Roma, nei due Municipi ballottaggio senza M5S

Nei due municipi di Roma tornati al voto (III e VIII), secondo i primi dati il M5S sarebbe tagliato fuori dal ballottaggio. In vantaggio il centrosinistra

I grillini rischiano la debacle nei Municipi della Capitale. La Roma a guida M5S, infatti, rischia di non vedere ai ballottaggi i candidati di Di Maio e soci (leggi qui tutti i dati).

Stanto alle prime sezioni scrutinate, infatti, Al terzo e all'ottavo Municipio (entrambi governati dai Cinque Stelle ma caduti per in anticipo per mozioni di sfiducia o per le dimissioni del minisindaco) il Movimento Cinque Stelle sarebbe tagliato fuori in una tornata elettorale romana che ha visto una affluenza piuttosto bassa. In provincia di Roma solo il 58,83% degli aventi diritto si è presentato alle urne contro il 66,52% delle scorse elezioni.

All'VIII Municipio Amedeo Ciaccheri (centrosinistra) sembra lanciato verso la vittoria del primo turno con oltre il 50% delle preferenze. Lo seguono Simone Foglio (centrodestra) col 21,1% e il grillino Enrico Lupardini col 12,6%. La situazione si ripete anche al Municipio IIII. Qui a puntare alla vittoria è Giovanni Caudo (centrosinistra), che con il 41,9% dei voti, tiene a debita distanza Francesco Maria Bova (centrodestra) che secondo i primi scrutini si dovrebbe fermare al 33,7%. Sconfitta quasi certa per la grillina Roberta Capoccioni (ex minisindaco), data al momento al 19,7%.

"Il modello Garbatella stravince sul M5S e sul centro destra - attacca Amedeo Ciaccheri, Coalizione Nuovo Municipio di centrosinistra - È evidente il tracollo del M5S in questo Municipio che vale come un avviso di sfratto per la Raggi. Quello di oggi è un dato che premia un progetto politico di coalizione civica e progressista sul territorio che abbiamo messo in campo da subito e costruito in questo anno e tre mesi di commissariamento. Nonostante il commissariamento della Sindaca Raggi abbiamo riconnesso e dato protagonismo alle realtà civiche e sociali del territorio. Prima con i consigli popolari e poi con il percorso di partecipazione alle primarie di coalizione. E' la risposta delle cittadine e dei cittadini al malgoverno e all'incapacita dell'amministrazione Raggi".