Rutelli si laurea a 62 anni per fare il direttore Unesco

Dalla politica all'architettura. Ma l'ex ministro nega: "L'ho fatto per mio padre"

Roma - Sì, l'hanno anche preso in giro: «Ha fatto l'università delle terza età». Gli hanno pure ricordato le parole di Antonio Manzi, il mitico maestro tv: «Non è mai troppo tardi». Ma c'era poco da sfottere e lui comunque non si è scomposto. Ha seguito i corsi e ha parlato con i professori, ha concordato la tesi e pagato il ricongiungimento degli esami, ha studiato di notte e durante le vacanze. E domani Francesco Rutelli, a 62 anni, arriverà alla laurea in Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell'ambiente. E sarà pure solo un pezzo di carta, però è la carta giusta, quella che gli serve per fare curriculum e conquistare la direzione generale dell'Unesco, alla quale a quanto parte è il candidato «forte». E poi, sempre meglio fare lo studente fuori corso che pastrocchiare sul titolo come ha fatto il ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli.

Rutelli nega secondi fini. «Non c'entra nulla - spiega - l'ho fatto per mio padre che era architetto, il giorno prima della sua morte lo andai a trovare con la fotocopia della delibera che assegnava il nuovo Auditorium a Renzo Piano. Ho iniziato questo percorso a fine 2014». Cioè, sostiene, ben prima che si spendesse il suo nome per la guida dell'organismo dell'Onu per la cultura. Eppure la sua candidatura gira da almeno un anno. L'attuale direttore generale, la bulgara Irina Bokova, è in scadenza di mandato. In teoria a Parigi dovrebbe andare un esponente dei Paesi arabi, che però non riescono a trovare un accordo. In questa situazione aumentano le possibilità per un italiano e l'ipotesi di Roma è appunto Rutelli, che come si sa, è in eccellenti rapporti con Gentiloni e Franceschini. Unico ostacolo, la recente nomina di Filippo Grandi ad Alto rappresentante per i rifugiati.

Si vedrà. Intanto Francesco Rutelli si gode la sua laurea. Ci ha messo quarant'anni. Non è stato un fulmine di guerra e nemmeno uno secchione, ma insomma, adesso ci è arrivato anche lui. L'ex sindaco di Roma aveva abbandonato Architettura nel 1977 e quando ha deciso di ributtarsi sui libri ha scelto un nuovo insegnamento, interfacoltà, tra la romana Sapienza e la Tuscia di Viterbo: Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell'ambiente. Dei 22 esami dati in passato ne ha salvati otto e altri dodici li ha superati, tra la curiosità degli studenti che si sono ritrovati nei corridoi l'ex segretario della Margherita, oltre che ex ministro dei Beni culturali e vicepremier. Ora con l'alloro tra i capelli.

Commenti
Ritratto di ...WeThePeop£e...

...WeThePeop£e...

Gio, 26/01/2017 - 08:35

a 62 anni per la laura certo gli avranno fatto uno sconto

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 26/01/2017 - 08:49

Molti lo invidieranno, chi amabilmente come me, e chi con sofferenza al vetriolo. Bravo Francesco. 8,49 - 26.1.2017

Ritratto di Petri

Petri

Gio, 26/01/2017 - 08:55

............non è mai troppo tardi............ avrebbe detto il maestro Manzi..........

Ritratto di franco.a.trier_DE

franco.a.trier_DE

Gio, 26/01/2017 - 09:04

saràcontenta la moglie Palombelli..

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 26/01/2017 - 09:10

Non riesco ad immaginare un professore di 35 anni che abbia il coraggio di bocciare il Rutelli; non dico che sia una laurea estorta, assolutamente no, ma che Rutelli sia stato trattato come uno studente qualsiasi non ci può credere nemmeno un bambino. Comunque complimenti e auguri.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 26/01/2017 - 09:13

Da come funziona il Bel Paese Italia di laureati ce ne sono anche troppi e come dice un detto evangelico: la messe è molta ma gli operai sono pochi alias troppi che studiano troppo e fanno troppo poco e pochi che lavorano tanto e che non riescono e godere i frutti del loro lavoro salvo a beneficio della vanagloria altrui.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Gio, 26/01/2017 - 09:16

