Roma lo saluterà con il suo film culto

Paolo Villaggio, il poliedrico attore/scrittore che per gli italiani sarà sempre il ragionier Fantozzi, è morto ieri a Roma. Aveva 84 anni e da tempo era malato di diabete. Ad annunciarne la morte è stata la figlia Elisabetta su Facebook dove, a commento di una foto del padre giovanissimo, ha scritto: «Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare». «Nostro padre se ne è andato poco a poco, non si è accorto di nulla». Il funerale sarà laico. La camera ardente sarà allestita domani nella sala della Protomoteca (al Campidoglio), dalle ore 9.30 fino alle ore 16.30. Alle 18.30 sarà il Teatro all'aperto «Ettore Scola» della Casa del Cinema ad ospitare un saluto al grande attore. In serata la Casa del Cinema modificherà il suo programma per proiettare, alle ore 21.30, Fantozzi di Luciano Salce (1975).