Salvini: "Le pensioni più alte? ​Taglio simbolo di equità"

Salvini intervistato a In Mezz'Ora di Lucia Annunziata di fatto apre alla prposta del M5s che vuole una sforbiciata agli assegni più alti

Matteo Salvini non chiude le porte ad un taglio sulle pensioni d'oro. Il vicepremier intervistato a In Mezz'Ora di Lucia Annunziata di fatto apre alla prposta del M5s che vuole una sforbiciata agli assegni più alti: "Il taglio delle pensioni d’oro e dei vitalizi sono simboli di giustizia ed equità sociale". Una frase che di fatto accende nuovamente il dibattito sui tagli alle pensioni. Negli ultimi giorni ha infatti fatto discutere la presa di posizione di Luigi Di Maio che ospite a Porta a Porta ha fatto sapere che le sforbiciate potrebbero arrivare anche al 40 per cento.

Un messaggio chiaro quello del ministro dello Sviluppo Economico che ha messo immediatamente in allarme migliaia di pensionati che temono una riduzione del rateo già a gennaio. Di fatto i tagli rigurderebbero i pensionati che sforano il tetto dei 90mila euro lordi l'anno con un assegno di fatto di 4500 euro lordi. Non è ancora chiaro se la sforbiciata prenderà il via con un contributo di solidarietà (voluto dalla Lega). Questo metodo potrebbe mettere al riparo il provvedimento da eventuali contestazioni da parte della Consulta. Bisognerà attendere però il testo finale per capire in che modo verranno ridotti gli assegni.

Commenti

agosvac

Dom, 09/12/2018 - 17:04

Stiamo attenti, molto attenti, a non confondere le pensioni d'oro con i vitalizi. Le prime hanno dietro una più che lauta contribuzione, i vitalizi sono una truffa organizzata da certi politici per fregare lo Stato. L'equità di cui parlano Salvini ed i 5 stelle è nient'altro che invidia. Io ho una pensione medio/bassa, perché i contributi da me versati all'INPS non mi hanno concesso una pensione maggiore. Ma non sono invidioso di chi prende più di me purché abbia versato i contributi necessari.

Ritratto di hernando45

hernando45

Dom, 09/12/2018 - 17:15

Mi meraviglio di Lei caro Grilli, che scrive di 90 mila €uro LORDI e poi di 4500 mese LORDI!!! 4500 mese lordi x13 mesi NON fa 90 Mila!! Se la matematica non e un'opinione!!! Saludos

asalvadore@gmail.com

Dom, 09/12/2018 - 17:25

La pensione una volta decisa ufficialmente e pagata regolarmente rappresenta un CONTRATTO che lo Stato non puo rompere a suo piacere compromettendo cosí la parola dello Stato in tutti i suoi contratti. NON É UN SEGRETO CHE IL SUCCESSO DELLA DEMOCRAZIA AMERICANA SI DEVE ANCHE IN PARTE CHE LA SUA COSTITUZIONE IMPEDISCE ALLO STATO DI ROMPERE QUALSIASI CONTRATTO. C'é di mezzo la reputazione dello stato italiano, Che siano inique é vero ma lo stato le approvó, il colpevole é lo stato e il suo sbaglio etico non puo essere modificato.

sparviero51

Dom, 09/12/2018 - 17:46

SE LO STATO SI ARROGA IL DIRITTO DI NON RISPETTARE UN CONTRATTO CON I CITTADINI (ES. PENSIONI ) I CITTADINI POTREBBERO FARE ALTRETTANTO CON LE TASSE . PAGO QUANDO VOGLIO ,COME VOGLIO ,QUANTO VOGLIO . E AFFANXULO IL DIRITTO !!!

DRAGONI

Dom, 09/12/2018 - 17:46

RICALCOLARE TUTTE LE PENSIONI SECONDO I CONTRIBUTI VERSATI INIZIANDO DA QUELLE DI IMPORTO PIU' ELEVATO.

ciruzzu

Dom, 09/12/2018 - 18:23

Cattiveria pura.Come fai ad affamare persone che per giorni hanno dedicato la loro vita al benessere degli Italiani??????M.Sentinelli euro 90.247 al mese.M.Gambaro euro51160m al mese.De Petris euro 50224 al mese.G.Fanellieuro 1669 al giorno.V.Gamberale euro 1595 al giorno.Ma vi rendete conto come faranno a tirare a campare?

carlottacharlie

Dom, 09/12/2018 - 18:30

Dove ti giri trovi le solite truffe a danno degli italiani: contributi non pagati dalla PA, dai sindacalisti, da parlamentari, dall'Inps ed ogni angolo, possibile di truffa. Di rimando si vedono le casse del paese vuote, quelle dell'Inps particolarmente, che paga coi nostri denari pensioni d'oro ai tanti che niente hanno versato, quelli elencati sopra che urlano al ladrocinio senza mettersi loro in prima linea. Si parla a vanvera quando si dice di voler rendere meno ladro questo paese, se lo si volesse davvero non si guarderebbe in faccia nessuno di quelli che han legiferato per rubare al prossimo. Ricordarsi che il prossimo sono quelli che prendono misere pensioni che han pagato assieme alle tasse sempre esose.

