A Roma cresce la paura. E la Città Eterna si blinda

Aumentati i controlli e le misure di sicurezza in centro e nei pressi degli obiettivi sensibili

Roma - È sempre più allarme sicurezza nella capitale. La questura ha rimodulato il piano antiterrorismo ponendo massima attenzione intorno ad una serie di obiettivi sensibili, a cominciare dal Colosseo e da San Pietro, fino ai centri commerciali e ai luoghi di culto nelle periferie.

Anche se non ci sono particolari segnalazioni dell'intelligence, le nuove misure arrivano in concomitanza con la diffusione di un altro video in cui l'Isis torna a minacciare la Città Eterna, oltre a Gerusalemme. «Arriveremo a Roma», si sente dire lo speaker mentre sullo sfondo corrono immagini di piazza Navona. Già dopo la strage di Nizza la sicurezza in città era stata rafforzata, con attenzione a tutti i luoghi di aggregazione delle persone dove per attaccare non servono particolari mezzi di offesa. Ora le misure già adottate, dopo l'escalation di violenza in Europa culminata con l'uccisione del parroco della chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, in Francia, sono state ulteriormente aumentate. È stato il questore di Roma, Nicolò D'Angelo, a deciderlo con una nuova ordinanza che tiene conto del periodo estivo e del picco della stagione turistica, in un momento storico in cui purtroppo siamo costretti a convivere con l'insicurezza. L'area del Colosseo è sorvegliata speciale, soprattutto dopo che quattro giorni fa due giovani tedeschi sono riusciti a violare i controlli dell'anfiteatro Flavio e ad arrampicarsi filmando la loro bravata. I varchi sono controllati dalle forze dell'ordine e la pedonalizzazione totale dell'area agevola il loro lavoro.

Anche le vie della movida e dello shopping sono presidiate. Disposti servizi straordinari e più uomini. In particolar modo via del Corso, che la questura ha diviso in tre settori per facilitare il compito alle pattuglie che controllano o che devono intervenire in caso di attacco. A metà della strada, in largo Goldoni, stazionano i militari dell'esercito, che da lì hanno visibilità e capacità d'intervento a 360 gradi. Mentre a piazza Venezia, dalla quale si accede alla sempre affollatissima via del Corso, è stata piazzata una squadra anti-tir, per impedire attacchi in stile Nizza. Stessa cosa in via della Conciliazione, dove due blindati della polizia sono parcheggiati di traverso per impedire accessi indesiderati in piazza San Pietro. Anche qui, di fronte alla basilica, sono stati previsti ritocchi alle già severissime misure di sicurezza. L'area di massima sorveglianza è stata estesa ai Bastioni di Michelangelo. Qui ogni giorno si formano interminabili code di turisti che aspettano di entrare ai musei Vaticani e che potrebbero rappresentare un facile obiettivo.

Il piano della questura non interessa solo il centro storico, ma anche le periferie e zone più decentrate. Verranno intensificati i controlli al santuario del Divino Amore e davanti alla basilica di San Pietro e Paolo, all'Eur. Massima allerta nelle zone di imbarco e sbarco della navi da crociera, nel porto di Civitavecchia, e nei centri commerciali, dove gli investigatori hanno effettuato dei sopralluoghi per stabilire modalità di intervento in caso di attacco e di gestione di possibili scenari di crisi.

Commenti
Ritratto di BenFrank

BenFrank

Gio, 04/08/2016 - 08:50

Sarebbe stato meglio chiudere le porte prima che entrasse il nemico, invece di invitarlo in casa e poi blindarsi! La nuova forma del cavallo di Txxxa sono le navi della marina militare e gli italioti, come i figli di Txxxa, fanno festa ad ogni carico.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 04/08/2016 - 09:01

Dominus vobiscum. Pure se il nostro Dio è diverso da quello di cui Maometto parla nel Corano, anche se il papa nero non se ne è ancora accorto.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 04/08/2016 - 09:34

Leggo: "nei pressi degli obiettivi sensibili". Però possono colpire dove vogliono. Di fronte al terrorismo non c'è difesa, mentre noi rilasciamo a piede libero anche elementi individuati. Comunque la truppa dei possibili terroristi è enorme e sicuramente continua ad incrementarsi, giorno per giorno.