Quello che conta non è la scatola avvolta nei luccicanti incartamenti ma il suo contenuto ... speriamo in bene.

montenotte

Gio, 26/01/2017 - 09:21

Aldilà delle finalità, è comunque da apprezzare.Almeno non ha una Laurea farlocca come un vergognoso e attuale Ministro dell'Istruzione.

nikolname

Gio, 26/01/2017 - 09:22

Ma che inutile perdita di tempo, ne parlava con il ministro dell'"istruzione" e gli commutavano gli 8 esami vecchi di 40 anni in una laurea sana sana. Invece ha preferito perdere le notti per superare i notoriamente "difficilissimi" esami di questo corso di laurea.

giovinap

Gio, 26/01/2017 - 09:24

mi voglio laureare anche io , ma voglio sapere prima il tariffario , s'intende , il tariffario al pubblico non quello ai compari , comparielli e affini .

wintek3

Gio, 26/01/2017 - 09:31

Ma che razza di laurea è " Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell'ambiente " al massimo poteva essere un esame. In ogni caso c'è e quindi complimenti

elio2

Gio, 26/01/2017 - 09:31

E' andato a prenderla in Albania? Chissà quanti "aiutini" avrà preso per poterla avere.

paolonardi

Gio, 26/01/2017 - 09:41

Che fuffa di argomento per una tesi compilativa, politicamente corretta, ma basata su falsi presupposti.

hectorre

Gio, 26/01/2017 - 09:46

nessuna invidia o amerovele ammirazione...mi chiedo se l'unesco doveva aspettare la laurea di rutelli 62enne per assegnare una poltrona di direttore!!...non credo sia difficile trovare un laureato con esperienze decennali in campo umanitario!!!!....possibile che abbiano sempre un paracadute simili individui???...sapendo che avrebbe ricevuto l'ennesima poltrona, chissà con quale severità hanno giudicato le sue prove d'esame....suvvia non cadiamo nel grottesco!!!!...

VittorioMar

Gio, 26/01/2017 - 09:50

...complimenti !!..non è facile...!!

fifaus

Gio, 26/01/2017 - 10:01

Rutelli è responsabile, in quanto allora sindaco di Roma, allo sfregio procurato all'Ara Pacis dall'americano Meier..

cicikov

Gio, 26/01/2017 - 10:22

ALBERTO Manzi. gnurant

cicikov

Gio, 26/01/2017 - 10:26

largo ai giovani

apostata

Gio, 26/01/2017 - 10:33

un motivo in più per trump per cancellare l'onu dalla faccia della terra e recuperare tante risorse

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 26/01/2017 - 10:40

"Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell'ambiente ". E perchè non optare, invece, per una assai più prestigiosa laurea in Vampirologia?

giovinap

Gio, 26/01/2017 - 10:48

se ho capito bene pianificazione e progettazione del paesaggio e dell 'ambiente ,significa giardiniere , lui ne aveva tanto bisogno , per che è rutelli che si è sempre interessa delle faccende domestiche (in famigli l'uomo è stata sempre la moglie) infatti francesco è diplomato alla scuola alberghiera , sezione quochi , e ha il diploma di ragioniere per che va a fare la spesa , so che sta studiando per laurearsi in scienze del bucato e delle attrezzature elettroniche domestiche ; in bocca al lupo .

attilaunnoita

Gio, 26/01/2017 - 10:49

Solo in Italia può esistere un corso di laurea in " Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell'ambiente ". Sembra che lo abbiano creato apposta per lui.... Comunque, sarebbe interessante capire in che consiste ciò che il neolaureato potrebbe fare: Serve a dare licenza di devastare il paesaggio creato da millenni di benevola natura? Serve per avere titolo di interferire dannosamente con qualsiasi attività umana, anche senza avere alcun titolo professionale, ne', tantomento, alcuna competenza scientifica? Serve per fare l'ambientalista inventando gravissimi rischi per la salute che in realtà non esistono? No, serve solo per vantare un titolo legale di laurea credendo che gli altri abbiano tutti un anello al naso.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Gio, 26/01/2017 - 10:52

C'è poco da ridere...ha dimostrato d'essere uno studente coscienzioso. Sicuramente non uno di quelli che "tentano" l'esame. Avrà avuto modo di approfondire bene la materia...studiandosi anche l'indice analitico dei testi.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Gio, 26/01/2017 - 11:06

Un giorno si parlava delle lauree del trota,ma qui stiamo sforando la decenza.