skywalker

Dom, 09/12/2018 - 18:35

Questa affermazione di Salvini rivela tutti i suoi limiti e preannuncia il suo fallimento e ritorno nell'oblio. Prima di tutto senza una modifica della Costituzione una nuova legge non puo' essere applicata retroattivamente, quindi i tagli verranno bocciati dalla Corte Costituzionale. Inoltre e' assolutamente immorale applicare un esproprio proletario a chi ha pagato i propri contributi, anche profumatamente, rispettando la legge.

fenix1655

Dom, 09/12/2018 - 18:49

Anche questo un vero favore fatto a lavoratori in nero ed evasori verso i quali anche questo governo non ha fatto nulla. Alla fine si vanno a colpire comunque oneste persone che nulla hanno fatto per nascondere il loro vero reddito allo stato e che hanno sempre pagato tasse, contributi senza inventarsi sotterfugi per gabbare lo Stato. La solita Italia in cui trionfano sempre furbi, disonesti, mafiosi e criminali. Come al solito governi deboli con i forti e forti con i deboli.

nopolcorrect

Dom, 09/12/2018 - 19:17

Questa sparata del 25% o del 40% fa il paio con la sparata dei sei (6) milioni di tessere stampate dalle poste. Giggino Di Maio, lo stesso del Mississippi Navigator e delle tasse proposte sui motori diesel e smentite precipitosamente il giorno dopo, cerca disperatamente di rincuorare i suoi elettori che calano di settimana in settimana nei sondaggi. Salvini è il dominus dell'attuale Governo e non può permettersi di alienarsi una gran parte degli elettori benestanti del Nord, quindi i numeri verranno rivisti molto al ribasso.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 09/12/2018 - 19:44

Giust otagliare quelle altissime, hann ogià guadagnato troppo nelal loro vita. E poi senza contributi corrispondenti versati,...non se ne parla neppure.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 09/12/2018 - 19:44

Giusto tagliare quelle altissime, hanno già guadagnato troppo nella loro vita. E poi senza contributi corrispondenti versati,...non se ne parla neppure.

Ritratto di niki 75

niki 75

Dom, 09/12/2018 - 19:51

Comunque vadano le cose, si agisce sempre senza criterio, ignorando ogni forma di equità sociale. Infatti un pensionato MONOREDDITO che ha a carico la moglie e, a causa della forte disoccupazione giovanile, anche un figlio, viene colpito senza tenere conto della sua particolare situazione. In una famiglia. con moglie e marito entrambi pensionati , con una pensione di EURO 90.000,00 lordi ciascuno, non si effettuerà nessun taglio. Questa non è una possibilità teorica ma ci saranno tanti autentici casi pratici. Vi sembra giustizia sociale ???????

buonaparte

Dom, 09/12/2018 - 19:53

nei decenni i governi in italia hanno fatto vergognose leggi sulle pensioni per favorire questo o quello e mandando in pensione gente a 31 anni di età o altri con pensioni di 500.000 euro l'anno o chi ha potuto accumulare nel pubblico o con incarichi pubblici piu pensioni contemporaneamente arrivando a 25.999 euro al mese e ecc. VANNO TUTTE RICALCOLATE PERCHE' NON ESISTE AL MONDO UN PAESE CON QUESTE PENSIONI E DISEGUAGLIANZE .SALVINI PENSACI TUTTI

stefano_

Dom, 09/12/2018 - 21:09

Parte 1 "il taglio delle pensioni simbolo di equità"! Quanto a menzogne e demagogia, quest'altro imbroglione di salvini se la batte con quello di pomigliano! IL taglio dei vitalizi ha aperto la strada al taglio delle cosiddette "pensioni d'oro" (peraltro con l'asticella abbassata dai 5000 € ante elezioni ai 4500€ post elezioni), il taglio delle "pensioni d'oro" aprirà la strada al taglio di tutte le altre pensioni che ancora usufruiscono del "retributivo" perché è ovvio (meno che per i fans fanatici e gli ottusi...2 categorie che spesso coincidono) che se la corte costituzionale farà passare il principio dei tagli retroattivi (cioè i tagli a chi comunque è andato in pensione secondo i principi e le leggi vigenti al momento del pensionamento) ai cosiddetti "pensionati d'oro", gli stessi tagli poi potranno essere applicati anche a chi non è affatto un "pensionato d'oro"...

stefano_

Dom, 09/12/2018 - 21:10

Parte 2 le sentenze della corte faranno giurisprudenza e saranno applicabili anche a quanti formalmente oggi non cadono sotto la scure dei demagoghi alla di maio e salvini. Tutto questo gli imbroglioni a 5s o della lega non lo dicono per nascondere le loro porcate contrabbandate per "atti di equità"!

stefano_

Dom, 09/12/2018 - 21:14

parte 3 pretendere, come fanno gli sciacalli del 5s o della lega ma anche qualcuno qui sopra, che debbano essere tagliate le pensioni quando non sono perfettamente corrispondenti ai contributi versati è solo una porcata degna di vandali perché tutti quanti i pensionati che sono andati in pensione col "retributivo" praticamente non hanno pensioni perfettamente allineate ai contributi versati ...ma queste erano le regole di allora e chi pretende di cancellarle è un opportunista, un invidioso e giuridicamente parlando è solo un vandalo che fa il gioco di chi vuole segare le gambe a tutti o quasi i pensionati.

