Salvini: "La Fornero? Lasciarla a pane e acqua"

Il leader della Lega contro l'ex ministro del lavoro. Poi la promessa: "Se qualcuno dimostra che ho preso un euro, un rublo un dollaro, da Putin, mi dimetto"

Parole di fuoco del leader della Lega Matteo Salvini contro l'ex ministro del Lavoro Elsa Fornero a La Zanzara su Radio 24. "Se la incontrassi? Non fatemi dire niente. Ma sono un non violento e vorrei che si pentisse per la legge maledetta che ha fatto. La lascerei a pane e acqua, senza stipendio e senza pensione". Poi il leader della Lega parla del film del momento Quo vado?: "Finalmente ho visto il film di Checco Zalone. Sputtana le finte riforme del governo Renzi meglio di quanto avrei saputo fare io. Zalone dipendente della provincia - dice Salvini - poi lo trasferiscono, la provincia cambia nome, poi torna a essere provincia. Cambiare tutto per non cambiare niente".

Infine, ovviamente, un riferimento alla cronaca di questi giorni: le presunte donazioni russe al Carroccio: "Vi faccio un giuramento. Se qualcuno dimostra che ho preso un euro, un rublo un dollaro, da Putin, mi dimetto da segretario della Lega. I soldi potrebbero farmi comodo - dice ancora Salvini - ma secondo me questi servizi segreti americani non esistono. Quelli che hanno preso io soldi dalla Russia sono stati i compagni che tornavano con le valigie piene di rubli. Io al massimo sono tornato carico con Masha e Orso per mia figlia. Pagati con i miei soldi. C'era freddo e la Piazza Rossa era chiusa".