Epietro

Gio, 26/01/2017 - 11:14

Anch'io ero iscritto ad Architettura e ad un certo punto ho abbandonato perchè erano gli anni del 18 politico e avevo ritenuto che mi facessero perdere del tempo imparando poco. Se alla direzione generale dell'Unesco trovano posto anche per me mi riscrivo subito e prendo la laurea. Sappiatemi dire.

Ritratto di makko55

makko55

Gio, 26/01/2017 - 11:15

Laureato alla Catanzaro University in astrattologia (il nulla). p.s. mi scuso con gli amici di Catanzaro;-)

hectorre

Gio, 26/01/2017 - 11:16

e ha pure il coraggio di affermare che ha iniziato questo percorso di studi(dopo 40 anni) ancor prima di sapere che all'unesco era pronta una poltrona per lui!!!!....casualmente!!!....gli avranno garantito lo scranno e con la benevolenza dei docenti(sessantottini????) ora è pronto per portare la sua esperienza nel mondo....povera italia!!!!!

vottorio

Gio, 26/01/2017 - 11:35

Barbara Palombelli si era stancata di correggerli tutti i verbi ogni qualvolta doveva fare discorsi. perciò lo ha costretto a riprendere gli studi. noi, con l'occasione, ci auguriamo che sia utile anche per un radicale cambiamento di cervello.

chicasah

Gio, 26/01/2017 - 11:35

Bravo Girelli e congratulazioni! Anch'io ho conseguito una sa onda laurea a distanza dalla prima, ma per l'UNESCO CI vorrebbe una laurea in culture generale (se esistesse cc)

chicasah

Gio, 26/01/2017 - 11:39

continuazione del messaggio: Viste le asinate che ha partorito ultimamente

Ritratto di Alberto43

Alberto43

Gio, 26/01/2017 - 12:02

C'è chi si laurea a pieni voti nei giusti termini e per campare deve emigrare e chi si laurea dopo 40 anni fuori corso, super pensionato e benestante che ambisce ad un posto di prestigio all'Unesco per arrotondare il già ricco bilancio familiare!

Popi46

Gio, 26/01/2017 - 12:07

Bravo Rutelli, per l'Unesco un velo pietoso

angelovf

Gio, 26/01/2017 - 12:09

Le pensa tutt'e lui, il grande sindaco di Roma................

Ritratto di _alb_

_alb_

Gio, 26/01/2017 - 12:19

Che sia un ente totalmente inutile lo dimostra il fatto che uno come Rutelli possa fare, non dico l'usciere, ma addirittura il presidente! Per fortuna Trump definanzierà questi enti inutili. Spero che altri seguiranno.

Duka

Gio, 26/01/2017 - 12:24

ma a ZAPPARE NOoooooo!!!

giovanni951

Gio, 26/01/2017 - 12:28

direttore UNESCO? questa gente cade sempre in piedi; cmq, io che non sono laureato, vorrei capire che senso ha una laurea cominciata 40 anni fa e finita oggi.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/01/2017 - 13:19

-----quindi ci sono speranze anche per salvini???

Holmert

Gio, 26/01/2017 - 13:45

Faccio mie le parole di Vittorio Emanuele III: "un sigaro ed un titolo di cavaliere non si nega a nessuno". Dopo il '68 ("formidabili quegli anni"),parafrasando Vittorio Emanuele: un sigaro ed una laurea non si nega a nessuno, nemmeno al 62enne Rutelli. E poi i laureati, vanno a fare i lustrascarpe,come in Sicilia. La sinistra è come Attila,dove passa non cresce più l'erba.

