli si è già portato avanti: ieri è intervenuto sulla questione dei camion bar da cacciare da Colosseo e dintorni, poi confermata dal Tar. E al comitato per la sicurezza del I municipio, quello del centro di Roma, ha nominato due viceprefetti per contrastare il degrado nel centro storico e nell'area della stazione Termini.

E a proposito di stazioni, Marino è sotto un treno. Non solo per i venti che soffiano dalla Prefettura, ma anche per la guerra aperta che ha dichiarato ai macchinisti della metropolitana di Roma. Dopo giorni di disservizi, dovuti allo sciopero bianco dei conduttori Atac, per protestare contro l'obbligo di timbrare il cartellino per certificare la presenza in servizio, in vigore dal primo luglio, ieri il sindaco ha postato un video su Facebook , ammettendo «gravi rallentamenti, addensamenti di persone e gravi disagi» per romani e turisti, e annunciando una task force per valutare sanzioni e contromisure. Nel video, anche una gaffe. Marino dice che il «40 per cento del personale si rifiuta di timbrare il cartellino», frase poi corretta dall'ufficio stampa perché il dato è relativo ai soli macchinisti.

Così, tra lo sciopero bianco in atto e gli scioperi veri e propri annunciati per i prossimi giorni (in calendario due stop al servizio, il 10 per i bus periferici e poi di nuovo il 17, anche se la seconda agitazione non ha avuto il via libera della commissione di garanzia sugli scioperi), i trasporti pubblici capitolini sembrano una volta di più fuori controllo. Solo i tratti già aperti della «nuova» metro C, che utilizza treni driverless , quindi senza conducenti, sono scampati agli effetti della protesta (ma non ai problemi: pochi giorni dopo l'inaugurazione la fermata Pigneto è rimasta chiusa per 24 ore in seguito a un atto vandalico), mentre anche sulla linea Roma-Lido, il treno del mare, si è vissuta una nuova giornata campale.

A peggiorare il tutto, il caldo pazzesco che ha reso la vita più difficile ai malcapitati che, per lavoro o per turismo, si sono infilati nei tunnel per affollare le banchine, trasformate loro malgrado in sauna anche grazie ai forti ritardi accumulati dalle corse, con i rari treni in arrivo simili a carri bestiame stipati all'inverosimile. Visti i fortissimi disagi, due giorni fa si è mossa proprio la commissione di garanzia sciopero, chiedendo chiarimenti all'Atac e alla prefettura. Poi come detto anche il sindaco ha tentato di correre ai ripari, tra videomessaggi e contromisure annunciate per «sedare» la «non accettabile» rivolta dei macchinisti, rivendicando la «naturale severità» del Campidoglio e annunciando la discesa in campo di una task force per «individuare le responsabilità dei disagi al trasporto pubblico» e riportare la situazione alla «normalità», oltre a garantire una linea diretta proprio con il prefetto Gabrielli, sempre più il vero alter ego del primo inquilino del Campidoglio.

Commenti

Tuthankamon

Mer, 08/07/2015 - 08:32

Vorrei vedere se si fosse trattato di una giunta di destra!

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 08/07/2015 - 08:48

Il quadro fatto dall'autore dell'articolo è allucinante. Se le cose stanno così non si vede il motivo di mantenere al Campidoglio un personaggio ormai chiaramente scomodo, che non piace ai sui dipendenti e collaboratori, ma soprattutto non piace alla grande maggioranza dei cittadini di Roma, sotto tutte le bandiere, anche fra coloro che cantano "bandiera rossa". Un fallimento drammatico, a cominciare dalla panda rossa.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/07/2015 - 09:10

ma come mai un comune coinvolto in fatti di mafia non viene sciolto? :-) i cari idioti di sinistra cosa ci dicono? :-)

Accademico

Mer, 08/07/2015 - 09:40

Questo è un fenomeno. Ma che si aspetta a buttarlo fuori, anche a pedate nel sedere?

Ritratto di N€URO£andia

N€URO£andia

Mer, 08/07/2015 - 10:01

il comune MAFIA CAPITALE andrebbe sì sciolto, nell'acido

beowulfagate

Mer, 08/07/2015 - 10:03

La cosa più urgente da fare in questo paese è sopprimere pulci,zecche e pidocchi rossi così come si sopprimono gli animali infetti.Ieri era già troppo tardi.Vogliamo rendercene conto o no ?

Ritratto di depil

depil

Mer, 08/07/2015 - 10:03

la mafia è cosa loro che fanno? si arrestano da soli? vanno in galera senza nemmeno togliersi le toghe?

ectario

Mer, 08/07/2015 - 10:15

Gabrielli, uomo del potere, che fa spallucce per un fatto gravissimo, come tutto l'apparato comunista che domina e tiranneggia l'Italia contemporanea. Il tutto come da copione, norme e leggi "interpretate", De Luca docet. Dittatura senza soldati agli angoli delle strade ma con una magistratura molto attenta ( o disattenta!!), a non disturbare il manovratore.