paolonardi

Gio, 04/08/2016 - 09:41

Quando i nostri imbelli governanti, dai locali agli europei, smetteranno di prendere in giro i loro popoli? La cosa che piu' mi fa imbestialire e la progressiva limitazione della mia liberta' nella ricerca di ridurre il pericolo rappresentato da questi cenciosi. Ho detto ridurre quando sarebbe piu' opportuno, salutare ed economico eliminarlo con l'eleminazione delle minacce alle loro radici.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 04/08/2016 - 09:44

Quando leggo questi articoli la prima cosa che mi chiedo è la seguente: ma è logico che un attentatore possa anticipare le proprie mosse rischiando così di pregiudicare l'effetto sorpresa? Non è che il loro scopo principale è invece quello di diffondere la paura? E non è forse vero che articoli come questo risultino funzionali allo scopo con tanti ringraziamenti da parte di Daesh? http://www.butac.it/fare-share-col-terrore/

Ritratto di host8965

host8965

Gio, 04/08/2016 - 10:05

02121940 - Il problema invece è proprio che il "nostro Dio" è lo stesso loro, solo che la religione cristiana pensa di essere più giusta di quella islamica e viceversa... se non è follia questa.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Gio, 04/08/2016 - 10:22

Dopo la magra figura dei ragazzi in cima al Colosseo il minculpop lancia messaggi rassicuranti al popolo cattoPdiota...

Ritratto di leoni_da

leoni_da

Gio, 04/08/2016 - 10:50

"Il tasso di follia criminale delle élite occidentali difficilmente si è mostrato in maniera così nitida come oggi: esportano democrazia sulla punta delle baionette devastando Paesi interi e riempiono l'Europa di energumeni inferociti e fanatizzati".

manotesa

Gio, 04/08/2016 - 10:54

Che buffonata! E'come se un ladro annunciasse la propria indebita presenza in un appartamento. Iper controlli a Roma. E a Milano? A Napoli? A Bari? In qualsiasi quartiere, città d'Italia? Siamo tutti nel mirino. Purtroppo, come spesso succede, Santa Chiara prima fu derubata, poi installò le porte di ferro.

Ritratto di MLF

MLF

Gio, 04/08/2016 - 11:03

Bah. Blindare ma lasciare le porte aperte ha ben poco senso. Poi ultimamente la strategia e' quella dei cani sciolti, e con tutti quelli che ci siamo tirati dentro, piu' quelli che costantemente, insistentemente e stupidamente continuiamo a tirarci dentro... A cose fatte non e' gran utile "prenderli", anche perche' si suicidano da soli, a cose fatte, senno' addio paradiso di oro, smeraldi e cammelle. E quelli che sopravvivono sono considerati solo "psicologicamente instabili"... Ma si puo'?! Forse, e dico forse, si puo' "contenere" il numero di vittime. Forse.

Chanel

Gio, 04/08/2016 - 11:12

Più del terrorismo mi preoccupa la progressiva islamizzazione del paese e del continente e la cecità delle classi dirigenti che continuano a blaterare di una integrazione che nei fatti non esiste. Non è un problema di luoghi di culto ma di un sistema di regole e di valori che sono in contrasto con quelli della nostra civiltà con la quale anche i cosiddetti moderati non intendono scendere a compromessi, anzi siamo noi a retrocedere per non urtare la loro sensibilità. Visti i tassi di natalità qualcuno si chiede cosa sarà dell' occidente quando saranno maggioranza ed entreranno nelle istituzioni. Ci dobbiamo fidare dei cosiddetti moderati, quelli che pretendono di andare nelle piscine pubbliche vestiti, o spiagge loro dedicate, di intervenire nelle diete delle mense scolastiche, che considerano le donne occidentali tutte put..... da palpeggiare a piacimento......

ziobeppe1951

Gio, 04/08/2016 - 11:18

host89....10.05.....hai mai visto un cristiano farsi saltare in aria al grido Dio è grande?