Libero 38

Gio, 26/01/2017 - 13:50

Ma non se n'era andato con mortadella in Africa.Si vede che gli hanno promesso qualche posto importante come quello del fratello del traditore siculo.

federik

Gio, 26/01/2017 - 14:01

L'Unesco ormai distribuisce a destra e a sinistra attribuzioni insensate. Ci si mette meno a dire cosa non è patrimonio Unesco rispetto a cosa lo è....ormai è un riconoscimento commerciale, patetico ed inutile. Quanto alla figura del neo dottore Rutelli (...a 62 anni!!!!) è in perfetta linea con l'inutilità e l'anacronismo dell'ente che dovrebbe andare a presiedere. Enti inutili per persone inutili.

i-taglianibravagente

Gio, 26/01/2017 - 14:05

riuscira' a laurearsi prima dei 70....bambino prodigio.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/01/2017 - 14:07

----Holmert---parafrasando la matematica potremmo dire che la laurea è una "condizione necessaria ma non sufficiente"---per i lustrascarpe laureati siciliani non è stata sufficiente--ma se un lustrascarpe senza laurea volesse tentare di fare determinati concorsi sarebbe necessaria---tradotto in soldoni--se uno è un pò idiota la laurea non riesce ad utilizzarla comunque---hasta

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Gio, 26/01/2017 - 14:09

#elkid, non solo per salvini, ma anche per vossia!

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Gio, 26/01/2017 - 14:17

Questa é la morale a doppio taglio: "diamo lavoro ai giovani", ma il nuevo laureato Rutelli vuole fare il direttore a 62 anni!

Ritratto di CaptainHaddock

CaptainHaddock

Gio, 26/01/2017 - 14:25

C'è un refuso presumibilmente involontario ma che rischia di illudere miliardi di sostenitori del bel tenebroso, Elkid compreso. Il termine non è Unesco, ma "Un esco", sottile dichiarazione romanesca con aspirazione che palesa la volomtà di tapparsi in casa. E difatti farebbe bene a starsene a casa per rispetto del paesaggio e dell'ambiente!

il sorpasso

Gio, 26/01/2017 - 14:25

Dargli la laurea ci può stare ma un lavoro subito NO!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 26/01/2017 - 14:38

Probabilmente da giovanotto non aveva tempo di studiare, era troppo impegnato in scioperi e manifestazioni, a senso unico, con quelli del pensiero unico, che allora non erano democratici, e neppure si definivano così. Bravo, cosa puoi dire ai giovani d'oggi? Cazzaggiate tutta la vita, imboscatevi da qualche parte, poi uscite allo scoperto a 62 anni per dire che volete un posto di prestigio. Nel frattempo lo Stato vi mantiene con uno stipendio che il lavoro, quello vero, non vi potrà mai dare.

fifaus

Gio, 26/01/2017 - 14:49

Comunque, corso di laurea triennale, il pasticcio della riforma Berlinguer

Libertà75

Gio, 26/01/2017 - 14:52

@elkid, lei dovrebbe essere un sostenitore di Salvini, del resto se il vostro campione di cultura (ministro istruzione) non arriva al diploma e del resto se un altro vostro ex pezzo da 90 (Rutelli) non si era ancora laureato, sono sintomi della scarsità culturale che distingue l'area di csx.

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/01/2017 - 14:58

---Leonida55--cosa ti ha impedito di fare una carriera simile a quella di rutelli?---abbiate il pudore di riconoscere le altrui capacità e nel medesimo tempo le vostre tare---hasta

Ritratto di armandoesse

armandoesse

Gio, 26/01/2017 - 14:59

Quindi ha fatto il vicepresidente del consiglio dei ministri nel governo Prodi senza avere una laurea , e ha fatto il ministro dei beni culturali senza la laurea , e ovviamente ha fatto il sindaco di Roma senza una laurea , il diploma delle superiori lo aveva ?

Ritratto di elkid

elkid

Gio, 26/01/2017 - 15:07

---Libertà75---secondo i dati ufficiali della camera è laureato il 68,73% degli onorevoli--la percentuale più alta di laureati si riscontra tra i banchi di Forza Italia (75,7%), quella più bassa si registra tra gli onorevoli della Lega Nord (35,3%)---il mio riferimento a salvini era dunque puramente voluto---in ogni caso trattasi di discorsi pour parler--dal momento che non è richiesta la laurea per fare gli onorevoli--anche l'onorevole trombetta di totò può dormire sonni tranquilli---

Ritratto di malatesta

malatesta

Gio, 26/01/2017 - 15:15

Basta pagare e una "patacca" te la danno subito..specie a un politico..