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Mer, 08/07/2015 - 10:18

REGGIO CALABRIA PER MENO E' STATA COMMISSARIATA E DISTRUTTA DAI COMMISSARI ECONOMICAMENTE E MATERIALMENTE. SINDACO DI DESTRA ARENA. ITALIA SEMPRE + FASCISTA LE LEGGI SI APPLICANO A CHI E QUANDO CONVENGONO MENTRE IL POPOLO BUE MUGGISCE FELICE MENTRE VIENE CONDOTTO AL MACELLO

eando

Mer, 08/07/2015 - 10:20

che dicono gramazio e tutto il circo di delinquenti, ex terroristi e cubiste assunte all'atac dall'indimenticabile alemanno?

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 08/07/2015 - 10:27

Questi Democristiani,(come si fanno chiamare), NE FANNO COSÌ TANTE, CHE RUBARE,CORROMPERE E FORSE ANCHE ASSASSINARE, PER LORO È DIVENTATA UNA NORMALITÀ. Per questo Marino è più che sicuro di uscirne pulito da tutte le malefatte che stà facendo nella sua carica di Sindaco della CAPITALE ITALIANA, SIMBOLO DI MAFIA CAPITALE!!!

vince50_19

Mer, 08/07/2015 - 10:32

O Gnazu m'arraccumannu: non mollare! Avanti di questo passo il gradimento per il Pd scenderà ai livelli del prefisso telefonico della capitale .. ahahahaha ..

Ritratto di sailor61

sailor61

Mer, 08/07/2015 - 10:52

Solita INgiustizia! Se fosse stato un sindaco di destrra da un anno sarebbe stato buttato fuori. E poi possibile che tutto sia cominciato con Alemanno? Non c'era anche il mInistro Poletti nella foto della cena? perchè lui santo e Alemanno ladro? Tutti i danni fatti solo nomi di due di destra, chissà come mai!!! Se non si mette mano pesantemente sulla giustizia non andremo da nessuna parte!!!

Holmert

Mer, 08/07/2015 - 10:54

La colpa è sempre degli altri,Marino non ne sapeva niente,anzi lui ripete che grazie al suo governo,la città ha scoperto la frode. Dimentica che alcuni suoi assessori sono finiti in galera o come minimo indagati. Solo Berlusconi non poteva non sapere,lui Marino,sindaco catto-comunista poteva non sapere. Ma che strane leggi ha l'Italia? Una legge che si interpreta a seconda degli umori e le varie simpatie del giudice non è una legge ma un brano di prosa, su cui fare una relazione. La legge è solo da applicare, altrimenti sarebbe una boiata, come le nostre leggi, appunto e con esse i nostri magistrati i quali dovrebbero riunirsi e parlarne,per evitare le figure di mxrdx che stanno facendo. Richiamateli a fare dei corsi di aggiornamento.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Mer, 08/07/2015 - 11:00

L'infiltrazione mafiosa c'è, la giunta Marino è stata infiltrata dai corruttori e dai corrotti. L'onorevole Barca ha detto che una su tre dei circoli PD di Roma sono velenosi. Ma il prefetto non da parere positivo allo scioglimento della giunta, perché? Marino ha detto che lui e tanto una brava persona.

Ritratto di gabrichan46

gabrichan46

Mer, 08/07/2015 - 11:07

Caro Eando, ti manca un passaggio, uno degli indagati Odevaine era il capo di gabinetto di Veltroni ed è uno dei responsabili del tavolo dell'immigrazione de prode Alfano. Buzzi ha cominciato a fare affari con il comune dai tempi di Rutelli. Con Marino tutto è continuato come prima, anzi, si è aggravato. La colpa è di Alemanno? Gli altri sono tutti santi? O sono i tuoi santi in paradiso?

pc64

Mer, 08/07/2015 - 11:15

Vivo a Roma, e viaggio in metropolitana tutti i giorni. Da circa un anno ho dovuto smettere di prendere la liena B. Viaggio fino a termini in linea A e poi vado a piedi per il tratto (due fermate) che fino all'anno scorso coprivo con la linea B. da quando Marino è sindaco, il quadro generale è molto peggiorato. La linea B è praticamente imprendibile, super-affollata e con un tempo medio di attesa (dati ATAC) di 8 minuti. Inutile dire che quello reale è superiore. La linea A è molto peggiorata: i treni sono più sporchi e i tempi di attesa sono aumentati. L'affollamento è pazzesco. E cosa fa il sindaco? NULLA!!!

barbablu1961

Mer, 08/07/2015 - 11:48

Dopo aver avuto il peggior ministro di sempre (Fornero), abbiamo il peggior sindaco d'Italia (Marino), a breve troveremo la conferma del peggior presidente ?...