Chanel

Gio, 04/08/2016 - 11:18

La Fallaci scriveva che l' Eurabia, cioè lislamizzazione dell'Europa , si sarebbe realizzata non con le armi, ma attraverso il ventre delle loro donne. Fu considerata una Cassandra un po' pazza, ma oggi si calcola che in alcuni paesi d'Europa tempo una generazione saranno maggioranza e quali saranno allora le regole da applicare. Leggere Sottomissione di Houellebeck, che ipotizza una Francia islamizzata, non sembra più fantascienza come quando fu pubblicato

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 04/08/2016 - 11:42

Dreamer66 ma voi più intelligenti, di quante prove avrete ancora bisogno per capire che quella islamica non è una religione ma un'ideologia criminale? Lei sicuramente avrà letto il corano, provi a leggersi anche il Mein Kampf... e poi vedrà quante analogie. Ora mi deve spiegare come mai, se in un milione ci riunissimo con in mano le copie del Main Kampf dopo aver giurato su di esso, lei sarebbe giustamente preoccupato e chiederebbe azioni dure e repressive (probabilmente anche la morte) nei confronti dei fedeli del Mein Kampf... mente qui in ogni occasione dove si parla di islam, lei (ed altri) siete sempre così, come dire, ragionevoli e tolleranti... uno (cioè io) poi è normale che pensi male.

roseg

Gio, 04/08/2016 - 11:43

E frottolo che fà?????? UNA SETTIMANINA A RIOOOOOO è tanto stanco poverino. E io pago!!!

heidiforking

Gio, 04/08/2016 - 12:04

San Pietro blindata?!!!!! Vade retro!!!!! Francesco vuole che le chiese siano aperte che diamine !!!! Ahhh ma forse solo le parrocchie.....

piardasarda

Gio, 04/08/2016 - 12:06

obiettivi sensibili? finora sono stati colpiti obiettivi non sensibili, piazze, lungomare, discoteca, giornale satirico e chiese anonime. l'uomo comune può essere massacrato, niente rischio zero,

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 04/08/2016 - 12:12

Loudness: ...ma che ci azzecca con quello che ho scritto? Dato che parli di intelligenza rileggiti il mio post, cerca di capirne il significato (mi sembrava palese ma evidentemente non lo è) e poi sarà un piacere per me leggere una tua risposta in merito. Dai che ce la puoi fare.

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Gio, 04/08/2016 - 12:31

ma scusino sig.ra presidenta gonfiabile e sig.ministro alf-ano, perché mai blindiamo la capitale con centinaia di agenti, perché invece non utilizziamo tutte quelle risorse che al momento fanno i mantenuti facciamoli lavorare per aiutarci a difenderci da probabili attacchi, o forse le risorse sono sinonimi di terroristi.

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Gio, 04/08/2016 - 14:57

Loudness e stato cosi chiaro Dreamer_66 la parola d'ordine a sinistra e negazionismo guardi le porcate che ha fatto il comunismo quando andava a scuola a mai sentito parlarne male no perchè il male assoluto era solo il nazionalsocialismo invece al contrario comunismo e sinistre varie erano il bene assoluto infatti a scuola e intellettuali vari mai diranno che volevano abbattere il fascismo solo per creare un altra dittatura di stampo comunista velata da falsa democrazia

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 04/08/2016 - 15:02

Dreamer66 il succo del suo post è non proteggiamoci e non divulghiamo le notizie che riguardano l'ISIS sennò facciamo il loro gioco. Poi al primo attentato dell'ISIS scriverà: Il non essersi protetti e il non aver diffuso le notizie ha fatto si che la carneficina fosse più ampia.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Gio, 04/08/2016 - 18:06

meglio scrivere prima che dopo.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 04/08/2016 - 18:43

Loudness: il primo passo, ovvero seguire il filo logico di un discorso, lo hai fatto... adesso però non inventarti le cose mettendomi in bocca parole che non ho detto. Proteggerci è certamente doveroso e altrettanto lo è informare la gente. Quello che io contesto è la diffusione dei proclami deliranti di quei fanatici, che non rappresentano una notizia ne' una novità per nessuno, e altrettanto contesto il modo di dare eccessiva enfasi alle misure di sicurezza predisposte come conseguenza delle sparate propagandistiche di cui sopra. Questa guerra, chiamiamola pure così, non è convenzionale e non possiamo vincerla semplicemente con le armi, è opportuno usare soprattutto con la testa in primis contrastando proprio la loro propaganda... l'esatto contrario di quanto fanno molti giornali incluso questo.

Ritratto di host8965

host8965

Gio, 04/08/2016 - 19:57

ziobeppe51 evidentemente non sa nulla dei fatti di Utoya, The army of God ed i responsabili di Oklahoma City. Il fenomeno ha molte facce ma un unico nome: fanatismo religioso.