Giorgio Colomba

Gio, 26/01/2017 - 15:17

La differenza tra destra e sinistra è che mentre per la laurea farlocca del Trota - solo figlio di un politico di primo piano - cadde il mondo, come pure per quella vera, ma conseguita fuori sede, della Gelmini, con laurea e diploma farlocchi la femminista-ministra dell'Istruzione resta in carica mentre il signor Palombelli, onde pervenire ad maiora, ne consegue una a 62 anni che in tutta probabilità gli è stata cucita addosso embricandola ai suoi Verdi trascorsi.

Leonardo Marche

Gio, 26/01/2017 - 15:30

Congratulazioni al dott. Rutelli, ha fatto bene. Ci dovrebbe pensare molta gente. Io ho preso una seconda laurea all'età di 53 anni, con grande soddisfazione. In Germania le università sono aperte la sera e gli adulti possono seguirsi uno o due corsi per aggiornarsi o completare/ampliare la loro formazione. I paesi si costruiscono anche così.

Cheyenne

Gio, 26/01/2017 - 15:57

invece di fare questa pagliacciata visto il personaggio gli potevano dare una laurea disonoris causa

Una-mattina-mi-...

Gio, 26/01/2017 - 16:24

SE NON L'HA FATTA PER LA NOMINA, RINUNCERA' SICURAMENTE ALL'INCARICO

Trinky

Gio, 26/01/2017 - 16:29

per fare carriera ci vogliono gli agganci clericopolitici........rutelli incarna perfettamente questo personaggio squallido! speriamo lo prenda in quel posto e non possa partecipare al magna magna dell'associazione a delinquere dell'ONU

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 26/01/2017 - 17:09

Qualcuno ha la piu minima idea di cosa significhi essere il Direttore dell'UNESCO??? Viaggi in BUSINESS,HOTEL e RISTORANTI 5 stelle,CONFERENZE alle FIGI e qualche altro "regaluccio" del genere piu ovviamente un APPANNAGGIO a sei ZERI, se l'avessero offerto a me quel posto avrei anch'io preso la laurea a 71 ANNI!!! AMEN.

audace

Gio, 26/01/2017 - 17:19

Questi soffrono di una grave patologia, il cui nome è ingordigia. Non gli basta essere stati, sindaco, ministro, vice presidente del consiglio e incarichi vari di questo livello devono, anche, fare il presidente dell'Unesco. Senza vergogna e rossore.

Libertà75

Gio, 26/01/2017 - 18:02

@elkid, ho fatto il suo stesso esercizio, e mi risulta che i laureati della Lega siano il 52,63% ( http://www.camera.it/leg17/564?tiposezione=C&sezione=1&tabella=C_1_5 ) leggo anche che soltanto 290 parlamentari PD su 301 hanno un diploma o laurea e quindi immagino ci fossero persone più preparate per fare il ministro dell'istruzione

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 26/01/2017 - 18:09

Gates, Jobs, Zuckerberg: quei geni digitali senza laurea

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 26/01/2017 - 18:14

Piero Angela, Enrico Angela, Dario Fo, Roberto Benigni, NON hanno la laurea. Il primo 'scienziato', il secondo Grande dell'informazione, il terzo Premio Nobel della Letteratura, il quarto Premio Oscar.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 26/01/2017 - 18:16

15 imprenditori ricchi e famosi nel mondo senza laurea

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 26/01/2017 - 18:19

Benedetto Croce, Guglielmo Marconi, senza laurea

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 26/01/2017 - 18:22

SCUSAMI Enrico, Enrico MENTANA

manfredog

Ven, 27/01/2017 - 01:31

..quindi, anche se vi pare.. dalla politica nUn-esco..(purtroppo..) mg.