Dordolio

Dom, 09/12/2018 - 22:01

Ehi Stefano_ .... guarda che si sta parlando solo di PENSIONI SCANDALOSAMENTE ALTE a cui non corrispondevano adeguati contributi. Che si voglia attaccare il retributivo in quanto tale è un film che viene proiettato solo nella tua testa. Quanto poi agli strilli pomposi di chi parla di "contratto stipulato dal governo in altri tempi coi pensionati e da rispettare".... Ma la Fornero c'era riuscita a fregarli i pensionati. Alla grande. E nessuno ha fiatato, meno gli interessati. E di loro sembra interessarsi solo QUESTO di governi. Com'è allora questa storia?

buonaparte

Dom, 09/12/2018 - 22:32

bravo dordolio. stefano segue troppo la propaganda del pd e soci. ci sarà una soglia sotto alla quale le pensioni anche se non corrispondono ai contributi non verranno toccate . ma la soglia sarà quella della media europea visto che piace l'europa . INFORMATEVI COME SONO LE PENSIONI IN GERMANIA E POI NE RIPARLIAMO. IN ITALIA E' UNA VERGOGNA .. I CONTRIBUTI DELLE SUPER PENSIONI DI STATO SONO STATI VERSATI CON I SOLDI DEI CONTRIBUENTI CON DECISIONI E REGOLAMENTI CHE ERANO ANTICOSTITUZIONALE ED ALLORA LA CORTE DEI CONTI E ECC NON INTERVENNE . FORSE PERCHE' LE LORO STESSE PENSIONI SONO ANTICOSTITUZIONALI ?

rokko

Dom, 09/12/2018 - 22:47

ciruzzu, ma hai idea di quanti contributi ha versato Sentinelli?

Popi46

Lun, 10/12/2018 - 06:36

Io credo che prendendo in considerazione l’ammontare esatto delle risorse provenienti dal taglio alle pensioni d’oro da ridistribuire ai 6 milioni di poveri dichiarati,a ciascuno di essi arriverebbero in tasca di fatto pochi spiccioli. Ergo, mi sembra alla fine una discussione di lana caprina, volta a distrarre l’attenzione dal fatto che gli attuali governanti non sanno da dove cominciare per far ripartire l’araba fenice della crescita....

stefano_

Mar, 11/12/2018 - 19:27

x Dordolio parte 1 di 2 Lei è molto a digiuno delle regole elementari del diritto! Le leggi non distinguono tra "pensionati privilegiati e non privilegiati" perciò se la corte costituzionale dovesse respingere i ricorsi che sicuramente sono stati presentati o lo saranno da parte dei cosiddetti "pensionati d'oro" che si vedranno tagliate le loro pensioni, lo stesso principio che a lei fa tanto schifo (quello di non applicare retroattivamente le norme ai rapporti giuridici già "conclusi") sarà applicabile anche a quelli che non sono "pensionati d'oro".

stefano_

Mar, 11/12/2018 - 19:39

x Dordolio parte 2 di 2 Quanto alla legge fornero anch'essa, per quanto schifosa, non è stata certo applicata a quelli già in pensione...o forse lei pretenderebbe addirittura che i pensionati ritornino a lavorare per essere andati in pensione prima di aver raggiunto i limiti di età pretesi dalla fornero? Il guaio è che a voi grillini o simili la retroattività è da rifiutare quando non vi fa comodo ma da imporre quando invece vi fa comodo.

stefano_

Mar, 11/12/2018 - 19:49

x Bonaparte parte 1 di 2 quelli come lei citano la germania solo quando gli fa comodo! Se invece non vi fa comodo allora giù a sputare contro i crucchi! A me non frega niente della germania e di come sono le loro pensioni e comunque non credo proprio che facciano porcate tipo quelle che si apprestano a fare i suoi amici dei 5s o della lega. Tu non mi puoi mandare in pensione con una legge e poi svegliarti una mattina e dirmi che non ti sta più bene e, quindi, pretendi di tagliarmi la pensione! è chiaro il concetto? l'ho esposto in maniera semplice in modo che quelli col suo stesso cervello siano in grado di capire?

stefano_

Mar, 11/12/2018 - 19:50

x Bonaparte parte 2 di 2 A proposito, lei lo ha fatto il servizio militare gratuito per 2 anni o quasi come l'ho fatto io a suo tempo? se come immagino non l'ha fatto perché ha usufruito di una legge che non lo rendeva più obbligatorio, che ne direbbe se ora, retroattivamente, le imponessero di farlo? sono sicuro che in questo caso griderebbe contro la "retroattività" di una norma del genere.