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mer, 08/07/2015 - 12:06

Ormai Marino sembra uno degli imperatori della decadenza, ostaggi delle legioni o marionette di un capo guerriero barbaro, in una Roma allo sfascio, popolata di mignotte, ladri, pederasti e gente arrivata da ogni angolo dell'impero.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 08/07/2015 - 12:13

Figurati se un commissario di sinistra, ammanicato col PD, poteva sciogliere il comune di Roma per infiltrazioni mafiose, e far riandare alla urne i romani, che avrebbero votato in massa tutti tranne loro! No con una piroetta degna del migliore Yuri Checchi, mettono sotto tutela in realtà, i dipendenti del comune. La democrazia è ormai morta in Italia e siamo in piena dittatura. Il PD mi fa sempre più schifo!

kayak65

Mer, 08/07/2015 - 12:22

gli amici/complici si difendondono anche nel momento del bisogno. schifezza italiana targata sinistra

lento

Mer, 08/07/2015 - 12:26

Chi fa il male viene protetto..

epc

Mer, 08/07/2015 - 12:32

I romani (compresi quelli di sinistra dotati di cervello) rimpiangono amaramente la giunta Alemanno! Forse Alemanno non è stato il miglior sindaco di tutti i tempi, ma in confronto a questo...... Mamma mia!!!!

onurb

Mer, 08/07/2015 - 12:30

In sostanza si dice che il Comune di Roma ha infiltrazioni mafiose e che Marino è un incapace. Pertanto gli mettiamo un tutore legale, pagato dai soliti noti con le loro tasse, ma teniamo Marino e non mandiamo a spasso la giunta per non far fare figuracce al sindaco e al PD. Filosofia lungimirante.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 08/07/2015 - 12:34

Figurati se un commissario di sinistra, ammanicato col PD, poteva sciogliere il comune di Roma per infiltrazioni mafiose, e far riandare alla urne i romani, che avrebbero votato in massa tutti tranne loro! No con una piroetta degna del migliore Yuri Checchi, mettono sotto tutela in realtà, i dipendenti del comune. In realtà, il PD ha una paura folle delle elezioni. La democrazia è ormai morta in Italia e siamo in piena dittatura. Il PD mi fa sempre più schifo!

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 08/07/2015 - 12:46

Non capisco questa testardaggine di non far dimettere SUBITO questo signore che ha detto che non va via neanche con le cannonate...ma come si permette a prendere in giro sessantamilioni di persone? Chi si crede di essere ?

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 08/07/2015 - 12:51

Ma dimettiti va!

agosvac

Mer, 08/07/2015 - 13:14

Sembra che il prefetto Gabrielli abbia scelto di ...non scegliere! Ci sono state infiltrazioni mafiose, ma, forse, non tali da sciogliere l'amministrazione comunale, però tali da tenere sotto controllo questo sindaco che non si sa più bene cosa ci stia a fare. E' la tipica non scelta dei sinistroidi doc: mai riconoscere l'inutilità di uno dei loro!!!!!

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/07/2015 - 13:36

ecco il risultato di essere appartenente a sinistra: gli altri si devono dimettere, è un obbligo di legge! ma questa legge, che loro l'hanno voluta, non viene applicata ai suoi amici! come mai? e poi criticano Berlusconi? ma dove vivono questi stupidi come XGERICO, TOTONNO58, PATCKONCHI, ERSOLA, SCHIZZO, LUIGITIPISCIO, ecc...

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 08/07/2015 - 13:37

Ma siete matti a chiedere di chiudere una mangiatoia della sinistra?e poi finche il popolo pecorone annuisce contento (che e' la cosa che mi fa piu schifo) va tutto bene Maurizio

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 08/07/2015 - 13:40

Usare I military per la metro e mandare a cagare tutto il personale comunista NOOOO????????????????????????????????? Maurizio

BUBUCCIONE

Mer, 08/07/2015 - 14:02

@@@ eando……… credo che tu sia una personcina che davanti all’evidenza, non riesca o non voglia comprendere, che anche se viene messa davanti alla realtà dei fatti, si volterà dall’altra parte! Nella vità l’importante è essere convinti………… ma se si è troppo convinti la cosa può diventare pericolosa! Prima che sia troppo tardi,fatti vedere da uno bravo!!!!! Cardiologo???? No,no!!......Urologo??? No,no!!! Allergologo???? No,no!!!!! …..dai che ci sei…”fuochino”!!!!! VE.TE.RI.NA.RIO ???? Bravo....ESATTO!!!!!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 08/07/2015 - 14:28

Il Prefetto Gabrielli, uno di loro. Ho vinto la scommessa, anche se avrei preferito perdere.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mer, 08/07/2015 - 14:29

Mafia Capitale può continuare, non avevo alcun dubbio.

MEFEL68

Mer, 08/07/2015 - 14:40

Se Marino, Dio non voglia, fosse stato un sindaco del centrodestra, a quest'ora la giunta sarebbe, non sciolta, ma addirittura liquefatta.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mer, 08/07/2015 - 15:17

E il magna magna continua senza soluzione di continuità, con grande ringraziamento di politici e mafiosi e con il beneplacido dei giudici!