un_infiltrato

Ven, 27/01/2017 - 05:05

Con le stesse modalità con cui si è laureato il dottor Rutelli, potrebbe conseguire, almeno, la licenza d'isquola media superiore, il Ministro dell'Istruzione in carica, senatrice Fidelia Valeri.

apostata

Ven, 27/01/2017 - 09:27

@Bravo maggiulli! Tessiamo l’elogio dei senza laurea, dei senza licenza liceale, delle lauree brevi, degli analfabeti di andata e di ritorno che talvolta sono anch’essi geniali, dei candidati all’unesco con laurea cotta e mangiata. Affidiamo la salute a paramedici, a omeopatici, il nostro futuro ai chiromanti che imperversano sulle reti rai. Facciamo costruire ponti e grattaceli a gente che nulla sappia d’ingegneria. Celebriamo gli incantatori di serpenti, l’incultura che annichilisce il paese, affidiamo il governo alle suggestioni di guitti semianalfabeti. Non mi spingerei comunque fino ad esaltare fo anche se in regola con la mancanza di titoli di studio.

Holmert

Ven, 27/01/2017 - 12:22

@Elkid, lei dimentica una legge ben precisa ,oltre ai ghirigori come farebbe una quaglia in amore, il rapporto tra domanda ed offerta. Va da sé che quando il prodotto è abbondante e la domanda è scarsa molta "merce" resta in magazzino. Ed in Italia non facendosi più la selezione come si faceva prima del sinistro '68, molta merce resta in magazzino ,con la sua (del laureato)"conditio sine qua non" come dice lei. Ripeto,dove passa la sinistra con le sue riforme, non cresce più l'erba. E' come Attila, il capo degli Unni.

Holmert

Ven, 27/01/2017 - 12:33

Caro Maggiulli, un esercito che vanta eroi,non ha vinto mai una guerra. Così dicasi di "geni",pochi, nell'insieme di una popolazione di milioni di abitanti. D'Annunzio,non aveva laurea, Verdi non aveva diploma di conservatorio, Montale nobel era ragioniere, Quasimodo era perito, Mussolini era maestro,Stalin era un peracottaro ma grande tiranno, Hitler e tanti altri nel mondo.....Embé,ci sono geni del bene senza laurea e geni perversi senza laurea. Poi a fronte di tutto ci sono le raccomandazioni.Lei pensa,laurea o non laurea, che in Italia ci sia un concorso pubblico senza spinte nel deretano? Lei crede che vinca il migliore?

Ritratto di hernando45

hernando45

Ven, 27/01/2017 - 13:16

RIPROVO!!!Bravo Liberta 18e02 di ieri. Cosi abbiamo scoperto che Elpirl è anche mendace nei numeri che SPROLOQUIA!!! GRAZIE.

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 27/01/2017 - 13:21

Ah, la mettiamo giù nella polemica! L'altro ieri, in questa 'casa' web è andato 'in onda' un articolo firmato BERNANOS, subito spazzato via, fatto sparire dopo un'ora. Io ho fatto in tempo a farmi pubblicare l'unico intervento, sparito anch'esso. Eccolo: Sacrosanto dovere di un nobile cristiano, questo, compiuto di pancia, dall'amatissimo Bernanos. Ma, l'evoluzione contempla una fisiologia spartana, che per salvare 'LO SPIRITO' deve saccheggiare le 'vili ragioni'. A ciascuno il suo. -riproduzione riservata- 9,42 - 25.1.2017 - 13,21 - 27.1.2017

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Ven, 27/01/2017 - 14:22

Georges Bernanos: "Prima lo spirito e poi l'economia" Un articolo del 1942 del grande scrittore cattolico sulle virtù dell'anima minacciate da una società in balia dell'avidità --- QUESTO il titolo del lunghissimo articolo, che esaltava i valori dello Spirito in contrapposizione a quelli venali. In soldoni, le virtù innate dell'uomo hanno più valore di quelle accademiche. Ed io eccepivo che 'a ciascuno il suo' valgono entrambe le opzioni. Impossibile gli uni senza gli altri. Poi, c'è il buono e il cattivo in ogni cosa. -r.r.- 14,21 - 27.1.2017

cgf

Ven, 27/01/2017 - 14:44

In Italia invece senza nemmeno aver finito il liceo diventi ministro dell'istruzione.

pasquinomaicontento

Ven, 27/01/2017 - 15:45

Nun c'è gnente da fà, come te metti, te metti male:c'hai 3 lauree? Hai pagato quarcuno p'ottenelle,ce n'hai er doppio? Ne hai corrotti deppiù... insomma, e quì aritornamo alla prima riga :-come te metti, te metti male. Io che nun c'ho Laure e ne Fracesche,che non ho finito manco le elementari perchè bisognava dasse da fà,quanno come tanti dicheno:-se stava mejo... parlo der 1936-37- tempi de saluti fascisti e d'Abissinia, sto divagando, aripìjo er discorso de Rutelli, quanno c'era lui,Roma era pulita,pure le borgate erano 'n'artra cosa,fu rieletto pe''n'artri 4 anni, proprio perchè Roma nun era stata mai cosi pulita e so' sicuro che nun ce vorebbe tanto pe' falla ridiventà com'era...basta volello.

pagano2010

Ven, 27/01/2017 - 16:26

che laurea ragazzi.... Pianificazione e progettazione del paesaggio e dell'ambiente... ormai è chiaro del perché questo paese è finito male

pagano2010

Ven, 27/01/2017 - 16:33

@cgf... non lo faccia sapere a quel tale che risponde per ElKid potrebbe essere colto da colpo apoplettico. Ahimè la (s)cultura di sinistra produce mandrie di pirla

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/01/2017 - 21:50

@Elkid - mi ha impedito il fatto di non essere comunista. Tu invece sei sulla buona strada. I furboni come te vengono assunti subito dai cialtroni di sinistra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 27/01/2017 - 21:52

@Elkid ore 14:58 - Io non ho cambiato tessere di partito come il tuo amico in questione passando da democrazia proletaria, a radicale, a comunista a finto democratico, a centrista, a Ulivo, a PD e quant'altro. Non avevo il padre architetto che mi poteva mantenere, quindi invece di frequentare i centri sociali ed andare in piazza a protestare dovevo andare a lavorare nelle parentesi di studio. Terzo, mi avrebbe fatto schifo farmi mantenere prima dai genitori, poi dallo Stato per non combinare niente. Ecco perchè non l'ho fatto. Poi per fare come voi di sinistra, questo mi ripugna ancora di più.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 27/01/2017 - 22:41

Pure lui senza laurea. Ah, ma allora é un vizio.

Abit

Sab, 28/01/2017 - 10:00

Per Oldpeterjazz: Il suo commento mi pare del tutto fuori fase: si puo essere "bocciati" anche da un assistente (in gamba) piu giovane di 35 anni. Il Rutelli si presenterebbe alla candidatura con una laurea, credo breve, ma non è questo il problema. Il problema è che il Rutelli non è persona di ampia cultura classica o filosofica. E' un "politico" come tanti altri.... Chiaro che, essendo italiano, farebbe piacere averlo alla testa dell'UNESCO; tuttavia non credo che ce la possa fare. Certo è che la Palombelli alla vituperata (dal marito) Mediaset (del Berlusconi), e il Rutelli all'UNESCO...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 28/01/2017 - 10:33

@Elkid - io una carriera simile mi sarei vergognato di farla. Di capacità non ne vedo nè in lui nè in te. In quanto a tare, potrei averle, ma io mi sono laureato in ingegneria a 25 anni a quei tempi, e non è da tutti. Prima di parlare delel tare degli altri, guarda le tue, che in quanto ai commenti qui sopra, se non sbaglio, dicono che ce ne sono molte.

Linucs

Sab, 28/01/2017 - 17:33

Vai a fare un lavoro vero invece del pupazzo mondialista.

ceppo

Dom, 29/01/2017 - 11:36

la laurea alla veneranda età dei 62 dovrebbe essere orgoglio a livello personale e non da rottamati disoccupati con tanto di vitalizio per occupare una poltrona che non gli compete

maurizio50

Dom, 29/01/2017 - 12:42

Sicuramente la Presidenta (che proviene dal carrozzone ONU), avrà messo una buona parola anche all'UNESCO, che è un altro carrozzone ONU!!!!!